Jump to content
  • Sign Up

Disponibile Pro Cycling Manager 2021

Pro Cycling Manager 2021 e Tour de France 2021sono finalmente disponibili
Leggi di più

Hai già scoperto i nostri tutorial?

Come sottoscrivo una mod su Steam? Come modifico un database? Come posso creare una maglia personalizzata? Per queste ed altre domande visita la nostra sezione tutorial!
Tutorial

Seguici su Discord

Unisciti al server Discord di PCM Italia per rimanere sempre in contatto con noi, parlare di ciclismo e vivere un'esperienza multiplayer ottimale
Unisciti al server

PCM Italia è su Tapatalk

Scarica Tapatalk gratuitamente sul tuo smartphone per consultare in maniera facile e veloce PCM Italia anche da mobile!
Leggi di più

La nostra RECENSIONE di Pro Cycling Manager 2020

Leggi e guarda la nostra recensione di Pro Cycling Manager 2020, a cura di BubbaDJ
Leggi di più

UCI Road World Championships 2015 - Richmond 2015


Cristiano Ronaldo

Recommended Posts

Richmond_2015-_Logo_horiz.jpg

 

Domenica 20 settembre: Cronosquadre femminile; Cronosquadre maschile

14richmondttt.jpg

Lunedì 21 settembre: Cronometro uomini Juniores; Cronometro individuale Under 23

Martedì 22 settembre: Cronometro donne Juniores;Cronometro donne Élite

TimeTrialCircuit-659x440.jpg

Mercoledì 23 settembre: Cronometro individuale Professionisti

MensElite-659x440.jpg

Venerdì 25 settembre: Prova in linea donne Juniores; Prova in linea Under 23

Sabato 26 settembre: Prova in linea uomini Juniores: Prova in linea donne Élite

Domenica 27 settembre: Prova in linea Professionisti

RoadCircuit-659x440.jpg

Link to comment
Share on other sites

  • Replies 109
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Cancellara non partecipa, è un mondiale apertissimo, possono vincerlo da uno Stybar ad un Cavendish, favorito comunque Kristoff. Facendo un possibile borsino:

5 stelle

Kristoff

4 stelle

Degengolb

Matthews

3 stelle

Sagan

Stybar

Van Avermat

2 stelle

Gilbert

Greipel

Lobato

Gerrans

1 stella

Lobato

Boonen

Nizzolo

Valverde

Cavendish

Link to comment
Share on other sites

Mi sembra bello rognoso il TTT, bene! 

Sogno un cancellara, ma (delirando) direi Alafilippe

è un continuo mangia e bevi che non si addice molto ai puristi secondo me anche un outsider potrebbe vincere.

 

per la prova in linea io direi Degenkolb, Kristoff, Sagan, Matthews e Valverde per l'Italia Ulissi 

Edited by Scalatorepuro87
Link to comment
Share on other sites

Cassani ha scelto gli 11 che andranno a Richomd, tra questi 2 saranno di riserva: Vincenzo Nibali, Diego Ulissi, Matteo Trentin, Elia Viviani, Salvatore Puccio, Giacomo Nizzolo, Fabio Felline, Daniel Oss, Manuel Quinziato, Daniele Bennati e Sonny Colbrelli.

Rispetto alla preselezione iniziale di 14 nomi sono quindi rimasti esclusi da questo Campionato del Mondo Alessandro De Marchi, Jacopo Guarnieri e Kristian Sbaragli.

Link to comment
Share on other sites

Nibali per me può essere molto utile, piuttosto non mi spiego Colbrelli dentro e De Marchi fuori, calcolando che se si arriva allo sprint partiamo battuti

De Marchi può far bene solo in salita e non era per niente adatto, così come Nibali. Secondo me abbiamo abbiamo tutti uomini che possono far bene nel finale e magari qualcuno può provare a sorprendere prima della volata. 

Link to comment
Share on other sites

il senso di convocare nibali me lo spiega qualcuno? o ci aspettiamo che faccia la differenza su 200 metri di strappetto?

Più che altro viene difficile pensare cosa possano fare i convocati veloci che oggi (su un percorso per velocisti) sono stati strapazzati da Nibali: forse sarebbe meglio portare meno corridori, almeno si risparmia.

 

Comunque certo che a Nibali sarebbe convenuto starsene in pace a preparare il Lombardia con questa gamba

Link to comment
Share on other sites

De Marchi può far bene solo in salita e non era per niente adatto, così come Nibali. Secondo me abbiamo abbiamo tutti uomini che possono far bene nel finale e magari qualcuno può provare a sorprendere prima della volata. 

De marchi è una sicurezza nelle fughe, ed è anche bello scafato nell'attività fugatoria (da non confondere con quella f.gatoria).

