Jump to content

Seguici su Discord

Unisciti al server Discord di PCM Italia per rimanere sempre in contatto con noi, parlare di ciclismo e vivere un'esperienza multiplayer ottimale
Unisciti al server

PCM Italia è su Tapatalk

Scarica Tapatalk gratuitamente sul tuo smartphone per consultare in maniera facile e veloce PCM Italia anche da mobile!
Leggi di più

Disponibile Pro Cycling Manager 2024

Pro Cycling Manager 2024 e Tour de France 2024 sono finalmente disponibili
Leggi di più

Test: che direttore di corsa sei?


emmea90

Recommended Posts

  • Admininistrators

Ho ritrovato nel mio archivio questo stupendo test stilato da me e da Gigilasegaperenne. Ve lo ripropongo per farci quattro risate - postate qui i vostri risultati.

Test: Che direttore di corsa sei?

1) Dei corridori si sono lamentati dell’eccessiva durezza del tuo ultimo percorso. Come ti regoli?

A) Riduco a tre le tappe di montagna, di cui una con un arrivo in salita di 12 km al 6% e due con l’ultimo colle ai -60.

B) Riduco tutte le tappe a 70 km.

C) Reprimo la rivolta nel sangue.

2) Qual è la sede d’arrivo ideale della tua sesta ed ultima tappa di montagna?

A) Pau.

B) Basta che sia salita secca.

C) Sesta ed ultima? Passatemi lo spingardino.

3) In occasione del primo arrivo in salita, i corridori sono bloccati dalla paura e si controllano, arrivando a distanza di pochi secondi uno dall’altro. Cosa pensi?

A) Meglio così, la corsa sarà più incerta nella terza settimana.

B) Tanto domani sposto un paio di sprint con abbuoni a tappa in corso.

C) Wilma, dammi la clava.

4) In una frazione di montagna con cinque colli, i big giocano d’attesa fino a metà dell’ultimo. Cosa pensi?

A) Meglio, vuol dire che non sono dopati.

B) Chi cazzo ha infilato quattro colli a mia insaputa?

C) Chuck è licenziato.

5) Cinquanta velocisti sono finiti fuori tempo massimo in un tappone di montagna e chiedono di essere ripescati. Come ti comporti?

A) Li riammetto tutti, ho evidentemente esagerato con le difficoltà.

B) Li lascio fuori, tanto i velocisti che vengono nella mia corsa sono notoriamente delle pippe cosmiche.

C) Li accontento: li ripescherò dalla cisterna di acido muriatico.

6) Qual è a tuo avviso il numero ottimale di tappe per velocisti in una corsa di tre settimane.

A) Undici.

B) Sei, tanto se è per vedere un testa a testa tra Bennati e Haedo…

C) Guardi che ha sbagliato, ha scritto “tappe” al plurale.

7) Cosa pensa di un arrivo in salita di 18 km al 5,4% nella prima settimana?

A) Ma siamo impazziti?

B) Buona idea, ne metterò uno anche nella seconda e un paio nella terza.

C) Giusto, ci farò finire una tappa di media montagna.

8.) Qual è la tua idea di “tappa vallonata”?

A) Una frazione con delle salite di 2a e 3a categoria tra i 150 e i 60 km dal traguardo.

B) Tutta piatta e una rampa di garage all’ultimo chilometro.

C) La Merano – Aprica del ’94.

9) Ritieni che il vento e le cattive condizioni meteorologiche siano fattori importanti per una corsa?

A) Certo, la prima settimana avrà come principale motivo di interesse dei cavalcavia battute da raffiche di 10 km/h, ghiottissime occasioni per dei ventagli.

B) Sì, perché è l’unico giorno in cui correndo in Spagna al mese di agosto non mi schiatta mezzo gruppo per un’insolazione.

C) Per meno del Gavia ’88 non mi muovo.

10) Su una salita inserita nel percorso della tappa del giorno sta nevicando copiosamente. Cosa fai?

A) Accorcio immediatamente la tappa, trasformandola in una frazione per velocisti.

B) Nevichecosa?

C) Sequestro le mantelline.

11) Quale ritieni che sia l’ultima tappa ottimale per un grande giro?

A) Una passerella per velocisti, anche se con l’impegnativa salita dei Campi Elisi.

B) Una passerella per velocisti di 600 metri.

