Jump to content
  • Sign Up

Seguici su Discord

Unisciti al server Discord di PCM Italia per rimanere sempre in contatto con noi, parlare di ciclismo e vivere un'esperienza multiplayer ottimale
Unisciti al server

PCM Italia è su Tapatalk

Scarica Tapatalk gratuitamente sul tuo smartphone per consultare in maniera facile e veloce PCM Italia anche da mobile!
Leggi di più

Disponibile Pro Cycling Manager 2021

Pro Cycling Manager 2022 e Tour de France 2022 sono finalmente disponibili
Leggi di più

Ruta del Sol 2007


sateo

Recommended Posts

Le tappa:

Stage 1 - February 18: Otura - La Zubia, 146.5 km

Stage 2 - February 19: Vegas del Genil - Cazorla, 156.6 km

Stage 3 - February 20: La Guardia de Jaén - Jaén, 170.6 km

Stage 4 - February 21: Cabra - Córdoba, 179.2 km

Stage 5 - February 22: Écija - Antequera, 170.9 km

La startlist:

http://www.cyclingnews.com/road.php?id=roa...elsol07/default

La copertura televisiva:

http://www.vueltaandalucia.com/Aplicacione...pdf?OpenElement

Link to comment
Share on other sites

Cioni rinasce al sole andaluso

Il toscano, tricolore a cronometro nel 2004, si aggiudica in solitario la prima tappa della corsa spagnola dopo una fuga di 111 km. Freire regola il gruppo a 5", debutto tranquillo per Cunego

Quasi si era dimenticato che sapore avesse la vittoria, Dario David Cioni: troppo lontano il campionato italiano a cronometro 2004, quando indossò il tricolore.Quasi tre anni dopo, il 32enne toscano, ma anche un po’ british (è nato a Reading, mamma Vanessa è inglese) ha smesso di parlare al passato in tema di successi mettendo la firma sulla prima tappa della Ruta del Sol. E lo ha fatto in modo tutt’altro che banale: una fuga di 111 chilometri, certifica radio-corsa, assieme al basco Luengo, e l’arrivo solitario a braccia alzate sul traguardo in leggera ascesa di La Zubia (periferia sud di Granada) grazie all’assolo vincente ai 300 metri.

Niente da fare per il gruppo, precipitato a 8’20" dai fuggitivi dopo 58 km di gara. Freire, terzo, lo ha regolato e per 5" non si è trattato di uno sprint per il successo. Poco, ma abbastanza per far partire la festa di Cioni. Discreto il 6° posto di Napolitano, su un arrivo tutt’altro che piatto come si diceva, mentre è stato tranquillo il debutto stagionale di Damiano Cunego, che si è lasciato sfilare nel finale chiudendo 66° a 23". "Era passato davvero troppo tempo dall’ultima vittoria - sorride Cioni, da quest’anno alla Predictor-Lotto con McEwen, Zanini e il tecnico italiano Damiani -. Nuova squadra, nuovi stimoli. Ho sentito fin dai primi ritiri fiducia attorno a me, e questi sono i risultati". Domani, nella Vegas del Genil-Cazorla (156,6 km), ripartirà da leader: è un altro traguardo stile La Zubia, difficile attendersi una volata classica.

(gazzetta)

Arrivo e classifica generale: 1. Dario David CIONI (Predictor Lotto) km 146,5 in 3.31’56", media 41,475; 2. Anton Luengo (Spa, Euskaltel) a 1"; 3. Oscar Freire (Spa, Rabobank) a 5"; 4. Ventoso (Spa); 5. Rojas (Spa); 6. Napolitano; 7. Cooke (Aus); 8. K. Fernandez (Spa); 9. Mancebo (Spa); 10. Valjavec (Slo); 41. Caruso; 54. Man. Mori; 66. Cunego a 23"; 67. Pinotti a 28"; 81. Riccò a 41"; 87. Fornaciari a 58"; 94. Zanini a 1’13"; 99. McEwen (Aus) a 1’45"; 102. Boonen (Bel) a 5"*.