Nibali boh, per me è poco utile. Ma magari fa il colpo (anche se a vedo dura): a firenze pronosticavo il crollo verticale del siciliano  si sa com'è andata

Link to comment
Share on other sites

Nibali può provare qualche attacco e permettere agli altri di stare al coperto...Nibali in caso di inevitabile arrivo in volata è forse uno dei più adatti a chiudere su eventuali attacchi...Nibali è forse quello che ha più fondo in Italia...Nibali ha una gran voglia di fare...

 

Serve altro? Non è il capitano e come gregario potrebbe rivelarsi migliore di tutti quelli rimasti a casa.

Link to comment
Share on other sites

Convocare Nibali mi sembra sia solo un segnale di sanità mentale da parte del c.t., visto che negli ultimi due giorni ha corso contro buona parte dei convocabili e rispetto a loro sembrava un adulto che corre contro i bambini.

Potrei capire le critiche se per far spazio a Nibali fossero stati accantonati Argentin e Bettini, ma vista la rosa, non vedo molte carte migliori di lui. Semmai, è Nibali che, avendo pochissime chance di vincere il Mondiale, con questa condizione avrebbe avuto tutto l'interesse a starsene a casa a preparare il Giro di Lombardia, visto il percorso durissimo di quest'anno, risparmiandosi viaggio intercontinentale e jet-lag. Non sono sicuro che sia la scelta migliore per lui, ma sicuramente gli fa onore essersi messo a disposizione.

Nel merito della corsa, è chiaro che avrebbe poco senso puntare su Nibali per un attacco all'ultimo giro, ma siccome lui stesso ha parlato del suo ruolo come supporto ai compagni, magari andando in fuga da lontano (intervista al Corriere della Sera di oggi), fatico a capire il senso delle polemiche, se non per alimentare il mito dei 60 milioni di c.t.

Al massimo potrei capire qualche perplessità per l'esclusione di De Marchi, che se sta bene io porterei sempre (e pure Cassani mi sembra sia un suo estimatore, cosa che rende l'esclusione ancora più strana), o sulla necessità di portare cinquecento velocisti.

Link to comment
Share on other sites

Convocare Nibali mi sembra sia solo un segnale di sanità mentale da parte del c.t., visto che negli ultimi due giorni ha corso contro buona parte dei convocabili e rispetto a loro sembrava un adulto che corre contro i bambini.

Potrei capire le critiche se per far spazio a Nibali fossero stati accantonati Argentin e Bettini, ma vista la rosa, non vedo molte carte migliori di lui.

Esattamente, bisogna entrare nell'ottica che l'Italia non è più la nazionale che poteva schierare contemporaneamente 5-6 vincitori di Classiche, per cui tanto per fare un esempio i Bartoli / Rebellin / Di Luca erano seconde punte che potevi lasciare a casa per portare un uomo più adatto al percorso o più fedele a Bettini. Oggi i corridori italiani in grado di cogliere una top 10 in una Classica probabilmente non bastano per formare una selezione nazionale, quindi bisogna cercare di portarli tutti, specie se dimostrano una buona forma.

 

Eventualmente si può tentare la fortuna convocando elementi estremamente più adatti che non hanno mai corso gare oltre i 200 km o che non imbroccano una corsa decente da 5 anni (e che magari sono anche stati battuti ieri), non so se il risultato possa essere migliore

 

edit: fra l'altro mi sembra poco mediatico oggi come oggi convocare Nibali, che viene da una stagione fallimentare e che si è sputtanato in mondovisione un mese fa

Edited by ian
Link to comment
Share on other sites

  • Admininistrators

State scrivendo le stesse cose che si leggevano un anno fa. Coi risultati che sappiamo.

Nibali ha battuto gran parte di quelli contro cui correrà? Allora convochiamo anche Rebellin. Il mondiale è tra una settimana, non oggi.

Portarlo vuol dire tentare di fare la corsa per un corridore non adatto. Perché se porti Nibali, lui non fa il gregario.

Link to comment
Share on other sites

State scrivendo le stesse cose che si leggevano un anno fa. Coi risultati che sappiamo.

Nibali ha battuto gran parte di quelli contro cui correrà? Allora convochiamo anche Rebellin. Il mondiale è tra una settimana, non oggi.

Portarlo vuol dire tentare di fare la corsa per un corridore non adatto. Perché se porti Nibali, lui non fa il gregario.

Il mio pensiero è più o meno questo, non credo che Nibali farà il gregario inoltre ritengo Cassani abbastanza scarso come ct, (meglio che torni a fare il commentatore). Anche se è ovvio che Nibali non sia adatto al percorso, ha ragione anche chi sostiene che fenomeni a casa non ne hanno lasciati per fare posto a lui.