C) Una passerella per velocisti. Sull’Oceano Pacifico, in un’area popolata da squali bianchi.

12) Quale pensi che sia il numero ideale di chilometri a cronometro in una corsa di tre settimane?

A) Non importa, tanto quei pirla degli Schleck non si deciderebbero ad attaccare neanche se l’ultimo giorno mettessi una Lione > Parigi a cronometro.

B) Una cinquantina.

C) 60, di cui 58 di cronoscalata.

13) Cosa pensi dell’idea di inserire una o più tappe destinate alle fughe da lontano di atleti di secondo piano?

A) Non mi piace, io anche quando metto il Tourmalet ai -70 lo faccio pensando che lì i big si daranno battaglia.

B) Non mi riguarda, visto che io ho solo corridori di secondo piano.

C) Cosa pensa dell’idea di ingerire uno o più litri di acido nitrico?

14) Danilo Di Luca si è lamentato dell’eccessiva pericolosità di un circuito e chiede di neutralizzare la tappa. Come ti comporti?

A) Mi adeguo alla richiesta del corridore.

B) Mi adeguo alla richiesta del corridore, visto che Di Luca è comunque il nome di massimo prestigio che posso sperare di attrarre.

C) Chiedo al corridore di ripetere le sue rimostranze guardando dritto nel lanciafiamme.

15) Quale ritieni che sia la start list ideale per la tua corsa?

A) La più variegata possibile, con il meglio di uomini di classifica, cacciatori di tappe e velocisti.

B) Come se potessi scegliere…

C) I Fantastici 4.

16) Andy Schleck dichiara che il Giro d’Italia è una corsa a tappe minore e che per lui c’è solo il Tour de France. Cosa pensi?

A) Concordo pienamente.

B) Certo che non mi caga proprio nessuno.

C) Penso che è ora di dare ad una certa giornalista Rai il numero di telefono e l’indirizzo dell’interessato.

17) Quale pensi che sia il vincitore ideale per la tua corsa?

A) Lance Armstrong.

B) Il meno peggio che riesco a raccattare.

C) Un incrocio tra Eddy Merckx e il Mostro di Firenze.

18) Qual è la tua posizione relativa alla piaga del doping?

A) Basta con queste insinuazioni su Voeckler!

B) Il doping in Spagna non esiste.

C) Se fanno i 50 di media in montagna, poi possono pure avere delle flebo attaccate al manubrio e farsi delle trasfusioni a tappa in corso.

19) Cosa pensi di Christian Prudhomme?

A) Un uomo equilibrato e competente.

B) Sempre sia lodato. No, ma che cosa dice, il fatto che Aso abbia il 49% di Unipublic non c’entra…

C) Lo vedrei meglio altrove. Tipo sotto una lastra di marmo e dei fiori.

20) Cosa pensi di Javier Guillen?

A) Chi?

B) Me misero, me tapino.

C) Chi sarebbe, il nuovo nano da giardino di Gianni Savio?

21) Cosa pensi di Angelo Zomegnan?

A) Un folle.

B) È inutile che continui a chiedermi di vendergli l’Angliru.

C) E luce fu.

Maggioranza di risposte A:

Christian Prudhomme

I video delle tue corse sono rivendute nelle migliori farmacie quando finiscono i sedativi. Sei allergico alle salite come Lebron James al quarto quarto, come l’arbitro Rocchi al regolamento del gioco del calcio, come Xavier Tondo alle porte di garage. Le tue gare sono più piatte dell’encefalogramma di Maurizio Gasparri, e le poche salite sono collocate con la stessa casualità con cui mister Gasperini dispone le sue formazioni. Però dirigi il Tour de France, e se non l’ha fatto fallire Leblanc, vuol dire che puoi fare sostanzialmente il cazzo che ti pare.

Maggioranza di risposte B:

Javier Guillen

Se fossi stato nei Beatles, saresti stato Ringo Starr; se fossi stato uno dei quattro della difesa del Milan di Sacchi, saresti stato Tassotti; se fossi stato nei Bulls di Michael Jordan, saresti stato Ron Harper, l’unico che non si cagano manco quelli che conoscono la squadra solo perché hanno giocato a NBA Live sulla Play Station. Non sei scarso, ma sei meno utile di un pene di 30 centimetri sul corpo di Auro Bulbarelli.

