Jump to content
  • Sign Up

Disponibile Pro Cycling Manager 2021

Pro Cycling Manager 2021 e Tour de France 2021sono finalmente disponibili
Leggi di più

Hai già scoperto i nostri tutorial?

Come sottoscrivo una mod su Steam? Come modifico un database? Come posso creare una maglia personalizzata? Per queste ed altre domande visita la nostra sezione tutorial!
Tutorial

Seguici su Discord

Unisciti al server Discord di PCM Italia per rimanere sempre in contatto con noi, parlare di ciclismo e vivere un'esperienza multiplayer ottimale
Unisciti al server

PCM Italia è su Tapatalk

Scarica Tapatalk gratuitamente sul tuo smartphone per consultare in maniera facile e veloce PCM Italia anche da mobile!
Leggi di più

La nostra RECENSIONE di Pro Cycling Manager 2020

Leggi e guarda la nostra recensione di Pro Cycling Manager 2020, a cura di BubbaDJ
Leggi di più

98° Giro d'Italia


gimox97

Recommended Posts

1ª TAPPA - SABATO 9 MAGGIO San Lorenzo al Mare-Sanremo (Cronosquadre) km 17,6

tappa_dettagli_tecnici_planimetria_01.jp

 

tappa_dettagli_tecnici_altimetria_01.jpg

 

 

2ª TAPPA - DOMENICA 10 MAGGIO Albenga-Genova  km 173

tappa_dettagli_tecnici_planimetria_02.jp

 

tappa_dettagli_tecnici_altimetria_02.jpg

 

3ª TAPPA - LUNEDI 11 MAGGIO Rapallo-Sestri Levante km 136

tappa_dettagli_tecnici_planimetria_03.jp

 

tappa_dettagli_tecnici_altimetria_03.jpg

 

4ª TAPPA - MARTEDI 12 MAGGIO Chiavari-La Spezia km 150

tappa_dettagli_tecnici_planimetria_04.jp

 

tappa_dettagli_tecnici_altimetria_04.jpg

 

5ª TAPPA - MERCOLEDI 13 MAGGIO La Spezia-Abetone km 152

tappa_dettagli_tecnici_planimetria_05.jp

tappa_dettagli_tecnici_altimetria_05.jpg

Link to comment
Share on other sites

  • Replies 858
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

6ª TAPPA - GIOVEDI 14 MAGGIO Montecatini Terme-Castiglione della Pescaia 181 km

tappa_dettagli_tecnici_planimetria_06.jp

 

tappa_dettagli_tecnici_altimetria_06.jpg

 

7ª TAPPA - VENERDI 15 MAGGIO Grosseto-Fiuggi km 263

tappa_dettagli_tecnici_planimetria_07.jp

 

tappa_dettagli_tecnici_altimetria_07.jpg

 

8ª TAPPA - SABATO 16 MAGGIO Fiuggi-Campitello Matese km 188

tappa_dettagli_tecnici_planimetria_08.jp

 

tappa_dettagli_tecnici_altimetria_08.jpg

 

9ª TAPPA - DOMENICA 17 MAGGIO Benevento-San Giorgio Del Sannio km 212

tappa_dettagli_tecnici_planimetria_09.jp

 

tappa_dettagli_tecnici_altimetria_09.jpg

 

10ª TAPPA - MARTEDI 19 MAGGIO Civitanova Marche-Forlì km 195

tappa_dettagli_tecnici_planimetria_10.jp

 

tappa_dettagli_tecnici_altimetria_10.jpg

Edited by gimox97
Link to comment
Share on other sites

11ª TAPPA - MERCOLEDI 20 MAGGIO Forlì-Imola km 147

tappa_dettagli_tecnici_planimetria_11.jp

 

tappa_dettagli_tecnici_altimetria_11.jpg

 

12ª TAPPA - GIOVEDI 21 MAGGIO Imola-Vicenza km 190

tappa_dettagli_tecnici_planimetria_12.jp

 

tappa_dettagli_tecnici_altimetria_12.jpg

 

