Jump to content
Sign in to follow this  
maurottino

Database storico 1900-2019 e Giro D'Italia, Tour e Vuelta

Recommended Posts

Nona tappa da Saint Etienne a Brioude di 164 km, nella realtà vinse il sudafricano Impey

https://it.eurosport.com/ciclismo/tour-de-france/2019/live-saint-etienne-brioude_mtc1081894/live.shtml

Solita fuga ad inizio frazione, undici i corridori che si avvantaggiano: Jan Raas ( Team Jumbo - Visma ) Vito Taccone e Michele Dancelli (Androni Giocattoli - Sidermec), Andrew Hampsten e Pedro Delgado Robledo (Mitchelton - SCOTT), Luigi Ganna (AG2R La Mondiale), Jakob Fuglsang e Paolo Savoldelli (Astana),Joaquim Agostinho (Euskadi Basque Country - Murias), Egan Bernal (Team INEOS) e Dimitri Konyshev (Movistar).

PCM0001.thumb.png.ed9f190ea5ebdaa25067a1634047cc5e.png

 

Dimitri Konyshev classe 1966, professionista dal 1989 al 2006, in questo database indossa la maglia di campione nazionale russo. Corridore adatto alle corse di un giorno, nel suo palmares tre titoli nazionali , una frazione della Vuelta ,quattro tappe al Giro (vincitore della maglia ciclamino nel 2000) e quattro al Tour, due volte sul podio ai mondiali (argento 1989 e bronzo 1992), trentotto le vittorie in totale.

In foto la sua vittoria nella Coppa Sabatini 2001, secondo il francese Serge Baguet

 S-KONYSHEV.jpg.4ecc4356b216cbe2e7c0764ab8564d07.jpg

Sul Mur d'Aurec Sus Loire di 2 cat. passa per primo Bernal su Delgado

PCM0004.thumb.png.096786227ae041028a595db8b6ee115d.png

Dai fuggitivi perde contatto Jan Raas, ecco la sua scheda.

Jan Raas olandese classe 1952, professionista dal 1975 al 1985, in nquesto lasso di tempo conquistò il discusso mondiale di Valkenburg nel 1979. Corridore ottimo per le classiche, vinse ben cinque Amstel, una Rouibax, due Fiandre e una Sanremo e undici tappe al Tour in otto partecipazioni (nove volte ritirato)

Nella foto la sua quarta Amstel, vinta nel 1980 in maglia iridata, secondo Fons De Wolf, terzo Sean Kelly

raas-1979.jpg.087316a8da723e444358b347d49bd08a.jpg

Sia sulla cote de Pontempeyrat di 3 Cat (vedi immagine)sia sul T.V.passa per primo Ganna su Konyshev. Sulla Cote du Procoreur di 3 cat. primo Ganna secondo AgostinhoPCM0005.thumb.png.5ec2165bd804a3ad2cd97caf36ec6f86.png

Sulla Cote de Saint Just di 3 cat è Delgado a passare per primo su  Fuglsang.

Edited by maurottino

Share this post


Link to post
Share on other sites

Nella discesa del Saint Just, cadono Gimondi che riprende la gara e Gianni Bugno della Bora che si deve ritirare,  che disdetta per Gianni capace di vincere anche una tappa al Giro in questa rassegna " storica ".

In foto la sua vittoria (in maglia Team Polti) al Fiandre 1994 al fotofinish per soli sette millimetri su Johan Museeuw , alzare le mani in anticipo gli poteva costare carissimo!!!bugno-museeuw-tchmil-fiandre1994.jpg.385fbdd799ae11bcacb73286c9429ff2.jpg

Il gruppo non riesce a rinvenire sui superstiti della fuga, saranno in quattro a battersi per  la vittoria : Delgado, Taccone e poco dietro Ganna e il campione nazionale danese Fuglsang

PCM0008.thumb.png.69791344a51744eab6c7ec387cd52ffd.png

E' l'abruzzese Vito Taccone a precedere Delgado, Ganna e Fuglsang, il gruppo dei migliori arriverà a 1,23 e sarà regolato da Van LooyPCM0011.thumb.png.5a0054f26efb9f8c56df09cb7ff034fa.png

Qua il camoscio Abruzzese Vito Taccone durante la undicesima tappa (da lui vinta) Asti-Santuario di Oropa del Giro 1963

taccone.jpeg.1ca94fe4338bb0586fcdd0141fd7fab3.jpeg

L'ordine d'arrivo 

Tappa.png.f0d66ea325f6e3581385e223b430af71.png

Tra i primi in classifica (Top 20) perdono terreno Magni, Girardengo e lo sfortunato Gimondi arrivati a 2,40 dal vincitore e a 1,17 dal gruppo dei migliori

Classifica.png.007eaf5ed3a15d3997d82c4ade635257.png

Egan Bernal è la nuova maglia a pois

Montagna.png.580092f64af7c81eda07e784b526349d.png

le altre classifiche sono praticamente immutate.

 

Edited by maurottino

Share this post


Link to post
Share on other sites

Decima tappa da Saint Flour ad Albi di 217 km., nella realtà prevalse Van Aert su Elia Viviani e Caleb Ewan

https://it.eurosport.com/ciclismo/tour-de-france/2019/live-saint-flour-albi_mtc1081895/live.shtml

Sono tre gli attaccanti di giornata: il  belga Ferdinand Bracke (CCC Team) e gli olandesi Tom Dumoulin (Lotto Soudal)  ed Erik Breukink (Mitchelton - SCOTT).

