Jump to content
  • Sign Up

Disponibile Pro Cycling Manager 2021

Pro Cycling Manager 2021 e Tour de France 2021sono finalmente disponibili
Leggi di più

Hai già scoperto i nostri tutorial?

Come sottoscrivo una mod su Steam? Come modifico un database? Come posso creare una maglia personalizzata? Per queste ed altre domande visita la nostra sezione tutorial!
Tutorial

Seguici su Discord

Unisciti al server Discord di PCM Italia per rimanere sempre in contatto con noi, parlare di ciclismo e vivere un'esperienza multiplayer ottimale
Unisciti al server

PCM Italia è su Tapatalk

Scarica Tapatalk gratuitamente sul tuo smartphone per consultare in maniera facile e veloce PCM Italia anche da mobile!
Leggi di più

La nostra RECENSIONE di Pro Cycling Manager 2020

Leggi e guarda la nostra recensione di Pro Cycling Manager 2020, a cura di BubbaDJ
Leggi di più

Carriera Lampre


Aiw

Recommended Posts

Ciao a tutti, dopo aver aggiornato in parte il giant ho iniziato una carriera, sperando che non crashi... :roll:

Allora, dopo una difficile scelta decido di affrontare la carriera con la Lampre-Fondital dove, con l'addio di Simoni il leader assoluto è Cunego.

La rosa è composta da:

-Alessandro Ballan

-Daniele Bennati

-Giosuè Bonomi

-Marzio Bruseghin

-Matteo Carrara

-Salvatore Commesso

-Claudio Corioni

-Damiano Cunego

-Giuliano Figueras

-Paolo Fornaciari

-Enrico Franzoi

-David Loosli (Svi)

-Marco Marzano

-Samuele Marzoli

-Danilo Napolitano

-Evgeni Petrov (Rus)

-Moris Possoni

-Daniele Righi

-Marius Sabaliauskas (Lit)

-Mauro Santambrogio

-Emauele Sella

-Gorazd Stangelj (Slo)

-Sylwester Szmid (Pol)

-Tadej Valjavec (Slo)

-Patxi Vila (Spa) tenuto in rosa perchè non ho trovato il Vila che c'è ora...

e come nuovo acquisto Emanuele Sella

Questi sono gli sopnsor secondari:

Bayer: 24000 € al mese per 12 mesi

Agip: 19750 € al mese per 6 mesi

Fiat: 23500 € al mese per 24 mesi

E questo è lo staff che ho a disposizione:

Allenatore: Daniele Borghi

Medici: Pascal Pencole, Giancarlo Ferretti,Stefano Zanatta

Scout:Enrico Paolini,Giovanni Fidenza,Peter Frei.

Per prima cosa provo subito a rinnovare il contratto a Valjavec solo che ci sono divergenze sulla scelta dei grandi giri da fare e soprattutto sullo stipendio, perciò per ora non

se ne fa nulla.

Voglio subito provare a cercare un'alternativa a Cunego, quindi opto su Sella e su Rujano; sia la Panaria che la Colomia S.I. accettano la trattativa solo che per Per Sella mi

vengono chiesti 250000 € e accetto, mentre la base per Rujano è di mezzo milione, quindi essendomi contemporaneamente accorto che Rujano ha il contratto in scadenza a

fine ottobre lascio perdere, proverò a prenderlo in seguito.

L'incontro con Sella fila via in facilità,c'è infatti un accordo totale su tutti i fronti, così Sella si aggrega alla nuova squadra.

Prima di iniziare con le corse programmo uno stage pre-stagione di 4 giorni a Lucca che viene portato a termine senza alcun problema.

E' arrivato il momento di dare un'occhiata al calendario, mi piacerebbe disputare la Vuelta al Tachira, solo che a causa della sua lunghezza (15 tappe per la prima corsa

del'anno non mi sembra il caso) lascio perdere. Cambiando i piani della società rinuncio la Jacob's Creek Tour Down Under, mentre invece mi iscrivo al Tour del Langkawi.

