Jump to content
  • Sign Up

Disponibile Pro Cycling Manager 2021

Pro Cycling Manager 2021 e Tour de France 2021sono finalmente disponibili
Leggi di più

Hai già scoperto i nostri tutorial?

Come sottoscrivo una mod su Steam? Come modifico un database? Come posso creare una maglia personalizzata? Per queste ed altre domande visita la nostra sezione tutorial!
Tutorial

Seguici su Discord

Unisciti al server Discord di PCM Italia per rimanere sempre in contatto con noi, parlare di ciclismo e vivere un'esperienza multiplayer ottimale
Unisciti al server

PCM Italia è su Tapatalk

Scarica Tapatalk gratuitamente sul tuo smartphone per consultare in maniera facile e veloce PCM Italia anche da mobile!
Leggi di più

La nostra RECENSIONE di Pro Cycling Manager 2020

Leggi e guarda la nostra recensione di Pro Cycling Manager 2020, a cura di BubbaDJ
Leggi di più

Il ritorno della corazzata Volkswagen!


Recommended Posts

La famiglia Rabetta torna nel mondo del ciclismo! Alessio Rabetta, dopo il ritiro dovuto ad una caduta mentre era in maglia gialla al tour, si è riciclato DS, ma con scarsa fortuna. Adesso, con il ritorno della Volkswagen Pro Cycling Team e dell'ingresso nel mondo del ciclismo del figlio Roberto, Alessio è pronto a guidare la formazione tedesca sul tetto del mondo!

 

Ragazzi, ho deciso dopo un (bel) pò di tempo di assenza, di tornare con una story, non potevo abbandonare il personaggio di Alessio Rabetta e neppure convertirmi ad altri tipi di story :lol: , per cui tornerà la Volkswagen che in PCM 12 arrivò sul tetto del mondo, con corridori diversi e ambizioni altrettanto diverse.
Per coloro che non avessero seguito la vecchia story (e in effetti in due anni il forum si è parecchio rinnovato) questo è il link: http://www.cycling-manager.eu/forum/index.php?/topic/18161-un-sogno-tutto-italiano/

La Volkswagen avrà due DS, entrambi ex corridori della Volks stessa ed entrambi con i propri "figli" che saranno corridori della nuova Volkswagen, oltre al buon Alessio che sarà il DS per i GT, provate ad indovinare chi sarà il DS per le classiche :) .

Il database sarà il pack 2015 by lollo (che poi è l'unico pack 2015 che ho trovato :mrgreen: ), la difficoltà sarà impostata su difficile e partiremo dalla categoria Continental Pro!

A più tardi con nuove informazioni sul team :) .

Link to comment
Share on other sites

bè adesso devi far vincere il tour al piccolo Rabetta  :thumbup:

 

Vai con Rabetta jr!!

 

Già me l'avevi detto un anno e mezzo fa :mrgreen:  beh allora non posso sbagliare! :mrgreen:

 

Mi ricordavo lui e Dan Martin, ma dubito che sia quest'ultimo :D

No infatti, seppure ci sia rimasto affezionato da quella story :wub:

Link to comment
Share on other sites

"Benvenuti alla presentazione della nuova Volkswagen Cycling team, questo è stato un progetto voluto da due ex corridori che correvano in una squadra con il medesimo sponsor. Io, Alessio Rabetta, e un mio grande amico, la "bestia delle pietre e del vento" Bram Smets! A te la parola Bram!"

"Grazie Ale, sono molto contento di essere riusciti a creare questo progetto. Sappiamo che non sarà semplice, ma abbiamo una squadra ricca di talenti e siamo certi che tra pochi anni potremmo competere con i maggiori team, il nostro sponsor lo sa e ci accompagnerà nell'impresa almeno sino al 2020."

"Ottime precisazioni, adesso passiamo invece alla presentazione vera e propria del team, la divisa rimarrà quella storica che abbiamo vestito noi, almeno per il primo anno. Ecco alcune immagini dei nostri atleti nei primi allenamenti della stagione."

qBE9bGL.jpg
2pka5cw.jpg
EuNRT65.jpg

Ecco a voi il Roster:

FW8a8r4.png
cybkBZ4.png

Come vedete non è un team fortissimo, qualche corridore esperto, qualcuno di origine senza grande tradizione ciclistica, parecchi tedeschi e molti giovani.

