Jump to content
  • Sign Up

Disponibile Pro Cycling Manager 2021

Pro Cycling Manager 2021 e Tour de France 2021sono finalmente disponibili
Leggi di più

Hai già scoperto i nostri tutorial?

Come sottoscrivo una mod su Steam? Come modifico un database? Come posso creare una maglia personalizzata? Per queste ed altre domande visita la nostra sezione tutorial!
Tutorial

Seguici su Discord

Unisciti al server Discord di PCM Italia per rimanere sempre in contatto con noi, parlare di ciclismo e vivere un'esperienza multiplayer ottimale
Unisciti al server

PCM Italia è su Tapatalk

Scarica Tapatalk gratuitamente sul tuo smartphone per consultare in maniera facile e veloce PCM Italia anche da mobile!
Leggi di più

La nostra RECENSIONE di Pro Cycling Manager 2020

Leggi e guarda la nostra recensione di Pro Cycling Manager 2020, a cura di BubbaDJ
Leggi di più

Contest d'Ammissione - Fase 1: i risultati


emmea90

Recommended Posts

  • Admininistrators

Cominciamo con i risultati delle correzioni. Qualcuno lo abbiamo già corretto, qualcuno no, qualcuno ha 2 voti su 3, qualcuno 3.
 
Mentre ultimiamo le correzioni vi darò i risultati (moooooooooolto lentamente) e cominceremo a vedere chi è qualificato e chi no. Posterò le recensioni in questo topic. Una alla volta. (A meno che la seconda non renda ininfluente la terza)
 
Ammessi
Lucatb99: http://eseifrancesi.altervista.org/maps/viewtour.php?tour=1600
Lory94ITA: http://eseifrancesi.altervista.org/maps/viewtour.php?tour=1624
Kenianobianco96: http://eseifrancesi.altervista.org/maps/viewtour.php?tour=1680
Sexybank: http://eseifrancesi.altervista.org/maps/viewtour.php?tour=1609
Papaloukasss: http://eseifrancesi.altervista.org/maps/viewtour.php?tour=1610
Bugo96: http://eseifrancesi.altervista.org/maps/viewtour.php?tour=1716
Pincoletto: http://eseifrancesi.altervista.org/maps/viewtour.php?tour=1642
Casa: http://eseifrancesi.altervista.org/maps/viewtour.php?tour=1781
 
Non ammessi
Niconick: http://eseifrancesi.altervista.org/maps/viewtour.php?tour=1603
Daniel Abednego: http://eseifrancesi.altervista.org/maps/viewtour.php?tour=1614
Damecunego92: http://eseifrancesi.altervista.org/maps/viewtour.php?tour=1620
Cune2000: http://eseifrancesi.altervista.org/maps/viewtour.php?tour=1619
Giusberto: http://eseifrancesi.altervista.org/maps/viewtour.php?tour=1723
FrancescoGrassi: http://eseifrancesi.altervista.org/maps/viewtour.php?tour=1777
Losqualo90: http://eseifrancesi.altervista.org/maps/viewtour.php?tour=1613
Sagan99: http://eseifrancesi.altervista.org/maps/viewtour.php?tour=1638
Nibali San-Baronto: http://eseifrancesi.altervista.org/maps/viewtour.php?tour=1763

Link to comment
Share on other sites

  • Admininistrators

Lucatb99

Recensione di Nasdon33

Prima tappa nulla da dire, la seconda invece non mi piace molto con solo l'ultimo strappo che penso farà muovere qualcuno visto il lungo tratto pianeggiante dopo la prima salita. La cronometro va bene, molto carina la quarta tappa ma non capisco perché non mettere GPM la salita nella prima parte.

Giusta l'ultima tappa per decidere la corsa. Ho notato una tracciatura un po' troppo frettolosa ma il percorso non è male quindi per me è SI'.