Link to comment
Share on other sites

  • Replies 82
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Prima che inizi la mia stagione con il giro di Malesia, fanno in tempo a svolgersi alcune corse:

Vuelta al Tachira(Ven): vinta da Josè Chacon (ven) della Loteria del Tachira (Ven), che oltre a vincere la classifica generale vince anche la classifica a punti e la classifica degli scalatori; il tutto contornato da 5 vittorie di tappa.

Campionato Nazionale Australiano in linea e a cronometro: vinti entrambi da Michael Rogers della T-Mobile.

Nel frattempo inizia anche il Jacob's Creek Tour Down Under il 18 gennaio, mentre il Tour del Langkawi inizia il 21.

Mi presento in Malesia con 6 corridori in forma accettabile: Bennati, Commesso, Righi, Santambrogio, Stangelj e Szmyd; con l'obiettivo di qualche vittoria di tappa con Bennati, ma i miei propositi rischiano di andare a quel paese quando mi accorgo che al via c'è anche Petacchi...

Prima tappa: Langkawi-Lamgkawi 114,5 km. Solo pianura

I primi km sono tranquilli e si svolgono a ritmo piuttosto blando, verso il km 30 c'è uno scatto da parte di sei corridori e io per non saper nè leggere nè scrivere provo ad infilarmi nella fuga con il giovane Santambrogio (20 anni), con il quale al km 51 riesco a vincero il primo dei due sprint intermedi accorgendomi che il ragazzo ha buone potenzialità; provo a fargli fare anche il secondo sprint intermedio al km 84, ma vengo bruciato da altri 3 corridori e quindi niente punti. Verso i 10 km dalla fine la fuga viene neutralizzata grazie al lavoro dell'Unibet.com. Provo ad organizzare la volata di Bennati, solo che non potendo costruire un treno sono costretto a prendere la ruota di Lancaster (Panaria) visto che prenderla a Petacchi non è stato possibile in quanto un po' arretrato. La volata avviene senza incidenti e la tappa viene vinta da Van Dijk (Ola) della Unibet davanti a Petacchi (Milram) e Downing (Gbr, Recycling.co.uk-Mg xPower-Litespeed; devo dire che il nome della squadra è un po' lunghetto), il mio Bennati si piazza in undicesima posizione ...

Alla fine della tappa veste la maglia di leader Van Dijck, ovviamente davanti a Petacchi e Downing. Van Dijck si prende anche la maglia di leader della classifica a punti, mentre il mio Santambrogio va al comando della classifica degli under 25.

Seconda tappa: Kangar - Kepala Batas 170 km 2 gpm. 3 sprint intermedi

La tappa inizia subito con una salita, infatti al km 9 c'è il primo gpm. Transita per primo sul gpm Cheula (Barloword), davanti a Mazzanti(Panaria) e Szymd(Lampre). Cheula si avvantaggia un po' e si ritrova da solo in fuga dopo neanche 10 km. Dal gruppo partono all'inseguimento in 4 che raggiungono il fuggitivo senza alcuna difficoltà, nel frattempo si passa sotto il primo sprint intermedio che viene vinto anch'esso da Cheula. Dopo un po' un altro gruppetto parte all'inseguimento dei primi e io come il giorno precedente faccio partire Santambrogio. in questo modo adesso c'è in fuga un gruppo di una decina di corridori che mantengono un vantaggio stabile sui 3 minuti. Al km 85 c'è il secondo sprint vinto con facilità da Santambrogio, così come farà col terzo al km 132. Nel frattempo al km 103 è posizionato un GPM che viene vinto da Cheula.

La fuga resiste e riesce ad arrivare al traguardo con circa un minuto e mezzo. La volata la disputo per forza di cose con Santambrogio che ha vinto con facilità i due sprint intermedi... Santambrogio comincia la volata in quinta posizione e con una grande progressione riesce ad aggiudicarsi la tappa davanti a Castreana (Spa) dell'unibet e a Hayles (Gbr) della Recycling.co.uk.

