Jump to content
  • Sign Up

Disponibile Pro Cycling Manager 2021

Pro Cycling Manager 2021 e Tour de France 2021sono finalmente disponibili
Leggi di più

Hai già scoperto i nostri tutorial?

Come sottoscrivo una mod su Steam? Come modifico un database? Come posso creare una maglia personalizzata? Per queste ed altre domande visita la nostra sezione tutorial!
Tutorial

Seguici su Discord

Unisciti al server Discord di PCM Italia per rimanere sempre in contatto con noi, parlare di ciclismo e vivere un'esperienza multiplayer ottimale
Unisciti al server

PCM Italia è su Tapatalk

Scarica Tapatalk gratuitamente sul tuo smartphone per consultare in maniera facile e veloce PCM Italia anche da mobile!
Leggi di più

La nostra RECENSIONE di Pro Cycling Manager 2020

Leggi e guarda la nostra recensione di Pro Cycling Manager 2020, a cura di BubbaDJ
Leggi di più

103° Tour De France


Recommended Posts

  • Replies 280
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Tappa 9-10-11-12 (dal 10 al 14 Luglio 2016)

Altimetrie:

CARTE.jpg

Profile

Mountain passes & hills 1

----------------------------------RIPOSO-----------------------------------------------------------------------

CARTE.jpg

Profile

CARTE.jpg

Profile

CARTE.jpg

Profile

Mountain passes & hills 1

Edited by novaranelcuore
Link to comment
Share on other sites

  Startlist:

AG2R LA MONDIALE
BAKELANTS Jan
BARDET Romain
CHEREL Mikaël
GAUTIER Cyril
GOUGEARD Alexis
POZZOVIVO Domenico 
VUILLERMOZ Alexis 

ASTANA
ARU Fabio 
CATALDO Dario
FUGLSANG Jakob
GRIVKO Andriy
KANGERT Tanel 
LUTSENKO Alexey 
NIBALI Vincenzo
ROSA Diego
TIRALONGO Diego
 
BMC
CARUSO Damiano
DENNIS Rohan
PORTE Richie 
VAN GARDEREN Tejay 
 
BORA - ARGON 18 (Formazione ufficiale)
ARCHBOLD Shane
BARTA Jan
BENEDETTI Cesare
BENNETT Sam
BUCHMANN Emanuel
HUZARSKI Bartosz
KONRAD Patrick
SCHILLINGER Andreas
VOSS Paul
 
CANNONDALE
ROLLAND Pierre 
TALANSKY Andrew
 
COFIDIS
BOUHANNI Nacer
 
DIMENSION DATA
BOASSON HAGEN Edvald
CAVENDISH Mark
CUMMINGS Stephen
RENSHAW Mark 
 
DIRECT ENERGIE (Preselezione ufficiale)
CHAVANEL Sylvain 
COQUARD Bryan
DUCHESNE Antoine
VOECKLER Thomas
SICARD Romain
GENE Yohan
HUREL Tony
JEANDESBOZ Fabrice
NAULLEAU Bryan
PETIT Adrien
QUEMENEUR Perrig
TULIK Angelo
 
ETIXX - QUICKSTEP
KITTEL Marcel 
MARTIN Daniel 
MARTIN Tony
STYBAR Zdenek
 
FDJ
BONNET William 
LADAGNOUS Mathieu
MORABITO Steve
PINOT Thibaut 
REICHENBACH Sebastien
ROUX Anthony 
ROY Jeremy
VICHOT Arthur
 
FORTUNEO - VITAL CONCEPT 
SEPÚLVEDA Eduardo
SØRENSEN Chris Anker
VACHON Florian
DELAPLACE Anthony
 
GIANT - ALPECIN 
BARGUIL Warren
DEGENKOLB John
GESCHKE Simon
 
IAM CYCLING 
FRANK Matthias
PANTANO Jarlison
 
LAMPRE - MERIDA 
MEINTJES Louis
RUI COSTA Alberto
 
LOTTO SOUDAL 
GALLOPIN Tony 
GREIPEL André
HANSEN Adam 
 
MOVISTAR  (Preselezione ufficiale)
CASTROVIEJO Jonathan
IZAGIRRE Ion
QUINTANA Nairo
VALVERDE Alejandro 
OLIVEIRA Nelson
VENTOSO Francisco
MORENO Daniel
ANACONA Winner
HERRADA Jesús
IZAGIRRE Gorka 
DOWSETT Alex
ERVITI Imanol
 
ORICA GREENEDGE
MATTHEWS Michael
YATES Adam 
 
TEAM KATUSHA 
GUARNIERI Jacopo
KRISTOFF Alexander
RODRIGUEZ Joaquim 
 
TEAM LOTTONL - JUMBO 
KELDERMAN Wilco
 
TEAM SKY 
FROOME Chris 
KONIG Leopold
KWIATKOWSKI Michal
POELS Wouter
STANNARD Ian
THOMAS Geraint 
 
TINKOFF
BENNATI Daniele
CONTADOR Alberto
KREUZIGER Roman 
SAGAN Peter
TOSATTO Matteo
 
TREK - SEGAFREDO 
MOLLEMA Bauke
Link to comment
Share on other sites

si comincia! fra una quarantina di minuti Tinkov ufficializza i suoi 9: per quanto possano portare Kreuziger, Majka, Valgren, Trofimov e non so chi altro (oltre ovviamente a Sagan, che correrà per sé), secondo me la Tinkoff come squadra è un gradino sotto a Movistar e Astana e due bei gradini sotto Sky. Contador ci dovrà mettere del suo!