*: Non ci sono abbuoni, e arrivo e classifica generale coincidono. L’eccezione è Boonen, 60° nella generale, classificato all’arrivo con lo stesso tempo del gruppo di cui faceva parte per foratura ai meno 2,5 km. Seconda tappa: Vegas del Genil-Cazorla, km 156,6

Link to comment
Share on other sites

Era Ora Dario! :wink:

Anche per me ha fatto Benissimo a cambiare aria..alla Liquigas lo vedevo troppo Chiuso!Alla Predictor ci sta bene..

Cmq da come ho letto da non sottovalutare Napolitano,6°, su un arrivo che non è proprio per velocisti Puri...Bravo!

Link to comment
Share on other sites

Andalucia: volata vincente di Oscar Freire

Oscar Freire ha vinto in volata la seconda tappa della Vuelta Ciclista a Andalucía-Ruta del Sol, la Vegas del Genil (Granada) - Cazorla di 156,6 km. Il cantabro della Rabobank ha preceduto il connazionale Francisco Javier Ventoso (Saunier Duval Prodir) e Danilo Napolitano (Lampre)

Dario Cioni (Predictor Lotto) resta al comando della classifica generale dopo la vittoria ottenuta ieri.

(tuttobiciweb)

Link to comment
Share on other sites

Freire non si fa più sorprendere

Il tre volte iridato, sorpreso nella prima tappa dalla fuga alla distanza che ha premiato Cioni, non lascia più spazio e vince in volata a Cazorla. Il toscano della Predictor-Lotto conserva il primato

Ci fossero stati i bookmakers, non avrebbero accettato quote sul successo di Oscar Freire nella 2ª tappa della Ruta del Sol. Troppo fatto su misura per il tre volte campione del mondo l’arrivo su uno strappo a Cazorla, la città che in Spagna vuol dire acqua minerale e che dà il nome all’omonima Sierra. E troppo fresco era il ricordo della beffa di ieri, quando lo spunto del 31enne di Torrelavega, Cantabria, era valso solo il 3° posto, a appena 5" da Cioni e Luengo, fuggitivi della prima ora. Così Freire doveva essere e Freire è stato: semaforo rosso per chi ha provato da lontano, a vuoto anche i tentativo di Flecha e Caruso nel finale, e spazio al capitano della Rabobank, che ha saltato senza problemi Ventoso (Saunier Duval) cogliendo il secondo successo stagionale, dopo la prima prova della Challenge Maiorca. Terzo Valjavec, lo sloveno della Lampre-Fondital. Il primo italiano al traguardo è stato Dario David Cioni (Predictor-Lotto): il 32enne anglo-toscano, vincitore ieri, ha chiuso 13° a 4" conservando per appena 1" il primato in classifica. Sempre tranquillo Damiano Cunego, visto anche in testa al gruppo a dare qualche "trainata", salvo sfilarsi come da programma "su un arrivo più difficile di quello che si aspettavamo". "Sei giorni di gara e già due vittorie, non male - ha sorriso Freire -, anche perché non sono al 100%. Spero che quest’anno i dolori al collo mi diano tregua. Dopo la Ruta, farò Classica di Almeria e Tirreno-Adriatico per farmi trovare pronto alla Milano-Sanrem (già sua nel 2004, ndr). E’ la classica che tutti vogliono vincere, e io non faccio eccezione". Intanto domani la Ruta del Sol continua con la terza delle cinque tappe, la più lunga: La Guardia de Jaen-Jaen, 170,6 km.

(gazzeta)

Link to comment
Share on other sites

Freire, campione di generosità

Nella 3ª tappa della Ruta del Sol, il tre volte iridato rinuncia al bis e sul traguardo di Jaen lascia passare il compagno Van Heeswijk. Cioni conserva il secondo di vantaggio e resta leader

Oggi s’è accontentato della vittoria in generosità. Oscar Freire avrebbe potuto fare sua anche la terza tappa della Ruta del Sol, dopo il successo di ieri a Cazorla, ma sul traguardo di Jaen ha preferito lasciare le luci della ribalta al compagno di squadra Max Van Heeswijk. Così, nel primo sprint di gruppo classico della corsa andalusa (con il rettilineo finale di 500 metri che tirava leggermente), è stata doppietta Rabobank: ottimo il lavoro di Flecha all’ultimo chilometro nel lanciare l’olandese e il tri-campione del mondo, poi quest’ultimo, avendo capito di essere in una posizione di sicurezza, ha in pratica frenato lasciando passare Van Heeswijk mettendogli anche una mano sulla schiena come a dire "vai, vinci". "Se lo meritava - ha detto Freire, 31 anni -. E’ anche un modo per festeggiare il suo rientro in Rabobank, dopo il 1997 e il 1998". "Ci eravamo parlati alla vigilia - ha confermato l’olandese, che a Jaen in questa corsa aveva già vinto due volte -. Appena possibile, ripagherò Oscar. Magari alla Sanremo".

