Jump to content
  • Sign Up

Seguici su Discord

Unisciti al server Discord di PCM Italia per rimanere sempre in contatto con noi, parlare di ciclismo e vivere un'esperienza multiplayer ottimale
Unisciti al server

PCM Italia è su Tapatalk

Scarica Tapatalk gratuitamente sul tuo smartphone per consultare in maniera facile e veloce PCM Italia anche da mobile!
Leggi di più

Disponibile Pro Cycling Manager 2021

Pro Cycling Manager 2022 e Tour de France 2022 sono finalmente disponibili
Leggi di più

DNA...l'ultima frontiera!


Karpets

Favorevoli o no al test del DNA per i corridori??  

15 members have voted

  1. 1.

    • Si, ne gioverebbe l'intero movimento.
      11
    • No, è una pratica assurda
      3
    • Non saprei...questione spinosa.
      1


Recommended Posts

Stefan Schumacher è il primo corridore ad aver già accettato, per contratto, di sottoporsi al test del DNA

267744-950967-458-238.jpg

"E' stato Stefan Schumacher il primo corridore ad accettare in settembre l'esame del DNA per contratto nell'ambito della lotta al doping": con questo comunicato il team Gerolsteiner consegna dunque allo Schumi del pedale uno specialissimo primato.Tra l"altro, dopo quanto fatto da Schumacher, tutti gli altri corridori della Gerolsteiner in scadenza di contratto hanno accettato di sottoporsi al test del DNA come forma di tutela della propria salute, senza cioè essere forzati in alcun modo dalla squadra stessa. La stessa clausola del DNA è stata presa alla lettera del team T-Mobile, che l"ha inserita in tutti i moduli di ingaggio dei 29 corridori che compongono il team nel 2007. Resta dunque da capire se anche la Discovery Channel agirà nella stessa maniera con Ivan Basso.

L'offensiva Gerolsteiner T-Mobile sembra una mossa fatta apposta per costringere anche i Discovery ad uscire allo scoperto; è chiaro che è stato l'ingaggio di Basso da parte della Discovery ad innescare questa reazione a catena. Che Basso dunque fornisca il suo DNA alla sua nuova squadra; il vincitore dell'ultimo Giro d'Italia si è già detto disponibile; che fornisca dunque quanto prima il proprio DNA, a quel punto forse le acque si calmeranno. La chiarezza della quale il mondo del ciclismo ha tanto bisogno, alla faccia dell'ultimo incontro ginevrino tra tutte le componenti del grande ciclismo, è comunque ancora assoluta utopia. Come è sbagliato che Basso debba ancora finirci di mezzo quando il problema non è suo, quando è stato scagionato da ogni accusa.

Chiudiamo però rivelando quanto già in realtà molti sanno; in quel maledetto 30 giugno si Strasburgo, mentre Ivan Basso era in macchina e prendeva, cacciato dal Tour, la via dell'Italia, qualcuno gli telefonò e gli disse: "Quando tutta questa storia sarà finita vieni a correre con noi". Quel qualcuno era Johan Bruyneel, il grande capo della Discovery Channel, la nuova squadra di Ivan Basso. Per la serie, nel ciclismo educazione, savoir fare e delicatezza, qualcuno davvero non sa cosa siano queste che dovrebbero essere regole di vita, a 360 gradi.

P.S. Speriamo in molti seguano l'esempio anche se è un pò un metodo CSI che non mi convince, sta di fatto che questo può portare solo maggior chiarezza ed affidabilità al mondo del ciclismo! :twisted:

Link to comment
Share on other sites

da quel che so io non è il primo, il primo dovrebbe essere stato un neo professionista russo o qualcosa di simile...

purtroppo non ritrovo la notiza, ma tant'è...

.... forse è meglio che vai a dormire allora 8)

Link to comment
Share on other sites

da quel che so io non è il primo, il primo dovrebbe essere stato un neo professionista russo o qualcosa di simile...

purtroppo non ritrovo la notiza, ma tant'è...

.... forse è meglio che vai a dormire allora :lol:

8):wink::lol::lol:

qui mi si provoca... :lol::lol::lol::lol:

indi perciò sono andato a vedere e vi ho ritrovato la notizia...

beh, non era un neoprofessionista OK, ma era comunque russo o giu di lì in quanto russo naturalizzato moldavo... Ruslan Ivanov

http://www.ansa.it/main/notizie/awnplus/sp...04_1044262.html

Link to comment
Share on other sites

E' forse l'unico modo per mettere chiarezza ad uno sport in cui non passa anno nel quale non ci siano dei casi ecclatanti di doping.

Mi ricordo il tour vinco dal pirata. Ha rischiato di essere boicottato dai corridori per i troppi controlli.

Forse è meglio farne pochi ma buoni

Link to comment
Share on other sites

Forse è meglio farne pochi ma buoni

tanto chi vuole restare pulito non si fa beccare ci mandano di mezzo gente che non c'entra niente come al solito..deve cambiare CHI COMANDA il ciclismo non i mezzi con cui chi comanda fà i comodi suoi!

Link to comment
Share on other sites

allora devo capire un pò perchè la gente è così ipocrita..se si dice di far prendere le impronte digitali agli immigrati per cercare di combattere la criminalità tutti insorgono perchè si passa per razzisti mentre se si fa la stessa identica cosa però trasposta in questa pratica ciclistica va tutto bene! bah!

Link to comment
Share on other sites

Ahia...

Il test del DNA a livello di doping cosa serve? NULLA. Mica con il mio DNA possono sapere se prendo EPO od altro.

Potrebbe servire se si trovano sacche di sangue, ma non credo che al gente sarà stolta come Fuentes e le nasconderà per benino le sacche

Link to comment
Share on other sites

Ahia...

Il test del DNA a livello di doping cosa serve? NULLA. Mica con il mio DNA possono sapere se prendo EPO od altro.

Potrebbe servire se si trovano sacche di sangue, ma non credo che al gente sarà stolta come Fuentes e le nasconderà per benino le sacche

Esatto!!!!!!

E' solo una mossa da parte delle squadre e dell' UCI per fare bella figura....

...ma voi credete veramente che un direttore sportivo non si renda conto che un suo corridore si dopa...?

Link to comment
Share on other sites

Esatto!!!!!!  

E' solo una mossa da parte delle squadre e dell' UCI per fare bella figura....  

...ma voi credete veramente che un direttore sportivo non si renda conto che un suo corridore si dopa...?

infatti è quello che ho scritto nel mio primo post..chi non vuole farsi beccare sicuramente non sarà beccato...

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
  • Recently Browsing   0 members

    • No registered users viewing this page.


×
×
  • Create New...