Jump to content
  • Sign Up

Disponibile Pro Cycling Manager 2021

Pro Cycling Manager 2021 e Tour de France 2021sono finalmente disponibili
Leggi di più

Hai già scoperto i nostri tutorial?

Come sottoscrivo una mod su Steam? Come modifico un database? Come posso creare una maglia personalizzata? Per queste ed altre domande visita la nostra sezione tutorial!
Tutorial

Seguici su Discord

Unisciti al server Discord di PCM Italia per rimanere sempre in contatto con noi, parlare di ciclismo e vivere un'esperienza multiplayer ottimale
Unisciti al server

PCM Italia è su Tapatalk

Scarica Tapatalk gratuitamente sul tuo smartphone per consultare in maniera facile e veloce PCM Italia anche da mobile!
Leggi di più

La nostra RECENSIONE di Pro Cycling Manager 2020

Leggi e guarda la nostra recensione di Pro Cycling Manager 2020, a cura di BubbaDJ
Leggi di più

1a Prova a Squadre - Die grosse Rundfahrt - Risultati


emmea90

Recommended Posts

  • Admininistrators

Partiamo con le mie recensioni

Blu

Bello il prologo di Amburgo - se poi aveste evitato di partire in una curva - e pure stretta - era ancora meglio. Sorvolo sul senso di inserire un intertempo. Bella la seconda tappa da ventagli. La terza è bella, forse anche troppo dura per il 3° giorno di gara. In quella dopo, la frase " I finisseur potranno inventarsi qualcosa nella veloce discesa di 3 km che finisce a 5 kilometri dall'arrivo" faccio finta di non averla letta, che è meglio.

La tappa di Sonnenberg sinceramente non mi piace come arrivo. Avrei tagliato le ultime due salite o la parte finale del 3a cat scendendo per quella stradina dopo il pezzo duro.

La tappa di Erkenbrechtsweiler l'avrei fatta arrivare a Reutlingen, non fosse che siete arrivati in un buco di Culoz di paese.

Promossa la prima rossa con l'arrivo sul Kandel. La 11 non mi piace - è un già visto di tappe precedenti che stan diventando troppe di questo tipo. Non mi piace nemmeno l'arrivo di quella dopo, che non valorizza la salita di Teilcham, peraltro per arrivare in un buco di culo di 2000 anime. Belle le tappe di Inkershern e l'apricata di Hintertuxer Glatcher. La tappa dopo mi sembra abbastanza forzata (trittico 14-15-16?) soprattutto visto che si arriva dove si parte.

Ho qualche perplessità sulla praticabilità dell'arrivo di Feuderegg, che comunque è molto bello. Mi piace anche il tappone successivo anche se si ridurrà tutto alla battaglia sull'ultima salita.

La due giorni finale fa vomitare i cani. La cronometro unica dopo le montagne è una cosa che mi piace poco a meno di necessità perché neutralizza gli attacchi in montagna. Il circuito di Berlino è un cesso a pedali - praticamente fate migliaia di km di trasferimento per percorrere un anonimo viale alberato fuori città che come unico punto di contatto col centro ha la porta di Brandeburgo.

Rossi

Bella la cronosquadre a Berlino, sprint classico a chiudere il primo We. Molto bella la terza tappa se non fosse che siete passati su un pezzo in sterrato, mentre la quarta non mi piace molto. Bellissima la cronometro del Nurburgring. Mi piace anche l'arrivo di Stoccarda stile Nancy quando vinse Trentin. La tappa di Baden Baden è bella ma è forse troppo dura per questo punto della corsa. Forse non avrei fatto due tappe di montagna qua. La tappa di Horgen è bella come idea ma l'esecuzione non è un granché e le due salite dure si svalutano un po'. Approvata la tappa di Wattwil, quella di Grindewald l'avrei forse vista come tappone finale. La tappa di Malbun è decisamente troppo facile per essere la 15esima ed essere rossa.