Santambrogio fa man basso di maglie, infatti indossa quella di Leader, quella della classifica a punti e quella di miglior giovane, mentre la maglia di miglior scalatore è sulle spalle di Cheula...

Link to comment
Share on other sites

Grazie tognex, intanto ecco come sta andano, anche se con un crash imprevisto...

3° tappa: Gerik - Tanah Merah 159 Km 1 sprint intermedio 1 GPM

A causa di un crash durante il caricamento l'ho dovuta simulare...

Il GPM è vinto da Balducci (Acqua & Sapone) davanti a Wadecki (Unibet) e Wadecki (Intel Action)

La tappa l'ha vinta van Dijk della unibet in volata su Bennati e Santambrogio entrambi della Lampre. In classifica Generale non cambia nulla sempre Santambrogio con la maglia di leader; Cheula mantiene la maglia di miglior scalatore, Santambrogio ha anche la maglia della classifica a punti e quella di miglior giovane.

Nel frattempo si conclude anche il Jacob's Creek Tour Down Under con la vittoria di McEwen (Davitamon) davanti a Moreni (Cofidis) e Baguet (Quick Step); McEwen si aggiudica anche la classifica a punti sempre su Moreni, Serge Baguet vince la classifica di miglior scalatore davanti ancora a Moreni e McEwen; il miglior Under 25 invece è Sandy Casar della Français Des Jeux davanti a Mertens (Davitamon) e Davis (Liberty Seguros).

4° tappa: Bachok-Bachok Cronometro di 20 Km

Vince Brajkovic della Discovery Channel in 21'55" davanti al compagno di squadra Van Goolen staccato di 1" e a Manning della Recycling.co.uk anch'esso a 1" il giovane leader della classifica Santambrogio si classifica 16° a 29" (miglior Lampre).

In classifica generale Santambrogio rimane leader con 21" di vantaggio su Hayles Recycling.co.uk) che si innalza al secondo posto in classifica, al terzo posto si piazza Brajkovic, grazie alla vittoria di tappa, con 1'03" di ritardo. Nelle altre classifiche non cambia nulla.

5° tappa: Kota Bahru - Kuala Ternggau 164 km 2 sprint intermedi

Tappa caraterizzata da brevi fughe i due sprint sono vinti rispettivamente da Lancaster (Panaria) e da Poitschke (Milram).

La volata finale è vinta da Van Dijck (Unibet) con mezza ruota di vantaggio su Bennati, 3° Abraham (Team Monex).

l'unico cambiamento che si nota nelle classifiche è nella classifica a punti dove Van Dijck si riprende la maglia di leader già indossata alla fine della prima frazione. Nelle altre classifiche non si registrano cambiamenti.

6° tappa Kuala Berang - Cukai in Terenggau 145 Km 3 Sprint intermedi

Come nella tappa precedente si ha qualche fuga senza importanza, negli sprint intermedi si impongono Lorenzetto e Hunt negli altri due. La volaa finale vede la terza vittoria di Van Dijck davanti a Downing,Abraham e Bennati che si piazza quarto.

Nelle varie classifiche non cambia nulla, sempre Santambrogio leader della generale e della under 25, Cheula della scalatori e Van Dijck aumenta il vantaggio in quella a punti.

Link to comment
Share on other sites

Ok, lo farò, intanto...

7° Tappa Maran-Raub 168 km 1GPM 2 sprint intermedi

Tappa senza sussulti, il GPM è di Bennati,mentre I due sprint intermedi sono vinti dallo stesso Bennati e da Petacchi, l’arrivo è il classico volatone di gruppo vinto finalmente da Bennati,al primo successo stagionale,secondo per la Lampre, davanti a Petacchi e D’amore.

Nelle varie classifiche non si verifica nessun cambiamento di rilievo.

8° tappa Kuala Kubi Bahru – Getling 98 Km 1 sprint intermedio, 1 GPM (arrivo in salita)

È la tappa della verità, corta, ma con un arrivo in salita abbastanza impegnativo ;salita lunga una ventina di km.

