Jump to content
  • Sign Up

Disponibile Pro Cycling Manager 2021

Pro Cycling Manager 2021 e Tour de France 2021sono finalmente disponibili
Leggi di più

Hai già scoperto i nostri tutorial?

Come sottoscrivo una mod su Steam? Come modifico un database? Come posso creare una maglia personalizzata? Per queste ed altre domande visita la nostra sezione tutorial!
Tutorial

Seguici su Discord

Unisciti al server Discord di PCM Italia per rimanere sempre in contatto con noi, parlare di ciclismo e vivere un'esperienza multiplayer ottimale
Unisciti al server

PCM Italia è su Tapatalk

Scarica Tapatalk gratuitamente sul tuo smartphone per consultare in maniera facile e veloce PCM Italia anche da mobile!
Leggi di più

La nostra RECENSIONE di Pro Cycling Manager 2020

Leggi e guarda la nostra recensione di Pro Cycling Manager 2020, a cura di BubbaDJ
Leggi di più

69th Critérium du Dauphiné


PR8

Recommended Posts

69th Critérium du Dauphiné  (2.UWT) 4-11 giugno 2017

Tappa 1:

image.pnghost image

Tappa 2:

image.pngurl immagine

Tappa 3:

image.pnghostare immagini

Tappa 4:

image.pnginvia immagini

Tappa 5:

image.pngupload immagini gratis

Tappa 6:

image.pngimage share

Tappa 7:

image.pnghostare immagini

Tappa 8:

image.pnghost immagini

Startlist:

