Jump to content
  • Sign Up

Seguici su Discord

Unisciti al server Discord di PCM Italia per rimanere sempre in contatto con noi, parlare di ciclismo e vivere un'esperienza multiplayer ottimale
Unisciti al server

PCM Italia è su Tapatalk

Scarica Tapatalk gratuitamente sul tuo smartphone per consultare in maniera facile e veloce PCM Italia anche da mobile!
Leggi di più

Disponibile Pro Cycling Manager 2021

Pro Cycling Manager 2022 e Tour de France 2022 sono finalmente disponibili
Leggi di più

Recommended Posts

  • Replies 94
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

1zqca6d.png

 

Eh sì! Ci siamo!

Anche quest'anno siamo già arrivati alla vigilia dell'evento più importante e di rilievo del ciclismo Italiano e Internazionale,il Giro d'Italia.

Il Giro 2013,la novantaseiesima edizione della corsa Rosa promette bene visto il percorso che dovranno affrontare i corridori.

Quest'anno le montagne saranno insidiose nonostante l'assenza della temutissima ascesa al monte Zoncolan;infatti ci sarà lo Stelvio,il Tonale,il Gavia,lo Jafferau,l'ascesa alle tre Cime di Lavaredo e lo sconfinamento per affrontare il Télégraphe e il Col Du Galibier.

Bastano solo questi nomi a far impallidire i velocisti,ma anche i corridori di "quota" che dovranno faticare parecchio. La cima Coppi di quest'anno sarà appunto il sopra citato Passo dello Stelvio. Cronometro? Sì,ci sono,una importantissima in chiave classifica finale come la cronoscalata di Polsa,le altre due adatte ai cronomen come quella a squadre e la seconda di Saltara. Non vi preoccupate comunque perchè c'è anche spazio per le ruote veloci in questo giro 2013.

Ma ora passiamo alle presentazioni delle squadre presenti a questo Giro d'Italia. Saranno tre le Wild-card continental e come da copione sono:la Bardiani,la Androni-Venezuela e la Vini Fantini più tutte le squadre World Tour.

La prima notizia importante per questo Giro è una:l'assenza di Alberto Contador. Lo Spagnolo che aveva deciso tramite comunicato di partecipare al Giro d'Italia ha dovuto dare forfait a causa di un brutto infortunio alle costole che lo terrà fuori dalle corse almeno fino a inizio Giugno,ergo niente Giro. Altro big che si defila è Cadel Evans,che ha deciso di concentrarsi quest'anno sulla Grande Boucle. Uguale decisione per il giovane Americano di origine olandese Tejay Van Garderen. Altri uomini di classifica assenti sono:Van den Broeck e Gesink. Il primo causa infortunio,il secondo causa scelta personale.

Link to comment
Share on other sites

Ma ora pronti a conoscere chi ci sarà al Giro? Non ne rimarrete delusi,perchè quest'anno ci sarà da divertirsi.

Inutile dirlo,ormai è evidente che il team da battere è la Sky,che quest'anno ha voluto strafare portando con sè al Giro niente meno che Chris Froome,Bradley Wiggins e Rigoberto Uran,un trio di lusso per Sir Dave Brailsford che tenterà di fare sua la corsa Rosa. La sky inoltre potrà contare su una bella serie di gregari come il nostro Dario Cataldo,Vasil Kiriyenka o Sivtsou. Dal canto suo,risponde l'Astana per niente intimorita dalla compagine inglese con lo squalo dello Stretto,Vincenzo Nibali supportato da un ottimo scalatore come Fuglsang che probabilmente si limiterà ad aiutare il più quotato Vincenzo. Passiamo ora all'Euskaltel che,per come è messa,sembra ambire a un podio o a un posto in top 5 più che alla vittoria finale con i suoi scudieri Samuel Sanchez e l'ottimo Mikel Nieve. La Saxo-Tinkoff vista,come detto,l'assenza di Contador dovrà puntare sul giovane Majka e sul promettente Kreuziger,uomini di classifica. Altri che possono avere l'opportunità di vincerlo questo Giro sono la Movistar che punterà tutto sullo sbocciare del giovane talento colombiano Nairo Quintana e se facendo gli scongiuri andasse male potrà sempre contare su Rui Costa e Intxausti. La Blanco potrà contare su due olandesi,che sicuramente si faranno valere e "vedere" in montagna:Laurens Ten Dam e Bauke Mollema assistiti da ottimi gregari. Attenzione anche alla Radio Shack-Leopard che potrebbe avere in Kiserlovski,l'uomo di punta,(lui che si era imposto addirittura al Giro dei Paesi Baschi su Rodriguez,Evans,Betancur e lo stesso Wiggins). Con lui ci saranno fedeli gregari che all'occorrenza potrebbero anche provare la via della classifica come Machado e una vecchia volpe come Kloden. Gli uomini meno quotati,ma comunque da tenere d'occhio sono:Scarponi(Lampre),Pozzovivo(AG2R),Hesjedal(Garmin),Moreno(Katusha),Basso(Cannondale),Frank(BMC).

