Jump to content
  • Sign Up

Caschettointesta

Utenti
  • Posts

    2,192
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    3

Caschettointesta last won the day on December 6 2020

Caschettointesta had the most liked content!

About Caschettointesta

  • Birthday 04/02/1992

Profile Information

  • Gender
    Male

Recent Profile Visitors

2,341 profile views

Caschettointesta's Achievements

Newbie

Newbie (1/14)

16

Reputation

  1. Bello vedere che un "vecchio"(senza offesa eh ) è sempre attivo sulle story. Grande smec!
  2. @smec-easyjet , @dg1107 , @lollandiere , @Simone Buonocore , @superalex , @Riuji22 , @FrancescoGrassi , @CrAzY_JoKaH ,@MatteoJuve , @Cune2000 , @pantanibali3 Pagina 2: Pagina 3: Pagina 4: Nella prima pagina trovate la nuova classifica generale. Da lì potrete pompare i valori dei corridori,come sempre . Chi vuole può già mandarmi la startlist per il Tour de Romandie.
  3. Eccoci di nuovo per l'ultima parte della diretta. Siamo già a metà Cauberg e dopo una corsa in sordina vediamo nelle prime posizioni due corridori della Lampre-Merida,Rui Costa e Ulissi con ogni probabilità. Molto ben posizionati anche il campione spagnolo Valverde(MOV) e quello lussemburghese Jungels(EQS). Ancora un chilometro e mezzo dopo la fine del muro. Siamo alla fine del Cauberg e la strada è spianata davanti a Diego Ulissi(LAM) in prima posizione. Lungo le transenne Rui Costa(LAM),mentre i due della Movistar sono Dani Moreno e Valverde. Più dietro si notano Sergio Henao(SKY),Serry(EQS) e Matthews(OGE). Passato l'ultimo chilometro e c'è ancora spazio per Diego Ulissi(LAM) che mantiene il comando. Dietro rimonta alla grande Valverde(MOV) che supera il compagno Dani Moreno e si mette in scia a Rui Costa(LAM),che occupa la sinistra del teleschermo. Attenti anche a Matthews(OGE) che è sulla ruota del murciano. Ma resiste e fa sua la prima Amstel Gold Race....DIEGO ULISSIIIIIIIIIIIIIIIIII!!!!!!! Continua la maledizione Amstel per Alejandro Valverde(MOV) che colleziona il quarto podio qui,ma per la terza volta la seconda posizione. Bravo Rui Costa(LAM) che riesce a mantenere la terza posizione,per un gran podio targato Lampre. Quarto Michael Matthews(OGE). Chiude la top 5 Julian Alaphilippe(EQS). E quindi Italia sul podio in Olanda con Diego Ulissi(LAM),vincitore 2016 della Amstel Gold Race. Non perdete la prossima settimana,la Freccia Vallone e la Doyenne,già disputata dagli under23 con la vittoria di un australiano,Dave Parker. Ed ora si vola in Belgio! CLASSIFICA FINALE AMSTEL GOLD RACE 2016:
  4. Rientriamo con l'immagine che sancisce la fine della fuga di giornata. Dopo Sbaragli(DDD) e Gougeard(ALM) finisce anche l'avventura di Fröhlinger(TGA),l'ultimo ad arrendersi,nello specifico,alla coppia di fratelli della Orica - GreenEdge. Sempre Adam Yates,in prima posizione,ad aprire la strada al compagno di squadra e i due ora stanno anche guadagnando qualcosa,ma il gap fatica a salire. Comincia a sfilacciarsi anche il gruppo,che inizia a perdere elementi proprio come conseguenza dello strappo degli Yates. Nelle ultime posizioni possiamo vedere Vaugrenard(FDJ)fare molta fatica a tenere le ruote,mentre si sono già staccati,secondo Radiocorsa,Kreuziger(TIN),Gesink(TLJ),Cancellara ed Hesjedal(TFS). Ultimo giro sulla giostra Cauberg,prima dello strappo finale che sancirà il nome del vincitore. Davanti alle due moto di ripresa,c'è ancora la coppia con maglia Orica - GreenEdge,e dietro il plotone con un ritardo