vlag0004.jpg
   BARDET Romain France  
   CHEREL Mickaël France  
   DOMONT Axel France  
   DUMOULIN Samuel France  
   GAUTIER Cyril France  
   LATOUR Pierre France  
   NAESEN Oliver Belgium  
   VUILLERMOZ Alexis France  
11227.jpg vlag0075.jpg
   ARU Fabio Italy  
   CHERNETSKY Sergey Russia  
   FUGLSANG Jakob Denmark  
   KOZHATAYEV Bakhtiyar Kazahkstan  
   LUTSENKO Alexey Kazahkstan  
   SANCHEZ GIL Luis Leon Spain  
   STALNOV Nikita Kazahkstan  
   VALGREN ANDERSEN Michael Denmark  
11229.jpg vlag0095.jpg
   ARASHIRO Yukiya Japan  
   BOLE Grega Slovenia  
   BOZIC Borut Slovenia  
   BRAJKOVIC Janez Slovenia  
   COLBRELLI Sonny Italy  
   NAVARDAUSKAS Ramunas Lithuania  
   PER David Slovenia  
   VISCONTI Giovanni Italy  
11218.jpg vlag0126.jpg
   BOOKWALTER Brent United States  
   DE MARCHI Alessandro Italy  
   HERMANS Ben Belgium  
   MOINARD Amaël France  
   PORTE Richie Australia  
   ROCHE Nicholas Ireland  
   ROSSKOPF Joey United States  
   WYSS Danilo Switzerland  
11230.jpg vlag0001.jpg
   ACKERMANN Pascal Germany  
   BUCHMANN Emanuel Germany  
   HERKLOTZ Silvio Germany  
   KONIG Leopold Czech Republic  
   PFINGSTEN Christoph Germany  
   SARAMOTINS Aleksejs Latvia  
   SCHILLINGER Andreas Germany  
   SCHWARZMANN Michael Germany  
11226.jpg vlag0126.jpg
   BETTIOL Alberto Italy  
   BROWN Nathan United States  
   CANTY Brendan Australia  
   CLARKE William Australia  
   LANGEVELD Sebastian Netherlands  
   TALANSKY Andrew United States  
   VAN ASBROECK Tom Belgium  
   VAN BAARLE Dylan Netherlands  
11235.jpg vlag0004.jpg
   BOUHANNI Nacer France  
   CLAEYS Dimitri Belgium  
   LAPORTE Christophe France  
   NAVARRO GARCIA Daniel Spain  
   SIMON Julien France  
   SOUPE Geoffrey France  
   TURGIS Anthony France  
   VAN GENECHTEN Jonas Belgium  
11258.jpg vlag0004.jpg
   COMBAUD Romain France  
   EL FARES Julien France  
   FERNANDEZ CRUZ Delio Spain  
   FINETTO Mauro Italy  
   MADRAZO Ángel Spain  
   PACHER Quentin France  
   SISKEVICIUS Evaldas Lithuania  
   SMUKULIS Gatis Latvia  
11212.jpg vlag0179.jpg
   BOASSON HAGEN Edvald Norway  
   DEBESAY Mekseb Abrha Eritrea  
   KUDUS GHEBREMEDHIN Merhawi Eritrea  
   O'CONNOR Ben Alexander Australia  
   PAUWELS Serge Belgium  
   REGUIGUI Youcef Algeria  
   THOMSON Jay Robert South Africa  
   THWAITES Scott United Kingdom  
11257.jpg vlag0004.jpg
   BOUDAT Thomas France  
   COQUARD Bryan France  
   MORICE Julien France  
   NAULEAU Bryan France  
   PETIT Adrien France  
   SICARD Romain Basque Country  
   TULIK Angelo France  
   VOECKLER Thomas France  
11219.jpg
FDJ
vlag0004.jpg
   CIMOLAI Davide Italy  
   DELAGE Mickael France  
   DEMARE Arnaud France  
   GAUDU David France  
   KONOVALOVAS Ignatas Lithuania  
   LE GAC Olivier France  
   SARREAU Marc France  
   VICHOT Arthur France  
11220.jpg vlag0003.jpg
   ARMEE Sander Belgium  
   BENOOT Tiesj Belgium  
   DE GENDT Thomas Belgium  
   GALLOPIN Tony France  
   SHAW James Callum United Kingdom  
   VALLS FERRI Rafael Spain  
   VAN DER SANDE Tosh Belgium  
   VANENDERT Jelle Belgium  
11207.jpg vlag0006.jpg
   ARCAS PEÑA Jorge Spain  
   CARAPAZ Richard Ecuador  
   ERVITI Imanol Spain  
   FERNANDEZ ANDUJAR Rubén Spain  
   HERRADA LOPEZ Jesús Spain  
   MORENO FERNANDEZ Daniel Spain  
   SÜTTERLIN Jasha Germany  
   VALVERDE BELMONTE Alejandro Spain  
11216.jpg vlag0123.jpg
   CHAVES RUBIO Johan Esteban Colombia  
   GERRANS Simon Australia  
   HAIG Jack Australia  
   HOWSON Damien Australia  
   IMPEY Daryl South Africa  
   KEUKELEIRE Jens Belgium  
   KREUZIGER Roman Czech Republic  
   YATES Simon United Kingdom  
11225.jpg vlag0003.jpg
   BRAMBILLA Gianluca Italy  
   CAPECCHI Eros Italy  
   DECLERCQ Tim Belgium  
   MARTIN Daniel Ireland  
   MAS NICOLAU Enric Spain  
   TERPSTRA Niki Netherlands  
   VAKOC Petr Czech Republic  
   VERMOTE Julien Belgium  
11224.jpg vlag0011.jpg
   BYSTROM Sven Erik Norway  
   KRISTOFF Alexander Norway  
   LAMMERTINK Maurits Netherlands  
   MACHADO Tiago Portugal  
   MARTIN Tony Germany  
   MORKOV Michael Denmark  
   POLITT Nils Germany  
   ZABEL Rick Germany  
11214.jpg vlag0002.jpg
   BATTAGLIN Enrico Italy  
   BOUWMAN Koen Netherlands  
   CLEMENT Stef Netherlands  
   DE TIER Floris Belgium  
   GROENDAHL JANSEN Amund Norway  
   TOLHOEK Antwan Netherlands  
   VAN HOECKE Gijs Belgium  
   VERMEULEN Alexey United States  
11223.jpg vlag0023.jpg
   FROOME Christopher United Kingdom  
   HENAO MONTOYA Sergio Colombia  
   KNEES Christian Germany  
   KWIATKOWSKI Michal Poland  
   LOPEZ GARCIA David Basque Country  
   NIEVE ITURALDE Mikel Basque Country  
   ROWE Luke United Kingdom  
   STANNARD Ian United Kingdom  
11222.jpg vlag0001.jpg
   BARGUIL Warren France  
   BAUHAUS Phil Germany  
   DE BACKER Bert Belgium  
   FROHLINGER Johannes Germany  
   HAGA Chad United States  
   HAMILTON Chris Australia  
   HOFSTEDE Lennard Netherlands  
   OOMEN Sam Netherlands  
11221.jpg vlag0005.jpg
   BEPPU Fumiyuki Japan  
   CARDOSO Andre Fernando S. Martins Portugal  
   CONTADOR VELASCO Alberto Spain  
   GOGL Michael Austria  
   HERNANDEZ BLAZQUEZ Jesus Spain  
   IRIZAR ARANBURU Markel Basque Country  
   THEUNS Edward Belgium  
   ZUBELDIA AGIRRE Haimar Basque Country  
11228.jpg vlag0095.jpg
   BONO Matteo Italy  
   MEINTJES Louis South Africa  
   MORI Manuele Italy  
   PETILLI Simone Italy  
   POLANC Jan Slovenia  
   RAVASI Edward Italy  
   SWIFT Ben United Kingdom  
   ULISSI Diego Italy  
11233.jpg vlag0003.jpg
   BACKAERT Frederik Belgium  
   DEGAND Thomas Belgium  
   LEVARLET Guillaume France  
   MARTIN Guillaume France  
   OFFREDO Yoann France  
   SMITH Dion New Zealand  
   VAN KEIRSBULCK Guillaume Belgium  
   VANSPEYBROUCK Pieter Belgium  
Edited by PR8
Link to comment
Share on other sites