Il discorso volate è totalmente diverso. L'imperativo per tutti è uno:battere Mark Cavendish! Il velocista di Man avrà come avversari:Matthew Goss,Modolo,R. Ferrari,Farrar,Guardini e Renshaw e Nizzolo. Nota a parte per la classifica giovani,probabile bersaglio per Majka,Quintana o la sorpresa della blanco Wilco Kelderman.

Startlist ufficiale:

 

rrmq0w.jpg

Link to comment
Share on other sites

Premessa prima di continuare:la mia squadra  :dry: :Team Radio Shack-Leopard(RLT)

334544p.jpg

 

Ed ecco come da programma la prima tappa di questa Edizione del Giro:la tappa Napoli-Napoli,percorsa su un circuito cittadino che si snoda per le strade del capoluogo campano con 2 gran premi della montagna facili facili a Posillipo. Quindi una tappa sostanzialmente per velocisti,a meno di clamorosi colpi di scena in questa prima tappa.

Andiamo a vedere l'altimetria.

esnp1z.jpg

Oggi è proprio il caso di guardare attentamente le ruote veloci,le vere candidate per la vittoria. I bookmakers puntano tutto su Mark Cavendish. Tuttavia c'è anche una buona fetta di opportunità per Elia Viviani e Matthew Goss considerati come outsider. Da non sottovalutare saranno Roberto Ferrari che tenterà un piazzamento,Mark Renshaw,Farrar e Guardini.

La gara comincia:

E' pronta subito a sventolare la bandiera di inizio gara e il gruppo si presenta compatto. Tutto calmo in gruppo,nessun tentativo fino al km. 10 quando se ne vanno dal plotone tre corridori che staccano tutti:2 Italiani e un Australiano;si tratta di Marco Coledan(Bardiani-CSF),Taborre(Vini Fantini) e William Clarke della Argos-Shimano.

28mpd80.png

348isfc.png

 

Il gruppo,nel frattempo,tirato dalla Cannondale e Dall' Antonia recupera qualcosa.

hx2na9.png

2q184yb.png

Intanto i tre fuggitivi accumulano vantaggio,secondi su secondi,fino ad arrivare ai -90km con il loro vantaggio più alto:6 primi e 22 secondi.

Ai -61 km c'è l'accelerata del gruppo grazie all'azione della formazione di Mark Cavendish.

2yunbj6.png

Qui il gruppo dei 3 di testa ai -61 km con il vantaggio di 4 minuti e 20 secondi transitano sul traguardo in uno dei numerosi giri del circuito.

Link to comment
Share on other sites

Il primo segno di disaccordo tra i fuggitivi avviene al primo GPM della giornata quando Taborre seguito da Will Clarke,lasciando sul posto Marco Coledan(che poi comunque si ricongiungerà) per andare a prendere punti validi per la maglia azzurra di miglior scalatore. Alla fine a spuntarla sulla linea di Posillipo è William Clarke su Taborre e coledan.

Mancano ancora tanti kilometri e il gruppo ha un distacco di 3 minuti e 50 e sta evidentemente controllando.

110j8rb.png

 

Immagini importanti intanto ci arrivano dal gruppo,dove apprendiamo la notizia della foratura di Sabatini della Cannondale che rientra e di Sella della Androni,che tuttavia non si riprenderà più e arriverà attardato.

ru1dnb.png

Il gruppo procede spedito per riprendere i fuggitivi sotto l'azione della Omega,e si arriva con i 3 al secondo G.P.M.,vinto ancora da Clarke su Coledan e Taborre(posizioni invertite per i 2 italiani).

dvpzzb.png

Evidentemente,soddisfatto per la maglia appena conquistata Will Clarke si rialza e si rifà inghiottire dal gruppo,ormai a tutta velocità così come 2 km più tardi Marco Coledan. L'ultimo ad arrendersi è stato un bravissimo Taborre che resiste fino al kilometro e 900 metri per poi essere ripreso e superato dalla volata del gruppo,che però si è molto sfilacciato causando addirittura un buco con corridori in ritardo tra questi ci sarà,oltre al già citato Sella,Kloden che quindi sembra già dall'inizio abbandonare propositi di classifica per proporsi come sostegno per la sua squadra,Roberto Ferrari che non ha quindi disputato la volata.Poco attenta la Lampre che poteva tentare meglio di tenere avanti Roberto che invece ha perso la coda del gruppo proprio assieme a Petacchi.