di una quarantina di secondi. Grande lavoro per Etixx-quick step e BMC per chiudere il buco. Passiamo sul traguardo di Valkenburg,per la penultima volta. Mancano 18 chilometri al termine e si mette male per Simon Yates(OGE),lasciato proprio ora solo dal fratello Adam. Lì davanti si può notare il distacco creatosi tra i due. Qui in primo piano decide di esporsi la Etixx-quick step che contrattacca in blocco con Serry,in prima posizione,Alaphilippe e Jungels. Solo 18 i secondi di vantaggio dei primi sul trio della formazione belga. Altri 18 prima di incontrare le ruote del gruppo. Sono sufficienti però 6-7 chilometri perchè si esaurisca questa azione della Orica - GreenEdge e con loro quella della Etixx. Ripreso Simon Yates(OGE) ai meno 11. E attenzione perché appena ripreso il britannico,parte in contrattacco Simon Gerrans(OGE)! Stavolta però l'australiano ha compagnia. Lo seguono immediatamente Valverde(MOV),Gilbert(BMC),Alaphilippe(EQS)e Kwiatkowski(SKY) che deve difendere il titolo dell'anno passato. Decide quindi di fermarsi l'australiano. Tutto in bilico a 9 dal termine. E un kilometro dopo è la volta di Philippe Gilbert(BMC)! Ancora a chiudere Valverde(MOV) e Alaphilippe(EQS)! Il gruppo è ancora forte di 47 unità. Non ci sono possibilità nemmeno per il belga che è costretto a rialzarsi. E intanto Gerrans(OGE) avanza nelle prime posizioni e comincia a imporre il suo ritmo. Ci stiamo sempre più avvicinando all'ultimo Cauberg e il tratto in piano tirato da Gerrans(OGE) fa male a diversi corridori. Nel giro di tre chilometri,il gruppo da 47 si riduce a 21 corridori. Tra i tanti,si staccano Jungels(EQS),Aru(AST),Bakelants(ALM) e Vichot(FDJ) ma c'è ancora spazio per rientrare:sono 29 i secondi tra i due gruppetti. Mancano solamente 5 chilometri. Tra 2-3 chilometri inizia il Cauberg che deciderà l'edizione 2016.
  5. Benvenuti dall'Olanda:è la domenica dell' Amstel Gold Race! A sette giorni dall'ultima prova disputata dai corridori del circuito World Tour,cioè la Paris-Roubaix,si riprende dal trittico nel benelux:Amstel,Freccia Vallone e Doyenne. 251 chilometri di fatica tra storici muri come il Cauberg o il Keutenberg. Questo è il percorso di quest'anno. E questa è invece la startlist,di tutto prestigio,presente qui nei Paesi Bassi. Siamo in collegamento,in diretta dalle strade della Amstel Gold Race. In fuga ci sono solamente 3 corridori,staccatisi al kilometro 0. Parliamo di Kristian Sbaragli(DDD),Gougeard(ALM) e il tedesco Fröhlinger(TGA). Le immagini di prima si riferivano ai primi momenti della fuga,ma noi iniziamo la diretta ai meno 45. 2 minuti è il tempo rimasto al trio lì davanti su Jack Haig(OGE) che ha provato l'attacco poco fa in uno dei tanti muri sparsi lungo il percorso. A 3'01" il plotone nella sua interezza. Nulla da segnalare,se non qualche caduta,nella prima parte di gara. In gruppo è molto attiva la BMC Racing Team che mette il rosso di Buja a lavorare per tenere davanti Philippe Gilbert. E intanto abbiamo notizia del distaccamento dai primi di Sbaragli(DDD). Rimangono soli al comando Gougeard(ALM) e Fröhlinger(TGA). Avanziamo e davanti ai primi da affrontare il Keutenberg. 2 minuti circa il distacco del gruppo. E qualcosa si muove anche in gruppo proprio al passaggio sul Keutenberg. In avanscoperta i fratelli Yates,Adam e Simon. Tentativo quindi della Orica - GreenEdge che già a 28 chilometri dal termine prova a far scoppiare la corsa. Sarà durissima andarsene per il duo della Orica - GreenEdge(che nel frattempo ha ripreso Gougeard)che mantiene solo una decina di secondi sul plotone tirato dallo stesso,instancabile Alessandro De Marchi(BMC). Dietro comincia a farsi vedere anche la Etixx-quick step assoluta protagonista alla Parigi-Roubaix,e che oggi punterà forte su Jungels e il giovane Alaphilippe. A tra poco...