Ecco i valori dei corridori più promettenti:

Nikias Arndt, 22enne velocista tedesco con un discreto margine di miglioramento in volata.

nmyxgVM.png

Phil Bauhaus, solo 19 anni per questo giovane gioiellino, già un 73 di volata con 4 stelle!

i7SnadF.png

Rayane Bouhanni, fratello di Nacer, mi aspettavo molto di più, quando invece potrà solamente tornare utile nel Tour dea lumaga per tirare le volate a nonno Libero.

oFve5a6.png

Anouar Cocomeri, nonostante il cognome non lasci presagire niente di buono questo belga è un vero talento. Forte in collina e con una buona accelerazione, peccato per la grinta.

gsu6Efs.png

Ekaitz del Valle, spacciato da PCM come un grande futuro si rivela un grande futuro gregario. Non male comunque

koWV1bz.png
 

Link to comment
Share on other sites

Imperio Gelain, classico scalatore forte solo in montagna, diventerà un buon gregario.

GXdjLDS.png

Silvio Herklotz, ottimo tedesco, giovane e potenzialmente forte in collina e discreto su tutti i terreni.

hM7mEqU.png

Albert Holsteijns, davvero niente male a crono.

5jAAaDE.png

Robert-Jon McCarthy, mi aspettavo qualcosa di più da lui essendo solo 18enne, sarà un buon apripista.

UQl4glu.png

Ed ecco il pezzo forte, Robert Rabetta, figlio del grande Alessio vincitore di 4 Giri, 2 Tour, 2 Vuelte e 3 mondiali.

9c7kcfj.png

Geert Smets, figlio di Bram Smets, compagno di squadra oltre che grande amico di Alessio Rabetta, come il padre forte a crono e sulle pietre.

rMUPpjl.png

Jasha Sutterlin, anche lui una mezza delusione, forse aiuterà in qualche cronosquadre :lol:

fIOtXmC.png

Egon Vanleeuw, corridore giovane, come cresca è imprevedibile, può diventare un Boasson Hagen forte in tutto e forte in niente.

0wAzdcz.png

Willy Willwohl, velocista dal futuro discreto.

BRczfaj.png

Pavel Yermakov, il kazako, promettente in collina.

Izl70Dg.png


Tutto sommato una squadra niente male, sono soddisfatto dei giovani talenti, ma il problema qua sarà la prima stagione, durante la quale sarà veramente difficile anche solo rimanere in Continental Pro.
 

Link to comment
Share on other sites

Herklotz fa parte un po di tutte le nuove squadre delle story...è molto gettonato...

Non poteva certo mancare in una squadra tedesca :P

 

Cominciamo con le corse!

 

Eccoci alla nostra prima gara stagionale, il Tour de San Luis, ci sono grandi velocisti ma noi con Bauhaus puntiamo ad una top 3 di tappa.

La prima tappa è pianeggiante e l'unico ad andare in fuga è il nostro Schachmann, che quando mancano 100Km ha un vantaggio di circa 5'.

65csatk.png

Però viene recuperato in prossimità del traguardo volante, dove si piazza secondo dietro Bennet e davanti a Cimolai.

v5U66gv.jpg

Il secondo TV è vinto ancora da Bennet su Suarez e il solito Cimolai.

Ma passiamo ai -300 metri, con il treno della Bora - Argon che sovrasta nettamente gli altri.

Potente inoltre vedere come il nostro Bauhaus sia  uno dei pochi Volkswagen ad essere rimasti in gruppo e come sia spaesato :lol:

eEwJAWZ.jpg

Ai -180 Bennet è in grande vantaggio e deve ancora sprintare, cosa che ha già fatto Bauhaus, trovandosi senza una ruota a cui agganciarsi.

CEWhgFE.jpg

Mancano solamente 100 metri e Bennet è in grande vantaggio sui suoi due compagni di squadra, in quarta posizione troviamo Sepulveda e in quinta Bauhaus, ma entrambi hanno optato per una volata lunga ed è legittimo aspettarsi un calo.

2Hn1q57.jpg

Vince per distacco Bennet, la lotta è per i piazzamenti! Anche se resistono i due compagni di squadra, ci attende un'inattesa tripletta?

NY9nSD6.jpg

E cosi è! Impressionante prova di forza dei Bora - Argon che si piazzano primo, secondo e terzo! Quarto Sepulveda e quinto Bauhaus.

ulgUff6.jpg

Bennet rifila anche 24" di distacco al gruppo, contando anche gli abbuoni in generale ha quindi un vantaggio di 34" sul compagno di squadra!

