Jump to content

Seguici su Discord

Unisciti al server Discord di PCM Italia per rimanere sempre in contatto con noi, parlare di ciclismo e vivere un'esperienza multiplayer ottimale
Unisciti al server

PCM Italia è su Tapatalk

Scarica Tapatalk gratuitamente sul tuo smartphone per consultare in maniera facile e veloce PCM Italia anche da mobile!
Leggi di più

Disponibile Pro Cycling Manager 2024

Pro Cycling Manager 2024 e Tour de France 2024 sono finalmente disponibili
Leggi di più

(ministoria con Cycling Event) Giro d'Italia 2007:ultima chiamata!


Recommended Posts

Salve a tutti. Mi chiamo Pietro Caucchioli fotocaucchioliwz4.png

Corro in bici da quando ero bambino. Non sono e mai sarò un fuoriclasse; non sono veloce, non sono uno scalatore puro, e per arrivare a conquistarmi un posto di rilievo negli ordini d’arrivo devo faticare sempre tanto. Ma non mollo mai…preferisco arrivare alla fine senza più forze, piuttosto che arrendermi senza combattere.

Con la mia cocciutaggine sono riuscito a coniugare studio e professionismo, e quando appenderò la bici al chiodo mi aspetta un futuro da farmacista.

Ho 32 anni…mi rendo conto che il tempo passa anche per me…questo Giro rappresenta per me una delle ultime chanche per far veder quel che valgo: ripeto che non sono un campione ma soltanto un professionista serio, e darò tutto per confrontarmi con i migliori.

Il Giro d’Italia è la competizione che più mi ha sorriso in passato…nel 2001 quando vinsi a Reggio Emilia e San Remo con fughe da lontano e nel 2002 quando arrivai inaspettatamente terzo nella classifica finale.

Quest’anno proverò un assalto deciso alla maglia rosa. Mi prenderete per pazzo, ma credo nel duro lavoro che ho svolto.

Ecco i miei compagni di viaggio:

teamcorrettozh7.png

La squadra è tutta vocata alla causa del suo capitano (cioe io :dubbio: ), fatta eccezione di Husvod che proverà a togliersi qualche soddisfazione negli arrivi allo sprint.

NOTE TECNICHE:

notetecnichepo3.png

Si parte…

Scusate la qualità delle immagini ma è la prima volta che inserisco foto nel forum e ci devo prendre la mano...poi il mio pc è vecchiotto per cui non vedrete paesaggi eccezzionali :bannana_guitar:

Link to comment
Share on other sites

1 TAPPA Cronosquadre Isola della Caprera - Isola della Maddalena

altimetriaprimatappaoe1.png

Il Giro parte dallo splendido scenario dell'Arcipelago della Maddalena in Sardegna, con una cronosquadre per niente facile.

Si partirà dalle Case di Garibaldi, nell'Isola di Caprera, perchiudere le fatiche nell'isola della Maddalena, dopo 26 km.

Iniziano le danze…la cronosquadre darà una prima smossa alla generale.

I Bookmakers non ci danno tra i favoriti…nonostante ciò cercheremo di ben figurare.

pontexf2.png

Eccoci sul ponte che collega le due isole. La partenza è stata veloce ma non al massimo…conserveremo un bel po’ di energie per un ottimo rush finale.

ventoinfacciagd8.png

Un fastidioso vento contrario rallenta leggermente la nostra marcia.

Al primo intertempo la prima sorpresa del giorno:

primointertempotq6.png

Alla fine del Gpm ci ritroviamo addirittura in testa:

URL=http://imageshack.us]secondointertempodj2.png[/url]

Ora gli ultimi 10 km a tutta, con Bodrogi, Kern e Husvod a trascinare gli altri!!!

Ed ecco il gran finale:

fianleditappafb8.png

La Credite Agricole sorprende tutti e sovverte ogni pronostico:

ordineasquadrawf8.png

E’ giusto che la prima rosa la indossi Lazlo…oggi gran parte della vittoria la dobbiamo alle sue possenti trenate nei tratti in piano…Bodrogi è stato la vera locomotiva di questa squadra:

classgensb6.png

Come inizio non c’è male…ho già 14 secondi di vantaggio sul primo serio avversario per la classifica finale , ovvero il kazako Vinoikourov.