Recensione di Emmea90

Mi piacciono le prime tre tappe, forse la seconda l'avrei messa verde. Le prime 4 danno comunque senso di una difficoltà crescente - è bello l'arrivo nel campo da golf e ci sta l'arrivo al Mount Mitchell. Non è il massimo ma rispetta ampiamente i vincoli che mi sono prefissato, senza errori gravi. Per me è SI.

Recensione di Gigilasegaperenne

Buonissimo percorso, a mio avviso. Magari non ci sono guizzi clamorosi, ma la tracciatura è molto ben bilanciata, le tappe hanno tutte un senso all'interno della corsa e la competizione dovrebbe sulla carta rimanere aperta fino all'ultimo giorno. L'unica cosa che sfugge alla mia comprensione è perché non classificare la salita nella prima parte della tappa di Mars Hill, che spero sia stato un raptus di pigrizia e non una scelta ponderata.

Per me è

Link to comment
Share on other sites

  • Admininistrators

Niconick

 

Recensione di Gigilasegaperenne

La cronometro d'apertura ok (anche se, volendo concludere la corsa in una città, forse sarebbe stato preferibile metterla in chiusura). Sulle altre quattro tappe non ci siamo. Le due tappe di montagna sono veramente esagerate, e finiscono per rendere del tutto superflua la tappa intermedia che invece sarebbe anche ben fatta (a parte per quella rampa assassina all'inizio, che messa lì non ha grande ragione d'essere). Il finale in passerella lo avrei evitato per una corsa di cinque giorni.

Dal punto di vista logistico, tra l'altro, ti sei imbarcato in una corsa difficilissima, e l'idea di cambiare isola sempre dopo gli arrivi più scomodi (quelli in alta montagna) non mi sembra granché.
Una di quelle salite assassine (una sola, però) poteva trovare posto in un GT, o - al contrario - si poteva fare una corsa tipo Criterium Internazionale, in due giorni, in cui il primo fa da riscaldamento o poco più e il secondo decide tutto con un arrivo in salita.

Per me è NO

 

Recensione di Emmea90

Se c'è un errore grave in una corsa di 5 giorni è sicuramente quello di una passerella finale. Fermo restando che una corsa di questo genere presenta trasferimenti dispendiosi e fuori budget. Le tappe di montagna le trovo eccessivamente pesanti anche per una corsa normale: il Manua Kea è praticamente un Jandri, la tappa gialla tra le due montagne è facilissima, l'altra salita di 53 chilometri è durissima anche se non come il Manua Kea. Trovo tutto molto eccessivo e fuori portata per una corsa che dovrebbe essere Continental. 

Per me è NO.

 

Recensione di Nasdon33

Per quanto riguarda le tappe penso sia assurdo mettere Mauna Kea alla seconda, praticamente dopo 2 giorni si è già deciso il giro?
La terza tappa presa da sola non è malissimo(tranne quel Lahaina Pali Trail che inserito ad inizio corsa è assolutamente inutile), ma in una corsa del genere dopo una tappa come quella del giorno precedente risulta inutile ai fini della classifica. Per non farsi mancare nulla la quarta tappa presenta una salita di oltre 50km e la quinta addirittura è la tappa pianeggiante. A prescindere dal fatto che per me una corsa del genere di 5 giorni è troppo dura le tappe sono disposte esattamente al contrario di come le avrei disposte io. Per concludere quello che secondo me è l'errore più grande, ovvero i trasferimenti, un giro delle Hawaii è fattibile seppur complicato da realizzare e l'unico modo per passare da un'isola ad un'altra al termine della tappa è arrivare sul mare, giustamente hai invece deciso di fare il trasferimento nelle due tappe dove arrivavi a 3000 e 4200m giur.gif 
Per me è NO.

Link to comment
Share on other sites

  • Admininistrators

Daniel Abdenego

 

Recensione di emmea90:
Prime due tappe senza infamia né lode, la terza molto strana con l'ultima salita abbastanza distante dal traguardo, idem la quarta che ne sembra la sua copia (tra l'altro quella partenza con 4 prima categoria è orribile). Percorso quasi privo di difficoltà ed interesse tecnico. Sembra un Tour de Yorkshire. Con un percorso così ci sono 30 corridori a s.t. e decide la crono. Per me è ampiamente un NO.

