Jump to content

Seguici su Discord

Unisciti al server Discord di PCM Italia per rimanere sempre in contatto con noi, parlare di ciclismo e vivere un'esperienza multiplayer ottimale
Unisciti al server

PCM Italia è su Tapatalk

Scarica Tapatalk gratuitamente sul tuo smartphone per consultare in maniera facile e veloce PCM Italia anche da mobile!
Leggi di più

Disponibile Pro Cycling Manager 2024

Pro Cycling Manager 2024 e Tour de France 2024 sono finalmente disponibili
Leggi di più

concetti di gioco sobrano (ampliati e rivisti)


Recommended Posts

Studio allenamenti

Il bonus allenamento è quanto i ciclisti si stanno allenando!

0. gli allenatori indipendentemente dalla reputazione possono avere una caratteristica in cui allenano meglio,questa proprietà nella patch v1.0.0.8 esiste ancora ma è molto più rara.

Gi allenatori hanno anche un livello massimo di corridori oltre il quale inizia a scendere l'efficacia del loro allenamento

1. il bonus sale al diminuire dell'età

2. a parità di età ha più bonus allenamento chi ha più potenziale talento

3. la forma non influisce sull'allenamento

4. l'allenatore bravo fa aumentare il bonus allenamento

5. abilità allenatore "allenare e trovare giovani talenti" alta; alza molto il bonus allenamento

in ugual modo sia per i giovani che per i vecchi

6. può capitare che a parità di età(a me è capitato con i 30enni) il bonus sia uguale per vari ciclisti

ma in realtà cresce di più quello che ha il miglior potenziale.

7. L'esperienza non influisce sugli allenamenti

8. il morale influenza il bonus di allenamento (da soddisfatto a normale si ha circa il 2% in più di bonus allenamento;tra contento e depresso si guadagna circa +10% del bonus)

9. partecipare alle corse non influenza gli allenamenti

10. L’1 Novembre i ciclisti progrediscono nell’età e i vecchi diminuiscono le loro caratteristiche.

11. Quando aumenta un punto esperienza il ciclista guadagna dei punti nelle caratteristiche.

-Nel passare da livello 1 di esperienza al livello 2 si guadagna a volte 1 punto in una caratteristica.

-Il passaggio da livello 2 a 3 si guadagnano in media 4-5 punti sparsi fra le caratteristiche.

-Il passaggio da livello 3 a 4 si guadagnano in media

-il passaggio da livello 4 al massimo si guadagnano in media 7 punti

Sembra che quando si salta di livello, più è alto il livello a cui si arriva e più si guadagnano punti.

Forse l’esperienza da la possibilità di far continuare ad aumentare le caratteristiche con l’allenamento,forse il ciclista con bassa esperienza può arrivare fino ad un certo livello di caratteristiche,e prima di progredire ancora deve salire di livello esperienza (dubito che questo sia vero con la patch v1.0.0.:banghead:

Fatica:

Riducendo i punti forma allenamento a valori minori di 30/80 il ciclista inizia a riposarsi e la barra della fatica diminuisce lentamente;il ciclista si riposerà tanto più velocemente quanto più i punti forma allenamento sono bassi.

I ciclisti si iniziano a stancare da 65/80 punti forma allenamento in poi.

La fatica aumenta in base al livello di forma, non in base alla percentuale di intensità, sembra che la fatica aumenta sempre più velocemente quando il ciclista ha un livello di forma alto per molto tempo,per cui bisogna cercare di tenere il ciclista ad alti livelli di forma per il più breve tempo possibile.

Conviene tenere il ciclista al massimo della forma (mantenendocelo con intensità al 70%) e all’occorrenza impostare intensità a 0% per far scendere i punti forma allenamento a 60/80 nel più breve tempo possibile.

Risalire e riscendere la forma sempre nel minor tempo possibile facendo attenzione a non aumentare bruscamente l’intensità altrimenti: sembra che nella prima settimana il corridore accumulerà fatica solo per aver variato l’intensità bruscamente,anche se i punti forma stanno sotto 60/80.