PCM0003.thumb.png.9156517634794edca97beb1e2bf700ba.png

Alla Cote de Mallet di 4 cat. passa primo Dumoulin su Breukink, mentre alla Cote de Chaudes-Aigues di 3 cat (vedi immagine) è Breukink a precedere Dumoulin

PCM0005.thumb.png.abba1665e8d6f492c64366c65eac52f1.png

Erik Breukink, olandese classe 1964, professionista dal 1985 al 1997,  buon corridore per le corse a tappe con quattro tappe vinte al Tour (miglior risultato terzo nel 90), due al Giro  ove fu secondo nel 1988 a 1,43 dal vincitore Hampsten e una alla Vuelta.

Nella foto lo vediamo in azione sul Gavia nel Giro 1988 in una frazione da tregenda  che riuscì ad aggiudicarsi, per approfondimenti rimando a questo link 

 https://www.ilpost.it/2018/06/05/gavia-giro-1988-hampsten-van-der-velde/

erikbreukinkgavia.png.b483d91afd53b30abe42a26d40e7751f.png

Poco prima della Cote de Peyre Levade di 3 cat ove passa per primo Dumoulin raggiungono il vantaggio massimo di 7, 21.

Al T.V è Bracke a transitare per primo

PCM0007.thumb.png.b5719e131ae1ce4b68dae4dbb2cb3304.png

Ferdinand Bracke, fiammingo classe 1939 è stato un ottimo cronoman stabilendo il record dell'ora nel 1967 e vincendo due volte il mondiale d'inseguimento su pista nel 1964 e 1969. Su strada, oltre ad un G.P.Nazioni a crono,  conquistò la Vuelta nel 71 sul connazionale David e l'iberico Ocana, s'impose in due tappe al Tour in nove partecipazioni, fu terzo nel 1968 a 3,03 dal vincitore, l'olandese Jan Janssen che in questo database è suo compagno di squadra.

In foto la sua seconda vittoria al Trofeo Baracchi 1967 (prestigiosa competizione a crono-coppie) con un giovane Eddy Merckx in maglia iridata, suo compagno nella Peugeot550581057_1967Bracke.thumb.jpg.ccf001e2098c0d0c9261e8ad584a99c7.jpg

 

Edited by maurottino

Share this post


Link to post
Share on other sites

Alla Cote de la Malric di 3 cat. primo Dumoulin su Breukink, ma il gruppo si avvicina

PCM0008.thumb.png.a755e8858019163cccdfc6728ddea2cf.png

Plotone praticamente compatto ai meno 10, sarà volatona di gruppo?

PCM0010.thumb.png.6c065e715de8ae007d425fca5b53d790.png

Ecco la situazione a 500 metri dal termine, da sinistra la maglia gialla Coppi, quella verde di Van Steenbergen, Sagan, Van Looy e Freddy Maertens

PCM0011.thumb.png.e81f9150d7a1b8047bdad772975a2356.png

Sagan in rimonta su RE Van Steenbergen, riuscirà a superarlo?

PCM0012.thumb.png.5cfc14ceabaf55ec7c96172ae55895ff.png

 

Si , grande Sagan che precede di un nulla Van Steenbergen, terzo Maertens e quarto Van Looy

PCM0014.thumb.png.52bb08d10d5f85aa9c0ca0df258938d0.png

Ecco l'ordine d'arrivo

Tappa.png.e4b72588199f40044b14b81d2936a2d5.png

Nessuna variazione di rilievo nelle altre classifiche, qua sotto quella generale

Classifica.png.8416de9f14b971a1481725a0af6f4139.png

Edited by maurottino

Share this post


Link to post
Share on other sites

 Undicesima frazione da Albi a Tolosa di 167 km, nella realtà ci fu la volata vincente di Caleb Ewan sull'olandese Groenewegen

https://it.eurosport.com/ciclismo/tour-de-france/2019/live-albi-tolosa_mtc1081896/live.shtml

Sono cinque i corridori in avan scoperta: Moreno Argentin e Maurizio Fondriest (Team Sunweb), Alex Zulle (Movistar), Andrew Hampsten (Mitchelton - SCOTT) e Alberic Schotte (UAE Team Emirates)

Sulla Cote de Tonnac (3 cat.) è primo Argentin su Fondriest

PCM0001.thumb.png.bf556b9ca93b1ae3cf8df7d13fad0cee.png

I fuggitivi vengono raggiunti da Tom Dumoulin (Lotto Soudal)

PCM0002.thumb.png.2903165ed3122bd17806517530a9d616.png

Sulla Cote de Castelnau de Montmiral di 4 categoria è Zulle a passare per primo.

Alex Zulle svizzero classe 1968, professionista dal 1991 al 2004, vincitore di 2 Vuelta consecutive 1996 e 1997 (secondo nel 1993), due volte secondo al Tour (1995 e 1999), vinse tappe e indossò la maglia di leader in tutti i grandi Giri,  forte passista fu campione del mondo a cronometro nel 1996, pessimo discesista anche per la rilevante miopia che lo bloccava quando la strada scendeva in picchiata.

In foto Zulle in maglia amarillo (che ha indossato ben 45 volte) alla Vuelta 1996, dietro il connazionale Tony Rominger che arriverà terzo a 8,29 da Zulle, al secondo posto per completare l'apoteosi elvetica, Laurent Dufaux a 6,23

Zulle.thumb.jpg.e6b76becf37cd0d36c84d3929eff680c.jpg

Al T.V. di giornata passa primo Hampsten

PCM0003.thumb.png.41b31e861b60e528d5c6d3af671f53be.png

Maurizio Fondriest perde contatto ai meno 30.