Fuori dai giochi dello sprint invece Boonen, frenato da problemi allo stomaco durante la tappa, e McEwen, che non sembra nella migliore condizione. E mentre per Damiano Cunego, 59° a 1’08", è stata un’altra giornata tranquilla, primo italiano al traguardo è stato Manuele Mori, 11°. Subito dietro Dario Cioni, 16°, sempre al comando della generale e sempre con un solo secondo su Freire (non ci sono abbuoni): "Un pensiero al successo finale lo sto facendo, vediamo...", ha detto il toscano.

Intanto domani la 4ª e penultima tappa, Cabra-Cordoba di 179,2 km, chiama all’appello ancora gli sprinter.

(GAZZETTA)

Link to comment
Share on other sites

4° TAPPA

1. Tom Boonen Quick Step 4.32.07

2. Danilo Napolitano Lampre mt

3. Koldo Fdez. Larrea Euskaltel mt

4. Oscar Freire Rabobank mt

5. José Joaquín Rojas Caisse D’Epargne mt

6. Manuele Mori Saunier Duval mt

7. Gorik Gardeyn Unibet.com mt

8. Mikel Gaztañaga Agritubel mt

9. Robert Hammond T-Mobile mt

10. Marcus Burghardt T-Mobile mt

GENERALE

1. Dario Cioni Predictor Lotto

2. Oscar Freire Rabobank a 1 “

3. Tadej Valjavec Lempre mt

4. Antón Luengo Euskaltel mt

5. Francisco Ventoso Saunier Duval mt

6. José Joaquín Rojas Caisse D’Epargne a 3”

7. Luis Pasamontes Unibet.com a 5

8. Koldo Fdez. de Larrea Euskaltel mt

9. Rodrigo García Rena Fuerteventura mt

10. Francisco Mancebo Relax mt

Link to comment
Share on other sites

Boonen vince la quarta tappa della Ruta del Sol

Successo per Tom Boonen che si è aggiudicato la quarta tappa della Ruta del Sol, da Cabra a Cordoba, di 179 km. Nessuno scossone nelle fasce alte della classifica generale con Dario David Cioni che conserva la maglia di leader. Nello sprint Boonen ha preceduto Danilo Napolitano e lo spagnolo Koldo Fernandez.

“Ho vinto il primo sprint al quale ho preso parte in questa settimana - spiega Boonen -. Nei giorni scorsi, prima una foratura nel finale, poi alcuni problemi di stomaco nella tappa di ieri, mi avevano impedito di partecipare allo sprint finale. Anche il piccolo problema alla schiena si sta risolvendo. Normalmente non amo gli sprint a bassa velocità come quello odierno, preferisco gli sprint più lanciati. Vincere uno sprint con queste caratteristiche è una conferma del mio stato di forma. Napolitano ha lanciato lo sprint, io e Freire siamo partiti nello stesso momento, l’ho superato e ho vinto bene. Sono contento.”

(tuttobiciweb)

Link to comment
Share on other sites

Andalucia: Freire vince tappa e corsa

Oscar Freire (Rabobank) ha conclsuo alla grande la Vuelta a Andalucia: il cantabro ha vinto la quinta tappa e si è anche aggiudicato la classifica finale della corsa a tappe spagnola.

Freire ha vinto la Écija - Antequera di 170,9 km ed è riuscito a conquistare due secondi di vantaggio su Dario Cioni che, dopo aver indossato la maglia di leader dal primo all'ultimo giorno, è stato bruciato proprio sul filo di lana.

(tuttobiciweb)

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
  • Recently Browsing   0 members

    • No registered users viewing this page.


×
×
  • Create New...