Cunego ha già 45 secondi di distacco, mentre Simoni è a 44 secondi.

Sentiranno parlare spesso di Pietro Caucchioli da Bovolone :dubbio:

Link to comment
Share on other sites

2 TAPPA Tempio Pausania-Bosa

altimetriayg9.png

Nonostante l’altimetria si presenti vallonata, oggi molto probabilmente si assisterà ad uno sprint a ranghi per lo più compatti…quindi oggi tocca a Thor il norvegese.

La corsa procede tranquilla con pochi scatti. Dopo una cinquantina di km va via la fuga di giornata: scappano dal gruppo l’esperto Astarloa ed il giovane Visconti. Il loro vantaggio raggiunge più di 10 minuti:

fuggitivivu4.png

E’ giunto il momento di mandare gli uomini a lavorare in testa al gruppo!

teamallavorohy1.png

Sotto la spinta degli uomini in verde il vantaggio dei due in fuga diminuisce, ed in cima al gpm il gruppo li vede già:

algpmkw4.png

La fuga termina ai meno 15 km. La salita del giorno, seppur non impegnativa ha lasciato delle scorie nelle gambe degli atleti, per cui nessuno squadra pensa ad organizzare il treno.

Thor aiutato da Halgand si porta avanti nel gruppo:

thorsiportaavantiwv9.png

La volata parte lunga, con Thor che prova ad anticipare tutti gli altri:

partelavolatapt4.png

vittoriatg8.png

Da dietro si buttano nella mischia anche Boonen e gli altri, ma non c’è niente da fare…Thor Husvod vince in scioltezza il primo sprint di questo Giro, davanti a Boonen, Mc Ewen, Davis ed un deludente Alessandro Petacchi che chiude solo al quinto posto.

Con l’abbuono il norvegese indossa anche la maglia rosa:

classificageneralesn5.png

Che roba! Sono già al secondo posto, e guardo con fiducia al futuro. Siamo solo all’inizio di questo lungo giro, ma se il buon giorno si vede dal mattino…

Link to comment
Share on other sites

DOve l'hai scaricata la Full? Da me ci mette 16 ore :haha:

Non è la full definitiva...è quella beta che ha postato wanka 2-3 giorni fa;io ci ho messo circa 45 minuti per parte ma con una pausa di 8 ore tra una parte e l'altra (megaupoload non mi permetteva di scaricarle una dietro l'altra) :woohoo:

Link to comment
Share on other sites

3 TAPPA Barumini –Cagliari

altimetriafb1.png

La tappa che chiude il trittico sardo non presenta difficoltà di rilievo. Potrebbe essere un'altra giornata per Thor, ma è certo che non inseguiremo nessuna fuga. E’ giusto far tirare un po’ il fiato alla squadra…poi la maglia rosa dal primo giorno è una grossa responsabilità.

Dopo 4° km di scatti e contro scatti, va via una fuga di rilievo, con ben 12 uomini tra cui Guido Trenti.

fuggitiviva5.png

La fuga raggiunge un vantaggio massimo di 10 minuti. Negli ultimi 100km inizia a lavorare sodo la Quick Step per Toom Boonen, ma il vantaggio scende fino ai meno 4 minuti, e si stabilizza.

La fuga va in porto, e saranno in 9 a giocarsi la volata finale.

La volata non ha storia:

volatatrentikn3.png

Trenti vince facile sui compagni di fuga, mentre la rosa va a Schrek della T-Mobile.

La classifica generale assume un nuovo aspetto:

classificageneraleeq6.png

Poco male…i primi 10 della Generale non preoccupano per la classifica finale.

Con la tappa di Cagliari salutiamo la meravigliosa Sardegna (seconda solo alla Sicilia, in quanto a bellezza paesaggistica e naturale :mrgreen: ); ora ci attende un giorno di riposo, dopodiché si farà sul serio con il primo arrivo in salita del Giro.