 

Seconda tappa e il risultato non cambia, sempre Sam Bennet, stavolta su Bonifazio e Cimolai (LAM) il buon Bauhaus solo 13°.

Nella terza tappa, collinare,  il risultato sembra scontato, con Cocomeri ancora fuori forma è impossibile competere, per cui simuliamo, con Cataldo che vince su Visconti, non riuscendo tuttavia a scalzare Bennet dal primo posto in classifica generale.

La quarta tappa, cronometro di circa 20Km, in teoria dovrebbe consegnare a Dario Cataldo la maglia di leader. Noi cercheremo un piazzamento nei 10 con Schachmann.

Anche la crono però è un fallimento totale, ecco un'immagine del nostro Schachmann in tenuta da crono :lol:

a2MGf5s.jpg

Avendo compreso che le possibilità di vincere qualcosa - anche solo un GPM - sono pari a zero simulo le tappe rimanenti :mrgreen:

La quinta la vince Tvectov

La sesta Frank Schleck

E l'ultima il solito Sam Bennet

La generale la vince a mani basse Dario Cataldo. Disastro per i nostri, non pensavamo di fare così schifo :lol: .

 

Link to comment
Share on other sites

Ho riletto la vecchia story(complimenti :wink:) come mai non hai preso Pippo?

Ho pensato fosse meglio puntare su corridori con le stesse caratteristiche ma più giovani, però chissà, magari l'anno prossimo... :tongue:

 

La seconda corsa dell'anno è la Vuelta a Mallorca, lo sponsor chiede una top 5 (pfff già tanto una top 50).

La prima e seconda tappa, pianeggianti sono vinte da Peter Sagan.

La terza è una tappa di alta montagna, per noi è inaccessibile, guardate i favoriti:

4djYP51.png

A vincere è Contador allo sprint con Nibali.

L'ultima tappa, mossa, è vinta da Marcato, Contador si attarda di 22" per una foratura i -7, la vittoria della Vuelta a Mallorca va a Vincenzo Nibali.

Altra prova raccapricciante per i Volkswagen, già con un piede in continental :mrgreen:

 

Link to comment
Share on other sites

Anche la Vuelta a Andalucìa per noi è uno zero totale, per cui puntiamo tutto sull'ormai prossimo Tour of Lankgawi, gara famoso per essere la fonte di piazzamenti importanti per le squadre troppo forti per le continental ma troppo pippe per le Continental Pro.
Prima tappa del Lankgawi, importante per noi fare bene, questa la nostra squadra:

PNwPpeS.png

Tappa pianeggiante che potrebbe regalarci la prima vittoria stagionale grazie ad Arndt.
La fuga è composta da quattro corridori: Osorio, Alakbarov, Al Rum e Quaade, probabilmente verranno ripresi facilmente dal gruppo.

qtd2m4s.jpg

Ai -27 la fuga ha ancora 1'55", ora nel gruppo tira Smets.

UkSKCZi.jpg

La fuga ha ancora 1'22" ai -12 e su una leggerissima collinetta arriva lo scatto di Robert Rabetta!

kGz289l.jpg

-7.6 Rabetta riprende due fuggitivi, ma gli altri due sono ancora a 50", mentre lui sul gruppo ne ha solamente 38".

Zbpql9S.jpg

Mancano soli 240 metri e Rabetta viene ripreso, mentre i due fuggitivi ancora hanno qualche metro.

pki4fJJ.jpg

-180m : Non si sono capiti i Bardiani! Il loro treno si è sfaldato e sono stati rallentati tutti, tutti tranne i due Caja Rural Lasca e Bilbao, che sembrano in grado di raggiungere i battistrada.

PkygK4I.jpg

-130m : Il treno Caja ha recuperato i fuggitivi e sembra essere lanciato verso la vittoria, dietro si lotta per il terzo posto.

CPeEZBM.png

Ai -40 metri in testa c'è Bilbao, in seconda piazza Lasca, terzo Al Rum, quarto Quaade, quinto Ardnt e sesto Palini.

hSBQ4Xs.jpg

Ottima vittoria di Bilbao! Frutto della grande organizzazione della squadra nel finale.
La lotta è per la seconda posizione tra Lasca e Ardnt autore di una bella rimonta.

NjTb0jU.jpg
 

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
  • Recently Browsing   0 members

    • No registered users viewing this page.


×
×
  • Create New...