Jump to content

Seguici su Discord

Unisciti al server Discord di PCM Italia per rimanere sempre in contatto con noi, parlare di ciclismo e vivere un'esperienza multiplayer ottimale
Unisciti al server

PCM Italia è su Tapatalk

Scarica Tapatalk gratuitamente sul tuo smartphone per consultare in maniera facile e veloce PCM Italia anche da mobile!
Leggi di più

Disponibile Pro Cycling Manager 2021

Pro Cycling Manager 2022 e Tour de France 2022 sono finalmente disponibili
Leggi di più

[CYM7 - DB 2008] Son tornato


Recommended Posts

Aggiornamenti a breve. La storia sarà incentratas sul db 2008 di wanka, con tuttavia le tappe 2007. Nella mia idea vorrei farla durare fino al nuovo gioco, io ci spero, poi vedremo.

Link to comment
Share on other sites

  • Replies 448
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Un altro anno era passato. Era gennaio, gennaio 2008. Aspettavo un ingaggio, come sempre. Sapete, di certo, quel che è successo nel ciclismo. Mi ha colpito solo di striscio, ma il sangue è uscito ugualmente copioso.

QUando mi stavo avviando a trascorrere una delle mie tranquille serate, il telefono squilla.

-Salve, sono il presidente della CSF Inox Group, impegnata nel ciclismo con lo sponsor Navigare.

--Mi dica

-Volevo proporle, visti anche i suoi passati, un posto da DS nella mia formazione. Le individualità ci sono e spero di poter contare in lei.

--Guardi, lei è stata come la discesa dal cielo della manna...mi presento subito per firmare il contratto.

Link to comment
Share on other sites

La presentazione della squadra

Appena arrivato sapevo di poter contare su una buona squadra, la Panaria dell'anno precedente unita a qualche nuovo arrivo dal circuito dilettantistico.

I fratelli Richeze, Mauro il giovane e Maximiliano l'appena più esperto, possono essere una buona carta per gli arrivi di gruppo.

l3016417.jpgricheze06.jpg

Il velocista di punta sarà invece Paride Grillo

grillo-INTERVISTA.jpg

Le altre ''ruote calde'' saranno i ragazzini Frapporti, Dall'Antonia e Savini

Link to comment
Share on other sites

Per le prove a cronometro abbiamo 3 discreti ragazzi, e sinceramente credo che dovrò colmare questa lacuna

Matteo Priamo, ottimo anche come velocista

lugano2006_1.jpg

Mauro Finetto, talentuoso giovane che però secondo me è migliore come regolarista

finetto.jpg

E Francesco Tomei, che per il primo anno sarà prevalentemente uomo di fatica.

Per le classiche di collina abbiamo invece il lottatore Andrea Pagoto

1_1270_PagotoPremiaCiampa.jpg

e il giovane Canuti, anche su questo settore c'e' da lavorare.

Link to comment
Share on other sites

Degli scalatori, il migliore è sicuramente Emanuele Sella

SELLA1-INT.jpg

che è assistito da Perez Cuapio e il giovane Domenico Pozzovivo

fs_026.jpg

In squadra anche gli esperti Fortunato Baliani e il messicano Laverde.

Link to comment
Share on other sites

Il primo raduno con il direttore è per visionare gli obiettivi stagionali.

--Salve, allora qui le espongo gli obiettivi della stagione

-Mi dica...

--Voglio assolutamente che vinciate il Langwaki.

-Noccioline insomma...

--Poi, dovrete arrivare nei 10 nella classifica della tirreno adriatico. Sarà dura, lo so...

-Durissima...

--Bene, poi dovreste vincere una tappa e portare la maglia rosa del giro d'italia.

-Cosa? Ma se non sappiamo nemmeno se partecipiamo...

--Dovrete guadagnarvelo...

--Ehi aspetti, non se ne vadi...in fine dovrete anche piazzare un uomo nei 3 al giro dell'emilia.

Sbatto la porta, e me ne vo..

Link to comment
Share on other sites

la prima gara stagionale è il Langwaki, mi viene chiesta la vittoria ma viste le condizioni di Sella e della squadra in generale sarà molto difficile.

La gara inaugurale è lunga solo 81 chilometri e abbastanza piatta, ad animarla ci pensa la fuga del nostro ex Mazzanti e di Beppu.

fugamazzantibeppujr4.png

Il nostro velocista Richeze prende la ruota (sfortunata) di backsted, e inoltre beve per metà sprint :lol:

trenobackstedttk0.png

La vittoria va a Chavanel, 7° posto per il nostro Argentino che vale la testa della classifica giovani.

vittoriachavakd1.png

vittoriachavakd1.a0e5f67c29.jpg

Link to comment
Share on other sites

Seconda tappa in cui raddoppia solo il numero dei chilometri, e conseguenzialmente anche quello dei fuggitivi che troveranno le loro speranze disilluse.

fugaa4xm0.png

Dico a Richeze di prendere il treno di Schulze, ma anche questa volta non ci va bene perchè il tedesco è chiusissimo al momento dello sprint.

trenoschulzms2.png

Il nostro velocista quindi non può dare filo da torcere al vincitore Chavanel che fa 2 su 2, per lui solo un deludente 15° posto.

chavadoppiettaeh0.png

Link to comment
Share on other sites

Prima tappa montana, primi 100 chilometri di nullafacenza e poi una salitona e un'altro strappo sul finale intervallati da un falsopiano che è più discesa che salita.