Impostare una percentuale di intensità troppo alta in base allo stato di forma produce fatica!

Per cui è conveniente riportare i punti forma ad alti livelli in modo graduale.

La fatica accumulata risulta molta se si imposta un intensità del 100% ad un ciclista con 20/80

Sembrerebbe che l’intensità al 70% è il più alto valore di risalita che non produce fatica per i ciclisti con bassi stati di forma

Allenamento Forma:

Conviene tenere i ciclisti a 62/80 con intensità al 60% e 1 mese prima del giorno in cui vogliamo avere il picco di forma,impostare:

-2 settimane al 90%. -2 settimane al 100%

Raggiunto il livello di forma massimo 80/80 mantenerlo con intensità al 70%. Tenere i ciclisti al massimo della forma per 1 settimana,poi ridurre l’intensità a 0% e riportarli a 62/80 e ricominciare il ciclo.

Forma/Fatica (Ritiri Pre-Stagione)

Se si sceglie il programma 3 (6/7h ritmo costante) il ciclista non accumula fatica, cosa che inizia a fare dal programma 4 in poi anche se guadagnerà più punti forma

Equipaggiamento:

un buon equipaggiamento da pianura aumenta solo la caratteristica pianura!

un buon equipaggiamento da montagna aumenta solo la caratteristica montagna o collina a secondo

del profilo della tappa!

L’equipaggiamento da pianura continua a funzionare anche nelle tappe vallonate o montane

nelle tappe a cronometro il bonus ottenuto da un buon equipaggiamento

è impercettibile si traduce in qualche decimo di km/h,è evidente

però che chi ha un buon equipaggiamento crono a fine corsa chiude con

un tempo migliore di vari secondi rispetto a chi non ha un buon equipaggiamento.

L’equipaggiamento da montagna,aumenta la caratteristica collina anche nelle

tappe a cronometro,per cui in una crono scalata bisogna mandare collinisti

ed equipaggiarli con equipaggiamento da montagna!

in una crono abbiamo detto che l’equipaggiamento da un bonus impercettibile

penso che anche l’equipaggiamento da montagna usato in una cronometro

dia un bonus impercettibile, ma che a fine tappa si traduce in un buon risparmio di secondi!

l'esperienza non influenza il rendimento del ciclista in gara

Il Morale influenza il rendimento del ciclista in gara un ciclista con il morale basso raggiunge velocità inferiori a parità di sforzo per cui si stanca anche di più per stare in gruppo o per tenere una certa velocità. Praticamente l’effetto del morale basso è di ridurre l’efficienza delle caratteristiche.

Sul forum inglese mi hanno detto che hanno visto il sistema e un ciclista depresso va al 55% delle sue abilità, mentre da soddisfatto in su va al 100%..

Praticamente quando il morale è verde i ciclisti vanno al 100%, quando è rosso diminuisce ogni livello in meno.

Comunque un morale più alto di soddisfatto è utile per la qualità dell’allenamento

I ritiri tempo libero aumentano il morale di circa 1 livello ogni 10 giorni di ritiro.

Vincere le tappe fa aumentare il morale del ciclista,si può aumentare ulteriormente il morale del ciclista, dopo un piazzamento in una tappa, parlando ai media del corridore.

Non sembra che piazzarsi nella tappa (2°-3° ecc… fa aumentare il morale).

Morale (Ritiri Tempo Libero)

Chiudendo la stagione con tutti i ciclisti con morale molto alto fa si che quando il 15 gennaio si vanno ad attribuire i ruoli i ciclisti rimangono con un morale buono anche se non gradiscono il ruolo che gli è stato attribuito!

A fine stagione diventa importantissimo nei mesi di novembre e dicembre organizzare molti ritiri tempo libero fino ad avere il morale al massimo a tutti i ciclisti.

Se dopo l’attribuzione dei ruoli il morale di qualche ciclista è sceso, può essere ripristinato organizzando un ritiro tempo libero in Nord America in quanto li c’è una struttura aperta per i mesi di gennaio e febbraio.

Dato che molti giovani ciclisti non devono partecipare alle corse conviene fargli fare molti ritiri tempo libero per alzargli il morale e farli allenare con un bonus maggiore.