Tra i fuggitivi allunga Moreno Argentin

PCM0004.thumb.png.cd4936e1692766b4907a65d98d66e0d5.png

Il veneto di San Donà di Piave, Moreno Argentin classe 1960, professionista dal 1980 al 1994,fortissimo corridore per le corse di un giorno, nel suo palmares un campionato del Mondo (1986) con un secondo (87) e un terzo posto(85), ben quattro Liegi (85,86,87,91), un Fiandre (90), un Lombardia (87), tre Freccia Vallone (90.91,94), tredici tappe al Giro e due al Tour , più numerose classiche italiane

Nella foto la sua vittoria al Campionato del mondo di Colorado Springs 1986 allorquando superò agevolmente in volata il francese Charly Mottet, terzo fu Saronni a 9 secondi. 

images.jpg.bc29cdc58d2c3f573decc9efb19677f0.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

Moreno Argentin viene ripreso ai meno 5 dal gruppo guidato da Luis Ocana (Euskadi Basque Country - Murias) che tenta di favorire la volata del compagno Freddy Maertens già tre volte sul podio in questo Tour storico

PCM0006.thumb.png.b5a279c16dbd22a4ac2eb21b782950be.png

Ai meno 700 è Mario Cipollini in maglia Bora a partire con alla ruota il campione australiano McEwen

PCM0007.thumb.png.1c8b3964c190b84d7459b7903432372e.png

ai meno 400 mt, la volata lunga di Mario prosegue, riuscirà a resistere al ritorno di McEwen e Freire (Astana), poco più dietro la maglia verde di Van Steenbergen e Freddy Maertens, chiude l'inquadratura Sagan

PCM0008.thumb.png.738e9478a417c5f0656e6b27b62d45b4.png

CIPOLLINI!!!! finalmente il Re Leone mette il suo sigillo, secondo il tre volte campione del mondo Freire, terzo Maertens  

PCM0009.thumb.png.f7014ec3d46e7b97b4f2ea226ee1df50.png

L'ordine d'arrivo

Tappa.png.1a9c1d0b4b47ae7e40a3789874a42019.png

Le classifiche rimangono immutate

Share this post


Link to post
Share on other sites

Dodicesima tappa da Tolosa a Bagneres de Bigorre di 201 km , nella realtà vinse Simon Yates

https://it.eurosport.com/ciclismo/tour-de-france/2019/live-tolosa-bagneres-de-bigorre_mtc1081897/live.shtml

Sono dieci gli attaccanti di questa frazione: Alexandre Vinokourov e Alberto Contador (Astana), Stephen Roche (Mitchelton - SCOTT), Imerio Massignan (Groupama - FDJ), Michal Kwiatkowski e la maglia a pois Egan Bernal (Team Ineos), Richard Virenque (Movistar), Claude Criquielion e Maurizio Fondriest (Sunweb ) e con la maglia di campione della Colombia Luis Alberto Herrera (Euskadi Basque Country - Murias)

PCM0013.thumb.png.de805fb063627d9fcd7717df7e0060ad.pngPCM0014.thumb.png.b9a4c86f8c811628a472eee89517b022.png

 Luis Alberto Herrera, colombiano classe 1961, professionista dal 1985 al 1992, grimpeur tra i più forti del suo periodo, vinse la Vuelta nel 1987 e si aggiudicò la classifica scalatori in tutti e tre i grandi giri con otto tappe in totale (tre al Giro e al Tour, due alla Vuelta).

Nella foto il suo trionfo nella sedicesima tappa del Tour 1984 (vinto da Fignon su Hinault) la Grenoble- Alpe d'Huez di 151 km.

herrera.jpg.853d2d5237d423193151ff8c36943858.jpg

Sulla Cote de Montoulieu St.Bernan di 3° cat passa per primo Virenque su Roche

PCM0015.thumb.png.6309429981108ae908cbe2c3b2283e5a.png

Al T.V. di giornata è primo Contador su Roche

PCM0016.thumb.png.9f56032d736c4f8bfe16c1bef5fe369a.png

Sul Gpm di 1 Cat. Col de Peyresourde è Bernal che precede Fondriest, rafforzando così il suo primato nella classifica scalatori.

PCM0017.thumb.png.c6dfde4b26cc583ae4298b121da901f4.png

La situazione ai meno 40 con cinque al comando

PCM0019.thumb.png.15ef53578b2be5f8c1e00356c3d21526.png

Sul Col Hourquette d'Ancizan di 1 Cat. è Bernal, dopo aver staccato i compagni di fuga vedi immagine sotto,  a passare per primo, il gruppo dei migliori guidati da Bottecchia passa a 44"

PCM0020.thumb.png.e7df3a591715e11e90a96e69e2d39885.png

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il coraggioso Bernal viene ripreso a 2000 metri dal traguardo, c'è Brunero in testa al plotone che lavora per i compagni Binda e Girardengo (Team Dimension Data)

PCM0023.thumb.png.6a63aba9f4e79298c1499da3c6cc8e6e.png

Agli 800 metri, cercando di sorprendere il gruppo che aveva rallentato, tenta uno scatto Joop Zoetemelk (Team Jumbo - Visma) alle sue spalle i campioni di Francia e d'Italia  Hinault e Binda

PCM0024.thumb.png.07f56271cb37ad161fe0931fdb843396.png

Ai meno 200 alla ruota dell'olandese è rimasto solo l'elvetico Ferdinand Kubler

PCM0025.thumb.png.3aa491ca13591ee34fdf8461f684f633.pngZoetemelk riesce a resistere fino al traguardo e vince la tappa su Kubler e Hinault, Binda e Gaul

PCM0026.thumb.png.c5f8039c2cd6c7fb86a807518122c40d.pngPCM0027.thumb.png.3e84d808f474f2b64ea9ccbb39d94a8d.png