Verso il decimo km parte una fuga che dura all’incirca fino al 60 Km, è una fuga che tocca un vantaggio di 5 minuti , ma è riassorbita nel gruppo grazie al lavoro della Lampare che non vuol correre rischi già in pianura.

Lo sprint intermedio è vinto da Wackernagel del Team Wiesenhoff.

A inizio salita il treno della Lampare che tira il gruppo si sfalda, il gruppo comincia ad allungarsi e iniziano i primi scatti che non portano a niente, Santambrogio sembra tenere bene nelle prime posizioni del gruppo, ma a 10 km dall’arrivo si scrive la storia di questo giro di Malesia: contemporaneamente scattano Carlos Maya della “Lotteria del Tachira”, Josè Rubano della Colombia S.I. e Pedro Arreitunandia del Team Barloword, dietro di loro resistono Zamana, Nocentini, Caruso, Santambrogio, Szymd, Brajkovic. Negli ultimi km Arreitunandia si stacca e arriverà a 40” dal vincitore classificandosi 3°, all’ultimo km un ulteriore scatto di Maya lascia sui pedali Rubano e va ad aggiudicarsi la tappa con 16” di vantaggio sul corridore della Selle Italia.

Dopo questa tappa si ha una rivoluzione in classifica: Maya diventa il leader della classifica con 33” di vantaggio su Rujano e 1’15” su Arreitunandia; Santambrogio scivola al 4° posto con 2’44” di ritardo, cmq ottima prova per un ventenne. Nella classifica a punti rimane in testa Van Dijck con 112 punti, seguono Bennati con 88 e Santambrogio con 73. Maya conquista anche la vetta della classifica scalatori davanti a Rubano e Cheula; infine Rubano conquista la vetta della Under 25 con 2’11” di vantaggio su Santambrogio.

9° tappa Menara Kuala Lumpur- Putrjaya 162 km 2 Sprint intermedi 1 GPM

Tappa per velocisti, ormai la classifica dovrebbe essere quella definitiva e c’è spazio per le fughe; infatti poco dopo la partenza si sgancia un gruppetto di corridori all’interno del quale è presente il solito Santambrogio, fuga di breve durata infatti viene riassorbita subito dopo il primo traguardo intermedio vinto dall’Italiano della Lampare. A pochi km dall’inizio della salitella che porta al GPM c’è lo scatto del Lampre Righi che si aggiudica il GPM e il successivo traguardo posto al 116 km. La fuga di Righi dura più del previsto,infatti viene raggiunto solo a 2 km dal traguardo quando sembra essere fatta; la volata viene vinta dal solito Van Dijck davanti a Mikhailov della Discovery Channel e a D’Amore (Acqua è Sapone), il grande deluso della volata è Petacchi ancora una volta battuto e giunto 4°, il miglior Lampare è Righi che si piazza 9°.

Nelle varie classifiche si registra solo la conquista del terzo posto della classifica a punti da parte di Mikhailov ai danni di Santambrogio.

Nel frattempo si disputa il GP Internazionale di Doha che viene vinto in volata da Visconti (Milram), su Rinero(Fra, Saunier Duval) e Putsep (Est, AG2R).

Link to comment
Share on other sites

10 ° e ultima Tappa. Circuito di Kuala-Lumpur 65 Km

Passerella finale del Tour del Langkawi, ormai tutto è deciso…La tappa è animata da una fuga di 8 corridori, questi 8 raggiungono un vantaggio massimo di 3’, ma vengono ripresi a 2 km dal termine grazie al grande lavoro svolto da 4 squadre: Lampre, Milram, Acqua & Sapone e Team Monex. La volata è lanciata lunga da Bennati che riesce a resistere e va a vincere con una bici di vantaggio su Downing della Recycling.co.uk e Borrajo della Panaria, ancora grande deluso della volata Petacchi che arriva 19°