Maggioranza di risposte C:

Angelo Zomegnan

Se fossi il vicino di casa di Olindo e Rosa, loro metterebbero la serratura a doppia mandata per paura di te; c’è più cattiveria nei tuoi occhiali da sole che in un’entrata da tergo di Paolo Montero; se un virus prova ad infettarti, tu lo cacci a colpi di spingarda. Le tue corse sono più dure del pene di Piero Marrazzo in visita diplomatica a Casablanca. Se potessi dare libero sfogo alla tua fantasia di tracciatore, il vincitore arriverebbe sempre solo come un testicolo nello scroto di Lance Armstrong.

By emmea90 & gigilasegaperenne

Link to comment
Share on other sites

Test: Che direttore di corsa sei?

1) Dei corridori si sono lamentati dell’eccessiva durezza del tuo ultimo percorso. Come ti regoli?

C) Reprimo la rivolta nel sangue.

2) Qual è la sede d’arrivo ideale della tua sesta ed ultima tappa di montagna?

C) Sesta ed ultima? Passatemi lo spingardino.

3) In occasione del primo arrivo in salita, i corridori sono bloccati dalla paura e si controllano, arrivando a distanza di pochi secondi uno dall’altro. Cosa pensi?

C) Wilma, dammi la clava.

4) In una frazione di montagna con cinque colli, i big giocano d’attesa fino a metà dell’ultimo. Cosa pensi?

C) Chuck è licenziato.

5) Cinquanta velocisti sono finiti fuori tempo massimo in un tappone di montagna e chiedono di essere ripescati. Come ti comporti?

C) Li accontento: li ripescherò dalla cisterna di acido muriatico.

6) Qual è a tuo avviso il numero ottimale di tappe per velocisti in una corsa di tre settimane.

C) Guardi che ha sbagliato, ha scritto “tappe” al plurale.

7) Cosa pensa di un arrivo in salita di 18 km al 5,4% nella prima settimana?

C) Giusto, ci farò finire una tappa di media montagna.

8.) Qual è la tua idea di “tappa vallonata”?

C) La Merano – Aprica del ’94.

9) Ritieni che il vento e le cattive condizioni meteorologiche siano fattori importanti per una corsa?

C) Per meno del Gavia ’88 non mi muovo.

10) Su una salita inserita nel percorso della tappa del giorno sta nevicando copiosamente. Cosa fai?

B) Nevichecosa?

11) Quale ritieni che sia l’ultima tappa ottimale per un grande giro?

C) Una passerella per velocisti. Sull’Oceano Pacifico, in un’area popolata da squali bianchi.

12) Quale pensi che sia il numero ideale di chilometri a cronometro in una corsa di tre settimane?

C) 60, di cui 58 di cronoscalata.

13) Cosa pensi dell’idea di inserire una o più tappe destinate alle fughe da lontano di atleti di secondo piano?

C) Cosa pensa dell’idea di ingerire uno o più litri di acido nitrico?

14) Danilo Di Luca si è lamentato dell’eccessiva pericolosità di un circuito e chiede di neutralizzare la tappa. Come ti comporti?

C) Chiedo al corridore di ripetere le sue rimostranze guardando dritto nel lanciafiamme.

15) Quale ritieni che sia la start list ideale per la tua corsa?

A) La più variegata possibile, con il meglio di uomini di classifica, cacciatori di tappe e velocisti.

16) Andy Schleck dichiara che il Giro d’Italia è una corsa a tappe minore e che per lui c’è solo il Tour de France. Cosa pensi?

A) Concordo pienamente.

17) Quale pensi che sia il vincitore ideale per la tua corsa?

.

C) Un incrocio tra Eddy Merckx e il Mostro di Firenze.

18) Qual è la tua posizione relativa alla piaga del doping?

C) Se fanno i 50 di media in montagna, poi possono pure avere delle flebo attaccate al manubrio e farsi delle trasfusioni a tappa in corso.

19) Cosa pensi di Christian Prudhomme?

C) Lo vedrei meglio altrove. Tipo sotto una lastra di marmo e dei fiori.

20) Cosa pensi di Javier Guillen?

A) Chi?

21) Cosa pensi di Angelo Zomegnan?

C) E luce fu.

Maggioranza di risposte C : Angelo Zomegnan

Link to comment
Share on other sites

1) Dei corridori si sono lamentati dell’eccessiva durezza del tuo ultimo percorso. Come ti regoli?

