Jump to content
  • Sign Up

Seguici su Discord

Unisciti al server Discord di PCM Italia per rimanere sempre in contatto con noi, parlare di ciclismo e vivere un'esperienza multiplayer ottimale
Unisciti al server

PCM Italia è su Tapatalk

Scarica Tapatalk gratuitamente sul tuo smartphone per consultare in maniera facile e veloce PCM Italia anche da mobile!
Leggi di più

Disponibile Pro Cycling Manager 2021

Pro Cycling Manager 2022 e Tour de France 2022 sono finalmente disponibili
Leggi di più

Basso rescinde!!!


emmea90

Dove finirà Basso?  

18 members have voted

  1. 1.

    • Discovery
      10
    • T-Mobile
      4
    • Milram
      2
    • Lampre
      0
    • Quickstep
      1
    • Altre (PRO-TOUR)
      0
    • Altre (non PRO-TOUR)
      1


Recommended Posts

  • Admininistrators

Oggi torno a casa e leggo questa notizia:

Ivan Basso e il Team Csc hanno deciso di rescindere consensualmente l`accordo che li lega. Lo ha annunciato la stessa scuderia danese con una dichiarazione del team manager Bjarne Riis pubblicata sul suo sito ufficiale: `Dopo tutto quello che e` accaduto, specialmente questa estate, il Team Csc e Ivan Basso hanno deciso di separarsi. E` stata una decisione molto difficile da prendere, ma le due parti sono d`accordo che e` il momento di cambiare`

La cosa certo non stupisce, era nell'aria ma fa sempre un certo effetto.

Dove andrà ora secondo voi? Ma soprattutto potrà ancora vincere qualcosa?

Link to comment
Share on other sites

Spero non alla Discovery... altrimenti Leipheimer si ritroverebbe come suo gregario... secondo me cmq va alla T-Mobile, anche se sembra che le squadre PRO TOUR abbiano siglato un accordo per non prenderlo...

Link to comment
Share on other sites

  • Admininistrators

dubito... chi non lo prenderebbe... vuol dire presumibilmente un buon piazzamento al tour. Si parlava di Milram e Discovery ma secondo me finirà alla T-Mobile perchè è in cerca di un leader dopo aver licenziato Ullrich.

Link to comment
Share on other sites

  • Admininistrators

Penso che se vada alla Milram Petacchi non faccia il tour. Per quanto riguarda di Luca penso che abbia avuto solo un'annata al di fuori della norma ed infatti non si è saputo ripetere.

Link to comment
Share on other sites

Nonostante abbia dichiarato che potrebbe anche non correre nel Pro Tour, Basso, molto probabilmente firmerà per la Discovery Channel per i seguenti motivi:

- è uno dei team col budget più alto insieme alla T-mobile

- è una squadra abituata a puntare tutto sul Tour

- sarebbe il leader unico come vuole lui

- è supportato dallo stesso staff di persone che hanno aiutato Armstrong a vincere 7 Tour

Link to comment
Share on other sites

Basso secondo me non andrò nel PT, perchè anche io ho sentito la notizia dell'accordo tra le squadre PT (e se non sbaglio è anche una clausola del nouvo codice etico).

Invece secondo me andrà alla Tinkoff, budget di poco inferiore a quello della Dscovery (Guardate che non è poi così grande, la T-Mobile è moolto più ricca) e dal 2008 dovrebbe aver la licenza per il PT. Poi secondo me è un avvicinamento alle corse giusto, perchè se l'anno prossimo nel PT prende batoste, la gente riinizia a mormorare

Link to comment
Share on other sites

La Tinkoff dalla squadra che ha non si direbbe che ha un grosso budget e rischierebbe di non essere neanche invitato al Giro.

A questo punto se vuole fare almeno il Giro, pur restando fuori dal Pro Tour, Basso dovrebbe andare alla Panaria o alla Selle Italia

Link to comment
Share on other sites

E della voce che si potrebbe ricostituire la Mercatone con Basso in squadra?

Basso, c'è l'ipotesi Mercatone Uno

Era la squadra con cui correva Pantani

Ivan Basso è attualmente senza squadra, dopo il divorzio di mercoledì con la Csc. Per il varesino, vincitore dell'ultima edizione del Giro d'Italia, c'è l'ipotesi Discovery Channel, ma la notizia è il possibile ritorno della Mercatone Uno, la squadra che aveva nelle sue fila Marco Pantani. Il team manager Davide Boifava, infatti, sta pensando di tornare proprio con Basso come leader della propria formazione.

Ivan Basso è l'oggetto del desiderio del mercato ciclistico 2007. E' forte l'interessamento della Discovery Channel, anche se è arrivata la smentita della squadra americana mentre voci di corridoio parlano di precontratto (biennale) già firmato. Sulle tracce di Basso si è mossa anche la Milram di Stanga, in Belgio c'è anche la Quick Step (priva di un uomo forte da Grandi Giri) che gradirebbe come suo nuovo membro l'ultimo vincitore del Giro d'Italia. Ultima a farsi sotto il team LPR diretto da Davide Boifava, team che avanzerà la propria, seria, offerta. Dietro a questa operazione, secondo altre voci di corridoio, si nasconderebbe il ritorno nel ciclismo dello storico patron della Mercatone Uno di Pantani, Romano Cenni. Per il varesino prenderebbe corpo cosi' la pista della nuova formazione allestita da Davide Boifava con il recupero dello storico sponsor di Marco Pantani: una soluzione al di fuori del circuito delle gare del calendario Pro Tour che Basso ha dimostrato di considerare dicendosi disponibile a valutare anche un' eventuale cancellazione del Tour dai programmi 2007

Per quanto riguarda l'Lpr a capo dell'operazione ci sarebbe la famiglia Maserati che andrebbe ad acquisire tutta la struttura tecnica della 3C Androni Giocattoli. E' certo che la squadra parteciperà al calendario Uci professional, in pratica quello dello scorso anno, correndo tutte le principali corse italiane ed europee, ad esclusione dei grandi giri. Ora che l'indagine della procura sportiva del Coni nei confronti di Basso è stata archiviata, il campione sarebbe deciso ad intraprendere la strada del riscatto attraverso una squadra non appartenente al circuito Pro Tour, con la volontà di dimostrare la propria forza senza l'ausilio di una squadra di prima fascia nel caso dovesse arrivare un invito ai grandi giri. L'unico ostacolo al momento sarebbe legato all'ingaggio del campione, che si aggirerebbe su cifre misurabili in milioni di euro.

Link to comment
Share on other sites

Sarei felicissimo di un ritorno di Cenni nel mondo del ciclismo...In breve costruirebbe una squadra competitiva si tutti i campi, che con un leader come Basso entro un anno potrebbe avere la licenza Pro-Tour...Cosi l'Italia avrebbe un'altra squadra, cosa molto positiva..Non è possibile che ci siano più squadre francesi che italiane nel Pro-Tour...

Link to comment
Share on other sites