Jump to content
  • Sign Up

Disponibile Pro Cycling Manager 2021

Pro Cycling Manager 2021 e Tour de France 2021sono finalmente disponibili
Leggi di più

Hai già scoperto i nostri tutorial?

Come sottoscrivo una mod su Steam? Come modifico un database? Come posso creare una maglia personalizzata? Per queste ed altre domande visita la nostra sezione tutorial!
Tutorial

Seguici su Discord

Unisciti al server Discord di PCM Italia per rimanere sempre in contatto con noi, parlare di ciclismo e vivere un'esperienza multiplayer ottimale
Unisciti al server

PCM Italia è su Tapatalk

Scarica Tapatalk gratuitamente sul tuo smartphone per consultare in maniera facile e veloce PCM Italia anche da mobile!
Leggi di più

La nostra RECENSIONE di Pro Cycling Manager 2020

Leggi e guarda la nostra recensione di Pro Cycling Manager 2020, a cura di BubbaDJ
Leggi di più

1a Prova Libera: EXPO Milano 2015 - Risultati


emmea90

Recommended Posts

  • Admininistrators

Per precisare ulteriormente scrivo anche qua...

Premesso che anche a me non piace compiere lo stesso tratto di strada per due volte nella stessa tappa, ma per chi pensa che le frazioni 3, 4 e 5 del mio percorso possano portare a eventuali incroci tra corridori:

 

3) Basta vedere il percorso della coppa Agostoni, dove hanno praticamente fatto la stessa identica cosa... ma per fare le cose per bene, 8 minuti la Giovenzana (KOM Strava di Petilli), 4 minuti per la discesa-falsopiano precedente e 3 per quella dopo il GPM, totale 15 minuti, assai difficili da perdere visto un percorso non di certo proibitivo prima del Colle Brianza.

4) Su Strava la KOM di Fupiano Valle Imagna è di un cicloamatore che l'ha percorsa in 33 minuti e 30 secondi, perciò fissiamo un tempo di percorrenza indicativo di 25 minuti; da lì ci sono 12 km di discesa, perciò altri 10 minuti. Sommiamo tutto e vien fuori che bisognerebbe perdere ben 35 minuti sulla roncola per causare un incrocio.

5) la KOM del Valico del Nistisino è di 30 minuti circa fatta registrare da Marco Corti, quello che corre nella Colombia. Diciamo dunque che venga percorsa in 25 minuti. Se ne aggiungono altri 10 circa per discesa e lungolago precedente e 2 per la discesa scollinato il passo. Totale: 37 minuti, improbabile se non impossibile un incrocio anche in questo caso.

Link to comment
Share on other sites

  • Admininistrators

Lucatb99

Emmea90

Il giro nella prima tappa è un'abominio. Paralizza completamente tutta la zona. Seconda tappa: "Il tema Expo si tocca alla partenza, il Velodromo di Montichiari, eccellenza ciclistica e sportiva italiana" - ma anche no. L'arrivo non è male. Terza tappa "Il tema Expo verrà omaggiato con la partenza da Sotto il Monte, città natale di papa Giovanni XXIII e simbolo della tolleranza religiosa" - ma anche no / bis. La tappa non è male, comunque. Pescegallo oltre ad essere non eccitante come arrivo convince veramente poco sul tema expo. Nel duomo c'è un evidente errore di tracciatura nel finale.

 

Gigilasegaperenne

La prima tappa è un abominio dal punto di vista planimetrico, per giustificare un ricciolo del genere mi devi toccare minimo un migliaio di vigneti pregiati, 3-400 autodromi leggendari e un centinaio di monumenti storici. La seconda tappa in assoluto non è male (salvo la classificazione ad mentulam canis dell'ultima salita), però se la tua idea di eccellenza italiana è il velodromo di Montichiari mi sa che abbiamo parametri diversi. La terza tappa è bella, ma anche qui non ci siamo per nulla con il tema Expo. L'idea era di toccare punti associabili a prodotti tipici e di qualità, e dubito che la tolleranza religiosa abbia un marchio IGP o che sia vendibile sul mercato. Anche perché stai sicuro che se ci fosse un modo, la Chiesa lo avrebbe trovato da un pezzo.
Il riferimento al tema Expo nella quarta tappa è veramente tirato per i capelli, e l'arrivo in sé è così così. Nella tappa finale hai cannato a mettere l'arrivo facendo un andirivieni senza senso negli ultimi metri.