Hendrik Gerardus Joseph "Joop" Zoetemelk classe 1946, campione olimpico 1968 da dilettante nella crono a squadre, fu professionista dal 1970 al 1987, piazzato più volte al Tour (sei volte secondo!!!) , riuscì a vincerlo nel 1980, nel suo palmares anche la Vuelta 1979, l'Amstel nel 1987 e -a sorpresa- il mondiale 1985 con un colpo di mano negli ultimi chilometri (vedi foto)

trasferimento.jpg.2da8a2ca3b414c269fadfdd7630f3514.jpg

 L'ordine d'arrivo

Tappa.png.1630451f6760ce07ff107d00aabcd0a1.png

La classifica con sempre Coppi maglia gialla

Classifica.png.ebcb241f46a45e5deac06cf1af37291c.png

La classifica scalatori con Bernal che aumenta il suo vantaggio su Evans

Montagna.png.1bee9fa7b2527bd33ba63a8282d32b63.png

La classifica a punti, ciclisti in attività e a squadre non subiscono variazioni di rilievo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Eccoci alla crono di Pau, frazione di 27 km che nella realtà si aggiudicò un grande Alaphilippe 

https://it.eurosport.com/ciclismo/tour-de-france/2019/live-pau-pau_mtc1081898/live.shtml

Ed ecco la top ten della tappa

6)Luis Ocana a 21" Euskadi Basque Country - Murias  
7)Jan Ullrich a 25" BORA - hansgrohe  
8)Jacques Anquetil a 25" Groupama - FDJ  
9)Toni Rominger a 35" Cofidis, Solutions Crédits  
10)Ferdinand Kubler a 38" Team Katusha- Alpecin  

Al quinto posto, staccato di 17" dal vincitore, la maglia gialla Fausto Coppi (Bahrain - Merida)

Qua sotto dopo il trionfo al Tour 1952

1133247174_Fausto_Coppi_Tour_de_France_1952_02.thumb.jpg.a5b6fc4928ffb5f3e7f6277284fe1665.jpg
 

Al quarto posto a sei secondi il tre volte vincitore del Tour Greg Lemond (Cofidis)

Nella foto Greg sul gradino più alto del podio della Grande Boucle 1989 dopo aver sottratto la maglia gialla a Fignon (eloquente lo sguardo ...) proprio nell'ultima tappa corsa a cronometro, solo otto secondi (minor distacco della storia) li separarono alla fine!

Lemond_1989_OFS-1-1-01-1.thumb.jpeg.1b276814a9e2bb14fb713e778e92561f.jpeg

Al terzo posto il vincitore di cinque Tour consecutivi ossia  Miguel Indurain (Movistar) a 5 " dal vincitore.

Sul podio del primo Tour conquistato da Indurain, era l'anno 1991, i battuti nell'ordine il campione italiano Gianni Bugno (3,36) e in maglia a pois Claudio Chiappucci (5,56).

Indurain.jpg.f7d24012f40e1cd819ca1d91bf81a4cb.jpg

Al posto d'onore staccato di 1 solo secondo!, Eddy Merckx (Deceuninck - Quick-Step)

La foto ci mostra il podio del Tour 1974, l'ultimo di cinque vinti dal "cannibale", ai posti d'onore un anziano Poulidor a 8,04 e al terzo lo spagnolo Vicente Lopez Carril a 8,09

j9x3wPPHiPW2dXJsjsE2sF.jpg.0e3eae262995b80ce8fe952229e25600.jpg

Vince la tappa Bernard Hinault (Cofidis)

La foto si riferisce all'edizione del 1981 da sinistra Freddy Maertens (vincitore della maglia verde), il terzo classificato il francese Robert Alban (17,04), Hinault, la maglia a pois nonchè il secondo classificato a 14,34 Lucien Van Impe e la maglia bianca l'olandese Peter Winnen. 

1217_62bf1edb36141f114521ec4bb4175579.jpg.db15ea04c080c8d9ea88b4fbbe095ca3.jpg

Ecco l'avatar di Hinault sul podio PCM0008.thumb.png.ec0c39b2791b1edab65a21010bf0bf75.png

L'ordine d'arrivo

PCM0010.thumb.png.b58602fd9549860678a0840d9a5dc5d4.png

La Classifica con Coppi in maglia gialla che aumenta di fatto il vantaggio sul secondo e il terzo in quanto Binda e Bartali sono arrivati rispettivamente 34° a 1,13 e 12° a 40".

PCM0011.png.56e5f9164d81bbbd8245570435a178e5.png

I leader delle altre classifiche rimangono immutati

Share this post


Link to post
Share on other sites

Quattordicesima tappa, Tarbes-Col de Tourmalet di 121 km, frazione breve che nella realtà fu vinta da Pinot su Alaphilippe

https://it.eurosport.com/ciclismo/tour-de-france/2019/live-tarbes-col-du-tourmalet_mtc1081899/live.shtml

E' un gruppone di trenta (17 squadre rappresentate) quello che si avvantaggia: Bahamontes e Adorni (CCC Team), Scarponi, Contador e Vinoukorov(Astana), Bernal e Froome (Ineos), Agostinho, Herrera e Fuente (Euskadi), Taccone, Balmamion e Gimondi (Androni), Van Impe (Deceuninck - Quick-Step), Roche e Delgado (Mitchelton - SCOTT), Dumoulin (Lotto), Criquielion e Chioccioli (Sunweb), Carapaz (Trek - Segafredo), Rominger (Cofidis), Virenque (Movistar), Massignan (Groupama - FDJ), Garin, Ganna e Gerbi (AG2R La Mondiale), Gotti e Simoni (Bora), Magne (UAE Team Emirates) e Chiappucci (EF Education First).PCM0001.thumb.png.d5f5f9c503630d45831cf3280852ad6d.pngPCM0002.thumb.png.3ed66d81cdbba0924f1af73225a75449.png

Sul primo colle di 4 cat (Cote de Labatmale) passa per primo Dumoulin sul Soulor di 1 cat. è primo Magne su Rominger (vedi immagine), mentre il T.V. è appannaggio di Ganna su Rominger e Magne