13ª TAPPA - VENERDI 22 MAGGIO Montecchio Maggiore-Jesolo km 153

tappa_dettagli_tecnici_planimetria_13.jp

 

tappa_dettagli_tecnici_altimetria_13.jpg

 

14ª TAPPA - SABATO 23 MAGGIO Treviso-Valdodobbiadene (Crono) km 59,2

tappa_dettagli_tecnici_planimetria_14.jp

 

tappa_dettagli_tecnici_altimetria_14.jpg

 

15ª TAPPA - DOMENICA 24 MAGGIO Marostica-Madonna di Campiglio km 165

tappa_dettagli_tecnici_planimetria_15.jp

 

tappa_dettagli_tecnici_altimetria_15.jpg

Edited by gimox97
Link to comment
Share on other sites

16ª TAPPA - MARTEDI 26 MAGGIO Pinzolo-Aprica km 175

tappa_dettagli_tecnici_planimetria_16.jp

 

tappa_dettagli_tecnici_altimetria_16.jpg

 

17ª TAPPA - MERCOLEDI 27 MAGGIO Tirano-Lugano km 136

tappa_dettagli_tecnici_planimetria_17.jp

 

tappa_dettagli_tecnici_altimetria_17.jpg

 

18ª TAPPA - GIOVEDI 28 Melide-Verbania km 172

tappa_dettagli_tecnici_planimetria_18.jp

 

tappa_dettagli_tecnici_altimetria_18.jpg

 

19ª TAPPA - VENERDI 29 Gravellona Toce-Cervinia km 236

tappa_dettagli_tecnici_planimetria_19.jp

 

tappa_dettagli_tecnici_altimetria_19.jpg

 

20ª TAPPA - SABATO 30 Saint Vincent-Sestriere km 196

tappa_dettagli_tecnici_planimetria_20.jp

 

tappa_dettagli_tecnici_altimetria_20.jpg

Edited by gimox97
Link to comment
Share on other sites

21ª TAPPA - DOMENICA 31 Torino-Milano km 185

tappa_dettagli_tecnici_planimetria_21.jp

 

tappa_dettagli_tecnici_altimetria_21.jpg

 

 

Startlist ufficiosa (a cura dello Staff Ciclismo)

 

AG2R LA MONDIALE
1    POZZOVIVO Domenico    ITA
2    BERARD Julien    FRA
3    BETANCUR GOMEZ Carlos A.    COL
4    DOMONT Axel    FRA
5    DUPONT Hubert    FRA
6    GRETSCH Patrick    GER
7    HOULE Hugo    CAN
8    MONTAGUTI Matteo    ITA
9    NOCENTINI Rinaldo    ITA
        
ANDRONI-SIDERMEC
11    PELLIZOTTI Franco    ITA
12    BANDIERA Marco    ITA
13    CHICCHI Francesco    ITA
14    DALL'ANTONIA Tiziano    ITA
15    FRAPPORTI Marco    ITA
16    GATTO Oscar    ITA
17    STORTONI Simone    ITA
18    TVETCOV Serghei    ROU
19    ZILIOLI Gianfranco    ITA
        
ASTANA PRO TEAM
21    ARU Fabio    ITA
22    CATALDO Dario    ITA
23    KANGERT Tanel    EST
24    LANDA MEANA Mikel    ESP
25    MALACARNE Davide    ITA
26    ROSA Diego    ITA
27    SANCHEZ GIL Luis Leon    ESP
28    TIRALONGO Paolo    ITA
29    ZEITS Andrey    KAZ
        
BARDIANI-CSF
31    BONGIORNO Francesco Manuel    ITA
32    BARBIN Enrico    ITA
33    BATTAGLIN Enrico    ITA
34    BOEM Nicola    ITA
35    CHIRICO Luca    ITA
36    COLBRELLI Sonny    ITA
37    PIRAZZI Stefano    ITA
38    RUFFONI Nicola    ITA
39    ZARDINI Edoardo    ITA
        
