Jump to content
  • Sign Up

Disponibile Pro Cycling Manager 2021

Pro Cycling Manager 2021 e Tour de France 2021sono finalmente disponibili
Leggi di più

Hai già scoperto i nostri tutorial?

Come sottoscrivo una mod su Steam? Come modifico un database? Come posso creare una maglia personalizzata? Per queste ed altre domande visita la nostra sezione tutorial!
Tutorial

Seguici su Discord

Unisciti al server Discord di PCM Italia per rimanere sempre in contatto con noi, parlare di ciclismo e vivere un'esperienza multiplayer ottimale
Unisciti al server

PCM Italia è su Tapatalk

Scarica Tapatalk gratuitamente sul tuo smartphone per consultare in maniera facile e veloce PCM Italia anche da mobile!
Leggi di più

La nostra RECENSIONE di Pro Cycling Manager 2020

Leggi e guarda la nostra recensione di Pro Cycling Manager 2020, a cura di BubbaDJ
Leggi di più

115th Paris-Roubaix


PR8

Recommended Posts

Paris-Roubaix

2vte6aw.png

330v4gm.jpg

Startlist:

AG2R La Mondiale
Bagdonas, Gediminas
Barbier, Rudy
Denz, Nico
Duval, Julien
Gougeard, Alexis
Houle, Hugo
Naesen, Oliver
Vandenbergh, Stijn

 

Astana Pro Team
Bizhigitov, Zhandos
Breschel, Matti
Gruzdev, Dmitriy
Kamyshev, Arman
Korsaeth, Truls
Minali, Riccardo
Tleubayev, Ruslan
Vreese, Laurens De

 

Bahrain - Merida
Bonifazio, Niccolò
Bozic, Borut
Feng, Chun Kai
García Cortina, Iván
Insausti, Ion Ander
Per, David
Pibernik, Luka
Wang, Meiyin

 

BMC Racing Team
Avermaet, Greg Van
Drucker, Jempy
Elmiger, Martin
Küng, Stefan
Oss, Daniel
Quinziato, Manuel
Scotson, Miles
Ventoso, Francisco

 

Bora - Hansgrohe
Bodnar, Maciej
Burghardt, Marcus
Pöstlberger, Lukas
Sagan, Juraj
Sagan, Peter
Saramotins, Aleksejs
Schillinger, Andreas
Selig, Rüdiger

 

Cannondale - Drapac Pro CT
Asbroeck, Tom Van
Baarle, Dylan van
Bevin, Patrick
Clarke, William
Langeveld, Sebastian
Mullen, Ryan
Scully, Tom
Wippert, Wouter

 

Cofidis, Solutions Crédits
Chetout, Loic
Claeys, Dimitri
Genechten, Jonas Van
Hofstetter, Hugo
Laporte, Christophe
Lemoine, Cyril
Sénéchal, Florian
Vanbilsen, Kenneth

 

Delko Marseille Provence KTM
Andersen, Asbjørn Kragh
Aristi, Mikel
Giraud, Benjamin
Laas, Martin
Lemarchand, Romain
Martinez, Yannick
Siskevicius, Evaldas
Smukulis, Gatis

 

Direct Energie
Cardis, Romain
Chavanel, Sylvain
Duchesne, Antoine
Gène, Yohann
Hurel, Tony
Morice, Julien
Petit, Adrien
Pichot, Alexandre

 

FDJ
Delage, Mickaël
Démare, Arnaud
Guarnieri, Jacopo
Hoelgaard, Daniel
Konovalovas, Ignatas
Ladagnous, Matthieu
Le Gac, Olivier
Sarreau, Marc

 

Fortuneo - Vital Concept
Bonnamour, Franck
Daniel, Maxime
Feillu, Brice
Jarrier, Benoît
McLay, Dan
Mourey, Francis
Périchon, Pierre-Luc
Vallée, Boris

 

Lotto Soudal
Bak, Lars
Debusschere, Jens
Gallopin, Tony
Greipel, André
Maes, Nikolas
Roelandts, Jürgen
Sieberg, Marcel
Wallays, Jelle

 