Link to comment
Share on other sites

  • Admininistrators

Certe volte è meglio lasciare a casa qualche nome piuttosto che fare come ha fatto la Spagna negli ultimi anni.

Nibali lo porti perché ad oggi è l'unico corridore conosciuto fuori dall'italia. Tra l'altro con le logiche espresse sopra andrebbe portato anche Aru. Sembra di leggere i discorsi di un anno fa (e poi si è visto come è finita a Ponferrada)

Link to comment
Share on other sites

State scrivendo le stesse cose che si leggevano un anno fa. Coi risultati che sappiamo.

Nibali ha battuto gran parte di quelli contro cui correrà? Allora convochiamo anche Rebellin. Il mondiale è tra una settimana, non oggi.

Portarlo vuol dire tentare di fare la corsa per un corridore non adatto. Perché se porti Nibali, lui non fa il gregario.

1) Non direi che correrà contro quelli che ha battuto, tanto più che sostieni che faranno corsa per lui*

2) Magari poter convocare Rebellin, nelle poche corse di alto livello cui partecipa i risultati sono ancora eccellenti

3) Come un anno fa gioverebbe ricordare lo stato del ciclismo italiano: meglio un corridore inadeguato al percorso o uno inadeguato al ciclismo di alto livello?

 

Le alternative di alto livello ancora in attività su un percorso del genere sarebbero Pozzato (chi l'ha visto?), Ballan (intoccabile), Paolini (ex di fatto).... dimmi tu quali altre idee avresti

 

 

* Anche questa cosa già detta, l'Italia non deve fare la corsa da circa 5 edizioni a questa parte (eccetto forse l'edizione di Firenze, ma anche lì...), non avendo fra le proprie fila un favorito, dovrebbe tenersi il maggior numero possibile di opzioni per fughe e attacchi ed un uomo per la volata (non avendo tra l'altro un vero fenomeno nella fattispecie)

Link to comment
Share on other sites

State scrivendo le stesse cose che si leggevano un anno fa. Coi risultati che sappiamo.

Nibali ha battuto gran parte di quelli contro cui correrà? Allora convochiamo anche Rebellin. Il mondiale è tra una settimana, non oggi.

Portarlo vuol dire tentare di fare la corsa per un corridore non adatto. Perché se porti Nibali, lui non fa il gregario.

Perché l'anno scorso quali sarebbero stati i risultati? Non mi risulta che fra i corridori lasciati a casa ci fossero dei fenomeni, il migliore era Ulissi che era stato praticamente escluso per diktat federale dopo la vicenda doping.

Non mi pare che l'anno scorso si sia fatta la corsa su misura per Nibali come a Firenze, dove tutti si sono sacrificati per lui. Abbiamo tentato di fare casino, che era l'unica cosa che potessimo pensare di fare, visto che gli uomini per vincere un Mondiale come Ponferrada non li abbiamo, perlomeno in una corsa in cui tutto si risolve all'ultimo giro.

Il fatto che il Mondiale sia tra una settimana e non ora mi sembra una precisazione priva di significato, oltre che del tutto pleonastica, a meno che tu non sia in possesso di elementi per ritenere che Sbaragli, Guarnieri e De Marchi si trasformeranno entro domenica prossima in Van Looy, Van Steenbergen e Bettini. Di questi io avrei portato De Marchi, ma a scapito di Puccio o di uno dei mille uomini veloci, contando su di lui per fughe da lontano o come faticatore, non certo come punta, e non certo al posto di Nibali.

E comunque Rebellin sarebbe ovviamente da convocare, se non fosse trattato alla stregua di un appestato, questo mi sembra banale dirlo, alla luce dei nomi che porteremo a Richmond.

Detto ciò, se poi effettivamente l'Italia farà corsa per Nibali, allora sarà giusto criticare Cassani per aver gestito male i suoi uomini, ma solo per quello, non perché ci fosse qualcuno più forte di Nibali da convocare.

È chiaro che Nibali non è al suo meglio su percorsi come quello di Richmond, il problema è che vedo ben pochi corridori italiani migliori di lui anche su questo genere di tracciato (a diffrenza di Aru, che in questo discorso c'entra come Froome in una pasticceria).

Link to comment
Share on other sites

  • Admininistrators

Prima di tutto l'Italia il suo uomo ce l'ha: Elia Viviani. Che sta facendo bene e al giro ha battuto Greipel - non uno a caso. E' chiaro che se riempi la squadra di corridori non adatti al percorso allora sei giustificato a non farla. Se convochi Viviani, Bennati, Tosatto (che in pianura hanno dimostrato come gregari di fare il bello e il cattivo tempo), Colbrelli, Ulissi, Paolini, Nizzolo e Puccio con riserve Sbaragli, Guarnieri allora hai una squadra adatta al percorso e puoi anche fare la corsa (e si, ognuno di questi uomini è meglio di Nibali su un percorso così).