I fuggitivi, fra cui spicca il nome di Ignatiev, arrivano senza problemi fino alla salita. Poi crolleranno.

fuggitivivx2.png

Dico a Sella di fare la gara su Simoni, e quando lo scalatore di Palù Di Giovo accende la miccia Emanuele lo segue...

scattodb4.png

Scollinano in 4: Simoni, Emanuele, Voeckler, Halgand. Poco dietro c'è Gadret che rientrerà in discesa.

scollinamentoro0.png

Su un tornante della seconda e breve salita, Simoni scatta. Sa che come sella in volata perderebbe e sceglie la sparata, l'altro italiano lo vorrebbe seguire ma è in lieve crisi.

scattosimonilh8.png

Ed è così Simoni a vincere la tappa, dietro arrivano i compagni di azione con Sella che, spompato, chiude il gruppetto a 24''. Prestazione abbastanza positiva per lui. A seguire arrivano gli uomini di classifica delle altre squadre, a circa 2,30'' e poi il gruppo di gregari e company a più di 5 minuti e fuori dai giochi per la generale.

simonivittoriarc8.png

Link to comment
Share on other sites

DOpo il tappone tappa di trasferimento, noi proveremo a fare il nostro con il piu' piccolo dei fratelli Richeze.

La fuga di oggi è molto ben nutrita, e viene lasciata andare un po' troppo...

fugaa9pb3.png

fugaa9pb3.322a14a9ee.jpg

La volatona viene preparata, ma a -3 dall'arrivo i fuggitivi sono sempre davanti con un discreto vantaggio. La confusione che ne deriva permette a Abel Richeze di prendere la ruota di Chavanel....

ruotabuonamj8.png

Parte la volata e i coraggiosi si rialzano un po', a circa un chilometro dall'arrivo provo la mossa folle ed dico ad Abel di uscire dalla ruota di Chavanel...lui probabilmente pensa che sia pazzo ma come vedrete non sarà così

uscitadiruotati6.png

Avevo infatti visto che Sebastian aveva patito l'essere al vento un po' troppo, e cosi' con un distacco irrisorio il nostro Abel coglie la prima vittoria in carriera (stupenda), nonchè prima della mia gestione.

vittoriarichezeob2.png

Da segnalare che Savini, Pagoto e Baliani (peccato, quest'ultimo non era messo male in classifica) si sono staccati e sono arrivati in grave ritardo.

Link to comment
Share on other sites

Ancora semitappa piatta, soli 80 chilometri e difficilmente le fughe andranno.

fugakj2.png

I coraggiosi che ci provano però ci sono, ma come vedete...

Oggi la ruota di Chava è occupata, sicchè dico a Richeze di piazzarsi a quella di Loddo.

trenoix4.png

Purtroppo il francese è imprendibile, con l'Italiano è un testa a testa per il secondo posto che si conclude con l'obiettivo raggiunto dal nostro corridore.

chavatrisbj7.png

Link to comment
Share on other sites

sssssssh ahahahahahahah

continua la monotonia del giro di malesia con un altra tappa piatta, parte una fuga che sembra imprendibile e invece a fine verrà ripresa, ma il tentativo buono nasce dallo sprint intermedio in cui si avvantaggia Loubet insieme ad altri 15 corridori.

fughettars1.png

Sembra poter essere ripreso ma il vento spira forte e così può avvantaggiarsi mentre dietro do ordine ai ragazzi di fare buco se possibile...ci riusciamo e stacchiamo un bel plotone da 50 uomini.

bucogn6.png

Nel finale però le squadre dei velocisti addormentano la corsa e i due tronconi del gruppo si ricongiungono proprio sul traguardo :biggrin: davanti Loubet coglie una vittoria storica con 47 secondi di vantaggio sugli altri, migliore dei nostri Savini 13°.

loubetmb5.png

Link to comment
Share on other sites

Tappa analoga, stessa lunghezza e stesse caratteristiche.

Si sgancia dai primi km un gruppetto che probabilmente spera nel vento..

fugonazj3.png

Le raffiche anche oggi fanno la loro parte, ancora una volta rimaniamo nel secondo gruppo ma rientriamo.

forteventoai6.png

Nel finale però c'è una caduta, maxicaduta...20 corridori, fra cui Voeckler che è in classifica. Non rientrerà più.

cadutaos8.png

Davanti vince Julian Dean, Richeze ancora chiuso.

vittoriadeanrm3.png

Link to comment
Share on other sites

Seconda tappa montagnosa si decide la classifica, arrivo sulle Cameron Highlands, 30 chilometri in salita.