On 3/6/2017 at 3:09 PM, PACHO said:

Pantano dov'è?

Inviato dal mio GT-I9195 utilizzando Tapatalk
 

Pantano giustamente fa lo Svizzera da capitano!

cmq oh, con l'exploit di oggi e se ne ha voglia, De Gendt può tenere la maglia di sicuro fino alla crono compresa e, forse, anche alla tappa di Mont du Chat. Solo gli ultimi due arrivi in salita dovrebbero essergli indigesti. Questo sulla carta, perché trattandosi appunto di De Gendt, capace anche che salti già domani e che poi vada a vincere sull'Alpe d'Huez, lui che ha già Stelvio e Ventoux sulla mensola di casa :D

Link to comment
Share on other sites

  • Admininistrators

Contador ha detto che non è qua per fare classifica ma solo per farsi la gamba (si, suona strano detto da lui e sa di bandiera bianca) perché dice che negli anni scorsi ha pagato il tenere duro qua, quindi i suoi gregari li manda in libera uscita.

Link to comment
Share on other sites

3 hours ago, emmea90 said:

Contador ha detto che non è qua per fare classifica ma solo per farsi la gamba (si, suona strano detto da lui e sa di bandiera bianca) perché dice che negli anni scorsi ha pagato il tenere duro qua, quindi i suoi gregari li manda in libera uscita.

Contador che viene al Delfinato come un Nibali qualunque? questa fa male eh... :P

ad ogni modo, non penso sia questo il motivo per cui Pantano va a fare lo Svizzera: semmai è proprio perché, dato che poi al Tour si correrà tutti per Contador, è giusto che anche Jarlinson abbia la sua occasione: tanto le prove generali come ultimo uomo di Contador le ha già fatte al Catalogna, se non sbaglio.

Link to comment
Share on other sites

  • Admininistrators
Adesso, smec-easyjet dice:

Contador che viene al Delfinato come un Nibali qualunque? questa fa male eh... :P

ad ogni modo, non penso sia questo il motivo per cui Pantano va a fare lo Svizzera: semmai è proprio perché, dato che poi al Tour si correrà tutti per Contador, è giusto che anche Jarlinson abbia la sua occasione: tanto le prove generali come ultimo uomo di Contador le ha già fatte al Catalogna, se non sbaglio.

Alla Nizza più che al Catalogna.

