Jump to content
  • Sign Up

Seguici su Discord

Unisciti al server Discord di PCM Italia per rimanere sempre in contatto con noi, parlare di ciclismo e vivere un'esperienza multiplayer ottimale
Unisciti al server

PCM Italia è su Tapatalk

Scarica Tapatalk gratuitamente sul tuo smartphone per consultare in maniera facile e veloce PCM Italia anche da mobile!
Leggi di più

Disponibile Pro Cycling Manager 2021

Pro Cycling Manager 2022 e Tour de France 2022 sono finalmente disponibili
Leggi di più

SONO UN DISASTRO?!?!?!?!


Recommended Posts

ragazzi volevo farvi una domanda forse un po' stupida!

ho cominciato la carriera con la discovery chanela livello normale e sapete una cosa, non riesco a vincere nemmeno una gara che conta ( cioe' quelle che dannpo punti per la classifica pro tour), ho vinto il giro della california e altre tappe continental ma gare come la Milano-sanremo arrivo massimo ventesimo!

ad esempio alla milano sanremo vado in fuga con gusev e altri 8 corridori, poi il gruppo ci recupera prima delle due salite finali , parto con hincapie e mi segue paolini, due salite insieme e a 1 km dalla fine dell'ultima salita hincapie crolla e paolini si invola verso la vittoria!

ma i valori in salita erano migliori rispetto i suoi ma niente. perche'?

adesso ho una tappa sul pave' ha cui tengono molto i miei sponsor! qualcunoi mi puo' dire come fare per portarli in forma Hincapie, Hoste;Hammond,etc.. a cui tengono molto?

grazie in anticipo per la risposta...

Link to comment
Share on other sites

La Sanremo è una corsa particolare, vincere senza arrivare in volata non è facile, per il nord invece si può fare ma come dice Purpo la forma è fondamentale, devi organizzarti prima, a che data sei ora?

Link to comment
Share on other sites

sono al 18 ,marzo e ho una tappa sul pave che interessa agli sponsor i primi di aprile... che devo fare per mettere in forma i miei corridori?

io lasciavo tutto automatico poi una settimana prima dell'evento allenavo manuale a 100%. sbagliavo?

e per mandarli in forma in vista dei graandi giri che devo fa?? visto che ho savoldelli e Popovych?

Link to comment
Share on other sites

Allenarli in automatico è MOLTO rischioso, ho provato una volta con la Gerolsteiner e a metà stagione erano tutti allla frutta......

Io in genere alleno sempre manuale, lascioa 40 o meno fino ad un paio di mesi dal periodo interessato, poi ogni 10 giorni incremento del 10% l'intensità dell'allenamento fino ad arrivare al picco di forma con alle spalle una decina di giorni al 90%. Ti reggono la condizione al massimo per un mesetto, poi la stanchezza ha il sopravvento. In una stagione puoi fissare uno o due picchi di forma per ogni corridore. Per esempio ora sto provando con la Comunidad Valenciana. Rodriguez, buon collinare, primo picco di forma a metà Marzo (Sanremo), poi da fine Marzo a metà Luglio allenamento basso (20%), poi ricomincio la preparazione partendo dal 40% ed arrivando a metà Settembre al 90%, per preparare mondiale, Lombardia, Parigi Tours e quant'altro. Ora sono a metà Aprile, Rodriguez è a riposo ma ha vinto Vuelta Andalucia, Vuelta Valenciana, Tirreo-Adriatico, Gp Navarra ed ha fatto 5° alla Sanremo.

Plaza invece, che per me è il corridore da corse a tappe, è stato sempre al 40% finora. Da metà Maggio crescerà progressivamente l'intesnità del suo allenamento, per arrivare a inizio-metà Luglio al picco di forma, sperando che ci invitino al Tour..........

Spero di esserti stato utile, ciao

Link to comment
Share on other sites

grazie per il consiglio!!!

ma devo farlo per tutti i corridori? ne ho una trentina e stare li a cambiare tutti gli allenamenti ogni dieci giorni muoio...

se invece lo faccio solo sui corridori che mi danno un programma di gare e il resto li lascio automatici. che puo' succedere?

ma i giovani come li alleni?

un ultima cosa... il mio popovych punta al tour ( e anche gli sponsor) quanti giorni di gare deve fargli fare prima che cominci il tour? e la forma deve essere al 100%subito?

ops un ultima cosa... quando guardi la forma ci sono quattro cifre cosi (75/80+10/20 )

cosa significano?

grazie per le chiarificazioni

Link to comment
Share on other sites

Allenarli in automatico è MOLTO rischioso, ho provato una volta con la Gerolsteiner e a metà stagione erano tutti allla frutta......