La fuga è composta da 10 corridori l'unico di valore è Ignatiev che infatti sarà l'ultimo a mollare.

fugatapponehm2.png

A metà salita arriva la fiammata decisiva di Simoni, Halgand era gia' scattato. Sella prova ad andargli dietro ma oggi, come mi ha detto in ammiraglia, non si sente molto bene.

attaccosimonisu3.png

Sella non ce la fa e si aggrega ad un gruppo intermedio con altri 15 uomini, Simoni e Halgand via via risalgono i fuggitivi del mattino.

situazionepanoramicaez0.png

Ecco il ricongiungimento fra i due, questa, sarà l'azione buona.

halgandesimonizf7.png

Nel finale Gibo stacca Halgand che non ne aveva più in progressione e fa 2 su 2 nelle tappe di montagna! Al 99% il Tour De Langwaki è suo! Sella mantiene il quarto posto.

vittoriasimonifu5.png

vittoriasimonifu5.346ef209d0.jpg

Link to comment
Share on other sites

Gli altri fidi 8 della squadra, iniziano a ritrovare la condizione con il mio vice al Gp Costa Degli Etruschi. Si passa dalle mie terre, peccato non esserci.

logo_corsa_ciclistica_08.jpg

c_ciclistica_altimetria1_big.jpgc_ciclistica_altimetria2_big.jpgc_ciclistica_altimetria3_big.jpg

Nomi di spessore come Petacchi, Boonen e McEwen.

Per colpa del fuso il vice mi comunica i risultati in piena notte:

-zzz...pronto...

--Sono Camenzind! Abbiamo combattuto duramente...

-Sono contento...zzz...come siamo andati?

--Parto dai chilometri finali, gruppo compatto e purtroppo Grillo e Priamo erano abbastanza indietro al momento della volata.

minitrenoih2.png

minitrenoih2.33364e7d60.jpg

-Dunque?

--Poi però sono usciti bene e a -1 dall'arrivo erano intorno alla 10^ piazza, l'uno a ruota dell'altro

minitrenoih2.png

minitrenoih2.33364e7d60.jpg

-Mai uno a ruota dell'altro! Imparalo! E come è finita?

--E' finita che ha vinto Petacchi sugli altri due mostri, noi abbiam fatto ottavo e decimo.

vittoriapetacchiqv9.png

-Dai pensavo peggio vista la forma scadente, alla prossima!! Ciauz...zzzzzzzzz

Link to comment
Share on other sites

TOrniamo a noi, con le ultime due tappe del giro di malesia. La penultima, è prevalentemente piatta anche se ci sono dei gpm che corrispondono a dei cavalcavia. Immortalati i fuggitivi di giornata, come sempre, frall'altro oggi vengono ripresi poco lontano dal traguardo.

desperadosud9.png

Abel però commette un errore tecnico: per paura va troppo avanti e così al momento della volata è costretto ad accodarsi a un treno minore

-Abel ma che c**** fai! Ma hai paura? Lo sai che i velocisti rischiano per mestiere?

trenomurnex6.png

A vincere la volata è il dominatore degli sprint Chavanel, Richeze non si piazza bene: 11°.

ennesimavittoriachavanelf6.png

Link to comment
Share on other sites

Ultima tappa passerella piatta come il mio stomaco dopo 10 giorni di cibo malese, 60 km

Abel prende bene la ruota al momento della volata: ha davanti Renshaw e Chavanel, ottimi sprinter.

trenorenshawua8.png

Purtroppo Sebastian si pianta e così Richeze deve uscire di ruota, viene cacciato indietro dall'aria e chiude nono. La volata viene vinta da Geslin della Boygues.

vittoriageslinas5.png

In virtù di ciò la classifica finale recita così.

1]Gilberto Simoni (Diquigiovanni) 31h38'37''

2]Patrice Halgand (Credit Agricole) + 43''

3]John Gadret (Ag2r) + 4'23''

4]Emanuele Sella (CSF Group) + 4'31''

5]Pavel Brutt (Tinkoff) + 6'38''

6]Ricardo Serrano (Tinkoff) S.T.

7]Josè Serpa Santander (Diquigiovanni) S.T.

8]Cristian Vandevelde (Slipstream) S.T.

9]Yoann Le Boulanger (Fdjeux) S.T.

10]Sergei Klimov (Tinkoff) + 7'10''

Link to comment
Share on other sites

Richeze è il piccolo, ha 74 in volata e 72 in accelerazione...e c'era un bel parterre. Comunque 2 o 3 volte non ha fatto la volata perchè ero impegnato a controllare i buchi causati dal vento e preferivo non impelegarmi con lo sprint :wink:

Link to comment
Share on other sites

Arriva la chiamata del presidentissimo.

--Signor ds...

-Mi dica

--Non sono soddisfatto della trasferta malese?

-Come no?

--No, punto.

-Ma abbiamo vinto una tappa, vari piazzamenti, fatto vedere la maglia...

--Non me ne frega. Avevo detto che dovevate vincere, fave.

-Eh...ma comunque abbiamo ben figurato.

--Non mi importa.

-Si ma..

tu tu tu tu tu

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
  • Recently Browsing   0 members

    • No registered users viewing this page.



×
×
  • Create New...