Nibali in realtà quando viene per fare la gamba finisce 40esimo a 3 minuti, lui ha semplicemente detto che non forzerà se richiesto. Prevedo top 10 bassa tranquilla.

Link to comment
Share on other sites

1 ora fa, emmea90 dice:

Nibali in realtà quando viene per fare la gamba finisce 40esimo a 3 minuti, lui ha semplicemente detto che non forzerà se richiesto. Prevedo top 10 bassa tranquilla.

Però in effetti lasciare 3 minuti (e forse anche qualcosa in più) denota un risparmio significativo a livello fisico, misurabile anche a livello di wattaggi espressi, prendere invece 30-60 secondi in più del solito nel giro di otto tappe, come da tua possibile previsione, non credo farebbe una gran differenza.

Mi sembra più una dichiarazione dettata dalla pretattica, anche perché non risulta che nella sua carriera Contador si sia mai stracciato le vesti per il Giro del Delfinato (giustamente). La vedo insomma come una situazione tipo: sappiamo che Froome dovrebbe arrivare qui a puntino dopo un avvio di stagione così così, è più bravo a farsi trovare pronto ad un appuntamento del genere, facciamo in modo che eventuali conferme che potrebbero arrivargli dalla strada abbiano un valore relativo. Mi pare fra l'altro più che logico come ragionamento...

Link to comment
Share on other sites

3 minutes ago, ian said:

Però in effetti lasciare 3 minuti (e forse anche qualcosa in più) denota un risparmio significativo a livello fisico, misurabile anche a livello di wattaggi espressi, prendere invece 30-60 secondi in più del solito nel giro di otto tappe, come da tua possibile previsione, non credo farebbe una gran differenza.

Mi sembra più una dichiarazione dettata dalla pretattica, anche perché non risulta che nella sua carriera Contador si sia mai stracciato le vesti per il Giro del Delfinato (giustamente). La vedo insomma come una situazione tipo: sappiamo che Froome dovrebbe arrivare qui a puntino dopo un avvio di stagione così così, è più bravo a farsi trovare pronto ad un appuntamento del genere, facciamo in modo che eventuali conferme che potrebbero arrivargli dalla strada abbiano un valore relativo. Mi pare fra l'altro più che logico come ragionamento...

esatto... fra l'altro Nibali altro che 3 minuti, di solito ce ne lascia anche 8-9 in questi contesti... e in effetti o ti sbatti a far classifica, oppure sbrachi come Vincenzino, la via di mezzo non ha senso perché implicherebbe cmq spendere energie preziose e, al contempo, dare morale al tuo avversario.

Link to comment
Share on other sites

20 ore fa, smec-easyjet dice:

esatto... fra l'altro Nibali altro che 3 minuti, di solito ce ne lascia anche 8-9 in questi contesti... e in effetti o ti sbatti a far classifica, oppure sbrachi come Vincenzino, la via di mezzo non ha senso perché implicherebbe cmq spendere energie preziose e, al contempo, dare morale al tuo avversario.

Che poi non so, in realtà il paradigma di Nibali a mezzo gas lontano dai grandi appuntamenti (regola post 2014) è poco rappresentato dal Giro del Delfinato, dove in realtà non ha proprio mai impressionato. Anzi, probabilmente la prestazione peggiore su quelle strade risale al 2012, ancora quindi in epoca di risultati buoni durante tutto l'anno.

Viceversa gli Sky (non tanto e non solo i capitani, ma soprattutto i gregari) spesso sono più forti qui che il mese successivo; infatti proprio al Delfinato 2012, sul Joux Plane, ci fu una prestazione di squadra tra le più sorprendenti in assoluto (nemmeno replicata al successivo Tour)

Link to comment
Share on other sites

18 hours ago, emmea90 said:

Volata impressionante di Demare

che considerati i problemi fisici di Cavendish, il declino di Greiepel, l'assenza di Gaviria e l'inaffidabilità cronica di Kittel, rischia di diventare il velocista principe del prossimo Tour. Il che mi spiacerebbe, perché tra i due stra-tifo Bouhanni.