Qui il momento del ricongiungimento.

316w42c.png

Parte lunghissima la volata con Matthew Goss che spezza i cambi alla Omega e parte.

Link to comment
Share on other sites

10h2bup.pngCavendish parte tardissimo e non riesce a prenderlo più.

A Napoli trionfa Matthew Goooossss!!!

nyu1ia.png

 

k3aj9t.png

Classifica G.P.M. a Clarke(ARGOS).

dqkojq.png

 I risultati ci danno un Goss che ha saputo tener testa a Cavendish(secondo) a seguire:Nairo Quintana,Sanchez,Moreno,Viviani,Froome,Farrar,Appollonio e Albasini a chiudere i primi 10. Guardini fa solo ventiquattresimo e interessante è la posizione di Moreno Moser(ha chiuso tredicesimo). Delusione per Roberto Ferrari e Petacchi,per Kloden e per Sella che chiuderà causa foratura a ben 6 minuti dal gruppo. Anche Kelderman coinvolto nel disastro.Perde così 3 minuti anche lui.

Domani ci sarà la cronosquadre sull'isola di Ischia. Buona fortuna alle squadre. Chissà se vedremo una nuova maglia rosa sul traguardo,verosimilmente sì visto il potenziale a cronometro della Orica. 

A domani con la seconda tappa.

Ci informano dalla regia che domani avremo screenshots più nitidi ahhah XD.

Anticipazione della seconda tappa:

1e85qa.jpg

Link to comment
Share on other sites

Molto bello l'inizio della story! Aspetto con trepidazione Ischia, perchè ogni estate ci vado e quest'anno non c'è stata eccezione. Non avendo pcm sono curioso di vedere come è stata fatta l'isola.  :105:

Intendevo dire "Non avendo pcm 2013"

Link to comment
Share on other sites

Pronti! Siamo a Ischia,splendida isola nel Golfo di Napoli,pronti a commentare per voi la seconda tappa che vede i ciclisti trasferirsi da Ischia a Forio d'Ischia per una 17 km. di cronometro a squadre. Oggi ci si attende un cambiamento di maglia;Matthew Goss dovrà guardarsi dagli acuti del Team Sky(vedi Froome,Wiggins,Cataldo)e anche della bmc che schiera Pinotti "apripista".I problemi non verranno di certo dalla Omega Pharma di Cavendish(ieri secondo),che non ha portato con sè uno dei favoriti Tony Martin.

Attenzione anche a Vacansoleil-DCM e Radio Shack,che schierano nel loro roster i motorini Westra e Cancellara.

Siamo pronti a partire,il meteo è sereno sopra Ischia come ci si poteva attendere e ad aprire la crono sarà la squadra titolare della maglia blu con Clarke:la Argos,che non ha grandi cronomen in squadra e oggi dovrà limitare i danni e,invece,a chiuderla,sarà proprio la australiana Orica di Matthew Goss che oggi vestirà di rosa.

Qui un'inquadratura per la partenza della Vacansoleil,in primo piano il campione olandese Westra.

29vca39.jpg

 

La Radio-Shack in azione sulla salita che porta a Casamicciola terme,primo rilevamento.

 

2eckz1h.jpg

Come potete vedere in alto a dx,i risultati del primo rilevamento con la Vacansoleil per ora in testa di 6 secondo sulla argos e di un niente sulla Lotto.

Qui,l'inquadratura passa alla partenza:a guidare il gruppo AG2R-la mondiale c'è Pozzovivo,subito dietro Riblon e Gadret.

13zpqqc.jpg

 

Qui invece la Blanco del campione spagnolo a crono Luis Leon Sanchez e di Ten Dam e Mollema,mentre l'ultima salita della crono per poi scendere a Forio.

I Blanco hanno 3 secondi di vantaggio dalla leader Radio Shack-Leopard e seguono anche la BMC di Mathias Frank. Attenzione però perchè dietro la Sky va forte.E'il baronetto a spingere.

wt6muu.jpg

Come volevasi dimostrare la Sky come vedete scavalca la Radio Shack di Cancellara e si pone al comando.Qui l'Astana deve arrivare al primo intertempo.

Vediamo Kessiakoff in prima posizione,dietro di lui Bozic.Nibali è quinto dietro a Guardini e davanti a Gasparotto.In maglia rossa e bianca riconoscerete il campione nazionale Fuglsang.