 

Recensione di Nasdon33:
Prima tappa ok per velocisti. Non mi piace molto la crono al secondo giorno(preferirei primo o ultimo) ma non mi dispiace che ogni giorno possa cambiare il leader.
Terza e quarta tappa che dovrebbero far movimentare la corsa ma in entrambe l'ultima salita non è vicinissima all'arrivo, almeno in una avrei avvicinato la salita finale all'arrivo(ad esempio nella terza arrivando al campus universitario hai allungato il falsopiano di 2km, nella tappa seguente addirittura di 4km). Nella quarta tappa le 4 salite molto dure all'inizio in confronto ad un finale con soltanto una salita dura negli ultimi 40km non mi piace per nulla.
Per concludere su queste due tappe carini gli easter eggs con 4 tratti sterrati non segnalati(dei quali due in discesa).
L'ultima tappa ha un dislivello di 2800m non oltre 5000m come scrivi in descrizione(considerando quella totale presumo) e penso che potrebbe essere fin troppo facile per cambiare la classifica.
Per me la Pennsylvania era perfetta per creare un percorso adatto al contest, anche senza tappe di alta montagna, però poteva e doveva esser sfruttato meglio.
Per me è NO.

 

Recensione di Gigilasegaperenne:

Ok la prima tappa e la cronometro. Nella terza tappa, le difficoltà mi sembra onestamente un po' povere, specialmente le due salite finali veramente soft. Potrebbe essere accettabile solo se le due successive compensassero, però dopo una quarta tappa tutto sommato discreta ma che sa tanto di occasione sprecata (la prima metà è nettamente più interessante della seconda), troviamo una quinta che è francamente sconcertante. L'ultimo GPM a un milione di chilometri dal traguardo nella tappa decisiva mi sembra 113.gifano, e in generale le pendenze sono quasi sempre risibili, salvo per brevi tratti. Non capisco tra l'altro perché lasciare non classificata la salitella a 20 km circa dal traguardo, non mi sembra che gli standard delle salite fossero così alti da far trascurare quei 2 km.

Per me è NO

Link to comment
Share on other sites

  • Admininistrators

DamianoCunego92
Recensione di Emmea90:
La tappa di alta montagna al secondo giorno. Stiamo scherzando, spero? Al terzo c'è l'equivalente americano di Montevergine di Mercogliano o Rocca di cambio che avrei visto bene il giorno prima. Perché non invertire le tappe del Blewet Pass e della Mitchell Hill? Troppo, troppo, troppo presto le tappe decisive. Inoltre due tappe hanno chilometraggio Juniores. Per me è NO.

Recensione di Nasdon33:
 Prima per velocisti ok. Seconda tappa l'avrei accettata come media montagna(quella salita finale è davvero troppo facile per assegnare un'alta montagna) però non mi piace quel finale davvero troppo semplice. Terza tappa già più accettabile come media montagna ma non mi convince nemmeno questa, inoltre in 3 tappe due con chilometraggi di 150km è un po' esagerato.
Cronometro ok, ma tra il trasferimento 2° tappa - 3° tappa e quello 3° tappa - 4° tappa hai raccolto 230km decisamente troppi per una corsa a tappe di 5 giorni.
Ultima tappa che mi piace anche perché in questo giro si decide davvero la corsa all'ultimo giorno.
Purtroppo il resto del giro ha molte lacune e non raggiunge la sufficienza, per me quindi è NO.

Recensione di Gigilasegaperenne:
Non mi piace per nulla la seconda tappa, con quello stradone in quasi-falsopiano che è nemico di qualsiasi selezione. Tra l'altro c'è anche un errore di categorizzazione abbastanza marchiano, visto che la prima salita è nettamente più dura della seconda ma è considerata di categoria inferiore. Meglio la terza, anche se sempre rifuggendo da qualsiasi ombra di pendenza seria. Nella cronometro potevi anche stare un po' più largo con i chilometri. L'ultima tappa è decisamente la migliore. Non ottimale (eufemismo) la gestione dei trasferimenti.