Tenere il morale delle giovani promesse sempre al massimo

Caratteristiche:

i dati che seguono sono stati ricavati a parità di sforzo

al 1% la pianura e la (collina o montagna) contribuiscono in ugual misura alla velocità

al 2% la (collina o montagna) inizia ad essere più influente della pianura sempre per la velocità

al 3% la pianura influisce ancora ma di poco!

oltre il 3% per la velocità conta solo la (collina o montagna)

per le tappe con il profilo da pianura o collina (disegnino verde o giallo) il valore

montagna è disabilitato e l'unico da prendere in considerazione è il valore collina

per le tappe di montagna (colore rosso) il valore collina è disabilitato e l'unico da

prendere in considerazione è il valore montagna che funziona allo stesso modo del collina

per le tappe con profilo piatto o vallonato iniziando ad agire pesantemente da pendenze

superiori al 1%

il valore discesa funziona in tutti i tipi di tappe e si comporta come collina o montagna:

inizia ad essere più influente di pianura da pendenze di -1% in poi.

oltre -3% la caratteristica pianura è ininfluente

per le tappe a cronometro il valore pianura è disabilitato e conta il valore crono

in salita conta sia il valore crono che il valore collina! sembra che per pendenze superiori

al 4,5% la caratteristica crono non incide più e incide solo il valore collina!

il valore collina non incide come nelle tappe normali ma incide molto poco

rendendo la caratteristica crono molto più importante della collina,almeno fino

a pendenze del 4,5%

Recupero

il recupero tra una tappa e l’altra dipende oltre che dal valore recupero anche dal numero di borracce conservate,i ciclisti senza borracce hanno un recupero peggiore di chi ne ha conservata almeno 1 dai risultati è evidente che il crollo recupero avviene solo per chi rimane senza borracce,dai dati sembra che chi risparmia 1 borraccia non ha il deficit recupero!per cui è importante conservarne almeno 1.

Il recupero tra 2 tappe dipende sensibilmente anche dallo stato di forma. Un ciclista con uno stato di forma troppo basso recupererà molto meno

Resistenza (associato alla barra verde)

Questo valore è disabilitato per la prima parte della tappa e inizia ad influire man mano che si percorrono km (circa 150-200km).Chi ha un alto valore di resistenza inizia a conservare più barra verde solo verso la fine della tappa,più la tappa è lunga e più questo risparmio risalta. Se la tappa è corta il valore resistenza potrebbe non entrare in gioco o entrarci in maniera impercettibile!

FTR (Lottatore)

Questo valore non è associato alla barra rossa,ma un alto valore di FTR fa si che si hanno più probabilità di avere un lampeggio verde e mi sembra che i lampeggi sono anche più lunghi

Quando un ciclista ha il lampeggio verde consuma molta meno barra blu (e NON barra verde,

la barra verde continua a consumarsi alla stessa velocità)

Durante il lampeggio verde la barra rossa non sembra riempirsi più lentamente

Borracce

SALITA:

Quando il corridore finisce la barra blu non perde velocità e non si stanca di più

se lo sforzo è inferiore al 90%.

Su una pendenza del 8% il corridore con la barra blu esaurita andava 1km/h

più lento, a sforzo 95% e 99%! se lo sforzo era 90% le velocità erano uguali ma ho

notato che quello senza barra blu era ancora più lento di qualche decimo di km/h

nel senso:a 90% di sforzo c'era scritto a tutti e due 13 km/h ma il corridore

senza barra blu perdeva secondi di distacco per cui è come se il ciclista con

la barra blu non esaurita andasse a qualcosa come 13,2

quando il corridore rimane senza borracce va più lento di quello che ne ha ancora

almeno 1. con sforzo 65% le velocità erano uguali. forse ci sarà stata qualche

differenza in decimi di km/h ma comunque per sforzi inferiori al 65% sicuramente la

velocità del ciclista con o senza borracce è uguale!

conclusioni salita: a questo punto è importante la grinta per la zampata finale

nella maggior parte dei casi si sale su a sforzi inferiori del 90% per cui in salita

avere la barra blu piena o vuota cambia poco.