  6. Siamo a metà aprile e questi sono i risultati della Liegi-Bastogne-Liegi degli under23. CLASSIFICA FINALE LIEGI-BASTOGNE-LIEGI ESPOIRS 2016:
  7. 1)Beta Tools & il Luigi delle Bicocche 2)Impariamo divertendoci 3)Il Merckx di Gragnano
  8. Pagina 2: Pagina 3: Pagina 4: @smec-easyjet , @dg1107 , @lollandiere , @Cune2000 , @Simone Buonocore , @superalex , @Riuji22 , @MatteoJuve , @pantanibali3 , @CrAzY_JoKaH , @FrancescoGrassi Classifica aggiornata al primo post. Chi vuole può pompare i valori dei corridori.
  9. Incredibile quello a cui stiamo assistendo! La volata è ormai lanciata e Keukeleire(OGE) sta volando in questo momento. Il belga della Orica ha scombussolato i piani dei grandi della Roubaix e sta tentando di andarsene in solitaria. In alto nell'inquadratura c'è Stybar(EQS),l'unico che è riuscito a prendergli la scia,anche se è lontano. Più indietro,nell'ordine,ci sono i loro compagni Boonen(EQS) e Hayman(OGE),mentre qui vicini vedete Roelandts(LTS),Vanmarcke(TLJ) e Eisel(DDD). Si sono troppo guardati Sagan(TIN) e Kristoff(KAT) che a meno di extra-recuperi sono ormai tagliati fuori. Volata lunghissima per il belga che però comincia a sentire la stanchezza negli ultimi 300 metri. Attenzione a Stybar(EQS) che sta venendo su al doppio della velocità... deve stringere i denti Keukeleire(OGE)!!! E ce la fa! Lo supera ed è ZDENEK STYBAAAAAAAAAAAAAAAARRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRR! La sua prima Roubaix! Gara strepitosa della Etixx-quick step che alla fine dopo tante peripezie la porta a casa. Vince la Roubaix 2016 il campione ceco. Ma attenti alla volata per la seconda posizione. Ed è doppietta per la squadra di blu vestita. Tom Boonen(EQS) è secondo,seguito da Sep Vanmarcke(TLJ) e,nonostante tutto,un grandissimo Jens Keukeleire(OGE) che precede Roelandts(LTS) e Hayman(OGE). Delusione per Sagan(TIN) che termina decimo e Kristoff(KAT) e Cancellara(TFS) addirittura fuori dalla top 10. E sul podio festeggia la sua prima Roubaix il corridore della Etixx-quick step mentre noi vi diamo appuntamento alla Amstel Gold Race di domenica prossima. CLASSIFICA FINALE PARIS-ROUBAIX 2016:
  10. Siamo tornati per gli ultimi 20 chilometri della corsa e torniamo con l'ennesimo attacco ma,questa volta, a partire proprio poco prima dello spettacolare scenario del Carrefour de l'Arbre è il capitano della Lotto NL-Jumbo. Si espone in prima persona Sep Vanmarcke che questa volta viene inseguito da Fabian Cancellara(TFS) che si decide a evadere dal gruppo. Spettacolare il pubblico ammassato sul Carrefour de l'Arbre come sempre! Non cambia la situazione in corsa. Cancellara(TFS) insegue Vanmarcke(TLJ) in testa e dietro di loro a guidare il trio Boom(AST). Con lui ci sono Peter Sagan(TIN) e Kristoff(KAT). Si è fatto un po' sorprendere Tom Boonen(EQS) che ora cercherà di convincere i compagni di team a farlo rientrare. Ancora poche centinaia di metri alla fine di questo tratto durissimo della corsa. Mantengono qualche secondo di vantaggio la coppia Vanmarcke(TLJ)-Cancellara(TFS) sui tre inseguitori che a loro volta precedono il gruppo,dove la Etixx-quick step ha trovato un preziosissimo alleato negli uomini di Roelandts(LTS),finora nascostosi nella pancia del gruppo. Lars Bak(LTS) si fa carico del gruppone. Gran lavoro della Lotto-Soudal che continua a mantenere un'andatura altissima,ma c'è collaborazione lì davanti. Cancellara(TFS) si mette in prima posizione seguito da Vanmarcke(TLJ). Bravissimo anche Sagan(TIN) che è riuscito a chiudere il buco e ha portato in dote anche Alexander Kristoff(KAT);non ce la fa a tenere Boom(AST) che si fa riinghiottire in gruppo. 