 

Nasdon33

Nella prima tappa capisco l'idea ma vai a paralizzare l'intera area della Franciacorta. La seconda tappa ok, unica cosa il motivo della partenza da Montichiari è un po' forzato(sarebbe stata meglio la vicina Castiglione). La tappa successiva è molto bella, peccato ancora per un po' tema della città di partenza molto forzato.

La tappa di Pescegallo non mi piace particolarmente e ok la crono finale.

Link to comment
Share on other sites

  • Admininistrators

Lory94Ita

Emmea90

La prima tappa è ok anche se non sono convinto sul melone liscio mantovano e soprattutto sull'Amica Chips. La seconda tappa anche questa convince veramente poco a livello di tema Expo. La terza trovo che definire eccellenza il giro di lombardia per copiare qualche salita sia una paraculata degna del miglior Emilio Fede. Ok la tappa di Pescegallo anche se continuo a non capire cos'ha di speciale. 

 

Gigilasegaperenne

Ok la prima tappa, anche se preciso che la Amica Chips non si qualifica come eccellenza italiana. La seconda tappa è carina ma il tema Expo è un po' deboluccio. Nella terza mi sembra molto sprecata la Valcava, e non mi piace quel lunghissimo falsopiano prima di Monte Pora. Il tema Expo è presente, anche se il Giro di Lombardia usato come eccellenza per poter usare qualche salita è un po' una furbata. Quarta tappa discreta, bene i riferimenti ad Expo. Ok la crono.

 

Nasdon33

Prima tappa ok, la seconda non mi piace molto e il tema non mi sembra un granché. La terza tappa non mi sembra il massimo con il lungo falsopiano prima del Monte Pora che annulla le salite precedenti. Bello invece il tappone finale con una crono conclusiva che avrei allungato di 5-10km.

Link to comment
Share on other sites

  • Admininistrators

Sexybank

Emmea90

 Prima tappa ok, bene l'idea della stradivari, la Valtellina invece mi convince poco come tema Expo. Nella terza sei cosciente che sei sceso da Ballabio per la superstrada e hai classificato come GPM di Lecco una galleria? Tra l'altro l'errore è stato ripetuto dopo con Cernobbio. La Galbusera non mi sembra una grande idea di eccellenza nel mondo, ma mi sbaglierò - tra l'altro la tappa è bella ma giustificarla con quella...

Complimenti per il vistoso errore di tracciatura sul Berbenno. La tappa è anche bella ma non giustificata adeguatamente. Nel finale arrivi fuori da expo, dopo aver valicato uno dei cancelli di cargo per carico e scarico. Non il massimo.

 

Gigilasegaperenne

 Ok lo sprint, dal punto di vista tecnico. Per quanto riguarda il tema Expo, preciso che non equivale al tema Masterchef: ok il focus sul cibo, ma i riferimenti devono essere puntuali, non basta che ci sia un piatto tipico della zona (altrimenti si può passare più o meno alla cazzo di cane ovunque). Ottima idea invece i violini Stradivari. La seconda tappa ha un buon finale, anche se ho una certa avversione nei confronti delle salite lunghissime e poco pendenti e lì ce ne sono due. Anche qui riferimenti piuttosto vaghi. La terza tappa non sarebbe male in assoluto, ma classificare come GPM delle gallerie è grave. Expo qui c'entra praticamente niente, i biscotti Galbusera non possono essere considerati un'eccellenza italiana nel mondo. Nella quarta c'è un errore di tracciatura all'altezza del Berbenno (vai avanti e indietro su una strada), e l'idea di sprecare la Valcava a un fantastiliardo di chilometri dal traguardo non mi sembra geniale