Io in genere alleno sempre manuale, lascioa 40 o meno fino ad un paio di mesi dal periodo interessato, poi ogni 10 giorni incremento del 10% l'intensità dell'allenamento fino ad arrivare al picco di forma con alle spalle una decina di giorni al 90%. Ti reggono la condizione al massimo per un mesetto, poi la stanchezza ha il sopravvento. In una stagione puoi fissare uno o due picchi di forma per ogni corridore. Per esempio ora sto provando con la Comunidad Valenciana. Rodriguez, buon collinare, primo picco di forma a metà Marzo (Sanremo), poi da fine Marzo a metà Luglio allenamento basso (20%), poi ricomincio la preparazione partendo dal 40% ed arrivando a metà Settembre al 90%, per preparare mondiale, Lombardia, Parigi Tours e quant'altro. Ora sono a metà Aprile, Rodriguez è a riposo ma ha vinto Vuelta Andalucia, Vuelta Valenciana, Tirreo-Adriatico, Gp Navarra ed ha fatto 5° alla Sanremo.

Plaza invece, che per me è il corridore da corse a tappe, è stato sempre al 40% finora. Da metà Maggio crescerà progressivamente l'intesnità del suo allenamento, per arrivare a inizio-metà Luglio al picco di forma, sperando che ci invitino al Tour..........

Spero di esserti stato utile, ciao

Ma così fai più fatica...

Link to comment
Share on other sites

ma devo farlo per tutti i corridori? ne ho una trentina e stare li a cambiare tutti gli allenamenti ogni dieci giorni muoio...

Beh, io lo faccio, ma forse sono un po' maniaco io  :lol:

se invece lo faccio solo sui corridori che mi danno un programma di gare e il resto li lascio automatici. che puo' succedere?

Può succedere che a metà stagione ti ritrovi con tutti i gregari cotti. Non è detto che finisca così, però rischi. Magari cambiali una volta al mese, ma gestiscili in manuale anche loro, è meglio.

ma i giovani come li alleni?

Non li carico troppo, cerco di non arrivare mai con la fatica oltre il verde. Sotto i 22 anni li lascio tutta stagione al 60%, tanto non vincerebbero comunque un granchè, così non li spremo e non rischio di bruciarli. Inoltre non li faccio correre nelle gare del Cya Top Tour, finchè no arrivano almeno a 2 di esperienza.

un ultima cosa... il mio popovych punta al tour ( e anche gli sponsor) quanti giorni di gare deve fargli fare prima che cominci il tour? e la forma deve essere al 100%subito?

Fagli fare un paio di corse a tappe preparative (per es. Delfinato e Giro di Svizzera), senza spremerlo troppo. Il picco di forma sarebbe meglio sulla 2°-3° settimana

ops un ultima cosa... quando guardi la forma ci sono quattro cifre cosi (75/80+10/20 )

cosa significano?

La prima parte (xx/80) è la forma che deriva dall'allenamento. Più è intenso l'allenamento, più sale. Se il corridore è stanco, scende il punteggio massimo che puoi raggiungere in questo valore (per es. diventa xx/76). La seconda parte è legata ai giorni di corsa disputati dal tuo ciclista recentemente. Più lo fai correre, più sale. Ovviamente però più un corridore lo fai correre più si stanca, perciò occhio a non esagerare.....

Link to comment
Share on other sites

Se aumento l'allenamento a 10 giorni il ciclista si affatica di un programma fatto così:

tenuto a 50%

-2 sett 70%

-2 sett 80%

-2 sett 90%

-1 sett al 100%

E dovrebbe arrivare perfettamente.... Poi durante il periodo di picco, si deve tenerlo a 80%, così la forma non cala e la fatica aumenta di meno che tenerlo a 100% (secondo un mio calcolo, la fatica non aumenta per i 2 mesi successivi, permettendo di fare Giro e Tour al massimo....) Ora ci provo quasi quasi....