 

Per quanto riguarda le fughe da lontano Nibali è un uomo di classifica. Meglio gente più abituata come De Marchi. Se vogliamo fare la squadra che rappresenti il meglio del ciclismo indipendentemente dal percorso allora è un altro paio di maniche. 

Link to comment
Share on other sites

Pochi cazzi uno come Nibali con questa grinta ci cade a fagiuolo, farà un po' di casino al penultimo giro, e se ci andrà bene appesentirà quanto basta le gambe dei vari Greipel (e anche Viviani ma se su questo percorso Viviani raggiungesse una top 5 sono pronto a CORRERE IN MUTANDE!) per rendere un po' più utile la presenza di Ulissi, vero finalizzatore celato di questa squadra.

Link to comment
Share on other sites

Prima di tutto l'Italia il suo uomo ce l'ha: Elia Viviani. Che sta facendo bene e al giro ha battuto Greipel - non uno a caso. E' chiaro che se riempi la squadra di corridori non adatti al percorso allora sei giustificato a non farla. Se convochi Viviani, Bennati, Tosatto (che in pianura hanno dimostrato come gregari di fare il bello e il cattivo tempo), Colbrelli, Ulissi, Paolini, Nizzolo e Puccio con riserve Sbaragli, Guarnieri allora hai una squadra adatta al percorso e puoi anche fare la corsa (e si, ognuno di questi uomini è meglio di Nibali su un percorso così).

Per quanto riguarda le fughe da lontano Nibali è un uomo di classifica. Meglio gente più abituata come De Marchi. Se vogliamo fare la squadra che rappresenti il meglio del ciclismo indipendentemente dal percorso allora è un altro paio di maniche.

Ah dipendesse da me convocherei subito Paolini, ma anche Riccò.

Ma poi dai, Viviani è diventato addirittura un uomo su cui fare la corsa? Ma cosa dici? Allora c'è da chiedersi perché non sia stato convocato Guardini a Copenhaghen visto che 8 mesi dopo ha battuto il vincitore di giornata in una tappa del giro.

Il che non esclude che poi Viviani o qualcun altro possa anche fare risultato a sorpresa, ma ad oggi non è realisticamente prevedibile. Sarebbe grosso modo come il mondiale che vide Geslin sul podio, dubito che a priori la nazionale francese corresse per lui

Link to comment
Share on other sites

Prima di tutto l'Italia il suo uomo ce l'ha: Elia Viviani. Che sta facendo bene e al giro ha battuto Greipel - non uno a caso. E' chiaro che se riempi la squadra di corridori non adatti al percorso allora sei giustificato a non farla. Se convochi Viviani, Bennati, Tosatto (che in pianura hanno dimostrato come gregari di fare il bello e il cattivo tempo), Colbrelli, Ulissi, Paolini, Nizzolo e Puccio con riserve Sbaragli, Guarnieri allora hai una squadra adatta al percorso e puoi anche fare la corsa (e si, ognuno di questi uomini è meglio di Nibali su un percorso così).

 

Per quanto riguarda le fughe da lontano Nibali è un uomo di classifica. Meglio gente più abituata come De Marchi. Se vogliamo fare la squadra che rappresenti il meglio del ciclismo indipendentemente dal percorso allora è un altro paio di maniche. 

 

Io direi che al massimo i corridori che hai citato tu, salvo Ulissi e Paolini (che però ha lasciato la Nazionale ed è ormai sostanzialmente un ex, e in ogni caso non sarebbe stato convocato data la linea federale sui corridori trovati positivi), sono tutt'al più gregari migliori di Nibali, vista l'abitudine.

 

Comunque per fughe da lontano è ovvio che si intende un'azione a qualche giro dalla fine, non partire al secondo giro. E Nibali mi sembra che di giornate all'attacco per 40, 50 o 60 km ne abbia vissute parecchie durante la sua carriera. De Marchi tra l'altro ho detto due volte che l'avrei portato anch'io, ma di nomi da depennare prima di Nibali ce ne sono.

 

Viviani ad ogni modo è un buon velocista, ma - specie contando che il percorso è sì facile ma non è da volata certa in stile Copenaghen - è un corridore che ti puoi tenere come jolly caso mai si arrivasse allo sprint, è impensabile impostare tutto il Mondiale per arrivare allo sprint con Viviani, pensando anche che se regge lui, probabilmente reggerà anche la maggior parte dei velocisti.

Link to comment
Share on other sites