 

Nasdon33

Prima tappa ok. La seconda tappa non è male peccato che arrivi su una stradina nel nulla, nelle prime due Brescia non ha un grande tema per l'expo. La terza presa da sola non è male ma se questo dev'essere il tappone non ci siamo, ci sono poi degli errori nel classificare due gallerie come GPM che sono inaccettabili. Nella penultima viene sprecato il Valcava, in una tappa che non sarebbe nemmeno male, ma posizionando così lontano dall'arrivo la salita si rischia soltanto di affaticare le gambe dei corridori. Crono finale troppo lunga per una corsa di 5 giorni che non presenta grandi difficoltà che si conclude all'interno dell'expo all'ultimo giorno!

Link to comment
Share on other sites

  • Admininistrators

Papaloukass

Emmea90

Un po' scarsa la giustificazione expo per la crono. Nella tappa per velocisti, fermo restando che l'asfalto della discesa è da rifare, è difficile la volata di gruppo ma è ai limiti dell'accettabilità. La terza tappa comincia a rasentare il ridicolo nelle giustificazioni al paragrafo sulle imprese brianzole - e sono buono. L'incrocio in 11 km nella tappa a Colle Brianza è orrendo, specie l'idea di scendere da dove si risale. La tappa mi sembra eccessivamente dura rispetto a quella che segue. Nella tappa dopo è interesse solo San Pellegrino Terme dove c'è un altro circuito di cui ne avremmo fatto volentieri a meno.
La centrale Taccani e il castello di Brescia nella tappa finale, che non è brutta, non mi sembrano il massimo a livello di sponsor. Anche qua circuiti evitabili.

 

Gigilasegaperenne

Ok la crono. La seconda tappa va bene dal punto di vista tecnico (per me è da volata), però mi devi spiegare cosa c'entrano il Ticino e il Po con le eccellenze italiane (e pure gli altri riferimenti mi sembrano molto vaghi; come minimo avresti dovuto renderli un po' più puntuali). La terza tappa è una gran bella classica, i riferimenti ad Expo ci sono, ma avresti fatto meglio a levare quella dedica del tutto alla membro di cocker alle imprese edili brianzole (giuro che mi viene da ridere mentre lo scrivo). Con la quarta frazione siamo alle solite: il percorso è buono, ma i riferimenti ad Expo sono ancora approssimativi (sottolineo che nella traccia si parlava di marchi italiani o località ad essi collegate; il Lago di Como sarà bello finché vuoi, ma non è un marchio). Meglio la quinta (anche se pure qui il Lago d'Iseo e il castello di Brescia ci azzeccano poco, come avrebbe detto qualcuno).

 

Nasdon33

Buona la crono iniziale(anche se i temi scarseggiano) e la tappa pianeggiante. Sarebbe molto bella la terza tappase non fosse per l'arrivo è al limite come praticabilità e quel avanti-indietro sul Colle Brianza che non mi convince per niente e non ritengo fosse essenziale farlo, tutto sommato buona anche la quarta tappa con un finale pianeggiante ma non troppo lungo, con anche un bel finale nella quinta tappa. P.S.:i "circuiti nelle tappe 4 e 5 sono stati valutati male in quanto non necessari non perché pericolosi.

Link to comment
Share on other sites

  • Admininistrators

Bugo96

Emmea90

Il Torrone Sperlari non mi sembra proprio una eccellenza italiana. Ingiustificabile anche la tappa Luino-Lierna. Nella terza tappa se non erro le salite di chiamano semplicemente "Aprica" e Maniva. Trovo poco senso, inoltre, arrivare in cima ad un passo, specie senza alcuna motivazione legata ad Expo. La galbusera già ho detto ciò che penso. La discesa del San Zeno mi sembra parecchio pericolosa per sede stradale ed asfalto. Sulla tappa di Sarnico, non brutta, nemmeno ti sei impegnato a dire perché questo dovrebbe rappresentare o meno expo. Bello lo scenario dell'abbazia di Chiaravalle per l'arrivo.