2hprjn4.jpg

 

L'astana chiude a 4 secondi,ottima la prova degli uomini di Vincenzo che spingono al massimo per non perdere troppo da Froome,Wiggo e compagnia.

Qui l'inquadratura passa di diritto alla Orica,che deve ancora transitare al primo.

 

15yhxec.jpg

Intanto ormai è ufficiale! La Radio Shack al traguardo! Delude a metà la prestazione della formazione di Cancellara,che forse spremuto un po' troppo all'inizio ne esce con 5 secondi di ritardo da una incredibile Blanco(prima),seguita da Bmc a 1 secondo e Garmin a un ulteriore secondo,quindi la RLT è quarta.ztu6w1.jpg  

E ci arriva da Forio un'altra notizia la Sky passa:è prima sul filo dei secondi perchè 1 secondo dietro di lei c'è la Blanco.

ATTENZIONE! Arriva l'astana come un missile. Incredibile! E' prima con un vantaggio di addirittura 6 secondi con davanti uno strepitoso Kangert,gran lavoro per l'estone. E l'astana va a vincere a Ischia con una grande prova di squadra. Classifica a squadre di oggi:

1)AST 25' 03''                  12)ALM + 24"

2)SKY +6"                        13)KAT + 24"

3)BLA +7"                        14)LTB +31"

4)BMC +8"                       15)BAR + 33"

5)GRS +9"                       16)TST + 34"

6)RLT +12"                      17)AND + 37"

7)LAM +13"                      18)OPQ + 43"

8)FDJ +16"                       19)CAN + 45"

9)VCD +18"                      20)ARG + 47"

10)MOV + 20"                  21)VIN +51"

11)EUS +22"                    22)OGE + 1'03"

Oggi,il Fato si mette contro la Orica che si posiziona ultima e ultimo del trenino Orica è proprio Matthew Goss.Giornata nerissima!

La maglia giovani va quindi a Guardini dell'astana con 1 secondo su Quintana,la maglia rossa è la consolazione per Matthew Goss,la maglia azzurra rimane a Clarke.

Ma in maglia rosa in virtù del piazzamento alla strana volata di ieri c'è lo squalo dello Stretto,che si prende la maglia già alla seconda tappa.L'ordine d'arrivo:

2ushkow.jpg

Link to comment
Share on other sites

Classifica generale che vede Nibali in testa su gasparotto,Bazayev,Kessiakoff e Kangert a 0 secondi tutti insieme.

Dietro Fuglsang a 4 secondi; e a 6 secondi troviamo subito Froome,Uran,Sutton e Wiggins. A 7 secondi Bozic.

8 secondi per Mollema e Ten Dam. A 9 secondi Danilo Wyss e Michel Kreder(garmin). E questa è la top 15 di questo giro.

P.S. Scusate per la freccia gialla in mezzo alle foto,l'avevo dimenticata :( sorry  :stelle:

Link to comment
Share on other sites

Attenzione a domani,perchè ci sarà una tappa piuttosto interessante,tappa che va da Sorrento alla Marina d'Ascea. Potrebbe essere una tappa-idea per qualche fuga che arriva,ma chissà chi arriverà al traguardo domani per primo.

33vj0b6.jpg

Sulla sella di catona potrebbe anche svilupparsi qualche attacco,quindi attenzione  :wink2:! Appuntamento a domani per la tappa di Sorrento.

Link to comment
Share on other sites

Apro questa risposta ringraziandovi tutti perchè mi seguite  :thumbup: . Comunque ora bando alle ciancie siamo arrivati alla terza tappa!  :wink2:

 

Terza tappa:si va da Sorrento a Marina di Ascea,una tappa difficile da decifrare. Una tappa con due G.P.M. facili ma che potrebbero anche essere un "test per le gambe".

E allora la domanda è una: i big si nasconderanno e arriveranno solamente in un gruppo compatto tutti insieme oppure giocheranno a carte scoperte sin da subito?

Questo si vedrà quando saremo sulla seconda salita dove o attaccheranno o staranno lì fermi salendo insieme;non c'è altra via.