Movistar Team
Arcas, Jorge
Bennati, Daniele
Bico, Nuno
Carretero, Héctor
Dowsett, Alex
Erviti, Imanol
Oliveira, Nelson
Sütterlin, Jasha

 

Orica - Scott
Bewley, Sam
Cort, Magnus
Docker, Mitch
Durbridge, Luke
Edmondson, Alexander
Hayman, Mathew
Keukeleire, Jens
Mezgec, Luka

 

Quick-Step Floors
Boonen, Tom
Declercq, Tim
Keisse, Iljo
Lampaert, Yves
Stybar, Zdenek
Terpstra, Niki
Trentin, Matteo
Vermote, Julien

 

Roompot - Nederlandse Loterij
Asselman, Jesper
Goethem, Brian van
Hoorn, Taco van der
Ligthart, Pim
Looij, André
Reinders, Elmar
Vermeltfoort, Coen
Vries, Berden de

 

Sport Vlaanderen - Baloise
Allegaert, Piet
Declercq, Benjamin
Farazijn, Maxime
Hecke, Preben Van
Lerberghe, Bert Van
Planckaert, Edward
Rickaert, Jonas
Steels, Stijn

 

Team Dimension Data
Boasson Hagen, Edvald
Dougall, Nic
Eisel, Bernhard
Farrar, Tyler
Gibbons, Ryan
Janse van Rensburg, Reinardt
Thomson, Jay
Thwaites, Scott

 

Team Katusha Alpecin
Biermans, Jenthe
Haller, Marco
Hollenstein, Reto
Kristoff, Alexander
Martin, Tony
Mørkøv, Michael
Politt, Nils
Würtz Schmidt, Mads

 

Team LottoNL - Jumbo
Boom, Lars
Castelijns, Twan
Emden, Jos van
Groenewegen, Dylan
Grøndahl Jansen, Amund
Hoecke, Gijs Van
Wagner, Robert
Wynants, Maarten

 

Team Sky
Dibben, Jon
Doull, Owain
Knees, Christian
Moscon, Gianni
Rowe, Luke
Stannard, Ian
Viviani, Elia
Wisniowski, Lukasz

 

Team Sunweb
Andersen, Søren Kragh
Arndt, Nikias
Backer, Bert De
Sinkeldam, Ramon
Stamsnijder, Tom
Teunissen, Mike
Timmer, Albert
Waeytens, Zico

 

Trek - Segafredo
Brändle, Matthias
Degenkolb, John
Kort, Koen de
Pedersen, Mads
Poppel, Boy van
Rast, Grégory
Stuyven, Jasper
Theuns, Edward

 

UAE Team Emirates
Bono, Matteo
Ferrari, Roberto
Guardini, Andrea
Kump, Marko
Marcato, Marco
Modolo, Sacha
Troia, Oliviero
Zurlo, Federico

 

Wanty - Groupe Gobert
Backaert, Frederik
Keirsbulck, Guillaume Van
Kreder, Wesley
McNally, Mark
Napolitano, Danilo
Offredo, Yoann
Vanspeybrouck, Pieter
Veuchelen, Frederik

Link to comment
Share on other sites

  • Admininistrators
Adesso, MK2011 dice:

:lol::lol: Deve fare un monumento a Daniel Oss. Bravissimo anche Moscon..5° posto alla seconda Roubaix.

Deve fare un monumento a Sagan che continua a fare le azioni che poi lui finalizza. Due forature, entrambe le volte in buone azioni che potevano arrivare in fondo.

P.s. ringrazi la quickstep che un anno fa quando i più forti erano dietro tirava, oggi ha deciso di graziarlo...

Link to comment
Share on other sites

Adesso, emmea90 dice:

Deve fare un monumento a Sagan che continua a fare le azioni che poi lui finalizza. Due forature, entrambe le volte in buone azioni che potevano arrivare in fondo.

P.s. ringrazi la quickstep che un anno fa quando i più forti erano dietro tirava, oggi ha deciso di graziarlo...

Sagan è anche sfigato,l'anno scorso gli son caduti davanti e poi ha avuto un problema,quest'anno foratura in un momento sbagliato e poi non ha una squadra che lo aiuta. Con un pò di supporto,parlavamo di altro,secondo me.