Per la zampata finale (tipo ultimo km) si possono raggiungere sforzi

sopra il 90% per cui chi ha ancora barra blu è avvantaggiato.

per quanto riguarda il numero di borracce è importante quando si sale conservarne

almeno 1 perchè si sale a sforzi superiori al 65% per cui con almeno 1 borraccia

si va più veloci

PIANURA:

in pianura per quanto riguarda la barra blu vale quanto detto per la salita!

Per le borracce al contrario la questione è molto differente

in quanto il ciclista con 2 borracce o più

non perde velocità, quando si rimane con 1 borraccia si perde velocità

anche a sforzi del 55% (forse succede questo anche in salita ma l'effetto è minimo

il gioco sarà programmato per perdere una certa percentuale di velocità quando

si rimane con 1 borraccia e dato che in salita le velocità sono basse non si perde

praticamente nulla)forse dal 50% in giù anche in pianura chi rimane con 1

borraccia non perde molto!con 0 borracce in pianura la situazione è drammatica

chi rimane con 0 borracce perde drasticamente velocità e continua a scendere

man mano che passa il tempo in cui il ciclista è rimasto senza borracce fino

ad un minimo! per cui chi è rimasto con 0 borracce da poco va ancora per un pò

più veloce di chi invece è senza borracce da più tempo!

conclusioni Pianura:come per la salita la barra blu può anche non essere considerata

fino agli ultimi km quando ancora non si raggiungono sforzi superiori al 90%.

alla fine invece per un passista è importante avere quel km/h in più per lanciare la volata!

Le borracce in pianura sono fondamentali si deve cercare di mantenerne almeno 2 per

più tempo possibile!

Pavè:

In un tratto in pavè in salita conta sia la caratteristica pavè che la caratteristica collina

sembra che conta un po’ di più la caratteristica pavè…(sembra che conti 1/3 in più

rispetto a collina ma è un calcolo grossolano e approssimativo in quanto potrebbe

dipendere dalla pendenza ecc.)

Barra Rossa

La barra rossa sale sempre più rapidamente man mano che si consumano

le borracce; per cui indirettamente la velocità di riempimento della barra rossa

può essere resa più lenta da altri fattori che non sono però direttamente legati

ad essa. Inoltre l’ultima porzione di barra rossa sale un po’ più rapidamente delle altre,

e inizia a salire già da 166 battiti

Volate (borracce)

Per le volate è fondamentale il numero di borracce conservate!

Ho fatto un test con 4 corridori (3 borracce, 2,1,0),il ciclista con 3 borracce aveva 1 km/h in più rispetto a quello con 2 borracce. La situazione crolla da 1 borraccia in giù infatti i ciclisti con 0 e 1 borraccia erano staccatissimi con una velocità di 3-4 km/h in meno.

Tra 1 borraccia e 0 borracce la differenza è di nuovo di 1km/h

Volate (Barra Blu)

Per le volate è fondamentale anche aver conservato la barra blu, in quanto se si fa una volata con la barra blu esaurita si perdono 6-7 km/h nel primo mezzo km di sprint e 2 km/h nei restanti;per cui risulta importante per uno sprinter anche la grinta (anche se nella maggior parte delle tappe piatte la barra blu viene consumata raramente durante la gara,a meno che non ci siano tratti di collina in cui si tira molto e il passista consuma barra blu per rimanere in gruppo o ci siano dei tratti insidiosi in paves).Se durante la volata la barra blu si esaurisce la velocità si abbassa ulteriormente fino ad un minimo.

La grinta è più importante per il passista in quanto gli è utile per tirare gli sprinter negli ultimi km e per lanciare la volata,inoltre può essere necessaria quando sferra un attacco per uscire dal gruppo.

Se si lancia una volata partendo già da un alta velocità si riesce a mantenere in volata 1km/h in più rispetto a farla partire da bassa velocità.

La barra gialla dello sprint si consuma per tutti sempre alla stessa velocità si riesce a risparmiarla solo stando a ruota di un altro ciclista.