Benvenuti a Sorrento,oggi è una giornata stranamente nuvolosa ma calda.C'è anche vento quindi il gruppo dovrà guardarsi anche da quest'ultimo e tentare di ripararsi il più possibile. Al via tutti i corridori. Saranno 222 km intensi. Il gruppo è partito in orario da Sorrento e procede a una velocità moderata. Dopo 10 km. partono i primi scatti in gruppo. I primi ad avvantaggiarsi sono:Oscar Gatto(VIN),Emanuele Sella(AND),Johan Le Bon(FDJ),Aleksandr Kolobnev(KAT),Yann Huguet(ARG),Oliver Kaisen(LTB),Enrico Barbin(BAR). E' un gruppo ben nutrito:7 corridori che sarebbero potuti andare via,invece vengono ripresi dal gruppo:fuga fallita! Ci vuole riprovare Kolobnev di nuovo che si tira dietro Yann Huguet della Argos-Shimano,ma anche qui la fuga non parte. Il gruppo prosegue compatto. Dopo tanti tentativi,parte la fuga di giornata composta da Enrico Barbin(BAR),Oscar Gatto(VIN) e Oliver Kaisen(LTB),già protagonisti della prima fuga.

 

2uzpevs.jpg

 

Il gruppo per ora sembra non avere problemi e li lascia andare. Intanto in gruppo cade l'italiano Matteo Trentin e subito dopo nella discesa Zabriskie della Garmin,poi riagganciati al gruppo. In queste foto,il momento della caduta di Matteo e Zabriskie,più in basso.

 

2wg50xv.jpg

2znzpzm.jpg

 

E non bastava il vento e nemmeno le nuvole,ora sta diluviando sopra al traguardo volante,che verrà vinto da Oscar Gatto della Vini Fantini,secondo Barbin e terzo il belga Kaisen.Il gruppetto dei tre di testa ha ora un vantaggio di 2 minuti all'incirca. Intanto nel gruppo prova David Millar ad avvantaggiarsi ma viene ripreso subito. Calma piatta dunque nel gruppo dei migliori.

md0fmv.jpg

 

Siamo ora ai -132 km. e i tre di testa volano a 4 minuti e 40 secondi. Ai - 113km. il loro distacco è di ben 7 minuti. Forse la prima fuga di oggi si concretizzerà!

Koen De Kort della Argos in gruppo si stacca addirittura in pianura,quando tutte le squadre stanno tirando per il TV che assegna oggi ancora 6 punti:3 al quarto,2 al quinto e 1 al sesto. Volata in gruppo:la doma Elia Viviani della Cannondale,seguito da Davide Appollonio in maglia ag2r e Theo Bos,l'olandese della Blanco prende un punto.

ofn885.jpg

Intanto De Kort rientra dopo lo sforzo per il traguardo volante,ma se continuerà di questo passo si staccherà alla prima salita di San Mauro Cilento.

Ai -100 km. precisi Oscar Gatto è maglia rosa virtuale del Giro,anche se piano piano ora sembra che il gruppo stia accelerando. Cadono anche Petrov della Saxo e De Weert della Omega;oggi è il giorno delle cadute,ma ce la fanno a rialzarsi e ripartire. Mancano 70 km al traguardo e il vantaggio dei battistrada è sceso a 5 primi e 45 secondi. E intanto a 4 km dal primo G.P.M. scatta un uomo di certo non preoccupante per il gruppo che lo lascia andare:azione folle per Tiago Machado(RLT).

161f5gn.jpg

Primo G.P.M. di oggi rilevato intanto:primo è Gatto,che risponde all'attacco di Kaisen e lo passa. Secondo il belga,terzo Barbin. Il loro vantaggio è di 4 minuti spaccati.

Machado guadagna intanto:ha già un minuto sul gruppo,ottimo il portoghese della Leopard,ma forse non aveva messo in conto questo.

nl21ck.jpg

Con 1 minuto di vantaggio cade anche il portoghese in discesa,ed è la quinta di giornata dopo Trentin,Zabriskie,Petrov e De Weert.La discesa bagnata non lo perdona.

Questa è la situazione dopo la discesa e Gatto ci crede eccome:ha guadagnato 21 secondi,non è ancora spacciato.

afezaf.jpgCome vedete si è staccato dopo il lavoro anche Andrea Guardini,che ora salirà del suo passo.All'imbocco della seconda salita davanti c'è Kessiakoff,dietro di lui Kangert,Gasparotto e Fuglsang.

3 minuti e 50 per Oscar Gatto,che ha mollato sul posto Enrico Barbin e Kaisen. 

Link to comment
Share on other sites

Oscar tira fuori tutto dal serbatoio. Ora il suo vantaggio è 3 minuti,forse ha qualche speranza. Attenzione dietro però,oggi non si nasconde nessuno:è partito come una freccia Bauke Mollema.

nb6ava.jpg

Non si sta a guardare nemmeno in gruppo:partono subito all'inseguimento:Hesjedal,Dani Moreno della katusha,la maglia rosa Vincenzo Nibali,Samuel Sanchez,Robert Kiserlovski,Intxausti,Kreuziger,un bravo Johnny Hoogerland,Pozzovivo e vedete più indietro Moreno Moser. (Come si vede dalla ripresa dell'elicottero).