Link to comment
Share on other sites

  • Admininistrators
18 minuti fa, smec-easyjet dice:

Credo che la Rai in confronto a questo sito sia imparziale è filo spagnola

Link to comment
Share on other sites

La Rai al limite può essere anti britannica, visto che al più le punzecchiature sono rivolte a Froome :P

Ma secondo voi Nibali corre per davvero per la classifica? Io non credo, almeno per ragioni di team, ed è un peccato per le prospettive del ciclismo in generale che il vincitore del Giro al 90% rinunci a priori al Tour oppure ci vada con obiettivi secondari. Questo al di là delle potenziali possibilità di Nibali, che potrebbero stare anche sotto lo zero, ma per riaprire il discorso sulle doppietteo almeno sulla possibilità di doppiare decentemente Giro e Tour

Link to comment
Share on other sites

  • Admininistrators

Io non credo minimamente ad un Nibali gregario di Aru per il semplice fatto che i due non si possono vedere.

Credo provi seriamente la doppietta a fari più spenti di Contador. In fondo l'Astana può far classifica con due uomini quando se ne trova uno come ha dimostrato il giro di Landa. Che poi Nibali possa vincere solo se cadono Froome, Contador, Quintana, Aru, Pinot, Valverde e Bardet è un altro paio di maniche, ma diciamo che il ragazzo ha una altissima considerazione di se stesso 

Link to comment
Share on other sites

33 minuti fa, emmea90 dice:

Io non credo minimamente ad un Nibali gregario di Aru per il semplice fatto che i due non si possono vedere.

Credo provi seriamente la doppietta a fari più spenti di Contador. In fondo l'Astana può far classifica con due uomini quando se ne trova uno come ha dimostrato il giro di Landa. Che poi Nibali possa vincere solo se cadono Froome, Contador, Quintana, Aru, Pinot, Valverde e Bardet è un altro paio di maniche, ma diciamo che il ragazzo ha una altissima considerazione di se stesso 

Mi verrebbe da dire "rischiano di fare la fine di valverde e quintana lo scorso anno" ma non ce li vedo proprio Nibali e Aru terzo e secondo in classifica :D A mio avviso l'unica possibilità di vedere Nibali nelle posizioni che contano è quella di beccare la fuga giusta o un attacco da lontano dopo aver preso minuti sulle prime salite. Aru potenzialmente potrebbe essere a livello di Quintana, c'è da sperare che davvero le non brillanti prestazioni pre-tour fossero tutte previste da programma.

Link to comment
Share on other sites

12 ore fa, emmea90 dice:

Io non credo minimamente ad un Nibali gregario di Aru per il semplice fatto che i due non si possono vedere.

Credo provi seriamente la doppietta a fari più spenti di Contador. In fondo l'Astana può far classifica con due uomini quando se ne trova uno come ha dimostrato il giro di Landa. Che poi Nibali possa vincere solo se cadono Froome, Contador, Quintana, Aru, Pinot, Valverde e Bardet è un altro paio di maniche, ma diciamo che il ragazzo ha una altissima considerazione di se stesso 

Ovvio che, non essendo lo sport professionistico una puntata di Holly e Benji, se Nibali correrà per sé sarà unicamente per ambizione personale, certo non per cosucce personali con Aru. In altre parole, se semplicemente Nibali non volesse mettersi al servizio di Aru starebbe a casa, non credo proprio che si schierebbe al via di un TdF, con tutte le ricadute sul prosieguo della stagione, solo per infastidire il compagno.

Fatta questa distinzione, meno male che ha un'altissima considerazione di sé stesso, è fondamentale per uno sportivo investire su sé stesso anche contro ogni reale evidenza, è forse l'unico mestiere in cui ci si può permettere di ignorare completamente la realtà senza conseguenze (salvo quella di fallire un obiettivo personale).

12 ore fa, MattHorse dice:

Mi verrebbe da dire "rischiano di fare la fine di valverde e quintana lo scorso anno" ma non ce li vedo proprio Nibali e Aru terzo e secondo in classifica :D A mio avviso l'unica possibilità di vedere Nibali nelle posizioni che contano è quella di beccare la fuga giusta o un attacco da lontano dopo aver preso minuti sulle prime salite. Aru potenzialmente potrebbe essere a livello di Quintana, c'è da sperare che davvero le non brillanti prestazioni pre-tour fossero tutte previste da programma.