C) Reprimo la rivolta nel sangue.

2) Qual è la sede d’arrivo ideale della tua sesta ed ultima tappa di montagna?

C) Sesta ed ultima? Passatemi lo spingardino.

3) In occasione del primo arrivo in salita, i corridori sono bloccati dalla paura e si controllano, arrivando a distanza di pochi secondi uno dall’altro. Cosa pensi?

A) Meglio così, la corsa sarà più incerta nella terza settimana.

4) In una frazione di montagna con cinque colli, i big giocano d’attesa fino a metà dell’ultimo. Cosa pensi?

A) Meglio, vuol dire che non sono dopati.

5) Cinquanta velocisti sono finiti fuori tempo massimo in un tappone di montagna e chiedono di essere ripescati. Come ti comporti?

C) Li accontento: li ripescherò dalla cisterna di acido muriatico.

6) Qual è a tuo avviso il numero ottimale di tappe per velocisti in una corsa di tre settimane.

B) Sei, tanto se è per vedere un testa a testa tra Bennati e Haedo…

7) Cosa pensa di un arrivo in salita di 18 km al 5,4% nella prima settimana?

B) Buona idea, ne metterò uno anche nella seconda e un paio nella terza.

8.) Qual è la tua idea di “tappa vallonata”?

C) La Merano – Aprica del ’94.

9) Ritieni che il vento e le cattive condizioni meteorologiche siano fattori importanti per una corsa?

B) Sì, perché è l’unico giorno in cui correndo in Spagna al mese di agosto non mi schiatta mezzo gruppo per un’insolazione.

10) Su una salita inserita nel percorso della tappa del giorno sta nevicando copiosamente. Cosa fai?

C) Sequestro le mantelline.

11) Quale ritieni che sia l’ultima tappa ottimale per un grande giro?

A) Una passerella per velocisti, anche se con l’impegnativa salita dei Campi Elisi.

12) Quale pensi che sia il numero ideale di chilometri a cronometro in una corsa di tre settimane?

A) Non importa, tanto quei pirla degli Schleck non si deciderebbero ad attaccare neanche se l’ultimo giorno mettessi una Lione > Parigi a cronometro.

13) Cosa pensi dell’idea di inserire una o più tappe destinate alle fughe da lontano di atleti di secondo piano?

C) Cosa pensa dell’idea di ingerire uno o più litri di acido nitrico?

14) Danilo Di Luca si è lamentato dell’eccessiva pericolosità di un circuito e chiede di neutralizzare la tappa. Come ti comporti?

C) Chiedo al corridore di ripetere le sue rimostranze guardando dritto nel lanciafiamme.

15) Quale ritieni che sia la start list ideale per la tua corsa?

A) La più variegata possibile, con il meglio di uomini di classifica, cacciatori di tappe e velocisti.

16) Andy Schleck dichiara che il Giro d’Italia è una corsa a tappe minore e che per lui c’è solo il Tour de France. Cosa pensi?

C) Penso che è ora di dare ad una certa giornalista Rai il numero di telefono e l’indirizzo dell’interessato.

17) Quale pensi che sia il vincitore ideale per la tua corsa?

A) Lance Armstrong.

18) Qual è la tua posizione relativa alla piaga del doping?

A) Basta con queste insinuazioni su Voeckler!

19) Cosa pensi di Christian Prudhomme?

C) Lo vedrei meglio altrove. Tipo sotto una lastra di marmo e dei fiori.

20) Cosa pensi di Javier Guillen?

C) Chi sarebbe, il nuovo nano da giardino di Gianni Savio?

21) Cosa pensi di Angelo Zomegnan?

C) E luce fu.

Se fossi il vicino di casa di Olindo e Rosa, loro metterebbero la serratura a doppia mandata per paura di te; c’è più cattiveria nei tuoi occhiali da sole che in un’entrata da tergo di Paolo Montero; se un virus prova ad infettarti, tu lo cacci a colpi di spingarda. Le tue corse sono più dure del pene di Piero Marrazzo in visita diplomatica a Casablanca. Se potessi dare libero sfogo alla tua fantasia di tracciatore, il vincitore arriverebbe sempre solo come un testicolo nello scroto di Lance Armstrong.

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
  • Recently Browsing   0 members

    • No registered users viewing this page.


×
×
  • Create New...