Jump to content

Seguici su Discord

Unisciti al server Discord di PCM Italia per rimanere sempre in contatto con noi, parlare di ciclismo e vivere un'esperienza multiplayer ottimale
Unisciti al server

PCM Italia è su Tapatalk

Scarica Tapatalk gratuitamente sul tuo smartphone per consultare in maniera facile e veloce PCM Italia anche da mobile!
Leggi di più

Disponibile Pro Cycling Manager 2021

Pro Cycling Manager 2023 e Tour de France 2023 sono finalmente disponibili
Leggi di più

GP Quebec


emmea90

Recommended Posts

  • Admininistrators

GP Quebec

4 Marzo 2011

Altimetria:

Quebec.png

Squadre invitate:

1.) Quickstep

2.) Diquigiovanni-Androni

3.) Garmin Transitions

4.) BMC Racing Team

5.) Caisse d'Epargne

6.)

7.)

8.)

9.)

10.)

12.)

13.)

14.)

15.)

La seguente classica non sarà valida per la coppa del Mondo. Per il CTT è classificata come 1.HC

Il primo classificato inoltre porterà a casa 3 punti UCI, il secondo 2 ed il terzo 1.

Ritrovo: 4 Marzo 2011, ore 20.45, procurarsi Direct connect e patch 1.0.4.2

Iscrizioni:

Tutti coloro che vogliano prendere parte alla classica devono richiedere l'iscrizione in questo topic.

Ci si iscrive con la propria squadra di coppa del Mondo, per chi la ha o con un'altra squadra libera per chi non la ha. Il database utilizzato sarà quello della coppa del mondo. Saranno poi selezionate 15 squadre. I posti per le squadre CTT non saranno necessariamente 2 come nelle classiche di coppa del Mondo, ma andranno fino all'esaurimento

Link to comment
Share on other sites

  • 2 weeks later...
  • Admininistrators

GP Quebec

1 Alejandro Valverde CAISSE D'EPARGNE 5h12'35 ITA_Cameo87

2 Alexandr Kolobnev TEAM KATUSHA + 10 ITA_Bubbadj87

3 Cadel Evans BMC RACING TEAM s.t. ITA_emmea90[PNRL]

4 Joaquin Rodriguez TEAM KATUSHA + 41 ITA_Bubbadj87

5 Serguei Ivanov TEAM KATUSHA + 59 ITA_Bubbadj87

6 Yaroslav Popovych TEAM RADIOSHACK + 1'14

7 David Arroyo CAISSE D'EPARGNE s.t. ITA_Cameo87

8 Luis León Sánchez CAISSE D'EPARGNE s.t. ITA_Cameo87

9 Luca Mazzanti TEAM KATUSHA s.t. ITA_Bubbadj87

10 Filippo Pozzato TEAM KATUSHA + 2'34 ITA_Bubbadj87

Purtroppo solito team indecente...

Link to comment
Share on other sites

14ng5dx.jpg

Bulbarelli: Un saluto a tutti, gentili.................... amici.................... telespettatori. Vi parliamo da Moooooooooooooooooooontreeeeeeeeeeeeeeeaaaaaaaaaaaaaaaaal, ridente cittadina del Quebec, che nel 2009 contava 1.620.693 abitanti, ma che salgono addirittura a circa 4 milioni considerando l'area metropolitana.

marinoinauto.jpg

Marino: Bravo Auro, fai vedere una volta per tutte che tu wikipedia non sai neanche cosa sia.

Bulbarelli: Marino, invece di fare illazioni infondate circa le fonti del mio sapere, direi che faresti meglio a fornirci un tuo punto di vista sulla corsa.

Marino: Beh, diciamo che l'aria degli Stati Uniti sta portando bene a Valverde.

Bulbarelli: Canada semmai.

Marino: No, Auro, ha vinto Valverde.

Bulbarelli: Sì, intendo dire che siamo in Canada, non negli Stati Uniti.

Marino: Ma se c'è anche una squadra dell'NHL a Montreal.

Bulbarelli: Infatti l'NHL include anche squadre non statunitensi, così come altre leghe americane.

Marino: Hai ragione, Auro, dimenticavo ad esempio che nell'NBA gioca Toronto...

Bulbarelli: Esatto.

Marino: ... che come ben sappiamo è in Puglia.

Bulbarelli: Prima di ridefinire il termine "tv spazzatura", Marino, ti pregherei di esprimere un giudizio sull'emozionante gara di oggi.

Marino: Non so di cosa tu stia parlando.

Bulbarelli: Ovviamente mi riferisco al GP Quebec.

Marino: Ah, ok, è stato l'aggettivo "emozionante" a fuorviarmi.

Bulbarelli: Marino, ti sarei grato se non sputtanassi il prodotto che offriamo.

Marino: Se è per questo il tuo sarto ti sarebbe grato se tu evitassi di aumentare di una taglia ogni sei ore, ma non per questo te lo chiede in diretta tv.

Bulbarelli: Non vedo cosa c'entrino i miei vestiti adesso.

Marino: Il vero problema non è che i tuoi vestiti non c'entrano, è che tu non entri nei tuoi vestiti.

Bulbarelli: Basta così! Marino, ti pregherei di commentare la vittoria di Valverde e basta. E per favore, non fare altre affermazioni del tipo "dopato di merda" e affini.

Marino: Definisca "affini".

Bulbarelli: Cose come "drogato di merda" e insulti così.

Marino: "Spagnolo del cazzo" rientra fra gli "insulti così"?

Bulbarelli: Marino! Vuoi far scoppiare un incidente diplomatico?

