Jump to content
  • Sign Up

smec-easyjet

Historical User
  • Posts

    11,142
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    132

smec-easyjet last won the day on July 16

smec-easyjet had the most liked content!

2 Followers

About smec-easyjet

  • Birthday 05/30/1985

Profile Information

  • Gender
    Male
  • Location
    Genova

Contact Methods

  • ICQ
    0
  • Website URL
    http://www.cycling-manager.it/forum/index.php?showtopic=12089&st=0&p=485766&#entry485766

Recent Profile Visitors

9,150 profile views

smec-easyjet's Achievements

Rookie

Rookie (2/14)

  • Dedicated Rare
  • Very Popular Rare
  • First Post Rare
  • Collaborator Rare
  • Posting Machine Rare

Recent Badges

442

Reputation

  1. Wiggins-Molteni, tre corridori rinunciano in extremis: al loro posto Vaughan e Gahemba Cambi dell'ultim'ora nel roster con cui la Molteni-Wiggins affronterà la sua prima stagione a livello Continental: rispetto alla rosa di 19 corridori annunciata nei giorni scorsi, infatti, non faranno parte del team Greg Pardew, Alexis Quinteros ed Emanuel Mugisha. «Per Quinteros e Mugisha si è trattato di un problema burocratico, non essendo arrivati per tempo i documenti necessari a registrarli nel Regno Unito come lavoratori extracomunitari. Pardew, invece, ha preferito fare un passo indietro e completare gli studi, prima di dedicarsi anima e corpo al professionismo: le nostre porte, comunque, restano aperte per tutti e tre questi ragazzi, che continueremo nelle categorie giovanili in cui saranno impegnati», la spiegazione di Bradley Wiggins, che si è anche detto molto dispiaciuto. Per colmare il vuoto lasciato in squadra da queste tre defezioni, il team ha così annunciato due nuovi innesti: in sostituzione di Pardew, un altro giovane britannico dotato di spunto veloce, il 21enne Jacob Vaughan (foto in alto), già campione nazionale Juniores nel 2016, categoria per la quale, due anni più tardi, ha militato nella formazione giovanile della Lotto Soudal; mentre il ruandese Mugisha sarà sostituito dal connazionale Bernabe Gahemba. Nessun sostituto, invece, per il colombiano Quinteros. Ed ecco dunque la rosa definitiva del team Molteni-Wiggins, che affronterà la stagione 2021 forte di 18 corridori: p.s.: il motivo della sostituzione è in realtà un altro: quando avevo costruito la rosa l'avevo fatto spulciando un database diverso da quello su cui ho lanciato ora la carriera vera e propria, e soprattutto ad essere diverso è il savegame: in sostanza Pardew e il minore dei Mugisha erano dei regen che quindi non potevano essere replicati in una nuova partita, mentre Quinteros nel frattempo deve essere stato eliminato dal db
  2. db pronto e in installazione! compatibilmente col lavoro, a breve si inizia con la Vuelta al Táchira!
  3. pare che il db sarà pronto entro il prossimo weekend... manca poco!
  4. Wiggins-Molteni, la squadra è fatta: un fratello d'arte e due cugini per chiudere il roster Per completare il roster con il quale affronterà la sua prima, storica stagione, la Molteni-Wiggins si affida agli affetti familiari, ingaggiando un fratello d'arte e due cugini: il primo è il britannico Leo Hayter (foto sopra), fratello minore di quell'Ethan in forza alla Ineos già in evidenza tra i professionisti con il successo al Giro dell'Appennino dello scorso anno. I cugini sono i ruandesi Mugisha: Samuel (foto sotto), 23 anni, ha vinto il Tour of Rwanda nel 2018 e militato due stagioni nella formazione Development