Per me è NO

Link to comment
Share on other sites

  • Admininistrators

Lory94ITA

Recensione di Emmea90:

Mi sembra un filo eccessiva la seconda tappa in apertura di gara. Bella la tappa di Newcastle, un po' meno quella del Mont Rainier. Le tappe le avrei fatte in ordine 1-3-4-5-2. Secondo me quella tappa messa così, lì, alla seconda, è un grave errore. Tutto sommato sono però convinto ci sia del potenziale, quindi voglio darti una possibilità. Per me è SI

Recensione di Nasdon33:

Partenza con crono ok. Seconda tappa con salita finale di 29km? Mi sembra già troppo decisiva. Terza tappa per velocisti va bene, anche se l'avrei messa prima. Bella la tappa di Newcastle, mentre l'ultima tappa è forse troppo semplice considerando l'altra tappa di montagna. Il giro rischia di decidersi dopo solo due tappe, cosa che sarebbe meglio evitare.

Il percorso comunque oltre all'errore di piazzare la tappa decisiva alla seconda non è male quindi per me è SI'.

 

Recensione di Gigilasegaperenne:

Ok l'inizio a cronometro. L'arrivo della seconda tappa mi sembra decisamente eccessiva per la prima frazione in linea. Ok lo sprint e molto buona la tappa di Newcastle. La tappa finale onestamente mi sembra un po' anticlimatica, è a mio avviso nettamente la meno riuscita delle tre difficili. Non mi piacciono proprio quelle salite medio-lunghe pedalabili ammazza-attacchi. A livello di trasferimenti, devo dire che ti sei incasinato un bel po', considerando che tra località di partenza e di arrivo ci sono 340 km.

Per è NO

Link to comment
Share on other sites

  • Admininistrators

Ammetto di aver sudato freddo  :mrgreen:

Questo metodo di scrivere le recensioni una per volta, soprattutto nel caso in cui la terza si riveli decisiva, potrebbe far male hai deboli di cuore  :tongue:  

 

Questo fa sicuramente male all'accademia della crusca.  :ph34r:

Link to comment
Share on other sites

  • Admininistrators

Kenianobianco96

Recensione di Emmea90:

Non si può iniziare con due piattoni senza GPM. Che vuol dire vedere la maglia solo nella 4a e nella 5a giornata di gara. Però, per tua fortuna, il finale mi piace e comprendo la scelta "paesaggistica" delle prime due tappe ma non posso sorvolare su questo errore grave. Per me è NO.


Recensione di Nasdon33:

Due tappe per velocisti all'inizio e tutte due senza GPM non mi piacciono, soprattutto perché nella seconda si poteva inserirlo un GPM in uno dei brevi strappetti. La terza tappa è carina ma si poteva anticipare l'arrivo di qualche chilometro evitando 8km pianeggianti nel finale. Carine le tappe finali, come percorso secondo me raggiunge la sufficienza e quindi per me è un SI'.

 

Recensione di Gigilasegaperenne:

Diciamo che sembra una corsa tracciata da due persone diverse. Le prime due tappe senza GPM sono un obbrobrio, anche perché sarebbe bastato veramente pochissimo per trovare una collinetta qualsiasi da inserire nella tappa di Nashville, giusto per assegnare la maglia di miglior scalatore. Alla peggio, se proprio eri così innamorato delle strade che hai scelto, potevi inventarti un 4a categoria su uno strappo qualsiasi.

Dalla 3a tappa, invece, il percorso diventa molto più ispirato. Non sono un grande estimatore del concentrare tutte le difficoltà negli ultimi chilometri delle tappe, però la cronometro con salita è una bella idea, e tutto sommato le tre tappe decisive riescono ad essere abbastanza variegate.

Per è 

Link to comment
Share on other sites