1zfogw2.jpgLa Sky è ferma.

Vanno forte però oggi Nibali e Sanchez che vedono già Mollema della Blanco.

2r5t2lh.jpg

Intanto Oscar Gatto passa per primo al G.P.M. con Barbin alle spalle,Kaisen riesce ad agguantare la terza posizione ma il suo destino è segnato.Si alzerà subito dopo.

Il vantaggio di Gatto ai -20 del G.P.M. è di 1 minuto su Mollema;se non spingono dietro,forse reggerà:è tutta discesa da lì. 

2zix3zr.jpg

Dopo il G.P.M. non c'è subito lo scollinamento ma ancora un breve tratto in salita,Gatto perde 6 secondi e ora è a 54 secondi sul gruppo Nibali,che ora è composto da Mollema,Samuel Sanchez e un notevole Dani Moreno che riesce a rientrare sui 3. La Sky per ora non si è vista. Tutto tace in casa Sky. Pur essendo nel gruppo dei migliori non hanno risposto a nessun attacco. Questa è la situazione:

29vnozb.jpg

Discesa ora per il gruppo,ci prova intanto Visconti ad andarsene con Ulissi e Kiserlovski ma vengono ripresi,non vengono ripresi invece Rigoberto Uran e Froome partiti sull'ultimo dente della salita. Bisognava proprio chiamarlo il loro attacco,e loro rispondono così. Vanno forte,Nibali ormai con il gruppetto ha preso Gatto,un peccato per lui e i due del team inglese pure:ora sono vicinissimi al quartetto.

2m5xr47.jpgSullo sfondo proprio i due sky con Gatto,più dietro anche Barbin.

Sembrava dovessero prenderli in un attimo,invece niente la Sky va bene,ma davanti sono in 4 e si danno cambi regolari.

Ultimo chilometro e parte la volata:la vittoria se la giocano questi 4:Nibali non sembra ben piazzato,meglio invece Sanchez e Mollema,che possono controllare.

Parte Dani Moreno lungo,alla sua ruota Mollema. 

2a7izxw.jpg

 

Dani Moreno sembra tenere bene. Parte ora ai -700 anche Samuel Sanchez,Nibali intanto molla.Gli va bene così.

Sembra Dani Moreno,Dani Moreno nooo Samuel Sanchez è sua la terza tappa del giro. Bravo,bravo,bravo! Complimenti davvero a Samuel Sanchez,che sembra volerci dire:"Sì,ci sono anch'io in questo giro". Ed è Samuel Sanchez,signori a marina d'ascea. Dietro un grandissimo Moreno,terzo Mollema,quarto Nibali.

33dk009.jpg

Grande delusione invece oggi per Rafal Majka della Saxo-Tinkoff,per Mikel Nieve già vincitore al gardeccia e Fuglsang che sicuramente avrebbero potuto fare molto di più. Ci sono stati tanti scatti è vero,ma vanno forte in montagna,probabilmente giornata storta per loro. L'unica scusante può andare a Fuglsang che oggi ha tirato tutto il giorno sulle due salite per la maglia rosa,e pagano rispettivamente 2'50",3'25" e Fuglsang 8'18".

vesldj.png

Domani si arriva a Serra san Bruno,il punto più a sud di questa edizione. Tappa di media montagna,ma potrebbe rivelarsi tappa quasi di "montagna" visto tutti gli attacchi anche oggi. Ecco l'altimetria. A domani con la quarta tappa.  :smile: 

11h5jd0.jpg

Link to comment
Share on other sites

Completo la classifica generale dei primi 20  :smile: :

1)Nibali 9h 23' 30"                     11)Kiriyenka +11"

2)Mollema +0"                           12)Nairo Quintana +12"

3)Gasparotto +0"                      13)Scarponi +13"

4)Samuel Sanchez +2"             14)Moreno +13"

5)Froome +6"                           15)Ulissi +13"

6)Uran +6"                                16)Frank +13"

7)Wiggins +6"                           17)Nizzolo +13"

8)Ten Dam +8"                         18)Niemiec +13"

9)Cataldo +9"                           19)Jeannesson +17"

10)Hesjedal +11"                      20)Kiserlovski +18"

Link to comment
Share on other sites

La quarta tappa si corre da Policastro Bussentino a Serra San Bruno,in Calabria.Benvenuti a tutti a un'altra giornata di ciclismo. Il Giro già da ieri è partito possiamo dire.

