Jump to content
  • Sign Up

Gensi

Utenti
  • Posts

    3,998
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    1

Gensi last won the day on September 14 2011

Gensi had the most liked content!

About Gensi

  • Birthday 03/07/1994

Profile Information

  • Gender
    Male
  • Location
    Florence
  • Interests
    Conduco una vita semplice e morigerata. Aborro il lusso e le eccessive ostentazioni.

Contact Methods

  • MSN
    gensi.mw@hotmail.it
  • ICQ
    0
  • Website URL
    http://

Recent Profile Visitors

3,446 profile views

Gensi's Achievements

Newbie

Newbie (1/14)

6

Reputation

  1. Non so se c'è qualcuno ancora dei vecchissimi che si ricorda di me...a dire il vero non so nemmeno se il gioco giri o crashi, devo provare ancora una tappa... Ma questa modalità pro rider sembra davvero interessante...
  2. Vuelta a Espana Lo sponsor chiede il podio e ci proveremo sfruttando il bonus nazionalità di Luis Leon Sanchez sostenuto dal gregario di lusso Ten Dam, che già ha favorito il secondo posto di Gesink al Giro. Nonostante Langeveld, Boom, clement, lo stesso Sanchez non ripetiamo la cronosquadre del Tour e quindi nella prova di 16km per le strade di Benidorm cediamo già 43 secondi, a dominare questa prova la HTC che ha come capitano il partente Velits. Craig Lewis prima maglia roja. Seconda tappa molto facile. con arrivo a Playas de Horihuela dopo 172km, una delle pochissime occasione per velocisti di questa Vuelta e a sfruttarla è Mark Cavendish che regola Haussler e Greipel strappando la maglia roja del petto di Lewis. Leggermente più corta ma più difficile la tappa numero 3, si parte da Petrer e si arriva a Totana dopo 164km. Cavendish è visibilmente dimagrito e lo dimostra resistendo senza problemi allo strappo posto a 12 km dal traguardo e battendo allo sprint ancora Haussler e Greipel, consolidando il primato grazie agli abbuoni. Si comincia a capire i valori in campo nella tappa con arrivo a Sierra Nevada, salita temibilissima. Provano ad anticipare tutti Soler e Di Gregorio (poi ritirato), ma a 12km dal traguardo attaccano Samuel Sanchez, Sastre, Purito, Menchov e F.Schleck. La durezza della salita premia però chi sale con un ritmo regolare come il nostro Luis Leòn Sanchez, scortato finchè possibile da Ten Dam. Il nostro spagnolo, quando la salita digrada a 2km dal traguardo, si alza sui pedali per raggiungere l'omonimo Samuel e bruciarlo allo sprint! Vittoria di prestigio, l'uomo Euskaltel conquista comunque la Roja e si candida per arrivarci a Madrid...ma averla fin dall'inizio sarà un vantaggio? Classifica generale dopo 4°Tappa 1 SPA Samuel Sanchez EUSKALTEL EUSKADI 12h30'57'' 2 SPA Luis Leòn Sanchèz RABOBANK a 11'' 3 SPA Carlos Sastre GEOX TMC a 20'' 4 RUS Denis Menchov GEOX TMC a 36'' 5 SPA Joaquin Rodriguez KATUSHA a 51'' 6 LUX Franck Schleck LEOPARD TREK a 58'' 7 SPA Daniel Moreno KATUSHA a 1'21'' 8 ITA Damiano Cunego LAMPRE ISD a 1'40'' 9 ITA Francesco Masciarelli ASTANA a 1'51'' 10 BLR Vasil Kiryenka MOVISTAR a 2'06''
  3. Tony Martin alla BMC insieme a Basso scusate...HTC Cche credo a questo punto prenda Samuel Sanchez (e si potrebbe giustificare il ritorno in terra basca di Zubeldia) o Andy Schleck, che vedo più difficile...
  4. Martin però in collina è ottimo e montagna si difende...mi pare di ricordare che le due tappe di conclusione siano vallonate no?
  5. Io non sono riuscito a sbolognare nessuno perchè i miei corridori sono quasi tutti col biennale, quindi punterò col far crescere quelli che ho già. Movimenti più importanti degli altri team.: Gadret alla Quickstep Ballan alla Garmin Evans alla Lampre Samuel Sanchez cerca squadra (e qui rosico) Velits all'Ag2r Tony Martin all'HTC Hoste alla radioshack Cunego e Andy Schleck cercano squadra Basso alla BMC Gilbert alla Leopard Wiggins alla Movistar Flecha alla Lampre Uran alla Saur Sojasun Leipheimer alla Sky Zubeldia all'Euskaltel Devolder alla Quickstep Intanto Giro di Polonia 1 FRA Sylvain Chavanel QUICKSTEP 25h02'32'' 2 BEL Stijn Devolder VACANSOLEIL a 1'36'' 3 FRA Yohan Offredo FDJ a 2'23'' 4 SPA Juan Antonio Flecha SKY a 2'40'' 5 NED Steven Krujswijk RABOBANK a 2'53'' 6 GER Tony Martin HTC HIGHROAD a 3'08'' 7 RUS Pavel Brutt KATUSHA s.t. 8 ITA Damiano Cunego LAMPRE ISD a 3'38'' 9 NOR Kurt Asle Arvesen SKY PRO CYCLING a 3'51'' 10 SPA Luis Leòn Sanchèz RABOBANK a 3'54'' Eneco Tour 1 BEL Tom Boonen QUICKSTEP 27h58'09'' 2 FRA Sylvain Chavanel QUICKSTEP a 31'' 3 SPA Juan Antonio Flecha SKY a 1'34'' 4 BEL Leif Hoste KATUSHA a 1'57'' 5 BEL Nick Nuyens SAXO BANK a 1'58'' 6 NOR Edvald Boasson Hagen SKY a 2'00'' 7 BEL Jurgen Roelandts OMEGA LOTTO s.t. 8 NED Sebastian Langeveld RABOBANK a 2'09'' 9 ITA Filippo Pozzato KATUSHA a 2'12'' 10 BEL Stijn Devolder VACANSOLEIL a 2'20''
