Jump to content
  • Sign Up

Seguici su Discord

Unisciti al server Discord di PCM Italia per rimanere sempre in contatto con noi, parlare di ciclismo e vivere un'esperienza multiplayer ottimale
Unisciti al server

PCM Italia è su Tapatalk

Scarica Tapatalk gratuitamente sul tuo smartphone per consultare in maniera facile e veloce PCM Italia anche da mobile!
Leggi di più

Disponibile Pro Cycling Manager 2021

Pro Cycling Manager 2022 e Tour de France 2022 sono finalmente disponibili
Leggi di più

Stage di allenamento specifici


Recommended Posts

Ciao a tutti

volevo aprire un dibattitto morale sugli stage di allenamento specifici, per perfezionare (per 2-3 mesi) una caratteristica a scelta tra montagna, collina e pavè.

Come tutti sapete, presumo, manadando dei corridori per 10 giorni al max ad allenarsi in montagna ad esempio, i loro valori in salita aumentano di 3-4-5 punti, a secondo dei giorni di allenamento e della forza del corridore: ad es un corridore che ha 70 in MON dopo 10 giorni si stage in montagna si ritrova con 75 (!!!), mentre un campione che ha 80 si ritrova dopo gli stessi giorni con 83.

E qui viene il mio dilemma :wub: ... è giusto o non è giusto usare questi stage:

1) :blink: : una volta sono riuscito a vincere la vuelta con Vila (77 in montagna prima dello stage, 80 dopo), quindi perchè no!!!

2) :mrgreen: mi sentivo in colpa di aver vinto una vuelta con un corridore che in realtà non avrebbe dovuto...forse ho barato facendolo allenare in montagna, perchè le altre squadre non lo fanno!!! :wub:

Quindi ogni volta che inizio una carriera le due vocine ( :wub: e :mrgreen: ) mi mettono di fronte ad a questo bivio...

Voi cosa ne pensate? :mrgreen::biggrin::blink:

Cosa fareste al posto mio?

Link to comment
Share on other sites

Beh, dipendi con che squadre lo fai..... se sono alla CSC con Basso non la ritengo una cosa giusta, mentre se sono in una squadra Continental lo faccio molto volentieri....

Link to comment
Share on other sites

Ti direi... Secondo me qualche squadra della CPU usa gli stage, però tu non puoi vedere le stat con i bonus....

Io non li uso perchè mi sanno un pò di doping queste cose. L'ho usato solo una volta, collina per Cancellata per provare a vincere il Fiandre (e c'è l'avevo fatta anche), però mi sentivo quasi un infame

Link to comment
Share on other sites

Io l'ho sempre fatto.... era proprio un doping di squadra che attuavo... 2 stage per i paveari, 2 per i collinari e altrettanti per gli scalatorie questi prima di giro, tour e vuelta.... d'altronde i ritiri in alta quota ad ossigenare il sangue li hanno sempre fatti.... :mrgreen: :mrgreen: :blush:

Link to comment
Share on other sites

Nei precedenti li usavo, ora non più proprio perchè mi sa di doping (non è certo che li usi anche il pc, forse si..) però se corro con uno scarsone allora qualche piccolo peccatuccio lo faccio anche io.. :mrgreen:

Link to comment
Share on other sites

Grazie alle vostre numerose risposte credo di aver raggiunto un compromesso con la mi coscienza :mrgreen::mrgreen: ...

Non farò piu gli stage quando ho per le mani dei buoni corridori...magari ricorrerò ad essi se per esempio vi è ancora in gioco una promozione in Pro-Tour: come diceva il buon Machiavelli...il fine giustifica i mezzi :tongue:

Link to comment
Share on other sites

Grazie alle vostre numerose risposte credo di aver raggiunto un compromesso con la mi coscienza :blink::blink: ...

Non farò piu gli stage quando ho per le mani dei buoni corridori...magari ricorrerò ad essi se per esempio vi è ancora in gioco una promozione in Pro-Tour: come diceva il buon Machiavelli...il fine giustifica i mezzi :blink:

Discorso perfetto ma....

Machiavelli non ha mai detto quella frase, è di suoi seguaci :blink:

Link to comment
Share on other sites

Lo volevo dire anch'io..... Solo che mi smebrava di fare troppo il saccente..... Quella frase non rispecchia la visione di Machiavelli.... è una semplificazione che riduce parecchio il suo pensiero.....

Link to comment
Share on other sites

Lo volevo dire anch'io..... Solo che mi smebrava di fare troppo il saccente..... Quella frase non rispecchia la visione di Machiavelli.... è una semplificazione che riduce parecchio il suo pensiero.....

Nonostante sono diplomato come Geometra e laureato in Agraria, storia e letteratura rimangono sempre un mio pallino...

...ora fate uscire la mia vena umanistica :blink::blink: : sapevo benissimo che quella frase è un estrema semplificazione del pensiero di Machiavelli...solo che purtroppo, erronamente, è nota come la sintesi più completa del suo pensiero. Tutto nasce da una cattiva interpretazione del pensiero machiavellico espresso nella sua più grande opera, Il Principe: nello specifico quando riferendosi all'agire politico, associa l'uomo politico al "centauro", ossia mezzo uomo e mezzo animale, per il fatto che il politico, per tutelare le esigenze dello stato, non può seguire sempre la virtù, e deve comportarsi da bestia se le esigenze lo richiedono. Secondo Machiavelli, determinati atteggiamenti, talvolta crudeli ed immorali, sono adottabili (solo) dal politico, al fine ultimo di tutelare il bene dello Stato. e con esso anche il bene dei cittadini. sulla base di ciò molti riassumerono il pensiero machiavellico nella frase "inciminata" il fine giustifica i mezzi. Ma Machiavelli non "giustifica", ma si limita a constatare solo che determinati atteggiamenti, anche i più crudeli, sono indispensabili per mantenere (o conquistare) lo stato.

Ma per il povero Machiavelli non finisce qui: spesso si tende ad associare un atteggiamento ingannevole, crudele o astuto con il termine di "machiavellico".

PS: non pensate che ricordavo tutto ciò...mi sono aiutato un pò :blink:

Ora però vi voglio metter alla prova :blink::blink: : vorrei saper i nomi dei 2 più famosi sonetti e di conseguenza il nome del loro autore, vissuto a cavallo tra le seconda meta del 1200 e gli inizi del 1300.

Nel primo sonetto (che tra l'altro è anche diventato una stupenda canzone di Fabrizio De Abdrè) l'autore esprime il suo conflitto totale con i genitori (desiderava addirittura la morte del padre), con la società e l'umanità in toto; nel secondo descrive le tre corse che più amava, che riportate ai giorni nostri corrisponderebbero perfettamente a "Sesso, droga e Rock and Roll".

direte che c'entra tutto ciò con gli stage specifici di allenamento...forse niente :blink::blink:

Link to comment
Share on other sites

s'i fossi cecco , e questo è quel che sono ,

prenderei per me tutte le donne leggiadre ..

l'ho studiata da poco :mrgreen:

Cmq io stè storie degli stage nn le sapevo e manco le ho mai usate ovviamente <.<

penso che ora riuscirò finalmente a vincere il tour :mrgreen:

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
  • Recently Browsing   0 members

    • No registered users viewing this page.


×
×
  • Create New...