Link to comment
Share on other sites

  • Admininistrators
Adesso, MK2011 dice:

Sagan è anche sfigato,l'anno scorso gli son caduti davanti e poi ha avuto un problema,quest'anno foratura in un momento sbagliato e poi non ha una squadra che lo aiuta. Con un pò di supporto,parlavamo di altro,secondo me.

Ma quale squadra? A quel punto in cui ha forato sono con tutti un uomo massimo, ma se fori lì non rientri più.

Link to comment
Share on other sites

GVA è nella situazione per cui lo stiamo lodando per la vittoria ma lo avremmo mandato a quel paese se avesse fatto 2o. Comunque una monumento se la meritava per quanto fatto vedere nelle ultime due stagioni, questo è fuori discussione. In fondo la corsa è anche sfortuna, anche se penso sia dispiaciuto a tutti vedere sagan con le ruote a terra.

Sarei molto curioso di vedere come sarebbe andato a finire il tentativo di sagan e oss se peter non si fosse fermato. Forse avrebbero davvero avuto la possibilità di andare in fondo (le ultima corse ci insegnano che azioni come queste non sono impossibili).

Per quanto riguarda moscon, ovviamente bravissimo, sicuramente da oggi in sky punteranno su di lui per il pavè (ammesso che continui in sky), peccato aver sprecato delle energie per qualche attacco che si poteva evitare per averne di più in volata.

Link to comment
Share on other sites

16 ore fa, emmea90 dice:

Deve fare un monumento a Sagan che continua a fare le azioni che poi lui finalizza. Due forature, entrambe le volte in buone azioni che potevano arrivare in fondo.

P.s. ringrazi la quickstep che un anno fa quando i più forti erano dietro tirava, oggi ha deciso di graziarlo...

La Quickstep tirava anche quest'anno, per sua fortuna Van Avermaet ha perso solo una trentina di secondi perché è riuscito a ripartire molto in fretta. Ed ha comunque dovuto inseguire per una ventina di km. Segno che evidentemente aveva anche una gran gamba. Che poi il Bradbury del ciclismo una settimana fa, tanto quanto Sagan, abbia rinunciato alle sue concrete possibilità di vittoria andando per terra come un sacco di patate, suppongo sia già stato dimenticato :lol:

Con ciò certamente Sagan è stato complessivamente molto sfortunato in questo periodo, ma da lì a dire che a Van Avermaet sia Gastone... parliamo pur sempre di uno che nel 2016, volando per tutto il resto dell'anno, questa settimana l'aveva saltata completamente

Link to comment
Share on other sites

come già detto ad Emmea su Facebook, esaltare il rendimento di Van Avermaet - e affermare che si è pienamente meritato questa prima benedetta classica monumento - non significa assolutamente sminuire la forza di Sagan. Poi secondo me Van Avermaet è pure più forte di Sagan nelle corse sulle pietre, mentre Sagan è nel complesso più completo.

Ma anzi, a dirla tutta, secondo me la forza di Sagan è proprio quella di poter vincere praticamente ogni gara del calendario tranne le classifiche dei 3 GT, di altre gare a tappe particolarmente dure (mentre, per dire, un Giro dei Paesi Baschi o una Parigi-Nizza o un Romandia non gli sarebbero precluse a priori, anche se naturalmente non snaturerà mai se stesso per competere a corse che hanno un'importanza relativa) e tranne forse il Lombardia. Il rovescio della medaglia è che, pur potendo vincere tutte le altre corse in calendario, in nessuna corsa è veramente il corridore più forte: intendiamoci, è sempre TRA i più forti, ma spesso e volentieri perde lo scontro diretto contro lo specialista di turno, si chiami Kittel nel caso di una volata o Van Avermaet nel caso di una classica, e in più sconta il fatto - e questo è vero, concediamolo ad Emmea - che cmq spesso risulta essere proprio lui il faro della corsa su cui corrono tutti gli altri; ma questo, in fondo, Sagan se l'è cercato con una condotta di gara sempre molto aggressiva e vistosa

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
  • Recently Browsing   0 members

    • No registered users viewing this page.


×
×
  • Create New...