screen3qu.th.jpg

Classifica Generale: classificafinaleg8at.th.jpg

Classifica a punti

1° Van Dijck (Unibet) 149 pt

2° Bennati (Lampre) 113 pt

3° Mikhailov (Discovery) 95 pt

4° D’Amore (Acqua & Sapone) 82 pt

5° Abraham (Team Monex) e Santambrogio (Lampre) 79pt

7° Petacchi (Milram) e Downing (Recycling) 77 pt

9° Lorenzetto (Milram) 60 pt

10° Balducci (Acqua & Sapone) 47 pt

Classifica Scalatori

1° Maya (Lotteria del Tachira) 16 pt

2° Rujano (Colombia S.I.) 12 pt

3° Chela (Barloworld) 11 pt

Under 25

1° Rujano (Colombia S.I.)

2° Santambrogio (Lampre) +2’05”

3° Brajkovic (Discovery) +3’30”

La classifica a squadre è vinta dall’Acqua & Sapone davanti alla Lotteria del Tachira e all’Intel Action, la Lampre è 5°

Alla Fine di gennaio la Lampre ha ottenuto tre di vittorie di tappa, 2 secondi posti e un terzo.

Il corridore che ha ottenuto più vittorie è il venezuelano Chacon della Lotteria del Tachira, davanti a McEwen della Davitamon e a Van Dijck della Unibet entrambi con 5 vittorie.

La squadra con più vittorie è la Lotteria del Tachira con 8 davanti alla Davitamon e all’Unibet con 5.

Il leader del Continental Tour è Van Dijck con 116 punti davanti a Rujano che ne ha 84 e a Munoz (O5 Orbitel) con 62, la classifica a squadre è guidata dalla Unibet (141 pt) seguita dalla Colombia S.I. (134 pt) e O5 Orbitel (96 pt).

Link to comment
Share on other sites

Appena riesco lo mando a tutti e due.

Intanto continuo con la carriera

Febbraio

La mia prima gara a febbraio è il GP Costa degli Etruschi del 6; nel frattempo si svolgono alcune corse:

Giro del Qatar

Class. Generale: 1° Putsep (AG2R) , 2° Baumann (T-Mobile); 3° Dean (Credit Agricole)

Class. a Punti: 1° Putsep (AG2R) , 2° Baumann (T-Mobile); 3° Dean (Credit Agricole)

Under 25: 1° Baumann (T-Mobile), 2° Lorenzetto (Milram), 3° Mondory (AG2R)

Squadre: 1° Credit Agricole,2° T-Mobile, 3° Phonak

GP d’Ouverture la Marseillaise:

Class. generale:1° Abakoumov (Jartazi), 2° Vogels (Davitamon), 3° Dion (RAGT)

Class. a squadre: 1° Auber 93, 2° Jartazi.Revor, 3° Cofidis

Etoile de Bessèges

Class.Generale: 1° Olivier (Agritubel), 2° Wijnands (Jartazi), 3° Scanlon (AG2R)

Class. a punti: 1° Abakoumov (Jartazi), 2° Olivier (Agritubel), 3° Harrigan (Flanders)

Class. Scalatori: 1° Olivier (Agritubel), 2° Dion (RAGT), 3° Auger (RAGT)

Under 25: 1° Wijnands (Jartazi), 2° Scanlon (AG2R), 3° Abakoumov (Jartazi)

Team: 1°Jartazi-Revor, 2° Agritubel Loudun, 3° AG2R Prevoyance

GP Costa degli Etruschi 183 km

La lampre si presenta al via senza i favori del pronostico,ma con due speranze da portare avanti: i giovani Corioni e Santambrogio, quest’ultimo reduce da un’ottima prestazione al giro di Malesia.