Conclusioni: è fondamentale arrivare a fare la volata con quante più borracce possibile ne vale la vittoria! Nel peggiore dei casi bisogna a tutti i costi conservarne almeno 2.

Alla luce dei fatti diventa importante anche per uno sprinter i valori Pianura e Resistenza alti in modo da fargli conservare più energie e arrivare alla volata con più borracce.

E’ fondamentale anche non aver esaurito completamente la barra blu.

E’ utile usare una borraccia al fine di ripristinare la barra blu prima della volata, questo è vero sicuramente quando non si usa l’ultima borraccia,usare l’ultima borraccia è conveniente se si intende fare una volata corta. Formato per esempio il treno di squadra si può cercare di lanciare ad una ad uno i componenti del treno facendogli fare tutte volate corte e quindi sfruttare la maggiore velocità nel primo tratto garantito dalla barra blu.

Come fare le Volate

-Dai 12 km creare il treno con il passista e i due sprinter a ruota impostando il livello di aggressività su aggressivo,utilizzare volendo anche un quarto uomo con il solo compito di portare il passista con gli sprinter al seguito, in cima al gruppo,

-in questa fase controllare la barra blu dei ciclisti ed eventualmente usare una borraccia per ripristinarne un livello sufficiente nel caso servisse.

-Impostare lo sforzo del passista a 99% con pallino in modo da portare il treno il più avanti possibile rispetto al gruppo.

-Come diventa possibile lanciare subito la volata con il passista e monitorare la velocità;se si aveva conservato barra blu la velocità salirà subito ad un picco massimo.

-Nell’istante in cui la velocità del passista inizia a scendere,lanciare la volata del secondo sprinter e nell’istante in cui anche la velocità del secondo sprinter,dopo aver raggiunto il picco,inizia a scendere, lanciare la volata dello sprinter principale fino al traguardo.

Grinta

Se un ciclista si trova a seguire un altro o a dare i cambi con altri ciclisti che tengono una velocità elevata,è spesso necessario tenere uno sforzo intorno al 90% per tenere quella velocità,se in questa situazione dovesse finire la barra blu il ciclista che già stava faticando moltissimo per tenere quella velocità si troverà a faticare ancora di più e i battiti arrivano in queste circostanze facilmente a 190bpm o anche di più!

Questo accade perchè finita la barra blu se si sta a sforzi molto alti (oltre il 90%) la velocità si riduce e il ciclista per ritornare alla velocità che aveva con la barra blu deve fare uno sforzo immenso,per cui in questi casi a volte è utile bruciare una borraccia pur di ripristinare la barra blu!

Si può mettere tirare breve per esempio all’80% e vedere verificarsi questa situazione nonostante si sta a sforzi apparentemente inferiori al 90%..

In realtà lo sforzo non sarà 80% ma sicuramente dal 90% in su!una situazione in cui può capitare è questa:

2 ciclisti uno con caratteristica 80 l’altro 70 se entrambi hanno tirare breva all’80% quando tira il ciclista forte,quello debole per tenere il passo avrà sforzo apparente 80% ma in realtà starà tirando oltre il 90%

Link to comment
Share on other sites

grazie ragazzi segnalate se vi imbattete in cose che sembrano contraddire qualche punto!

ovviamente prima provate a vedere se siete proprio sicuri e poi veniamo qui a modificare le cose!

per il 2007 opereremo sulla base di questi test,ma credo che il gioco non sarà stravolto come tra il 5 e il 6 quindi presumo che i concetti di gioco saranno grosso modo gli stessi specialmente sulla gara, ma staremo a vedere

Link to comment
Share on other sites

Una cosa Sobrano: per fare una volata lunga a che percentuale di sforzo lo devo mettere il velocista secondo te?

quando premi la S e fai lo sprint la velocità è indipendente dalla percentuale di sforzo!

uno sprint con 50 è uguale ad uno sprint con 99

Link to comment
Share on other sites

per le tappe con il profilo da pianura o collina (disegnino verde o giallo) il valore

montagna è disabilitato e l'unico da prendere in considerazione è il valore collina

Credo che non sia sempre così...infatti in alcune tappe di collina (es Pau al Tour de France) conta di più il valore montagna che il valore collina...prova afare quella tappa con Bettini: è praticamente impossibile vincerla!