BMC RACING TEAM
41    GILBERT Philippe    BEL
42    ATAPUMA HURTADO Darwin    COL
43    BOOKWALTER Brent    USA
44    BURGHARDT Marcus    GER
45    CARUSO Damiano    ITA
46    DILLIER Silvan    SUI
47    KÜNG Stefan    SUI
48    LODEWYCK Klaas    BEL
49    ZABEL Rick    GER
        
CCC SPRANDI POLKOWICE
51    PATERSKI Maciej    POL
52    BOLE Grega    SLO
53    KUREK Adrian    POL
54    MARYCZ Jaroslaw    POL
55    MATYSIAK Bartlomiej    POL
56    OWSIAN Lukasz    POL
57    RUTKIEWICZ Marek    POL
58    SAMOILAU Branislau    BLR
59    SZMYD Sylvester    POL
        
ETIXX - QUICK-STEP
61    URAN URAN Rigoberto    COL
62    BOONEN Tom    BEL
63    BOUET Maxime    FRA
64    BRAMBILLA Gianluca    ITA
65    DE LA CRUZ MELGAREJO David    ESP
66    KEISSE Iljo    BEL
67    SABATINI Fabio    ITA
68    SERRY Pieter    BEL
69    VAKOC Michael    CZE
        
FDJ
71    GENIEZ Alexandre    FRA
72    COURTEILLE Arnaud    FRA
73    ELISSONDE Kenny    FRA
74    FISCHER Murilo Antonio    BRA
75    LE BON Johan    FRA
76    MOUREY Francis    FRA
77    PINEAU Cédric    FRA
78    ROUX Anthony    FRA
79    VEIKKANEN Jussi    FIN
        
IAM CYCLING
81    CHAVANEL Sylvain    FRA
82    CHEVRIER Clement    FRA
83    CLEMENT Stef    NED
84    HAUSSLER Heinrich    AUS
85    KLUGE Roger    GER
86    PELUCCHI Matteo    ITA
87    PINEAU Jérome    FRA
88    REICHENBACH Sébastien    SUI
89    SARAMOTINS Aleksejs    LAT
        
LAMPRE - MERIDA
91    ULISSI Diego    ITA
92    CONTI Valerio    ITA
93    FERRARI Roberto    ITA
94    GRMAY Tsgabu Gebremaryam    ETH
95    MODOLO Sacha    ITA
96    MORI Manuele    ITA
97    NIEMIEC Przemyslaw    POL
98    RICHEZE Axel Maximiliano    ARG
99    XU Gang    CHN
        
LOTTO SOUDAL
100    VAN DEN BROECK Jurgen    BEL
101    ARMEE Sander    BEL
102    BAK Lars Ytting    DEN
103    BROECKX Stig    BEL
104    GREIPEL André    GER
105    HANSEN Adam    AUS
106    HENDERSON Gregory    NZL
107    MONFORT Maxime    BEL
109    VERVAEKE Louis    BEL
        
MOVISTAR TEAM
111    INTXAUSTI ELORRIAGA Benat    ESP
112    AMADOR BIKKAZAKOVA Andrey    CRC
113    CAPECCHI Eros    ITA
114    FERNANDEZ Ruben    ESP
115    HERRADA LOPEZ Jesus    ESP
116    IZAGUIRRE INSAUSTI Jon    ESP
117    LOBATO DEL VALLE Juan Jose    ESP
118    QUINTANA ROJAS Dayer Uberney    COL
119    VISCONTI Giovanni    ITA
        
NIPPO - VINI FANTINI
121    CUNEGO Damiano    ITA
122    BERLATO Giacomo    ITA
123    BISOLTI Alessandro    ITA
124    COLLI Daniele    ITA
125    DE NEGRI Pier Paolo    ITA
126    FILOSI Iuri    ITA
127    ISHIBASHI Manabu    JPN
128    MALAGUTI Alessandro    ITA
129    STACCHIOTTI Riccardo    ITA
        