Link to comment
Share on other sites

4 TAPPA Salerno-Montevergine di Mercogliano

altimetriaqp0.png

Ecco il primo arrivo in salita del Giro! Si tratta di una salita lunga 17 km ma piuttosto pedalabile, con punte massime del 7-8% per tratti brevi.

Nonostante ciò oggi si vedranno i contendenti alla vittoria finale già all’opera, e si vedrà anche chi è in ritardo di forma.

Dopo le solite scaramucce iniziali via una fuga numerosa con dentro in nostro Edalaine e altri corridori di secondo piano che non preoccupano per la classifica. Ma prima dello sprint intermedio vanno via Nibali, Karpets e Popovich, cercando di anticipare la salita finale. Si tratta di una attacco tatticamente sconsiderato, ma da non prendere troppo con le molle.Attenti a quei tre!

attentiaqueitreuk0.png

Sotto la spinta degli uomini Lampre, Astana e grazie ad un lavorane fatto da Halgand nello strappo prima della salita finale, la fuga dei tre viene ripresa:

halgfandtiragg4.png

La salita finale viene presa a velocità elevata dalla Lampre, e ciò determina una rapida selezione. A 10 km dall'arrivo parte molto forte Vinoukourov, e fa subito il vuoto:

URL=http://imageshack.us]vinovaviaua8.png[/url]

Da dietro, il primo a reagire è Cuneo, mentre io cerco di salire regolare, portandomi co il mio passo alla ruota di Cunego. A meno tre dall’arrivo Vino ha 30 secondi su me e Cunego…sarà impossibile riprenderlo!

Oggi Vinoukurov è stato il più forte…doppio colpo per lui, nella più classica delle abbinate: tappa più maglia.

vinovincewy0.png

pietroecunegokl8.png

Dietro, a 27 secondi, Cunego mi precede di un soffio. Qui nel 2004 il giovane veronese si impose di autorità davanti a Mc Gee...oggi si è dovuto inchinare alla forma eccezionale del kazako che ci ha letteralmente levati di ruota..

Ed ecco la classifica generale, completamente stravolta dopo la tappa odierna:

classgenld3.png

Oggi è arrivata la prima sconfitta…forse ho perso l’attimo buono, o forse Vino era inarrivabile…comunque volendo guardare il bicchiere lo vedo mezzo pieno, piuttosto che mezzo vuoto. Alla fine quei 23 secondi sono un vantaggio esiguo, e ci aspettano tante montagne. Il Giro è solo al Secondo Round!

Link to comment
Share on other sites

5 TAPPA Teano-Frascati

altimetrev8.png

Oggi ritornano in scena gli sprinter, quindi la squadra sarà al servizio di Hushvod.

Solita partenza esplosiva, con scatti e controscatti, fino a quando non va via la fuga del giorno con dentro il nostro Bodrogi:

gpmwt1.png

Al Gpm il vantaggio dei fuggitivi è ancora buono, ma sotto la spinta degli uomini Lotto e Quick Step il vantaggio scema. I 5 coraggiosi di giornata verrano ripresi a 15 km dall’arrivo.

Si organizza così il trenino della Credite Agricole:

trenocamj0.png

ultimokmvy4.png

All’ultimo km lo sprint è già lanciato, con Thor al centro della strada, mentre a sinistra si lancia Freire ed a destra Petacchi. Occhio a Mc Ewen che non molla la ruota di Hush.

vittoriamb4.png

Ma non c’è niente da fare: Thor fa il bis! Splendida vittoria, anche grazie al prezioso lavoro di Halgand che si è dimostrato ancora una volta un prezioso ed inaspettato apripista: ma d'latronde bisogna far di necessità virtù :mrgreen:

ordinedarrivozl7.png

In Classifica non cambia niente.