PCM0003.thumb.png.0ff320bdc9ce118678b910b900c6c31b.png Tony Rominger classe 1961 danese di nascita ma di nazionalità svizzera, professionista dal 1986 al 1997, corridore adatto alle corse a tappe essendo ottimo cronoman e buon passista scalatore. Vinse tre volte consecutive la Vuelta (1992-93-94) con tredici tappe, un Giro d'Italia (1995) con cinque tappe, fu secondo al Tour 1993 a 4,59 da Indurain, al Tour conquistò tre tappe. Nel suo palmares anche il Romandia, la Parigi Nizza e la Tirreno Adriatico. Tra le corse in linea sono da ricordare la doppietta al Lombardia (89-92) e l'Emilia 1988. Fu record man dell'ora e vinse due volte il Gran Premio delle Nazioni.

Nella foto il suo arrivo solitario a Milano nel Lombardia 1989 al secondo posto il francese Gilles Delion a 2,33

1989-lombardy-rominger.jpg.635b82a0b91aa4c369488cfa59bc273c.jpg

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

All'inizio dell'ascesa del Tourmalet questa è la situazione, sono rimasti in 25 al comando

PCM0005.thumb.png.3b9f0ae5076eaab395503c754d5c33bd.png

Ai meno 5, i fuggitivi si sono ridotti a quattro unità, da sinista: Gimondi, Bahamontes , Froome e Contador in maglia Astana, hanno 55 secondi di vantaggio su 12 corridori (vedi immagine riepilogativa)

PCM0006.thumb.png.6ecd5d8869ce8d699a1e87a7c600ef85.png

PCM0007.thumb.png.a515cde5c3ae6be6290b86ac53d3f82b.png

Il campione del Lussemburgo Gaul (Team Katusha- Alpecin) si stacca dal gruppetto dei migliori e si riporta ai meno 3,8 sui quattro fuggitiviPCM0008.thumb.png.5826fcd3df75125443a4678e23fe8e6a.png

Grande l'angelo della montagna Charly Gaul!!, vince staccando tutti

PCM0009.thumb.png.d7e16403f22da725004c740980e43af4.png

Share this post


Link to post
Share on other sites
Posted (edited)

Charly Gaul (1932-2005) professionista dal 1953 al 1965, uno dei più forti scalatori di tutti i tempi, vinse il Giro nel 1956 e 1959 (undici tappe complessive) e il Tour nel 1958 (dieci tappe complessive, medaglia di bronzo al mondiale del 1954.

Nella foto in azione durante la 18° tappa delTour 1958, la cronoscalata (da lui vinta) del Mont Ventoux 

Gaul.jpg.a89dabc59458194f86da2ee279b91ee7.jpg

Per il secondo posto è Coppi che, in rimonta, supera un ottimo Felice Gimondi -in fuga tutta la tappa o quasi...- che conquista la terza piazza precedendo il suo rivale di sempre Eddy Merckx, ecco l'ordine d'arrivo

Tappa.png.97711935f71cf5e0b633351f248c107c.png

La classifica generale con Fausto sempre più primo e proiettato verso l'accoppiata Giro-Tour che nella realtà gli riuscì nel 49 e nel 52

Classifica.png.b80d8db10e4172ad360b2dd76234bd58.png

La classifica a punti vede sempre al comando van Steenbergen , quella degli scalatori Bernal e per i corridori in attività (maglia Bianca) Nibali consolida il primato su Froome.

 

Edited by maurottino

Share this post


Link to post
Share on other sites

Quindicesima frazione da Limoux a Prat d'Albis di 185 km, tappa con arrivo in salita che nella realtà fu vinta da Simon Yates

https://it.eurosport.com/ciclismo/tour-de-france/2019/live-limoux-prat-d-albis_mtc1081900/live.shtml

Sul primo colle di giornata, il Col de la Babourade di 3 cat. s'involano due corridori Luis Ocana (Euskadi) e Ottavio Bottecchia  (Team Dimension Data) in questo ordine passeranno sul GPM

Lo spagnolo Luis Ocana (1945-1994), professionista dal 1968 al 1977, vincitore della Vuelta 1970 con quattro secondi posti e sei tappe vinte e del Tour 1973 con nove tappe vinte in nove partecipazioni. Da rammentare che, con ogni probabilità,  avrebbe conquistato anche il Tour 1971 se non fosse stato vittima di una tremenda caduta in discesa del Col de Mentè quando era in maglia gialla con oltre cinque minuti di vantaggio su Merckx.

La foto si riferisce a quel drammatico evento nella 14° tappa pirenaica Revel-Luchon di 214 km

Ocana.jpg.1b75ee7de6886087c7dd2e38fb9bf42d.jpg

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Bottecchia viene poi riassorbito dal gruppo dal quale si avvantaggiano Alberto Contador (Astana), Franco Chioccioli (Sunweb), Marco Pantani (EF Education First) e Philippe Thys (AG2R La Mondiale) che vince il secondo GPM di giornata (vedi immagine) il Col de Montsegur (2 cat.) ove si stacca Ocana.

PCM0003.thumb.png.d6d38c3275b2677a245c65b6cfee8d80.png

Al T.V. sempre primo Thys su Chioccioli, Contador e Pantani. 

Ricordando, con devozione , il Pirata con la sua impresa sul Galibier al Tour 1998

https://www.ultimouomo.com/marco-pantani-galibier-1998/

OFS_Marco_Pantani_0Galibier.jpg.b0c9789ba5aa738b420be353906bfa1b.jpg

Sul colle di 1 categoria il Port de Lens è il tre volte vincitore del Tour Philippe Thys, che si è avvantaggiato, a precedere Contador.