ORICA GREENEDGE
131    MATTHEWS Michael    AUS
132    BEWLEY Sam    NZL
133    CHAVES RUBIO Johan Esteban    COL
134    CLARKE Simon    AUS
135    DURBRIDGE Luke    AUS
136    GERRANS Simon    AUS
137    HEPBURN Michael    AUS
138    TUFT Svein    CAN
139    WEENING Pieter    NED
        
SOUTHEAST
141    BELLETTI Manuel    ITA
142    ANDRIATO Rafael    BRA
143    CARRETERO Ramon    PAN
144    CECCHINEL Giorgio    ITA
145    GAVAZZI Francesco    ITA
146    MONSALVE Jonathan    VEN
147    PETACCHI Alessandro    ITA
148    PONZI Simone    ITA
149    TEDESCHI Mirko    ITA
        
TEAM CANNONDALE - GARMIN
151    HESJEDAL Ryder    CAN
152    ACEVEDO COLLE Javier Alexis    COL
153    BROWN Nathan    USA
154    CARDOSO Andre Fernando S.M.    POR
155    DANIELSON Thomas    USA
156    FORMOLO Davide    ITA
157    MARANGONI Alan    ITA
158    SLAGTER Tom Jelte    NED
159    VILLELLA Davide    ITA
        
TEAM GIANT - ALPECIN
161    MEZGEC Luka    SLO
162    ARNDT Nikias    GER
163    DE BACKER Bert    BEL
164    FAIRLY Caleb    USA
165    GESCHKE Simon    GER
166    HAGA Chad    USA
167    JI Cheng    CHN
168    LUDVIGSSON Tobias    SWE
169    VEELERS Tom    NED
        
TEAM KATUSHA
171    PAOLINI Luca    ITA
172    BELKOV Maxim    RUS
173    CHERNETSKI Sergey    RUS
174    LAGUTIN Sergey    RUS
175    PORSEV Aleksandr    RUS
176    SILIN Egor    RUS
177    TROFIMOV Yury    RUS
178    VOROBYEV Anton    RUS
179    ZAKARIN Ilnur    RUS
        
TEAM LOTTO NL - JUMBO
181    KRUIJSWIJK Steven    NED
182    BENNETT George    NZL
183    FLENS Rick    NED
184    HOFLAND Moreno    NED
185    KEIZER Martijn    NED
186    MARTENS Paul    GER
187    TJALLINGII Maarten    NED
188    VAN DER LIJKE Nick    NED
189    WAGNER Robert    GER
        
TEAM SKY
191    PORTE Richie    AUS
192    HENAO GOMEZ Sebastian    COL
193    KIRYIENKA Vasil    BLR
194    KONIG Leopold    CZE
195    LOPEZ GARCIA David    ESP
196    NIEVE ITURALDE Mikel    ESP
197    PUCCIO Salvatore    ITA
198    SIUTSOU Kanstantsin    BLR
199    VIVIANI Elia    ITA
        
TINKOFF SAXO
201    CONTADOR VELASCO Alberto    ESP
202    BASSO Ivan    ITA
203    HERNANDEZ BLAZQUEZ Jesus    ESP
204    JUUL JENSEN Christopher    DEN
205    KREUZIGER Roman    CZE
206    MOREIRA PAULINHO Sergio M.    POR
207    ROGERS Michael    AUS
208    ROVNY Ivan    RUS
209    TOSATTO Matteo    ITA
        
TREK FACTORY RACING
211    NIZZOLO Giacomo    ITA
212    ALAFACI Eugenio    ITA
213    BEPPU Fumiyuki    JPN
214    COLEDAN Marco    ITA
215    FELLINE Fabio    ITA
216    SILVESTRE Fabio    POR
217    VAN POPPEL Boy    NED
218    VANDEWALLE Kristof    BEL
219    WATSON Calvin    AUS

Edited by gimox97
Link to comment
Share on other sites

Mancano dieci giorni alla partenza del Giro d'Italia 2015, riuscirà secondo voi qualcuno ad impensierire Alberto Contador? :)

Non credo  :65:. Facendo il serio dico che Aru e Porte dovrebbero essere i due rivali, però fino ad ora Porte ha dimostrato di  non reggere le 3 settimane e Aru potrebbe pagare molto la cronometro di 60km.