Link to comment
Share on other sites

  • Admininistrators
3 minuti fa, smec-easyjet dice:

che considerati i problemi fisici di Cavendish, il declino di Greiepel, l'assenza di Gaviria e l'inaffidabilità cronica di Kittel, rischia di diventare il velocista principe del prossimo Tour. Il che mi spiacerebbe, perché tra i due stra-tifo Bouhanni.

Secondo me Sagan in volata è più veloce di lui. 

Link to comment
Share on other sites

4 minutes ago, emmea90 said:

Secondo me Sagan in volata è più veloce di lui. 

Naaaa, Sagan le volate di gruppo (Eneco dello scorso anno a parte) non le vince più da un pezzo... tutt'al più Sagan è veloce come lo era Démare fino a qualche tempo fa, ma mi pare che il francese abbia fatto un salto di qualità; poi, invece, se Démare emerge per i limiti attuali della concorrenza, allora ci sta che anche Sagan se la possa giocare in effetti, e senz'altro Peter in tappe miste o in volate che tirano a salire è fortissimo. Ma parlavo delle tappe da piattoni, proprio quelle in cui anche Démare, fino a poco tempo fa, partiva decisamente in secondo piano rispetto ad altri grossi nomi da volata.

Link to comment
Share on other sites

2 ore fa, smec-easyjet dice:

Naaaa, Sagan le volate di gruppo (Eneco dello scorso anno a parte) non le vince più da un pezzo... tutt'al più Sagan è veloce come lo era Démare fino a qualche tempo fa, ma mi pare che il francese abbia fatto un salto di qualità; poi, invece, se Démare emerge per i limiti attuali della concorrenza, allora ci sta che anche Sagan se la possa giocare in effetti, e senz'altro Peter in tappe miste o in volate che tirano a salire è fortissimo. Ma parlavo delle tappe da piattoni, proprio quelle in cui anche Démare, fino a poco tempo fa, partiva decisamente in secondo piano rispetto ad altri grossi nomi da volata.

E comunque al Tour Sagan non è che abbia mai vinto volate di gruppo propriamente dette: ci fu un successo al Tour 2012 in una tappa molto facile, ma con gruppo abbastanza selezionato da ventagli / cadute. E da allora le caratteristiche dello slovacco sono effettivamente un po' cambiate

Link to comment
Share on other sites

2 minuti fa, MattHorse dice:

Sagan è un gradino sotto i velocisti veri e propri. Più che altro è al livello dei vari Degenkolb e Kristoff.

Dati anche gli ultimi risultati di questi due non è facile fare dei paragoni: forse Kristoff ha raggiunto (in una fase della sua carriera, che sembra ampiamente alle spalle) un livello superiore come cacciatore di tappe, Degenkolb è difficilmente giudicabile perché comunque nei suoi momenti migliori conviveva con Kittel, quindi spazio ne ha avuto poco.

Peraltro credo che sia uno che l'altro, come del resto Sagan, non abbiano proprio messo al centro del proprio mirino le volate del Tour, quindi in questo senso il paragone ci sta

Link to comment
Share on other sites

1 ora fa, emmea90 dice:

In realtà Sagan una volata di gruppo la vince. A Berna l'ha vinta, per dire. E in quel tour spesso ha fatto secondo dietro Greipel e Cavendish, comunque avanti a velocisti come Demare

A Berna ci fu una volata di gruppo molto ristretto per quanto ricordo, e fu normale dato quanto il percorso consentiva, con quasi mille metri all'insù negli ultimi 3 km...

Il fatto che nel gruppo ci fossero velocisti (con le gambe in croce) o corridori potenti con spunto veloce (come appunto Sagan, Kristoff o Degenkolb) è tutta un'altra cosa. Diverso è il discorso per la tappa di Metz al Tour 2012, che a mio parere è l'unica volata di gruppo (leggasi tappa da velocisti) che si è aggiudicato Sagan al Tour.

Che dimostra appunto che di volate di gruppo ne può vincere, ma che non è proprio il suo pane quotidiano (se c'è lo strappo nel finale le cose cambiano, e quello è invece il suo pane)

Edited by ian
Link to comment
Share on other sites