Ieri ci sono stati degli scatti e a vincere alla fine è stato lo spagnolo Samuel Sanchez. Vediamo oggi che succederà. La tappa è classificata di media montagna,poichè ha solamente due ascese:la salita che porterà il gruppo nel centro di Vibo e la salita finale di Croce Ferrata,che poi porterà i corridori al traguardo dopo 5 chilometri e mezzo di pianura-discesa. 243 kilometri e 800 metri la tappa di oggi,una delle più lunghe di questa edizione. La tappa parte anche oggi con i soliti scatti. Si rendono protagonisti Adam Hansen(Lotto),Pirazzi(Bardiani-CSF),Rujano(Vacansoleil),Kolobnev(Katusha),Millar(Garmin),Fédrigo(FDJ),Taborre(Vini Fantini),Hupond(Argos),Nocentini(Ag2r-lamondiale),Moinard(BMC).

 

fwr5ox.jpg

La fuga non è buona. Oggi parte la fuga,sì ma non è questo folto insieme di corridori a formarla,bensì solo 3:il nostro Nocentini,Fédrigo e Nicki Sørensen della Saxo-Tinkoff.

 

296n66r.jpg

 

Il vantaggio degli attaccanti di giornata è di 3 minuti e 30 secondi ai -200 km. 

Il gruppo lascia correre.

Radio Corsa ci annuncia la foratura di Albasini della Orica-Green Edge;il ritardo sale:i 3 davanti hanno ora 6'20" ai -160 km.

Ma la tappa di oggi è davvero troppo lunga per pensare che possa arrivare una fuga di 3 corridori!! Arriviamo ai -130 km con un vantaggio di 7 primi e 27 secondi.

Dunque continuano a guadagnare.

Si arriva allo sprint intermedio di Torremezza:i primi tre non badano nemmeno alla volata e continuano a tirare a testa bassa. Per onor di classifica,il primo a tagliare il traguardo è stato il francese Fédrigo,secondo il danese della squadra Saxo-Tinkoff e terzo il nostro Nocentini.

 

rbb4uq.jpg

 

Dietro non la pensano come loro e partono gli scatti per la volata del traguardo volante:a spuntarla sarà Davide Appollonio,quinto chiude Matthew Goss e sesto Andrea Guardini. Fuori dai punti per il traguardo volante per un soffio sono:Theo Bos,Bennati ed Elia Viviani.

In galleria,ai meno 100,i tre di testa hanno 6 minuti di vantaggio sul gruppo tirato dagli Astana di Nibali.

vhewc5.jpg2ep3d00.jpg

 

Mancano ora 80 kilometri,il gruppo continua a tirare forte. Ormai la fuga sta per essere ripresa,non manca molto. Hanno già rosicchiato 2 minuti ed ora si trovano a 4 minuti davanti.

I tre di testa sono ora già a metà della salita per Vibo e il gruppo la approccia ora a velocità sostenuta con gli Astana e i Katusha in prima fila:chissà se ci sarà un attacco di Nibali o Moreno. Lo vedremo!!! "Verosimimilmente non ci sarà nessuno scatto verso Vibo"-dicevano e invece è partito Andreas Klöden;la Radio Shack,quindi parte già a Vibo e decide di lanciare il tedesco.

xdebsh.jpg

Ha una buona velocità Andreas,che pian piano sta mangiando secondi al terzetto davanti che ora ha Rinaldo Nocentini in prima posizione. 40 secondi ancora da recuperare per il tedesco,che intanto arriva al G.P.M. di Vibo con il quarto posto dietro a Nicki,Rinaldo e Pierrick.

Discesa ora anche per il gruppo,che non vede più Klöden.  Grande passo per lo scalatore tedesco che intanto è riuscito a riprendere il danese e il francese. Nocentini ha preso qualche metro sui suoi compagni di fuga.

Link to comment
Share on other sites

Siamo con il gruppo che ora ha finito di scendere e sta per iniziare la salita di Croce Ferrata. Sono sempre in quattro al comando,ora divisi:Nocentini davanti da solo e gli altri 3 dietro:Klöden,Sørensen e Fédrigo. Subito,subito torniamo in gruppo! Attacca Ryder Hesjedal,alla sua ruota subito si porta Vincenzo Nibali in maglia rosa.