Edited by Filippo2000
Link to comment
Share on other sites

  • Admininistrators

Non credo  :65:. Facendo il serio dico che Aru e Porte dovrebbero essere i due rivali, però fino ad ora Porte ha dimostrato di  non reggere le 3 settimane e Aru potrebbe pagare molto la cronometro di 60km.

Se Contador non vince tu rischi il ban per "iattura"

Link to comment
Share on other sites

Se Contador è quello del 2014 lo vince in carrozza; se è quello del 2013, non è nemmeno detto che salga sul podio, a prescindere da quali saranno gli avversari più forti (e detto fra noi, il Contador di stagione visto fin qui mi è sembrato in versione "2013,5": insomma, una via di mezzo tra le ultime due versioni); ad ogni modo, lo spagnolo sa sicuramente come si prepara un GT e come lo si vince, per cui rimane l'uomo da battere, dico solo che o lo vince o non va nemmeno sul podio, insomma non ce lo vedo un Contador piazzato: perché se perde, perde da sé stesso, e non da un Richie Porte o un Uran.

 

Porte, potenzialmente, è quello che ora sta andando più forte, ma: 1) appunto, era già in forma a gennaio; 2) una giornata no in un GT l'ha sempre avuta.

 

Uran, secondo me, rimane il favorito n. 2 perché ha tanta esperienza di Giro, e perché ormai è un corridore che si focalizza esclusivamente su quelle 3 settimane, per cui anche lui ha il "know how". Ad ogni modo, per vincere, ha bisogno che Contador salti da solo, non vedo come lui possa "far saltare" Contador, a meno di non dargli davvero la paga a cronometro.

 

Su Aru stiamo attenti con i facili entusiasmi: a parte il fatto che la marcia di avvicinamento non è stata delle migliori, ma poi qui tutti danno per scontata una sua ulteriore crescita rispetto al 2015, mentre è tutto da vedere come interpreterà il primo Giro da capitano indiscusso e con l'ambizione dichiarata di vincerlo/salire sul podio (non per tirargliela, ma pensiamo al Cunego che vinceva a cuor leggero nel 2004 e a quello che poi è affondato miseramente nel 2005). Intanto per lui sarà molto più difficile avere la libertà di muoversi, e poi un rivale come Contador ha macinato la psicologia di tanti altri corridori prima di Aru, quindi aspettiamo.

 

Secondo me, sarebbe già un grande risultato se ripetesse il podio dell'anno scorso. Poi magari lo vince - perché rispetto a Porte e Uran è quello con più margini di miglioramento - ed è davvero l'unico capace (POTENZIALMENTE) di far saltare Contador. Ma non dobbiamo pretendere che ciò accada per forza, o che accada per forza quest'anno.

Edited by smec-easyjet
Link to comment
Share on other sites

Secondo me Contador non è una versione 2013.5 perché sta preparando sia il Giro che il Tour, quindi penso che al Tour non arriverà stanco e poi il percorso del Giro di quest'anno non presenta molte tappe di alta montagna.

Uran se è quello dello scorso Giro in salita non lo vedo sul podio, anche se dalla sua ha la cronometro.

Link to comment
Share on other sites

Secondo me Contador non è una versione 2013.5 perché sta preparando sia il Giro che il Tour, quindi penso che al Tour non arriverà stanco e poi il percorso del Giro di quest'anno non presenta molte tappe di alta montagna.

Uran se è quello dello scorso Giro in salita non lo vedo sul podio, anche se dalla sua ha la cronometro.

Ok, Uran vince il Giro e Contador arriva morto al Tour

Link to comment
Share on other sites

Contador

Penso che gli elementi siano insufficienti per trarre un bilancio su come va. Nel 2014 aveva brillato in primavera anche perché aveva interesse a cercare conferme dopo il fallimento della stagione precedente, mentre quest'anno, complice il programma puntato sui 2 GT, ci sta che abbia deciso di organizzarsi diversamente. Fosse quello del Tour 2013 credo comunque andrebbe a podio, se non altro perché sulla carta parte "con 2 stellette di vantaggio" sugli altri.