Nei primi 40-50 km la corsa è animata da un paio di scatti; sulla seconda salita c’è il primo vero attacco di giornata e ne scaturisce una fuga a 4 composta da Cox (Barloworld), Loda (Liquigas), Corioni (Lampre) e Tankink (Quick-Step). Questa fuga ha vita breve infatti dopo una ventina di km viene ripresa, Loda però non desiste e dopo pochi km si rilancia all’attacco portando via altri 4 corridori che sono Sorensen,Sosenka Romero e Huylsmans. Questi vengono ripresi a circa 20 km dal’’arrivo grazie al lavoro della Lampre che si vuole giocare la carta Santambrogio sull’ultimo strappetto e soprattutto dal lavoro del Team Sony (team che messo al posto della Fassa e che ha in rosa alcuni suoi corridori e alcuni che si ritrovavano senza contratto). Santambrogio prova a partire sull’ultimo breve strappo,ma non c’è nulla da fare, la Naturino con un treno perfetto riesce a far vincere la tappa a Fagnini che si mette alle sue spalle Borghesi della Miche e Damien Nazon della Sony. Proprio la Sony si aggiudica la classifica a squadre davanti alla Naturino e alla Milram.

immagine9iw.th.jpg

In questo periodo la Lampre alla disperata ricerca di un buon corridore sul pavè ingaggia il 35enne olandese Tristan Hoffman (non un fenomeno però ha un onesto 77)con il quale trova un accordo per due anni…

Proprio il nuovo arrivato insieme a Ballan e Franzoi sono mandati in Belgio per uno stage sul pavè di dieci giorni a Geraadsbergen. Gli altri invece si stanno preparando alla “Vuelta a Cuba” e al “Giro del Mediterraneo”

Link to comment
Share on other sites

Finalmente comincia la Vuelta a Cuba corsa di basso livello dove a parte la Lampre non ci sono squadre del Pro Tour; io mi presento al via con 5 corridori senza troppe aspettative, ma con la consapevolezza che ho la squadra più forte, però si sa, può succedere di tutto.

Porto con me: Fornaciari, Righi, Stangelj, Szymd e Vila.; avrei voluto portare con me anche Sella, ma avendogli promesso la partecipazione al Giro del Mediterraneo ne ho dovuto fare a meno, poi essendo questa una corsa di 15 tappe e lui non essendo in forma probabilmente è meglio così.

1° tappa Baracoa – Guantanamo

baracoaguantanamo5zg.jpg

Bella frazione, con quattro GPM di cui uno a 17 km dal traguardo al quale si arriva dopo una lunga discesa. Nonostante le squadre siano di basso livello è una tappa combattuta contornato da innumerevoli scatti. I GPM sono vinti rispettivamente da Alcebo (2), Klimov e Wacker, lo sprint intermedio è vinto da Kelner; Dopo l’ultimo GPM Szmyd (Lampre) e Chacon (Loteria del Tachira) si avvantaggiano sugli altri e vanno fino al traguardo dove il volata la spunta il venezuelano della Loteria autore di un ottimo inizio di stagione e con il quale la Lampre sta allacciando dei contatti

Classifica di tappa

1° Chacon, 2° Szmyd, 3° Niño, 4° Salamanca, 5° Masa Saavedra

Classifica Generale

1° Chacon, 2° Szmyd +8”, 3° Niño +31”, 4° Salamanca +39”, 5° Masa Saavedra+39”

Classifica a punti

1° Chacon 25, 2° Szmyd 20, 3° Niño 16, 4° Salamanca 14 , 5° Masa Saavedra 12

GPM

1° Alcedo 32, 2° Klimov 16, 3° Wacker 14, 4° Kocjan 10, 5° Roman 10

Link to comment
Share on other sites

Le maglie le ho scaricate, ho trovato il link su cyanide-studio.com/forum, per farle tutte ci avrei messo troppo tempo...

Il database sto provando,ma non riesco, cmq non mi arrendo e il qualche modo ve lo faccio avere, cmq io non garantisco niente sulla sua stabilità; in quanto a me sta andando abbastanza bene però poi non so anche perchè non ho fatto ancora tante corse...

2° tappa Guantanamo – Santiago de Cuba

Tappa totalmente pianeggiante con circuito finale

2tappacuba8ia.jpg

Frazione noiosa solo qualche scatto senza alcun significato i due Sprint intermedi sono vinti da Lademann (Team Sparkasse) e Buchanski (Cycling team Capec).