11r3n6q.jpg

 

Scatto non troppo deciso comunque quello del canadese,che dopo aver fatto qualche metro si ributta in sella e cala il ritmo. Con lui c'è Nibali e assieme a loro c'è un nutrito gruppetto di corridori,che li hanno raggiunti:Mollema,Uran,Froome,Dani Moreno,Quintana,Gadret,Samuel Sanchez,Intxausti,Kiserlovski,Ulissi,Pozzovivo,Kadri e Hoogerland. Fermi al palo invece i due della Saxo-Tinkoff Majka e Kreuziger,così come Basso e Scarponi,Nieve e Frank. Pedalate agili per il gruppetto dei 13 davanti,che sale forte e sta per raggiungere i corridori della fuga di mattinata. Sembra pedalare bene oggi Froome,così come Nibali,mai stanco. Le pendenze non sono proibitive,ma è bastato un piccolo scatto di Ryder per portar via questi 13. Scatto!! Parte come una saetta Rigoberto Uran. E questo è uno scatto che fa male. Nessuno risponde al colombiano vestito di blu e nero della Sky. E' partito velocissimo. Oggi ne ha davvero nel serbatoio il sud-americano. Ora nel giro di un tornante ha quasi preso Fédrigo & Co.,che ora sono davanti a lui di pochi metri. Mancano 13 km. al traguardo. 

2h66800.jpg

 

Ahia! Il ritmo è duro da sostenere. Si stacca Hoogerland,piantato! Stessa sorte per Kadri,Pozzovivo,Ulissi e Kiserlovski. Nel gruppo inseguitore di Uran sono rimasti in 9:

Nibali,Hesjedal,Moreno,Intxausti,Samuel Sanchez,Gadret,Quintana,Froome,Mollema. La sorpresa di oggi è invece una:Sir Bradley Wiggins oggi sta sprofondando. Ora è in ultima posizione nel gruppone più indietro assieme a Ivan Basso. La situazione a metà della salita:

 

2ns4e4p.jpg

 

Agganciati i 3 fuggitivi dal gruppo. Bravo,nel frattempo,Robert Kiserlovski che ha fatto la scelta giusta salendo del proprio passo e ora ha ripreso i 9 inseguitori di Uran. 

 

25f5yqq.jpg

 

Non si può mai stare tranquilli però in un gruppo con questi nomi. Altra sofferenza per Robert. E' partito Chris Froome!! Alla sua ruota però c'è Mollema,che tenta di riavvicinarsi. Intanto si vede Nocentini,che ha un altro ritmo e viene ripreso. Davvero un peccato per l'italiano.

 

2dmcsjt.jpg

 

Froome è partito ai meno 8,Mollema è dietro,Nibali anche si è riagganciato;gli altri non rispondon per ora.

 

dxol1v.jpg

Fa un gran piacere vedere un Nibali in queste condizioni. Sempre pronto a rispondere agli attacchi.

Si scollina con Uran primo(ancora davanti da solo),Mollema secondo e dietro gli altri suoi due compagni di fuga. Kiserlovski si è ancora staccato dal gruppo dietro.

 

2en5gjq.jpg 

Mancano 5 km in semi-discesa. Uran sembra destinato alla vittoria di tappa.

Link to comment
Share on other sites

5 chilometri in discesa. Scollinano tutti ora:anche il gruppetto di Dani Moreno e Sanchez,che ora ha una nuova aggiunta:Robert Kiserlovski(RLT),che li ha ripresi ancora. Stringe i denti il croato. Mancano 3 kilometri e parte chi non ti aspetti:forse un'azione da disperato ma ci vuole provare Bauke MOLLEMA e lascia lì Nibali e Froome.

261ynud.jpgQui,vediamo Mollema.

 

1 chilometro e mezzo. C'è una notizia: Mollema ci credeva sì,e ora può dire ce l'ho fatta,ha ripreso Rigobrto Uran.

Ai 700 metri sono fianco a fianco,dietro Mollema,davanti il colombiano.

175ljs.jpg

Parte la volata,Rigoberto Uran tiene,sembra farcela fino all'ultimo ma invece è BAUKE MOLLEMA!

2lk37yh.jpg

15mh5hj.jpg

E grazie a questa splendida vittoria,l'olandese della Blanco si garantisce anche la maglia rosa per via degli abbuoni. La maglia rosa cambia proprietario:Bauke Mollema ora ne è il titolare.

 

2h2l2t4.jpg

Grande salto in classifica per Robert Kiserlovski che comunque dal ventesimo posto si ritrova nono,male Kreuziger,Majka,Nieve e Scarponi.

Link to comment
Share on other sites

Quinta tappa:COSENZA-MATERA.

 

8zn0c6.jpg

 

Oggi finalmente una tappa per velocisti dopo quella di Napoli,l'unica insidia di quest'oggi è la piccola salita di Montescaglioso che tuttavia presenta un muro non indifferente,che però è molto breve e i velocisti potranno stare agevolmente a ruota.

To be continued....

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now



×
×
  • Create New...