Porte

Non credo sia un elemento significativo per questo Giro, vincerà magari la crono e prenderà la maglia, ma farà la fine di Zuelle al Giro 98

Uran

Più che favorito n.2 è il favorito per la piazza d'onore, e non è una differenza da poco. Anche ammesso che Contador salti per aria non ce lo vedo a vincere, in compenso non capisco Filippo che lo vede fuori dal podio (ammettendo che sia quello del 2014, ovvio).

Voglio dire che questo presupporrebbe un campo partenti di livello estremamente più alto, mentre mi pare che togli Quintana e aggiungi Contador, togli Purito e Majka, metti Porte e Konig (tanto per buttare 2 nomi di possibili piazzati), la differenza tra 2014 e 2015 dove sta?

Aru

Condivido la prudenza di smec, non è detto che Aru, al netto del cagotto di questi giorni, sia destinato a crescere esponenzialmente, o semplicemente a crescere ancora. Sul fatto che possa reggere mentalmente le 3 settimane da capitano ho pochi dubbi, alla Vuelta era ormai affermato ed ha corso alla grande, sui margini fisici invece ho qualche perplessità in più (il suo ds da dilettante ha un bel pedigree di corridori arrivati spompati al salto di qualità, es. Popovych)

Altri nomi mi sembra non ce ne siano realisticamente parlando (lo stesso Porte sul podio non ce lo vedo)

Link to comment
Share on other sites

sì beh, per quanto riguarda Aru alla Vuelta ha corso sì da capitano ma senza eccessive pressioni, sia per il fatto che aveva già in carniere il 3° posto del Giro, sia perché per la classifica stessa che ha fatto alla Vuelta, intorno al 5° posto, ha spesso corso a fari spenti e ad es. la seconda vittoria di tappa è stata una gentile concessione di Froome oltre che del marcamento tra i tre spagnoli dietro: tutte libertà che, ad un Giro a cui si accosta come serio pretendente, non avrà più.

 

poi vi faccio un nome a sorpresa per la top 10 (nel senso che sarebbe già tanto facesse 10°, in effetti): Maciej Paterski.

Link to comment
Share on other sites

sì beh, per quanto riguarda Aru alla Vuelta ha corso sì da capitano ma senza eccessive pressioni, sia per il fatto che aveva già in carniere il 3° posto del Giro, sia perché per la classifica stessa che ha fatto alla Vuelta, intorno al 5° posto, ha spesso corso a fari spenti e ad es. la seconda vittoria di tappa è stata una gentile concessione di Froome oltre che del marcamento tra i tre spagnoli dietro: tutte libertà che, ad un Giro a cui si accosta come serio pretendente, non avrà più.

 

poi vi faccio un nome a sorpresa per la top 10 (nel senso che sarebbe già tanto facesse 10°, in effetti): Maciej Paterski.

 

Paterski mi è sempre piaciuto un sacco, ed al momento è in un grandissimo stato di forma, ma non credo abbia molta tenuta su salite lunghe. Comunque rilancio con un nome per la top 5: Damiano Caruso  :tongue: .

Link to comment
Share on other sites

sì beh, per quanto riguarda Aru alla Vuelta ha corso sì da capitano ma senza eccessive pressioni, sia per il fatto che aveva già in carniere il 3° posto del Giro, sia perché per la classifica stessa che ha fatto alla Vuelta, intorno al 5° posto, ha spesso corso a fari spenti e ad es. la seconda vittoria di tappa è stata una gentile concessione di Froome oltre che del marcamento tra i tre spagnoli dietro: tutte libertà che, ad un Giro a cui si accosta come serio pretendente, non avrà più.

Alla Vuelta gli unici che possono aver corso con qualche pressione erano Contador e Froome, per ovvie ragioni, ed eventualmente Purito che aveva fatto un po' schifo, se non che è logico che la pressione sul catalano è certamente inferiore a quella sugli altri 2.