Dal gruppo sono usciti Ganna e Evans che raggiungono Contador, Pantani e Chioccioli.

Ecco la situazione ai meno 40 con Thys solitario in fuga

PCM0006.thumb.png.1d896bb404ed7f769d805ec2f1321c97.png

Sul Mur de Peguere di 1 cat. transita al comando Thys  che precede il compagno di squadra Ganna a poco più di un minuto.

La situazione ai meno 20

PCM0009.thumb.png.c13f1b32bec1ae18bc4563b43cf22fc1.png

Ai meno 7 il fuggitivo Thys viene ripreso dal gruppo dei migliori guidati da Bartali, seguito dalla maglia gialla Coppi e dal campione del belgio Eddy Merckx.

PCM0010.thumb.png.a9549688af10018e3f80512630ac34ce.png

Ai meno sei sferra un attacco Merckx risponde il solo Coppi 

PCM0011.thumb.png.d70098053862883d29a42a39f6df9729.png

Il campionissimo è chirurgico nella sua tattica e ai meno 1,6 s'invola verso la prima vittoria di questo Tour storico

PCM0013.thumb.png.fe6c7e96606e3291179a160ab7a926bd.pngAl traguardo precede Merckxdi 30 secondi, a 1,14 Hinault, Bartali, Gimondi e Binda nell'ordine

Tappa.png.a10a2951007c652ef47ad961f869725d.png

Sempre più maglia gialla FaustoClassifica.png.e880248cf6765d322d6ad51139b12ef8.png

Eccovi le altre classifiche, nell'ordine quella relativa alla maglia verde, a pois, bianca

Punti.png.5d5e8760f28942e21188dedfed9c108f.pngScalatori.png.8186dd4f6fafd65e30ee5918b7006d28.pngBianca.png.2a0e2d45e3ff3db8e3a5c47a11a67bf5.png

A squadre sempre al comando la Dimension Data di Binda ,Girardengo e il lussemburghese Nicolas Frantz  con 5,15 di vantaggio sulla Cofidis di Hinault, Fignon e Lemond

Nicolas Frantz (1899-1985), professionista dal 1922 al 1934,   vincitore dei Tour 1927-1928 e due volte secondo (24, 26) con venti tappe vinte in sei edizioni disputate, dodici volte campione nazionale in linea, vice campione del mondo nel 1929 a Zurigo dietro al belga Ronsse e medaglia di bronzo a Roma nel 1932 a 4,52 dal vincitore Alfredo Binda

 Nella foto Frantz in azione sul valico alpino Col d'Allos durante la tredicesima tappa (Nizza-Grenoble di 333 km.) del Tour 1928 che vinse, vestendo la maglia gialla dalla prima all'ultima tappa,  con cinquanta minuti di vantaggio sul francese Leducq

Frantz-8x10-vintage-print.thumb.jpg.6aecd83ed587cd251994a9ab75a0cdc8.jpg

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sedicesima tappa Nimes-Nimes di 178 Km, frazione per ruote veloci, nella realtà vinse Caleb Ewan su Elia Viviani

https://it.eurosport.com/ciclismo/tour-de-france/2019/live-nimes-nimes_mtc1081901/live.shtml

Sono cinque i fuggitivi di giornata: Cyrille Guimard (Team Jumbo - Visma), Lucien Buysse (Team Dimension Data), Stephen Roche (Mitchelton - SCOTT), Davide Rebellin (EF Education First) e Geraint Thomas (Team Ineos).PCM0001.thumb.png.fae4305ad4110883759f34ccecf62e43.png

Al T.V. è Guimard a precedere Thomas, il gruppo è a quasi tre minuti

PCM0003.thumb.png.13e13b9e0919b0be8a5c961b30a8fb5b.png

Cyrille Guimard, francese classe 1947, professionista dal 1967 al 1976, velocista, sette tappe vinte al Tour in cinque partecipazioni e due alla Vuelta, due volte medaglia di bronzo ai mondiali (1971 e 1972 corse vinte da Merckx e Marino Basso)

Più prestigiosa la carriera di direttore Sportivo con vittorie al Tour grazie a Hinault, Van Impe e Fignon

Nella foto la sua vittoria (la quarta di quattro in quell'edizione) al fotofinish su Eddy Merckx che esulta troppo presto nella 15° tappa del Tour 1972, alle loro spalle Van Impe

guimard.jpg.ea7826cffbf7657ecf2a70d7e9cdff2a.jpg

Nell'unico Gpm di giornata (Cote de St Jean du Pin di 4 cat. ) è Buysse a passare primo su Roche.

I fuggitivi vengono ripresi ai meno 8, si prospetta una volatona generale.

Ma poco dopo lo striscione dell'ultimo km, il campione statunitense Greg Lemond (Cofidis) tenta un attacco da finisseur

PCM0004.thumb.png.7369ff560b1d24129ea8c483adf62e8a.png

Niente da fare ai meno 400 Greg viene risucchiato dai grandi sprinter, nell'immagine si riconoscono da sinistra Saronni (Sunweb), Cipollini (Bora), Adolfo Leoni (UAE Team Emirates), poco dietro in maglia verde Rik Van Steenbergen.

PCM0005.thumb.png.d48404d2b46cc2a03661d3761fd54d60.png

E' Super Mario a bissare il successo dell'undicesima tappa! secondo è Zabel autore di una pregevole rimonta, terzo saronni, quarto Van Steenbergen e quinto LeoniPCM0008.thumb.png.64f083e8470df5e9d99f06a27394556b.png

PCM0009.thumb.png.5e49f49aacc0841fefb3975b5fdd2534.png

Adolfo Leoni (1917-1970), professionista dal 1938 al 1952, se non ci fosse stata la guerra, sicuramente avrebbe vinto più corse, velocista capace d'imporsi alla Sanremo del 1942 , una tappa all'unico Tour a cui ha partecipato nel 1950 e ben 17 al Giro d'Italia in nove partecipazioni con otto giorni in rosa, vinse molte classiche italiane come il Veneto, l'Emilia, la Bernocchi, il Lazio, la Tre Valli, fu campione italiano nel 1941 e fu campione del mondo dei Dilettanti (attuale under 23) nel 1937 a Copenaghen in un percorso totalmente pianeggiante.