Trittico finale + crono non è una cosa che mi piace tantissimo - più che altro perché molti velocisti rischiano di abbandonare a -5 dalla fine. Passando al trittico: la prima è facilotta, la seconda rischia di essere neutralizzata dalla terza. L'ordine migliore è sempre dura - facile - dura o comunque non metterne due dure di fila su tre giorni in montagna. Senza considerare che la tappa finale under 200 ha un muro duro alla fine che rischia di neutralizzare tutto ciò che succede prima. 57 chilometri di cronometro finale, poi, all'ultimo giorno, sono veramente troppi. Era forse meglio un passerella e fare la crono da un'altra parte, prima del trittico. La tappa finale è al livello dei blu - nel senso che è meglio fare una crono stile Milano, di 20-30 km, che passi in città piuttosto che fare la periferia di Vienna per 57. Un finale peggio dell'altro - e si che ho fatto capire a più riprese che volevo vedere un bel circuito a Berlino.

Link to comment
Share on other sites

Passiamo alle mie recensioni

 

Blu
Prologo ok, idem la volata. Bella la terza tappa con un arrivo scenografico, anche le successive due van bene, mentre la 6° tappa non mi piace molto perché c'è poca continuità tra le salite e il finale lascia un po' a desiderare con 30km senza particolari difficoltà.
La verde successiva ok, con due belle tappe chela seguono. Altra volata senza difficoltà 66.gif inoltre avrei messo il gpm sulla prima salita. L'11° tappa non è brutta, ma non mi convince molto, pure il chilometraggio l'avrei tenuto una decina di chilometri inferiore. Pure la 13° tappa è di media montagna e non mi convince, trovo che siano tutte tracciate in modo simile finora le gialle. Molto bella invece la tappa di Innerkrems e ottima anche la 15° tappa.
Buona la 16° ma non mi convince molto la scelta del quasi circuito partendo da Innsbruck e arrivando a pochi chilometri dalla partenza, ne segue un'altra volata scontata che iniziano ad essere davvero troppe(anche considerando che se in Germania c'era la scusa di poco territorio a favore, questa non vale in Austria e in Svizzera). Non male la 18° ma non mi convince la salita lunga seguita da un muro così breve, mi piace di più invece la 19° che anche se produrrà poco nelle prime salite può aumentare la selezione su una salita dura come la Novena.
Cronometro ok e trasferimento esagerato(il "classico" Grenoble-Parigi è molto più corto, 500km contro i 1000km da Berna a Berlino).
Oltre al trasferimento finale ci sono grosse pecche nelle tappe di media montagna e nelle volate dove mi sarei aspettato più creatività

Rossi
Cronometro iniziale ok e idem la volata seguente. La terza tappa è aperta a molte soluzioni e mi piace, peccato per il tratto di sterrato nell'ultimo strappo.
La quarta tappa è noiosetta, complimenti invece per la cronometro del Nurburgring davvero molto bella.
Mi piace la tappa di Baden, anche la 9° sarebbe bella ma due tappe di alta montagna nella prima settimana le avrei evitate.
L'11° tappa molto bella secondo me rovinata dall'inutile strappo finale, mentre la 13° tappa nonostante sia bella ha l'ennesimo chilometraggio intorno ai 170km, almeno una delle due le avrei preferite over200.
Molto bella la 14° tappa, mentre boccio la tappa di Malbun con tutte quelle salite all'inizio che finiscono in un lunghissimo fondovalle prima di una salita che diventa così quasi secca. Non male la tappa di Innsbruck e non mi dispiace nemmeno la tappa del Grossglockner. La 19° e la 20° sono entrambe molto belle, però in un trittico sono forse fin troppo dure considerando anche che si arriva così a 7 rosse. La maxi crono finale di Vienna cerca di equilibrare il tutto ma secondo me arrivando immediatamente dopo il trittico non fa altro che rendere il finale di GT disumano.
In generale trovo che siano stati scelti male i chilometraggi, mi piace invece la planimetria molto lineare. Brutto davvero invece l'errore del tratto in sterrato considerando che lavoravate in 5 e nessuno se ne è accorto.