del Team Qhubeka; Emanuel è il suo minutissimo cugino: appena 48 kg di peso a 161 cm di altezza, fisico da scalatore, per non dire da fantino. E così, con questi ulteriori tre innesti, la rosa definitiva a disposizione di Bradley Wiggins conta i seguenti 19 corridori in rappresentanza di 8 diverse nazionalità: Adrián Bustamante (Col), Simon Carr (Gbr), Jonathan Dibben (Gbr), Iuri Filosi (Ita), Thomas Gloag (Gbr), Wilson Haro (Ecu), Leo Hayter (Gbr), Asbjørn Hellemose (Dan), Eli Iserbyt (Bel), Adam Lewis (Gbr), Santiago Montenegro (Ecu), Emanuel Mugisha (Rua), Samuel Mugisha (Rua), Greg Pardew (Gbr), Jesús David Peña (Col), Luke Plapp (Aus), Benjamin Quinteros (Col), Ben Turner (Gbr), Ryan Watkins (Gbr). «Saremo una squadra globetrotter, con un calendario corse che, compatibilmente con le limitazioni agli spostamenti imposte dalla pandemia, si articolerà nei cinque continenti. Per questo - rivela Bradley Wiggins - abbiamo deciso di aprire anche a ragazzi sudamericani ed africani, il che permetterà a loro di maturare un'importante esperienza internazionale e, a noi, di allargare la nostra fanbase». Corsa d'esordio per la Molteni-Wiggins sarà la Vuelta al Táchira, in Venezuela, in programma dal 17 al 24 gennaio.
  5. Va beh Van der Poel vince giusto le corse minori!
  6. Wiggins-Molteni, arrivano i sudamericani! Infornata di corridori sudamericani per il team Molteni-Wiggins, sempre più vicino all'inizio della propria avventura: si tratta dei colombiani Adrián Bustamante, Benjamin Quinteros e Jesús David Peña e degli ecuadoriani Santiago Montenegro e Wilson Haro. Iniziamo la presentazione proprio da questi ultimi. Santiago Montenegro, 23 anni da compiere a maggio, si è imposto all'attenzione degli addetti ai lavori alla Vuelta a Ecuador dello scorso novembre (foto in alto), nella quale ha vinto la classifica generale per appena 4" di vantaggio su Joel Burbano ma dopo avere raccolto ben quattro secondi posti di tappa su un totale di sei frazioni. Si tratta di uno scalatore i cui margini di crescita, a dispetto di un'età già abbastanza matura, potrebbero essere però ignoti, non avendo mai corso in europa. Il suo connazionale Wilson Haro (foto sopra), invece, i 23 anni li ha appena compiuti, essendo nato il 5 gennaio, e all'ultima Vuelta a Ecuador era stato nono. Nel 2019 si era invece imposto alla Vuelta a Miranda - corsa nella quale lo stesso Montenegro era stato quinto - ed era stato sesto alla Vuelta a Venezuela, ventesimo al Tour de l'Avenir. Passiamo ora ai corridori colombiani, iniziando da quello probabilmente più interessante dell'intero lotto: Jesús David Peña (foto sopra), 21 anni da compiere e un grande potenziale in salita. Vanta già due partecipazioni al Giro d'Italia Under 23, dove è stato settimo nel 2019, e una al Tour de l'Avenir. Nel 2020 ha chiuso al 25º posto il Tour Colombia 2.1 al quale avevano partecipato tutti i grossi calibri del proprio paese. E poi è di Zipaquirá, stessa patria di un certo Egan Bernal. Anche Adrián Bustamante (foto sopra), 23 anni a giugno, ha già una discreta esperienza in Europa dove ha iniziato a correre, saltuariamente, già nel 2018. Lo scorso anno si è laureato campione nazionale a cronometro nella categoria under 23. Infine, ecco Benjamin Quinteros (foto sopra), 23 anni compiuti ad ottobre e quindi da considerarsi il "vecchietto" del gruppo, attivo internazionalmente già dal 2017, anche se senza grossi risultati da esibire: il migliore è forse il 12º posto finale alla Vuelta a Venezuela del 2019.