Nella foto la sua vittoria alla Sanremo del 42 ove in volata regolò il due volte campione del mondo di inseguimento su pista il veneto Antonio Bevilacqua e altri sei fuggitivi.

MilSanremo-1942-Adolfo-Leoni.jpg.2be1c57114c1361c046115784d089441.jpg

L'ordine d'arrivo della tappa

Tappa.png.515d97111127ff3868599a877f1a4211.png

Tutte le classifiche rimangono invariate

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Sign in to follow this  

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

  • Similar Content

    • By Bruseghin94
      Edizione 105 del Tour de France
      Ministory sul Tour de France, dove le squadre saranno formate da voi utenti che vorrete partecipare a questa ministory. 
      Giocherò il Tour de France 2017 con il DB CymITA Realname, le squadre da scegliere saranno quelle che realmente parteciperanno al tour de France 2017, ma i roaster saranno scelti da voi, 9 corridori totali per squadra.
      Il primo che sceglierà il capitano sarò ovviamente io (non prenderò il più forte ) , ma il resto della mia squadra sarà totalmente casuale tra i corridori rimasti, ovvero non scelti da voi, di ogni fascia. Inoltre se il vincitore di tappa è uno della vostra squadra potete nominare 3 corridori di squadre avversarie (diverse) da poter eliminare, quello estratto da un programma random dovrà abbandonare definitivamente la corsa. Non sono nominabili i leader delle squadre. 
      In caso di vittoria di tappa di un corridore della mia squadra, sarò io a scegliere i tre nomi da mandare i nomination. Si elimineranno da soli i caduti che a sua volta si ritirano e i fuori tempo massimo. 
      Chi mi segue?
    • By Stylus
      Giro d'Italia 2017 by Stylus
      Istruzioni
      Copiare la cartella dentro la cartella di installazione del vostro gioco che si dovrebbe trovare in 
      Programmi\Steam\Steamapps\Pro Cycling Manager 2016
      Tappe realizzate da Stylus e reperibili sul suo sito http://stylus16.wixsite.com/stylustages/
      Pack realizzato da Cycling Manager Italia













       







       
       
       
    • By Stylus
      View File Giro d'Italia 2017
      Giro d'Italia 2017 by Stylus
      Istruzioni
      Copiare la cartella dentro la cartella di installazione del vostro gioco che si dovrebbe trovare in 
      Programmi\Steam\Steamapps\Pro Cycling Manager 2016
      Tappe realizzate da Stylus e reperibili sul suo sito http://stylus16.wixsite.com/stylustages/
      Pack realizzato da Cycling Manager Italia













       







       
       
       
      Submitter emmea90 Submitted 01/13/17 Category Tappe  
    • By MatteoJuve
      Il Giro mi ha fatto venire voglia di PCM, e PCM mi fa venire voglia di raccontare, quindi...