Link to comment
Share on other sites

E dovrebbe arrivare perfettamente.... Poi durante il periodo di picco, si deve tenerlo a 80%, così la forma non cala e la fatica aumenta di meno che tenerlo a 100% (secondo un mio calcolo, la fatica non aumenta per i 2 mesi successivi, permettendo di fare Giro e Tour al massimo....)  

per periodo di picco intendi quando la forma allenamento ha raggiunto 80 o cmq valori molto vicini tipo 76-77??

Link to comment
Share on other sites

segui i consigli di questi tipi qui, che non stanno mica qui a spolverare le biciclette... :wink:

Io ti dò un consiglio semplice ma efficace per chi è in difficolta: vai in opzioni e setta la difficoltà facile, tanto poi la puoi cambiare ogni volta che vuoi senza dover iniziare una nuova carriera, sempre meglio partire dal basso...

Poi un'altra cosa, corri le tappe anche più di una volta, cioè, prima che arrivino al traguardo, premi ESC sulla tastiera e fai termina partita, poi ricarichi la partita e la ripeti, è molto importante imparare dai propri errori, come si dice, sbagliando si impara

Link to comment
Share on other sites

E dovrebbe arrivare perfettamente.... Poi durante il periodo di picco, si deve tenerlo a 80%, così la forma non cala e la fatica aumenta di meno che tenerlo a 100% (secondo un mio calcolo, la fatica non aumenta per i 2 mesi successivi, permettendo di fare Giro e Tour al massimo....) Ora ci provo quasi quasi....

L'ultimo pezzo è una cazz**a immane

Link to comment
Share on other sites

L'ultimo pezzo è una cazz**a immane

Ho seguito la tua prova sull'altro thread, per caso questo è l'esito?? :wink::lol:

Scherzi a parte, non ho mai provato a fare Giro e Tour di fila con lo stesso corridore come leader. Per me chi fa il Giro a manetta, poi per il Tour non riesce a smaltire la fatica e si ritrova in difficoltà. Quindi, o fa il tour da comprimario, o si riposa più a lungo e prova a fare la vuelta da protagonista.........

Per il discorso delle settimane o dei dieci giorni ti do ragione, forse cambiare ogni settimana è più preciso, ormai io ho preso le misure sui dieci giorni e mi trovo bene.

Link to comment
Share on other sites

Ho seguito la tua prova sull'altro thread, per caso questo è l'esito??  :shock:  :shock:  

Scherzi a parte, non ho mai provato a fare Giro e Tour di fila con lo stesso corridore come leader. Per me chi fa il Giro a manetta, poi per il Tour non riesce a smaltire la fatica e si ritrova in difficoltà. Quindi, o fa il tour da comprimario, o si riposa più a lungo e prova a fare la vuelta da protagonista.........

Per il discorso delle settimane o dei dieci giorni ti do ragione, forse cambiare ogni settimana è più preciso, ormai io ho preso le misure sui dieci giorni e mi trovo bene.

Non è questo l'esito, ma rovina quasi completamente l'esperimento... Perchè pensavo di poter tenere alta la forma con 80% aumentando poco la fatica.... Avevo calcolato tenendo la forma a 0, non ad 80 :shock: , la fatica aumenta a dismisura...

Link to comment
Share on other sites

Non è questo l'esito, ma rovina quasi completamente l'esperimento... Perchè pensavo di poter tenere alta la forma con 80% aumentando poco la fatica.... Avevo calcolato tenendo la forma a 0, non ad 80  , la fatica aumenta a dismisura...

quindi risulta praticamente impossibile fare giro e tour ad alto livello??

Link to comment
Share on other sites

Non è questo l'esito, ma rovina quasi completamente l'esperimento... Perchè pensavo di poter tenere alta la forma con 80% aumentando poco la fatica.... Avevo calcolato tenendo la forma a 0, non ad 80  , la fatica aumenta a dismisura...

quindi risulta praticamente impossibile fare giro e tour ad alto livello??

Beh, se calibri perfettamente la preparazione, se stai attento alla fatica (e quindi andare piano nelle corse di preparazione), se sei con il morale alto, hai qualche possibilità di farlo...ma io ho già sbagliato tutto....

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
  • Recently Browsing   0 members

    • No registered users viewing this page.


×
×
  • Create New...