 

Gigilasegaperenne

Lo sprint va bene, ma la sola Sperlari per giustificare la tappa mi sembra un po' poco. Ok la seconda, anche se pure qui potevi essere più esplicito nei riferimenti ad Expo (esiste un marchio d'eccellenza associabile a questa formaggella, una denominazione di qualche tipo, etc.?). La terza tappa è buona tecnicamente (malgrado il falsopiano prima del Maniva), ma i riferimenti ad Expo sono pressoché inesistenti (Galbusera?). La quarta in assoluto è bella, però mi sembra più alta montagna che media. Expo completamente dimenticata. Ok la crono.

 

Nasdon33

Prima tappa ok. La seconda tappa non mi piace molto ma soprattutto non è di media montagna con quel prima categoria vicino al traguardo. La terza tappa non è male anche se il falsopiano prima del maniva rischia di annullare il Colle San Zeno. Bella la quarta tappa peccato che anche questa sia di alta montagna lasciando a 0 le tappe intermedie(inoltre non mi convince il tema), crono finale ok. Il percorso non sarebbe neanche tanto male ma è troppo duro con dal mio punto di vista 3 tappe di alta montagna e 0 di media montagna.

Link to comment
Share on other sites

  • Admininistrators

Casa

Emmea90

Bene la prima tappa a parte dei salumi Beretta. La seconda devo dire che in avvio non mi dispiace. Per quanto riguarda la terza tappa Tirana è in Albania, non in Valtellina. Il tipo di percorso, tra l'altro, mi sa che paralizza completamente tutta la vallata. Mi piace la tappa di Sondrio, c'è un errore di tracciatura però all'imbocco dell'ultima salita. Abbastanza "moscia" l'arrivo in cima Poffe in alta montagna. Motivazioni Expo insufficienti per la tappa finale.

 

Gigilasegaperenne

Ok la prima tappa, e benissimo i riferimenti Expo. La seconda non mi entusiasma. Qui i riferimenti ad Expo deviano un po' da quelli richiesti (se non altro ti sei preso la briga di spiegarli, però). Bene la terza da entrambi i punti di vista. Buona la quarta, anche se qui per i riferimenti vale il discorso fatto per la seconda. La crono va bene.

 

Nasdon33

Prima tappa ok e molto bella la seconda tappa con buoni temi in entrambe. Anche la terza tappa mi piace come la quarta, qui i temi sono un po' meno presenti. Cronometro finale forse un filo troppo breve con le difficoltà presentate.

Link to comment
Share on other sites

Complimenti a Casa, un secondo posto per iniziare va bene per la fiducia.

L'ho detto di là e lo riscrivo di qua, non ho mai pensato di considerare l'Amica Chips un'eccellenza gastronomica italiana, l'idea era più quella di un marchio italiano conosciuto anche all'estero.

Comunque sì, quella del Giro di Lombardia voleva essere una furbata per inserire l'inserimento del Valcava :tongue:

Link to comment
Share on other sites

-351d4afb3cb8f9cc.JPG

:)

Comunque nessuno è riuscito a focalirazzare il tema expo.

Io me la sono cavata essendo stato coerente a  valorizzare i prodotti eno-gastronomici in tutte le tappe,ma sopratutto sono stato bravo a percular.. emh ad utilizzare l'arte retorica per scrivere descrizioni come quella della seconda tappa, ovviamente a posteriori rispetto alla tappa. (grazie Manzoni)

 

Mi delude il fatto che nessuno abbia capirto che l'errore Tirano\Tirana era volontario, ovviamente per celebrare il legare storico che c'è sempre stato tra Italia e Albania.

Pensiamo in epoca medioevale quando albania e sud italia erano regnati dalla stessa corona degl'angioini di durazzo; oppure ai tanti albanesi rifugiati nel sud italia fuggiti dai turchi, e ancora oggi ci sono isole linguistiche in lingua arberesche; o alla grande emigrazione dall'albania in italia negl'anni 90.

 

 

 

:lol:

Edited by casa
Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now