  6. Da me il giro di svizzera l'ha vinto contador con 9 minuti sul secondo poi si è ritirato nella prima tappa del Tour
  7. La passerella sugli Champs Elysee è tutt'altro che una passerella visto che si susseguono gli attacchi, non sarà volata perchè Juan Antonio Flecha anticipa tutti come fece Vino anni addietro e conquista l'ultima tappa di questo Tour de France di cui abbiamo qui il riepilogo 1 LUX Andy Schleck LEOPARD TREK 81h10'46'' 2 SPA Samuel Sanchez EUSKALTEL EUSKADI a 1'20'' 3 AUS Cadel Evans BMC RACING TEAM a 1'29'' 4 ITA Ivan Basso LIQUIGAS CANNONDALE a 2'58'' 5 ITA Vincenzo Nibali LIQUIGAS CANNONDALE a 4'45'' 6 SLO Janez Brajkovic RADIOSHACK a 5'20'' 7 FRA John Gadret AG2R LA MONDIALE a 5'54'' 8 NED Steven Krujswijk RABOBANK a 6'43'' 9 GER Tony Martin HTC HIGHROAD a 6'44'' 10 SLK Peter Velits HTC HIGHROAD a 6'53'' ITA Daniele Bennati LEOPARD TREK Fast Team: AG2R La Mondiale
  8. Dubito che ceda di schianto...comunque se hai 80 ce la potresti anche fare...giochi a difficile?
  9. Crono conclusiva di Grenoble...l'ltima spiaggia prima degli Champs Elisèè...i nostri si c omportano da subito bene ed addirittura a metà crono siamo primi secondi e terzi con Boom, Langveld e Barredo...balza poi al comando Cancellara ma viene scavalcato ancora dal nostro Mollema, dimostrazione che in queste crono non conta chi va di più ma chi ne ha di più...e quando mi accorgo che Krusjwick ha +5 comincio a crederci davvero...il nostro però è secondo, comunque un ottima prova che non è all'altezza di quella di Tony Marti, vincitore finale della crono. Ma ora c'è grande apprensione, Kreuziger non pare andare fortissimo...arriva sul traguardo 19°a 2'14'', KRUSJWIJK E' MAGLIA BIANCA! e compie un notevole balzo in classifica generale salendo all'ottavo posto, che senza quella dannata caduta sarebbe stato un fenomenale quinto! Classifica Generale 1 LUX Andy Schleck LEOPARD TREK 81h10'46'' 2 SPA Samuel Sanchez EUSKALTEL EUSKADI a 1'20'' 3 AUS Cadel Evans BMC RACING TEAM a 1'29'' 4 ITA Ivan Basso LIQUIGAS CANNONDALE a 2'58'' 5 ITA Vincenzo Nibali LIQUIGAS CANNONDALE a 4'45'' 6 SLO Janez Brajkovic RADIOSHACK a 5'20'' 7 FRA John Gadret AG2R LA MONDIALE a 5'54'' 8 NED Steven Krujswijk RABOBANK a 6'43'' 9 GER Tony Martin HTC HIGHROAD a 6'44'' 10 SLK Peter Velits HTC HIGHROAD a 6'53''
  10. Non ricordo quanto hai messo ad Armstrong in MON, ma Contador potresti anche marcarlo mentre Schleck ha più di un minuto su di te e quando avrà la maglia rosa causa abdicazione di Chavanel potrebbe fare il vuoto...
  11. Nella sedicesima tappa con arrivo a gap si celebra l'impresa del promettente belga Jelle Vanendert, che vince con 22 secondi sul gruppo compatto. Nessuno scossone in classifica, ma come detto Krusjwick abbandona i sogni di top ten cadendo all'ultima curva e perdendo 3'15'' (ma la neutralizzazione in PCM??) Più o meno stesso canovaccio a Pinerolo dove non avviene nessuno scossone (eppure il tour è così aperto), se non l'attacco del nostro Krusjwijk che punta a una tappa ma viene ripreso a 1km dal traguardo e inghiottito da 50 corridori...vince Samu Sanchez Si accendono le micce nel tappone del Galibier ove Andy decide di imporre la sua superiorit e vince mangiandosi Gadret (a 1'18''), Krusjiwijk si gioca il terzo posto con Evans e Basso ma chiude il gruppetto a 54'', Kreuziger cede 1'55'' e si riaccendono le speranze di maglia bianca. Sull'Alpe D'Huez non c'è storia e il solo Samuel Sanchez riesce a resistere a Schleck, ma lo spagnolo spende molto e viene beffato in volata dalla maglia gialla che non lascia neanche le briciole agli avversari! Krusjwijk sesto guadagna altri 23 secondi su Kreuziger ma è ancora a 1'16'' e a crono non può recuperarli, senza quella caduta avrebbe chiuso settimo in generale e avrebbe vinto la maglia bianca con due minuti su Kreuziger...il rammarico è TROPPO!
×
×
  • Create New...