4 uomini al comando delle operazioni appena fuori dal Carrefour de l'Arbre. Potrebbe essere l'azione buona!!! Cancellara(TFS) sfortunatamente non ha fatto i conti con i suoi 3 "amici di fuga" che dopo avergli dato dei cambi sul tratto in pavé si mettono a ruota e non tirano più. Decide di non proseguire l'elvetico che vede riavvicinarsi gli uomini della Lotto-Soudal dietro di lui,e di conseguenza l'intero plotone. Ripresi ancora una volta e mancano 11 chilometri al traguardo,mentre ci sembra che Boonen(EQS) nelle retrovie si stia alzando sui pedali... ...e infatti dopo un breve riposo,riparte Tom Boonen(EQS) in contrattacco. Immediatamente Cancellara(TFS) va a prendergli la ruota. 10 chilometri alla fine! Ne bastano soltanto 3 per chiudere tutto! Ai meno 7 è tutto ancora da decidere e siamo già passati a Hem che non ha cambiato nulla. Unico risultato visibile è che Marcus Burghardt(BMC) ha ceduto,ma nient'altro. Probabilmente questa pazza Roubaix si deciderà nel velodromo e quindi d'obbligo attenti a Sagan(TIN) e Kristoff(KAT) i clienti peggiori in assoluto. Tra l'altro lo slovacco e il norvegese non hanno giocato all'attacco e quindi potrebbero avere più forze a differenza degli altri. Dall'elicottero si scorge il tratto finale dell'ultima sezione di pavé. Ormai siamo a Roubaix. Entrano in 15 nel velodromo di Roubaix:3 corridori della Etixx-quick step,2 in maglia BMC,Sagan per la Tinkoff,2 della Dimension Data,Boom(AST),Cancellara(TFS),2 corridori per la Orica - GreenEdge,Vanmarcke(TLJ),Kristoff(KAT) e Roelandts(LTS). 5000 metri alla fine. ULTIMO GIRO!!! Siamo ai meno 1400 metri e decide di rompere gli indugi Jens Keukeleire(OGE). Si gioca il tutto per tutto la Orica che lancia il corridore belga per una volata lunghissima. Dietro non gli risponde nessuno...mantiene alta l'andatura Stybar(EQS) per lanciare Boonen(EQS) che gli è a ruota.Riusciranno a riprenderlo?
  11. Torniamo in diretta con la Paris-Roubaix. Come detto in precedenza,la fuga è appena terminata e il gruppo è tutto compatto,ad eccezione di questo drappello di corridori che si è attardato di qualche secondo. Si tratta ancora del francese Turgot(ALM). Non è finito il periodo no del corridore,nonché capitano della squadra a rombi che ora dovrà cercare ancora una volta di rientrare;paga già un ritardo di 51 secondi,ma ha un compagno di squadra. Mancano 52 chilometri al termine all'incirca ed è la Etixx-quick step,assoluta protagonista. Gran trenata del campione su strada olandese Niki Terpstra,che trascina dietro di se il capitano Tom Boonen,mettendo a dura prova tutti i 43 corridori rimasti in gruppo. Perde ancora ulteriore tempo Turgot(ALM) che potrebbe dare l'addio ai suoi sogni di gloria già prima dell'ultima fase decisiva della corsa. 