Indubbiamente entrambe le vittorie sono arrivate per il controllo degli spagnoli, che Froome abbia concesso qualcosa invece non credo, anche perché sfugge il vantaggio che avrebbe avuto in cambio. Semplicemente un Froome non irresistibile nella scorsa Vuelta s'è fatto bruciare da un ragazzotto che gli ha tenuto bordone, punto e fine. Non è che se hai un palmares più titolato quello ti fa vincere :wink:

Link to comment
Share on other sites

Paterski mi è sempre piaciuto un sacco, ed al momento è in un grandissimo stato di forma, ma non credo abbia molta tenuta su salite lunghe. Comunque rilancio con un nome per la top 5: Damiano Caruso  :tongue: .

 

vero! sono curioso anch'io di vedere dove arriva Damiano Caruso: per tutti gli anni che è stato in Cannondale è stato sbattuto di qua e di là all'ultimo momento come un pacco postale, nel senso che la squadra ha sempre stravolto i suoi piani in subordine di quelli di quell'altro giovane di belle speranze, come si chiamava?... ah sì, IVAN BASSO. Dal Giro 2012 in cui avrebbe potuto vincere la maglia bianca, ed invece gli è toccato spremersi nel treno Cannondale per lanciare l'attacco decisivo di Basso (che ancora stiamo aspettando) alla sua convocazione all'ultimo momento l'anno dopo - quando invece avrebbe dovuto/voluto prepararsi per il Tour - perché al vecchio Ivan era venuto un foruncolo sul sedere proprio alla vigilia del Romandia. E anche l'anno scorso, ha potuto giocarsi le sue carte solo alla Vuelta.

 

Quindi sì, Caruso per quanto non sia più giovanissimo (cmq più giovane di me, mannaggia a lui) è ancora molto "giovane" per quel che riguarda l'esperienza di capitano nei GT, quindi ha probabilmente margini di crescita sconosciuti (non nel senso di "illimitati", ma nel senso appunto che potrebbe confermarsi la mezza botta che è oggi, o magari diventare un bel corridorino, giusto da top 5: glielo auguro!)

 

Alla Vuelta gli unici che possono aver corso con qualche pressione erano Contador e Froome, per ovvie ragioni, ed eventualmente Purito che aveva fatto un po' schifo, se non che è logico che la pressione sul catalano è certamente inferiore a quella sugli altri 2.

Indubbiamente entrambe le vittorie sono arrivate per il controllo degli spagnoli, che Froome abbia concesso qualcosa invece non credo, anche perché sfugge il vantaggio che avrebbe avuto in cambio. Semplicemente un Froome non irresistibile nella scorsa Vuelta s'è fatto bruciare da un ragazzotto che gli ha tenuto bordone, punto e fine. Non è che se hai un palmares più titolato quello ti fa vincere :wink:

 

per "gentile concessione di Froome" intendo che l'inglese si è (giustamente) disinteressato della vittoria di tappa tirando fin sulla linea del traguardo per guadagnare quanto più possibili su chi inseguiva, per questo dico che ha lasciato la vittoria ad Aru. Che poi il sardo, probabilmente, in uno sprint a due avrebbe vinto lo stesso, è un altro discorso :wink:

Link to comment
Share on other sites

Secondo me Aru rischia molto di aver cannato la preparazione....piu che altro per colpa della malattia....inoltre sta settimana so che  doveva allenarsi qui dalle mie parti in altura(sestriere) per recuperare e il tempo ha fatto proprio schifo....

 

Solo a me il confronto Contador-Aru ricorda Contador-Nibali nel 2011??

Manco a farlo apposta c'è di nuovo la tappa con Colle delle Finestre  e arrivo a sestriere  :wub:

Link to comment
Share on other sites

Secondo me Aru rischia molto di aver cannato la preparazione....piu che altro per colpa della malattia....inoltre sta settimana so che  doveva allenarsi qui dalle mie parti in altura(sestriere) per recuperare e il tempo ha fatto proprio schifo....