Domani invece la classifica potrebbe smuoversi con l’insidiosa tappa appeninica di Spoleto

Link to comment
Share on other sites

6 TAPPA Tivoli-Spoleto

Oggi si torna a far sul serio son una tappa appennini arcigna...l'altimetria parla da sola:

altimetriayx2.png

La tappa procede ad elevata andatura, e nessuno riesce ad evadere. La mia squadra approccia il Terminillo con Botcharov in testa, che tiene aun andatura regolare ma che fa male a molti.

iniziodelterminilloip8.png

In cima la Terminillo ecco l'attacco folle: vado via con Halgand e Borcharov per soprendere il gruppo scremato, e con i leaders che non avranno molti gregari al loro fianco:

attaccofollepu9.png

Sulla forca di Capistrello botcharov si spreme, e ci lascia me ed Halgand su in cima. Il vantaggio sul gruppo è di 2 minuti scarsi.

sullaforcadicapistrelloxs3.png

All'imbocco delle Forca di Cerro, ultima asperità del giorno, si stacca anche Halgand e rimango da solo. Da dietro scattano con decisione Cunego e Vinoukurov, che in cima al gpm avranno da recuperarmi solo 25 secondi...è dura arrivare da soli!

contattaccodivinoecuneglt6.png

A meno 10 km mi riprendono, e ci ritroviamo tutti e tre appassionatamente, a giocarci la vittoria allo sprint.

assiemeaimeno10kmqu4.png

noncnientedafareor6.png

Vinoukourov è il più fresco, e ci beffa allo sprint...per me un secondo posto che brucia! Ma ormai la sfida è lanciata...sraà una corsa a tre, visto che il 4° (Leipheimer ndr) ha già 4 minuti di ritardo...appuntamento al Santuario della Madonna della Guardia, fra qualche giorno: i prossimi 3 giorni vedranno protagonista nuovamente Hushvod.

Link to comment
Share on other sites

7 TAPPA Spoleto-Scarperia

altdi1.png

E' la tappa più lunga del Giro, ma l'altimetria aiuta i corridori: infatti la tappa è piatta se si fa eccezione per la salita di Croce Mori collocata a 60 km dall'arrivo. Il gpm potrebbe rappresentare un problema per i velocisti meno in forma.

gpmxe6.png

Un ritmo elevato nel Gpm decima il gruppo, ma Hushvod con uno sforzo supplementare riesce a rimanere nelle parti alte e ad evitare fastidiosi buchi.

5kmok3.png

In un gruppo ridotto ad un ottantina di unità, già ai meno 5km il solito Halgand pilota Hush davanti; i velocisti non sono molti, ma c'è il talentuoso Freire! Occhio all'asturiano!

sprintlanciatopp8.png

Oggi qualcosa non è funzionato, ed Hush rimane al vento un pò presto...sarà dura tenere fino alla fine, con Freire che risale da dietro a velocità doppia.

fotofinishxl4.png

Per un soffio! Ecco la terza perla di Hushvod, delle tre senza dubbio la più sudata! Oggi Freire ha dimostrato una buona gamba: sarà l'avversario più pericoloso per le prossime 2 tappe, molto simili a quella odierna.

Link to comment
Share on other sites

8 TAPPA Barberino del Mugello-Fiornao Modenese

altimetriasn2.png

Con la tappa di oggi si scavalcheranno di nuovo gli Appennini, dalla Toscana all'Emilia...potrebbe essere una tappa per velocisti che tengono discretamente in salita, o una tappa adatta a fughe da lontano.

Va via una fuga interessante con gente piuttosto forte, tra cui Nibali, kloden e Zabel. Da dietro l'Astana lascia fare e Zabel vince facile su Kloden e Bruseghin.

Kloden, Bruseghin e Nibali ne approfittano per fare un gran salto in classifica, rispettivamente al 4, 5 e 7 posto. Il tedesco ritorna in gioco: infatti il suo distacco è di soli 2 minuti da Vino:

ordinedarrivoor0.png

PS: scusate la mancanza di screen ma ho dimenticato la macchina fotografica :lol::smilie_daumenpos:

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
  • Recently Browsing   0 members

    • No registered users viewing this page.


×
×
  • Create New...