1'02" il suo ritardo. Tra poco ci sarà da affrontare uno dei tratti più difficili della Roubaix,Mons-en-Pévèle. Non ha fatto la differenza la trenata di Niki,ma ha separato ancora di più il gruppo inseguitore da quello principale. Sale a 1'20" il gap e quindi non si rientra più. Occasione persa perlomeno per rendersi un po' pericoloso per il capitano della Ag2r LaMondiale. Siamo ora in gruppo! Come vedete dalle immagini in diretta,sta letteralmente facendo il brutto e cattivo tempo la Etixx che piazza ben 6 uomini davanti. Rimangono ancora nascosti il campione del mondo Peter Sagan(TIN) a centro gruppo e l'elvetico Cancellara(TIN). Continua il forcing della Etixx-quick step che non permette a nessun corridore di uscire dal gruppo ma sta cercando,al contrario,di sfiancarne più possibile. Siamo transitati su altri 3 settori in pavé e nessuno è riuscito ad evadere. Risultato:se ne sono staccati 7 e ora il gruppo ha sole 32 unità,ma nessun tentativo concreto di fuga. Mancano in questo istante 32 chilometri e finalmente si smuove qualcosa. Parte Tom Boonen(EQS). Come al giro delle Fiandre,Tornado Tom è il primo a tentare la fortuna poco prima di iniziare il tratto di Templeuve. Si incolla alla ruota dell'asso belga, Cancellara(TFS). Continua la sua azione Tom,mentre decide di attendere e farsi trascinare dai compagni Fabian Cancellara(TFS). Chi non resta a guardare è invece Sep Vanmarcke(TLJ) che risponde al primo attacco e fa da rimorchio a Sagan(TIN) e Kristoff(KAT). Sono dunque 4 in fuga ora! Provano a fare da tappo i compagni del belga ma,dall'altra parte,sono i compagni di Cancellara a tirare come forsennati. Vuoi che Boonen(EQS) non trova collaborazione,vuoi per l'eccellente lavoro di Stuyven(TFS),il gruppo si ricompatta. Non è passato nemmeno un kilometro che l'azione è stata annullata. Si riprende dunque daccapo ai meno 30. E ci prova di nuovo! Non si arrende Tom Boonen(EQS) che vuole ritentare dopo la delusione del Giro delle Fiandre. Questa volta però si forma un vero e proprio treno alle sue spalle. Sono ancora Vanmarcke(TLJ),Sagan(TIN) e Kristoff(KAT) a rispondergli ma questa volta c'è anche Boom(AST) a chiudere il quintetto. Dietro si vede Grégory Rast(TFS) che riprende a pedalare a ritmo sostenuto per chiudere anzitempo questa prova di fuga. E com'era prevedibile bastano due kilometri al gruppo per riportarsi sotto. Mancano 28 chilometri al termine e il gruppo è nuovamente compatto,anche se molto allungato come vediamo dalle immagini. L'andatura si sta alzando notevolmente e non manca di certo un tratto di ciottolato,anzi...il più difficile deve ancora arrivare. Si stanno nascondendo un po' troppo la BMC,la Orica - GreenEdge e la Trek - Segafredo che pur hanno le loro carte da giocare. Speriamo che non siano solo le energie che mancano,ma sia anche tattica. Altro aggiornamento in corsa. Parte l'attacco di Tom Boonen(EQS). Ed è la terza volta! Nel riquadro piccolo le immagini che sembravano far pensare a un attacco di Sep Vanmarcke(TLJ). In realtà non era altro che la risposta al terzo attacco di Boonen. Come sempre,oltre ai 2 già nominati,il belga della Etixx-quick step si trascina Sagan(TIN),Kristoff(KAT) e Boom(AST) e a questo punto possiamo dire che forse forse il vincitore della Roubaix è tra questi. Ci sembrano i più in forma senza dubbio. Dimostrazione di forza non indifferente per il corridore di Mol che,anche questa volta,non trovando collaborazione,decide di bloccarsi. Situazione che indecisa è dir poco. Mancano circa 20 chilometri alla fine e ancora è tutto immutato. L'attacco di poco fa sul tratto di Bourghelles à Wannehain non ha avuto effetto e ora siamo su Camphin-en-Pévéle.
×
×
  • Create New...