 

Solo a me il confronto Contador-Aru ricorda Contador-Nibali nel 2011??

Manco a farlo apposta c'è di nuovo la tappa con Colle delle Finestre  e arrivo a sestriere  :wub:

 

beh ma un conto è andare con i piedi per terra su quel che potrà fare Aru e che il cagotto della settimana scorsa non ci voleva, un conto è dire che ha cannato la preparazione che in fondo ha ricalcato quella dell'anno scorso. Aspettiamo dai, sia ad esaltarci troppo, sia a fasciarci già la testa :)

 

quanto al paragone con Nibali, invece, in effetti potrebbe starci, anche se voglio sperare che questo Aru sia più vicino a questo Contador, di quanto non lo fosse quel Nibali al Contador 2011, forse il migliore di sempre, o per lo meno ai livelli del Contador 2009.

Link to comment
Share on other sites

Io sono sicuro che Contador arriverà in fortissima

Forse i primi giorni pagherà un po' perché non corre da tanto ma l'ultima settimana andrà sicuramente molto forte.

Per il podio dico: Occhio a Kreuziger che se non si massacrerá per Conta potrebbe arrivare davanti considerata anche la crono

Link to comment
Share on other sites

Paterski mi è sempre piaciuto un sacco, ed al momento è in un grandissimo stato di forma, ma non credo abbia molta tenuta su salite lunghe. Comunque rilancio con un nome per la top 5: Damiano Caruso  :tongue: .

Paterski  :wub: punto su di lui per qualche arrivo in salita, non penso curerà classifica. Su Caruso d'accordo con quanto detto finora, ma più realisticamente lo vedo in top 10 bassa. 

Domanda: e se Contador venisse solo per fare da gregario a Kreuziger?  :ph34r:

Link to comment
Share on other sites

Secondo me Contador non è una versione 2013.5 perché sta preparando sia il Giro che il Tour, quindi penso che al Tour non arriverà stanco e poi il percorso del Giro di quest'anno non presenta molte tappe di alta montagna.

Uran se è quello dello scorso Giro in salita non lo vedo sul podio, anche se dalla sua ha la cronometro.

 

Le tappe di montagna sono 7. Poi possiamo discutere sulla difficoltà, ma numericamente non si può dire che siano "non molte". E in generale, malgrado io non sia convinto al 100% di alcune scelte di tracciatura, se Contador arriverà fresco al Tour sarà per merito di una preparazione impeccabile, non certo per via di un Giro clamorosamente soft.

Link to comment
Share on other sites

Le tappe di montagna sono 7. Poi possiamo discutere sulla difficoltà, ma numericamente non si può dire che siano "non molte". E in generale, malgrado io non sia convinto al 100% di alcune scelte di tracciatura, se Contador arriverà fresco al Tour sarà per merito di una preparazione impeccabile, non certo per via di un Giro clamorosamente soft.

 

in effetti, uno davvero fresco al Tour ci arriva solo se il Giro lo guarda sul divano. Che poi Contador sia uno dei pochissimi (probabilmente l'unico) corridore attualmente in grado di doppiare l'impegno con lecite speranze di vincerli entrambi, è un altro discorso, ma di certo al via dall'Olanda saranno più freschi i suoi avversari :wink:

 

Questo giro è impostato per attacchi sulla penultima salita con un'abbondanza di salite dure + salite pedalabili. Vedremo a fine giro se avrà pagato

 

giusto, per cui potrebbe anche rivelarsi più stressante fisicamente e psicologicamente, di altri Giri del passato sulla carta più duri, ma che hanno visto tante belle processioni fin sull'ultima salita

 

l'avevo già detto a suo tempo quando è stato presentato, questa tracciatura mi piace tantissimo e credo sia la più intelligente nel tentativo di ricercare un po' di spettacolo costringendo i corridori a venir fuori prima degli ultimi 3 km: se non funziona neanche stavolta, siamo veramente fottuti :wink:

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now