Nell’arrivo in volato si consumano i peggiori incubi della lampre, nessuno dei suoi uomini riesce a fare una volata decente e il miglior piazzamento è di Righi che arriva 18°; la volata è vinta dal corridore della “Sparkasse” Lademann., davanti a Buchanski.

In classifca generale non cambia nulla, mentre nella classifica a punti si porta in vetta Lademann con 31 punti seguito da Buchansky a 26.

Nello stesso giorno parte anche il Giro del Mediterraneo che vede la partecipazione di molte squadre del Pro Tour; mi presento al via con: Loosli, Napolitano, Sabaliauskas, Santambrogio, Sella e Valjavec . L’obiettivo semi dichiarato è la vittoria della generale con Sella o in alternativa qualche tappa, comunque per Sella non sarà facile in quanto sta seguendo un programma intensivo per incrementare le proprie caratteristiche di scalatore e quindi la forma non è ottimale.

1° tappa Giro del Mediterraneo Sanremo – Mentone

immagine8rc.jpg

Tappa di 130 km con tre GPM, con un possibile arrivo in volata

La tappa è caratterizzata dalla fuga di 6 corridori che arrivano ad avere un vantaggio di quasi 6 minuti. Tutti e tre i GPM vedono arrivare nell’ordino Iannetti, Krivstov e Le Mevel

Un grande forcing del gruppo neutralizza la fuga e c’è spazio per una volata di gruppo; la volata viene vinta da Petacchi, che centra la prima vittoria stagionale, secondo Boonen e terzo Van Dijck. Petacchi in questo modo indossa la maglia di leader con 8” di vantaggio su Boonen e 12” su Van Dijck, e diventa leader della classifica a punti con 25, Boonen 20 e Van Dijck 16.

Iannetti della Naturino conquista la maglia di leader degli scalatori con 26 punti davanti a Krivstov 20 e Le Mevel 14.

Infine Boonen prende la maglia della Under 25 davanti a D’Amore e Napolitano

screenshot0071ia.th.jpg

Link to comment
Share on other sites

Grazie per il db ,

volevo chederti un ulteriore favore se mi mandi il link she dicevi delle maglie che nel forum non lo trovo , o almeno la maglia della Milram , poi ti mandero' un panattone a Natale :)

Link to comment
Share on other sites

ecco il link http://rapidshare.de/files/11968365/Shirtp..._2006_.rar.html

Devi schiacciare su free, vedrai che cambia pagina a quel punto aspetti che il timer (che è a fondo pagina) arrivi a zero e compariranno delle lettere e uno spazio dove inserirle, una volta inserite seleziona il server da cui scaricarle e clicca su start download

Link to comment
Share on other sites

Grazie per tutto quello che hai fatto per me e spero possa servire anche agli amici del forum.

Oggi sono andato a Donoratico ed ho visto tutta la corsa , poi sono arrivato a casa con tanta voglia di giocare a ProCM , ho alzato il livello di gioco e...non riesco a vincere ( sich !!! ). Devo allenarmi...

Link to comment
Share on other sites

Volevo farvi una domanda ,

ho il nuovo db2006 in original e custom , e voglio fare la modalita' carriera con le squadre nuove ; se ad esempio scelgo la LIquigas , quando vedo il morale ho tutti i corridori nuovi ma dopo quando vado a vedere nel roster mi trovo quelli dell'anno scorso . Com'e' possibile ?

Grazie in anticipo.

Link to comment
Share on other sites

Tornando al db che vi ho mandato, a me sta dando dei problemi, infatti mi ha causato un terzo crash nei caricamenti delle corse e sono solo al 10 febbraio, mi sa che lascierò perdere questa carriera e ne comincerò un'altra con il savoluca aggiornato da karpets, per avere più squadre aspetterò il giant 2006, tanto dovrebbe mancare poco

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
  • Recently Browsing   0 members

    • No registered users viewing this page.



×
×
  • Create New...