Non rischiano di fare Valverde e Quintana perché in seno alla propria squadra sicuramente Nibali non è un'istituzione come il murciano, è già arrivato sul podio del Tour e si appresta ad accasarsi altrove, mentre Aru ha ben altro carattere rispetto a Quintana.

A proposito di questo se Aru, con la determinazione che si ritrova, sarà a livello di Quintana come gambe il Tour è già assegnato: sarebbe straordinario vedere un altro italiano in maglia gialla dopo appena 2 anni, ma sinceramente ho qualche dubbio sul fatto che il sardo abbia raggiunto quel livello.

Link to comment
Share on other sites

  • Admininistrators
1 ora fa, ian dice:

A proposito di questo se Aru, con la determinazione che si ritrova, sarà a livello di Quintana come gambe il Tour è già assegnato: sarebbe straordinario vedere un altro italiano in maglia gialla dopo appena 2 anni, ma sinceramente ho qualche dubbio sul fatto che il sardo abbia raggiunto quel livello.

Io vorrei capire perché Quintana passa per il Bahamontes del Tour quando corre una tappa forte l'anno, forse due. Non bisogna dimenticare anche il Quintana di Arette lo scorso Tour. 

Rispetto allo scorso tour, stavolta, il primo massiccio è più "leggero" e il secondo molto più "pesante". Una tattica alla Froome/Sky, ovvero chiudo subito i discorsi e poi gestisco il calo di forma, potrebbe non bastare.

Link to comment
Share on other sites

Il discorso è che Quintana potrebbe osare qualcosina in più, o almeno avrebbe dovuto farlo soprattutto lo scorso anno. Il fatto che faccia una sola tappa forte, e che arrivi a poco più di 1' da Froome, da ancora più credito a chi crede che dovrebbe muoversi prima. Parliamoci chiaramente, lo scorso anno, con i problemi di Contador e Nibali, peggio di secondo non avrebbe potuto fare ed era quindi logico aspettarsi più bagarre dal colombiano soprattutto vista la forma in calo di Froome.

Per quanto riguarda Nibali, beh, lo scorso anno non ci è riuscito Contador, non credo possa farlo il siciliano che ha comunque un altro capitano in squadra a differenza dello spagnolo. Poi ha dichiarato che punta alle olimpiadi, potrebbe soffrire nei primi 10 giorni del Tour ed il primo trittico non lascia scampo.

Link to comment
Share on other sites

1 ora fa, emmea90 dice:

Io vorrei capire perché Quintana passa per il Bahamontes del Tour quando corre una tappa forte l'anno, forse due. Non bisogna dimenticare anche il Quintana di Arette lo scorso Tour. 

Nel senso che non bisogna dimenticare che ha preso solo un minuto mentre gli altri hanno perso anche le mutande? Se però nelle ultime 2 tappe ha guadagnato 2 minuti su Froome e di più ancora sul resto del mondo mi risulta difficile dire che in salita non sia stato il più forte di tutti allo scorso Tour (nonostante l'attendismo palesato in più occasioni).

Semmai al contrario il discorso di andare fortissimo una tappa, massimo due in ogni Tour è applicabile a Froome, che ha vissuto 3 sole giornate di assoluta imbattibilità in montagna nella sua vita, le 2 nel 2013 (Ax3 Domaines e Ventoux) e quella pirenaica del 2015.

Link to comment
Share on other sites

Non credo proprio che l'anno scorso controllasse, se è vero che nel finale della tappa di Pra Loup aveva perso 10 anni di vita tentando invano di scrollarsi di dosso Quintana con uno scatto e altri 10 per non lasciare nemmeno un secondo al colombiano una volta che quest'ultimo aveva risposto. Tantomeno controllava nei giorni successivi, con un vantaggio inferiore a disposizione (quanto ci vuole a perdere un minuto se hai un problema alla bici o se un cretino ti fa cadere? possibilità assolutamente non remote)

Da un punto di vista strettamente cronometrico al Tour 2015 Quintana è stato più veloce nelle tappe di montagna, e dato che il distacco tra i due non è mai stato di 5 minuti in classifica generale non è possibile presumere che la condotta di Froome sia mai stata condizionata dalla classifica.

Presumere che Froome controllasse è come quello che prende botte da uno e dice di averlo riempito di testate contro i pugni chiusi o le punte delle scarpe :P

Link to comment
Share on other sites

penso fosse palese il fatto che Froome fosse in grave difficoltà sulle Alpi. Ergo il fatto di controllare non lo capisco...ha avuto fortuna che Quintana ha attaccato quanto un Zubeldia qualunque e ha tenuto un minutino di vantaggio...avesse avuto un po più di palle avrebbe potuto ribaltare il Tour

Link to comment
Share on other sites