Jump to content
  • Sign Up

Seguici su Discord

Unisciti al server Discord di PCM Italia per rimanere sempre in contatto con noi, parlare di ciclismo e vivere un'esperienza multiplayer ottimale
Unisciti al server

PCM Italia è su Tapatalk

Scarica Tapatalk gratuitamente sul tuo smartphone per consultare in maniera facile e veloce PCM Italia anche da mobile!
Leggi di più

Disponibile Pro Cycling Manager 2021

Pro Cycling Manager 2022 e Tour de France 2022 sono finalmente disponibili
Leggi di più

Qualcuno vince a livello estremo?


Recommended Posts

Salve a tutti, vorrei sapere come vi regolate con l'uso delle borracce nei vari tipi di tappa ( montagne, sprint, pavè, classiche collinari e vallonate).

Sto cercando di implementare al meglio i risultati dei test di Sobrano ( a proposito, complimentoni a lui per ilo lavoro svolto! ) ma trovo il livello estremo davvero frustrante. L'unica cosa che riesco a vincere è la Tirreno-Adriatico, ma ad esempio le gare in pavè e le classiche collinari così come gli arrivi in volata li trovo impossibili ( non vado mai oltre un 6°-7° posto).

Personalmente non credo che il problema sia legato all'uso del pallino o del tira breve o a lungo (ma potrei tranquillamente sbagliare ) quanto piuttosto all'uso delle borracce.

Ah, dimenticavo, sto giocando una carriera con la Rabobank, quindi ho Menchov, Rasmussen, Flecha, Boogerd, Freire.

Grazie in anticipo per il vostro aiuto!

Link to comment
Share on other sites

Ma per manifesta inferiorita degl'avversarii al Giro di Filannino (83 MON, 81 CLM, 83 REC), solo Cunego mi reggeva in salita ed a volte mi staccava, ma è caduto in discesa alla 3° ultima tappa :shock: (anno 2009).

La Vuelta invece superirità di squadra

Link to comment
Share on other sites

Ammazza!!!! e chi è sto Filannino???? da tenere sott'occhio.... :shock:

Padrino potresti dunque darmi qualche suggerimento?

beh, se hai un corridore forte imposto io la gara e faccio il brutto e il cattivo tempo.....

di solito ho sempre una visione ultra realistica di sto gioco e mi comporto di conseguenza....

quindi tento di lasciare i campioni senza gregari per far lavorare i capitani e sfiancarli.........

un esempio

Ho vinto il Fiandre con un certo Hincapie, e la Discovery per il pavè ha una squadrone

li faccio lavorare fino alla crisi, ma nel frattempo siamo rimasti in pochi

con i campioni che nel frattempo hanno lavorato un po' perchè rimasti soli

così ho qualcosa in più degli altri

chiaramente mi va bene pochissime volte

però imposto spesso la gara dura................

Link to comment
Share on other sites

Questa però è una tattica che puoi usare se hai una squadra più forte delle altre...  

nessuno sa consigliarmi su come usare le borracce?

non usarle... lascia che le usino i ciclisti in automatico, più di così non puoi fare, se un ciclista c'ha sete beve......... :D

e poi nessuno nasce "imparato", giocaci, prima o poi imparerai anche tu!!!!!!!!!!!!!

Link to comment
Share on other sites

Io a livello estremo ho fatto solo una tappa... Il mondiale.

Sono riuscito ad arrivare secondo con Bettini, battuto solamente da Boogerd che aveva provato uno scatto sulla penultima salita... Ed io sbagliando di brutto l'ho ignorato facendogli guadagnare un minuto che ha gestito abbastanza tranquillamente... Dovevo far tirare Rebellin, Pozzato e Pellizzotti al 99%, far scattare di Luca e mandare in controscatto Bettini sull'ultima salita... Invece ho aspettato troppo...

Link to comment
Share on other sites

Sono riuscito a vincere la Maastricht-Valkenburg con Boogerd, un miracolo!

Tuttavia al Tour ho fatto una figuraccia con Menchov,non riuscendo a piazzarmi nemmeno tra i primi 15 della generale...probabilmente non avevo gestito nel modo migliore i punti forma...

In ogni caso, il problema che ho in genere è che quando in salita o sul pavè rimaniamo in pochi (tipo una decina-quindicina di corridori), il mio corridore fa fatica a tenere il passo, le pulsazioni salgono enormemente e quindi sono costretto a staccarmi per non far riempire tutta la barra rossa;ora, se siamo sull'ultima salita in una tappa di montagna andando su del mio passo riesco a recuperare terreno (non sempre però) ma in una classica recuperare diventa praticamente impossibile.

Qualcuno sa consigliarmi come evitare che ciò accada?

Link to comment
Share on other sites

le classiche collinari, specialmente quelle lunghe, per me sono di gran lunga le corse più difficili.

un buon metodo è cercare di risparmiare più energie possibili nel corso della tappa usando il pallino sulle salite, perchè col mantieni posizione a volte i battiti salgono troppo e si sprecano energie. (in corse come liegi e amstel è una menata, visto che ci sono 1000 salitelle)

nelle fasi finali invece cerco di anticipare i big prima del loro scatto, magari avvantaggiandomi in discesa o ad inizio salita col pallino, perchè se scatti dietro di loro, inesorabilmente il tuo ciclista scoppia e viene staccato...

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
  • Recently Browsing   0 members

    • No registered users viewing this page.


×
×
  • Create New...