      ...mettetevi comodi!
    • By maurottino
      Quando i sogni possono divenire realtà seppur soltanto virtuali!! .
      Il vecio Maurottino vi presenta il Db storico 1868-2015 con 1455 corridori , tutti rigorosamente con foto e nazione/regione di provenienza, tutti con valore potenziale 1 essendo un db storico e quindi non suscettibile di crescita dei valori, 62 team di cui 19 Uci World Tour (27-30 corridori a team) e 43 Continental (18-22 corridori a team).
      Il pack di riferimento è quello italiano 2015 (che bel lavorone ragazzi, complimenti!!) e la base è quella del “nostro” DB storico del 2007, progetto coordinato in questo forum da Stephen Roche, DataBase comunque ampiamente riveduto e corretto e soprattutto ampliato sia a livello numerico di corridori sia perchè è stata allargata la forbice temporale di una trentina d’anni.
      Quindi 147 anni di ciclismo da James Moore vincitore della prima gara ciclistica di cui narra la storia disputatasi il 31 maggio 1868 al Saint-Cloud park di Parigi, al primo vincitore -Paolo Magretti - della più antica classica italiana la Milano-Torino del 1876, passando al primo grande campione del ciclismo dell’ultimo ventennio dell’800 ossia Charles Terront, imbattibile nelle gran fondo (gli ho messo 85 in resistenza!), a quell’ Houa capace di vincere consecutivamente le prime tre edizioni della Liegi (1892-1894), la più antica classica internazionale, ai campioni di oggi che hanno il nome di Nibali, Froome, Contador,Aru,Boonen, Degenkolp,Gilbert,Cancellara etc......
      Il tutto passando per le ere dello sport del pedale, ossia da Ganna e tutti i vincitori del Giro d’Italia, da Garin e tutti i vincitori del Tour de France, da Binda e tutti i vincitori del campionato mondiale professionisti.
      Sarà entusiasmante far correre contro nuovamente Binda e Girardengo con l’eterno secondo Belloni,  Coppi e  Bartali, Poulidor ed Anquetil, Merckx e Gimondi, Moser e Saronni, Bettini e Bartoli e tanti altri duelli con il diavolo rosso Gerbi, Petit Breton, i tre fratelli Pelissier, Bottecchia,Thys, Rebry,Gaul, Bahamontes,Hinault, Indurain, Pantani etc...
      E poi una mega volata con i più grandi sprinter di ogni epoca come “manina” Cuniolo, Di Paco, Van Steenbergen, Poblet, Van Looy,Darrigade, Basso, Maertens, De Vlaeminck, Freuler, Cipollini, Abdu, Mc Ewen, Petacchi, Cavendish etc....
      Nel Database troverete anche i fedelissimi gregari come Alfredo Martini, Milano, Carrea, Ghirotto, Cassani, la mitica maglia nera del giro Malabrocca, gli ex ciclisti ora commentatori televisivi come Martinello, Lelli, Flecha, Magrini etc....
      Ci saranno Coppi con la maglia di campione del mondo e Anquetil per la cronometro e poi campioni nazionali Merckx, Binda, Raas, Poulidor, Lemond, Poblet e il povero Tommy Simpson. Per le crono:Indurain, Hinault Altig, Guerra, Cancellara e tanti altri con tutte le nazioni con il proprio campione nazionale sia in linea che per la crono.
       Ho tentato di dare una morfologia molto vicina a quella reale per cui la pulce Trueba (mitico scalatore spagnolo degli anni trenta..incapace in discesa...) è piccolissimo e ad . es Genet (gregario di Poulidor anni 60-70) , è alto1.90. Altra chicca quella che ogni corridore vincitore nella realtà del mondiale o del campionato nazionale può essere riconoscibile in game.
      Per i valori dei 1455 corridori, ovviamente sono mie valutazioni rispetto alla storia del ciclismo, ognuno può intervenire a suo piacimento con l'editor. Ho comunque privilegiato i palmares e per i corridori che non ho visto di persona (prima del 1965, il mio primo ricordo è Gimondi al tour vinto in quell'anno ..io avevo 4 anni....)ho tentato di dare valutazioni leggendo anche le loro storie e valutando gli ordini d'arrivo anche delle tappe dei grandi giri.
      Ogni corridore, portato al 1990 come anno di nascita, è stato inserito in una squadra di riferimento ove ha effettivamente militato anche se per una sola stagione tipo Bobet all’Ignis o Kubler alla Peugeot. Quando ciò non è stato possibile, si è privilegiato il periodo di attività e/o la nazionalità del team.
      Per i corridori in attività è stato privilegiato il team di appartenenza 2015 anche se alcuni trasferimenti sono stato effettuati tipo Contador che è tornato all’Astana con Nibali,Aru e Vinokourov o Cancellara alla Mapei, compagine fortissima per le corse di un giorno con Bugno, Bettini, Bartoli e Museeuw.
      Nei free agent troverete alcuni corridori attuali di terza schiera che rappresentano paesi che non hanno una grande tradizione ciclistica tipo Ungheria, Etiopia, Cina etc.... Ho voluto lasciarli nel database in quanto il ciclismo è ormai universale, fino ad una quarantina di anni fa erano poche le nazioni con una Federazione ciclistica...
      Per l’angosciante discorso Doping, ho privilegiato l’aspetto del curriculum sportivo e sono stati deprezzati nei valori numerici solamente quei corridori in primis Armstrong (qui più collinaro come era all’inizio della cariera) a cui sono stati realmente tolti i titoli vinti, non ho tenuto conto delle confessioni tipo Riis, Zabel o Museeuw a cui però non è stato tolto nulla dal proprio palmares.
      Nota dolente di questo db è che sono poche le maglie originali delle squadre, (io non sono capace a realizzarle, se qualcuno volesse cimentarsi sarebbe gran cosa....) e così ho cercato maglie presenti nel pack più simili come colori a quelle originali dei team storici o assonanti come nome tipo lo sponsor fittizio Samsang che è divenuto Sanson, squadra di Francesco Moser e il mitico pavearo-velocista Roger De Vlaeminck.
      Il database è stato testato simulando e giocando alcune gare per tutta una stagione con l'Automoto di Girardengo e Bottecchia e anche disputando gare singole.
      Tutto ha funzionato  bene e mi sono divertito tantissimo.
       
      Ecco il DB da scaricare ed inserire  nella cartella documenti/ Pro Cycling Manager 2015/Mod/Database 
       
      http://www.mediafire.com/download/9972sdesme5oaiu/dbstorico1868-2015.cdb
       
      Ecco le foto di tutti i ciclisti, sovrascrivete tranquillamente in quanto ci sono anche quelli in attività, è un file zip da decomprimere poi da inserire in documenti/Pro Cycling Manager 2015/Mod/ProCyclistPhoto
       
      http://www.mediafire.com/download/l27xbcnnaopo660/ProCyclistPhoto.zip
       
      Eccovi alcune startlist consigliate/ragionate da inserire in documenti/Pro Cycling Manager 2015/Cloud/Startlist
      Tour de France
      http://www.mediafire.com/view/4edoah5dsrqpsu0/top_tdf.xml
       
      Giro d'Italia
      http://www.mediafire.com/view/q71cq0gwc52v95w/top_giro.xml
       
      Vuelta
      http://www.mediafire.com/view/r7agy0997oq4lwq/top_vuelta.xml
       
      Sanremo
      http://www.mediafire.com/view/tq3tcfvte66aft4/topclas_sanremo.xml
       
      Lombardia
      http://www.mediafire.com/view/avg3dltqsqfx636/topclas_lombardia.xml
       
      Roubaix
      http://www.mediafire.com/view/w1d7pyrztb17jrh/topclas_roubaix.xml
       
      Liegi
      http://www.mediafire.com/view/z682yka65aljnav/topclas_lbl.xml
       
      Crono Nazioni
      http://www.mediafire.com/view/95lfq9d69b3juhd/c1_nations.xml
       
      Spero che tutto questo sia di vostro gradimento. Grazie per l’attenzione
      il vecio Maurottino














×
×
  • Create New...