  7. Altri tre colpi sul mercato per il Sir: Plapp, Hellemose e Filosi! Dopo alcuni giorni di stasi, coincidenti con le vacanze di Natale, il team Molteni-Wiggins annuncia in un colpo solo altri tre nuovi innesti, per un roster che inizia ad assumere una sua fisionomia proprio in tempo per le prime corse stagionali: Luke Plapp (foto sopra), 20 anni appena compiuti, è accreditato di grandi qualità nelle prove contro il tempo e anche di un'ottima tenuta in salita, caratteristiche che ne fanno un corridore da tenere in alta considerazione anche come futuribile uomo da gare a tappe. Stesso discorso, anche se con caratteristische diverse, per il danese Asbjørn Hellemose (foto in alto), classe 1999 pescato dal Vélo Club Mendrisio: decisamente meno avvezzo di Plapp al cronometro, ma buon feeling con le salite. Infine, Iuri Filosi (foto sopra) che, a 29 anni, è un corridore già fatto e finito, rimasto senza contratto dopo aver concluso - con poca fortuna - la sua ultima esperienza in Bardiani. Il bresciano è dotato di una buona tenuta sugli strappi brevi e di un discreto spunto veloce, qualità che proverà a mettere a frutto nell'immediato, essendo uno dei corridori chiamati a portare i primi risultati del team. Alla luce di questi tre ultimi acquisti, allo stato attuale, il roster della Molteni-Wiggins si compone dei seguenti undici corridori: Simon Carr (Gbr), Jonathan Dibben (Gbr), Iuri Filosi (Ita), Thomas Gloag (Gbr), Asbjørn Hellemose (Dan), Eli Iserbyt (Bel), Adam Lewis (Gbr), Greg Pardew (Gbr), Luke Plapp (Aus), Ben Turner (Gbr), Ryan Watkins (Gbr).
  8. Ma sì sì, tanto non avevo ancora iniziato nulla, alla peggio inizierò su un nuovo computer se quello vecchio non me lo salvano. La story è l'ultimo dei problemi! (è solo che le slide di presentazione dei corridori ce le avevo sul vecchio, quindi tarderanno anche quelle)
  9. Bella l'idea di dividere le classiche per specialità: ai leader delle singole classifiche darai il pettorale rosso come nella CdM di sci?
  10. no no, intendo proprio il lavoro a livello di lavoro che faccio per guadagnarmi da vivere
  11. piccolo problema: mi si è fulminato il portatile su cui avevo installato il gioco... finora "poco male" perché tanto non avevo ancora iniziato la carriera, però mi girano le scatole ovviamente per tutto il lavoro che ci avevo sopra...
  12. Ok, abbiamo capito che la comunicazione di Lappartient gliela cura Casalino e le dichiarazioni gliele prepara Aranzulla.
  13. Team Wiggins, dal ciclocross ecco Iserbyt! Nell'era dei Van Aert, dei Van der Poel e dei Pidcock, anche la Molteni-Wiggins pesca il suo talento grezzo dal ciclocross, nella speranza di avere trovato un corridore vincente anche su strada: è Eli Iserbyt, campione europeo in carica della specialità, di cui è stato anche per due volte iridato della categoria under 23. Con la bicicletta da corsa, finora, solo qualche scorribanda estiva, di cui ha lasciato traccia principalmente la maglia bianca di miglior giovane alla Boucles de la Mayenne del 2018. Ma a 23 anni, il futuro per è ancora tutto da scrivere: strappato alla Pauwels-Bingoal, dal 1 gennaio 2021 Iserbyt vestirà dunque la maglia camoscio-nera anche nel cross. Insieme a lui, il team Wiggins annuncia l'acquisto di altri due giovani britannici: il 20enne Ryan Watkins (foto) e il 18enne Greg Pardew, entrambi passisti-veloci.
  14. non ha mai corso ad un livello superiore al Continental
×
×
  • Create New...