Link to comment
Share on other sites

Blu
Ok il prologo e il primo sprint, che suppongo sia pensato per favorire ventagli con quel tratto in costa. Molto buona la tappa simil-classica. Cronosquadre standard, idem lo sprint della 5a. La 6a non è brutta come stile di tappa ma mi sembrano fiacche le ultime salite. Ok lo sprint alla 7a. L'8a è una tappa ben disegnata fino alle battute finali, però non sono molto convinto dell'arrivo messo sulla salita più pendente degli ultimi 40 km, mi sembra un po' un castrare quello che viene prima. Buona la prima tappa di alta montagna. Standard lo sprint della 10a.
L'11a in sé non è male, però le tappe di media montagna sono tutte veramente simili fino a questo punto. Standard lo sprint alla 12a. La 13a ha almeno il merito di non essere un doppione delle altre gialle, anche se l'ultima salita difficile è a distanza di sicurezza dall'arrivo. Molto bello il trittico montano delle tappe 14-15-16, variegate fra loro. Buona soprattutto la riproposizione di una specie di accoppiata Mortirolo-Aprica. La meno convincente è la terza, che trovo francamente un po' insipida.
La 17a abbastanza standard, sulla 18a io vieterei per legge di arrivare su quelle rampe di garage alla fine delle tappe di montagna, quindi vi lascio immaginare cosa ne pensi (anche se la penultima salita è molto bella). La 19a non è brutta in assoluto, però infilare la salita più pedalabile tra le due più dure non mi sembra la maniera migliore di istigare alla battaglia. La cronometro di 50 km piattissima a me in assoluto sta bene, magari avrei evitato di piazzarla dopo due tappe di montagna per evitare di far prevalere la paura. Per quanto riguarda la tappa finale: io sono un fermo oppositore della pena di morte, ma questo circuito finale mi ha fatto vacillare. L'idea di passare dalla Porta di Brandeburgo è giustissima, meno giusta che invece di farlo percorrendo più volte Under den Linden abbiate preso un anonimo viale alberato come ne posso trovare pure a Pavia.
Per quanto riguarda il disegno generale, potevate sforzarvi di trovare qualcosa per movimentare un po' qualche tappa per velocisti. Tolto quel pezzo sul mare (che peraltro non garantisce nulla, il vento è un'incognita e non una certezza), per il resto sono tutti sprint senza un barlume di interesse tecnico.

Rossi
Bene la cronometro inaugurale, ok lo sprint alla 2a. La 3a tappa sarebbe normale (tra l'altro dall'altimetria sembra molto più dura di quanto sia in realtà), non fosse per il pezzo sterrato. Ok la 4a, sprint standard la 5a, grande idea la cronometro del Nürburgring (anche se potevate scriverlo giusto magari). Ok la 7a tappa, dove prendete un vantaggio rispetto ai blu che non hanno fatto sprint un po' "da guadagnare" per i velocisti. Bella la tappa di Baden-Baden, mi convince un po' meno la successiva.
Standard lo sprint alla 10a, molto buona l'11a, con il muro più duro un po' lontano dall'arrivo a creare scompiglio. Standard lo sprint della 12a, buona la gialla della 13a anche se non particolarmente originale. Bello il tappone di Grindelwald, anche se non vedo molte possibilità di azione prima della salita finale. Non mi piace però l'impostazione del week-end nel complesso, con un arrivo in salita molto duro al secondo giorno che rende ancor più improbabili azioni coraggiose nella frazione precedente.
La 16a in assoluto è una buona tappa, ma non capisco assolutamente la classificazione del penultimo GPM, specie andando a paragonarla con altre con cui non è per niente coerente (6.9 km all'8.7% -> 2a categoria qui; 5.6 km all'8.8% -> 1a categoria nella tappa di Baden-Baden?). Standard lo sprint alla 17a (pure voi non è che vi siate ammazzati per trovare molte soluzioni interessante nelle tappe pianeggianti). Il Grossglockner da parte mia è sempre apprezzato, giusto metterlo come prima tappa di montagna per evitare di bloccare la corsa in altre frazioni. Per la stessa ragione però non mi convince granché la scelta di mettere da ultima la tappa più dura delle tre, per di più con la salita finale massacrante. La seconda del trittico per me è la migliore. La maxi-cronometro in assoluto a me piace, però tre tappe durissime + crono di 57 km (dopo trasferimento massiccio) mi sembra un finale complessivamente un po' eccessivo.

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now


×
×
  • Create New...