Ho avuto la confrema di quello che dico nel moento in cui mi sono dilettato amodificare la difficoltà delle tappe con i converters...c'è un coefficente apposito che determina il grado di difficoltà della tappa, per cui si possono avere tappe con profilo giallo più adatte a corridori con alto valore in montagna piuttosto che in collina

Link to comment
Share on other sites

Credo che non sia sempre così...infatti in alcune tappe di collina (es Pau al Tour de France) conta di più il valore montagna che il valore collina...prova afare quella tappa con Bettini: è praticamente impossibile vincerla!

Ho avuto la confrema di quello che dico nel moento in cui mi sono dilettato amodificare la difficoltà delle tappe con i converters...c'è un coefficente apposito che determina il grado di difficoltà della tappa, per cui si possono avere tappe con profilo giallo più adatte a corridori con alto valore in montagna piuttosto che in collina

si è cosi come dici me ne sono accorto anche io giocano in multiplayer...ma non so quali tappe da collina si considerano montane e cmq sono in forte minoranza per cui in linea di massima rosso per montagna e giallo per collina :shock2:

Link to comment
Share on other sites

:shock2: lovoro splendido Sobrano grazie mille :smilie_daumenpos:

Confermo anche io quello che dice CicloPolizzi alcune tappe di collina nei grandi giri tengono conto del valore montagna. Vincere a Pau con Bettini è difficilissimo.

Link to comment
Share on other sites

  • 1 month later...

Non sono Sobrano ma ti posso dare un consiglio: vai su regolare (di pallino... per la percentuale dipende come sta il tuo corridore) e scatta solo quando lampeggia la barra verde..... cerca di controllare le pulsazioni, facendole aumentare man mano che ti avvicini alla vetta...

Link to comment
Share on other sites

lo sforzo solitamente è 70% per tutti salita salita e pianura 70% permette di andare in soglia cioè 166 battiti oltre quella soglia cè

un aperdita netta di blu e un accumulo di rosso . io ti consiglio di salire a 70% e pallino e ogni tanto se il cuore va sui 164 roba del genere fare un piccolissimo scatto per alzare la velocita e poi rimettere subito pallino .. NON CONSIGLIO assolutamente lo scatto per chi non è esperto :rolleyes:

Link to comment
Share on other sites

lo sforzo solitamente è 70% per tutti salita salita e pianura 70% permette di andare in soglia cioè 166 battiti oltre quella soglia cè

un aperdita netta di blu e un accumulo di rosso . io ti consiglio di salire a 70% e pallino e ogni tanto se il cuore va sui 164 roba del genere fare un piccolissimo scatto per alzare la velocita e poi rimettere subito pallino .. NON CONSIGLIO assolutamente lo scatto per chi non è esperto :rolleyes:

Pillole di sagezza dal vecchio lupo :mrgreen::mrgreen::mrgreen:

Link to comment
Share on other sites

lo sforzo solitamente è 70% per tutti salita salita e pianura 70% permette di andare in soglia cioè 166 battiti oltre quella soglia cè

un aperdita netta di blu e un accumulo di rosso . io ti consiglio di salire a 70% e pallino e ogni tanto se il cuore va sui 164 roba del genere fare un piccolissimo scatto per alzare la velocita e poi rimettere subito pallino .. NON CONSIGLIO assolutamente lo scatto per chi non è esperto :rolleyes:

sto per fare il giro e ho in squadra

cunego mo 83

marchante mo 82

brutt mo 76

rubiano mo 77

serrano mo 77

un velocista

di gregorio mo 78

niemiec mo 78 e un altro con mo 77

per le salite metto a tirare i gregari poi metto cunego a pallino sul 70 ai - 5/6 e ai -3 attacco

va bene?

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
  • Recently Browsing   0 members

    • No registered users viewing this page.


×
×
  • Create New...