Marino: Hai ragione, Auro, gli incidenti diplomatici scoppiano per i miei commenti sulle gare di ciclismo, non perché il Premier dice che la nipote del capo di stato egiziano è una mignott...

Bulbarelli: Marino! Prima che ci facciano chiudere il programma per le tue dichiarazioni, direi di cedere la linea agli highlights di Davide Cassani.

Marino: Quindi preferisci farlo chiudere per gli ascolti.

Bulbarelli: Marino! Stai diventando insopportabile.

Marino: Se potesse parlare, sono certo che anche il bottone dei tuoi pantaloni direbbe altrettanto.

Bulbarelli: Ba-sta! Basta! Stop! Cassani, linea a te.

2namgxh.jpg

Cassani: G-gazie Augo, oggi seconda gaga canadese consecutiva. Tga l'altgo segnaleghei ad Augo e Maghino che il a Mongheal hanno cogso ieghi.

Bulbarelli: Ah... ehm... già...

Marino: Ma vaffanc...

Balani: Marino!

Marino: Non ce l'avevo con Davide.

Balani: E con chi ce l'avevi?

Marino: Con quello che si è accorto che avevo scambiato il copione degli highlights con uno redatto dal sottoscritto.

Balani: E cosa c'era scritto?

Marino: "Rieccoci pronti per approfondire la nostra conoscenza del ramarro russo rugoso argentato rosso cromato, artropode caratterizzato da trentatré rastrelli che rappresentano altrettanti arti superiori, che il ramarro russo rugoso argentato rosso cromato corrobora nutrendosi di rabarbaro".

Balani: Il fatto che questa cagata sia imbottita di R come il panino che ha mangiato Auro a colazione era pieno di burro di arachidi non ha nulla a che vedere con il difetto di pronuncia di Cassani, vero?

Marino: Quale difetto? (ammicca)

Balani: Davide, prosegui.

Cassani: G-gande pgotagonista di giog-nata la Bi Emme Ci, che ha ghintuzzato gli attacchi di Lopez Gagsia, Ignatiev, Bguseghin e Plaza, pghima dell'attacco di Evans e Valvegde ad una ventina di chilometghi dal tegmine. Nel finale il mugsiano ghiesce a distanziaghe un Evans in fogte difficoltà, passato alla fine anche da Kolobnev.

Bulbarelli: Ringraziamo Davide Cassani...

Marino: Per aver risolto i problemi di insonnia di migliaia di persone.

Bulbarelli: Marino, non capisco il tuo astio nei confronti di Cassani.

Marino: Se è per quello neanche il tuo medico capisce come possa esistere un essere umano composto al 75% di lipidi, ma non per questo ti frantuma gli zebedei ad ogni stormir di fronda.

Bulbarelli: Marino, ti inviterei a smetterla di fare della facile ironia sul mio peso-forma, tanto più che ce la sto mettendo tutta per dimagrire.

Marino: La teglia di melanzane allo strutto che hai ingurgitato nei 40 secondi appena antecedenti l'inizio della

diretta pare testimoniare il contrario.

Bulbarelli: Basta così! Linea alle interviste di Alessandra De Stefano.

Marino: Giusto, così hai tutto il tempo di ingozzarti di gelato affogato alle cozze.

Bulbarelli: Marino! E comunque non è alle cozze.

Marino: Hai ragione, le cozze deve avermele suggerite l'associazione di idee con Alessandra.

Bulbarelli: Ma-ri-no! Basta così! Interviste, subito!

*Video*

showimg8490140.jpg

De Stefano: Well, here we are...

Marino: ... born to be kings... bella la canzone, mi sono sempre piaciuti i Deep Purple.

De Stefano (fuori campo): E' dei Cuin la canzone, e comunque a me i Cuin non piacciono. A me piacciono gli uomini veri.

Marino: Ma se hai sposato un francese.

Balani: Marino! Non interrompere il filmato.

Marino: O me lo lasci interrompere a parole, o lo interrompo come so io.

Balani: Dicevi dei francesi?

De Stefano: Luca Mazzanti, primo degli italiani, allora, ha stata una etapa muy combattuta, per forza, perché non c'era Andino mio...

Mazzanti: Non credo che Andy avrebbe potuto fare molto oggi contro Valverde.

De Stefano: Sì, dice che è chiaro che Andy oggi avrebbe dominato la gara, magari anche solo paralizzando gli avversari ammaliandoli con la sua bellezza.

Mazzanti: Ma non ho detto così...

De Stefano: Sì, dice che Andy ammalia con la bellezza del suo viso botticelliano da vestito, ma poi quando si spoglia lo sguardo finisce subito altrove. Ma Luca, dicci, come fai a saperlo? L'hai spiato nel suo albergo? No perché io ho provato ma mi sa che si cambiava in bagno...

Mazzanti: Ma che schifo, portatemela via!

De Stefano: Ahi, no... io... ahi... anf... boom... crash... sì, purtroppo Mazzanti è dovuto andare a sottoporsi al controllo antidoping. Per fortuna abbiamo però qui con noi Fanini. Gli rivolgiamo subito una domanda a bruciapelo, mi raccomando, risponda sì o no: quanto avete fatto cagare oggi da 95 a 100?

Fanini: Io direi che la squadra ha fatto tutto quello che ha potuto, purtroppo siamo invisi ai poteri forti, questa è cosa nota. Oggi è chiaro che le bici di certe squadre erano molto sospette...

De Stefano: A parte che "certe squadre" sarebbero tutte le altre... e comunque neanche uno in sedia a rotelle contro un jet riuscirebbe a prendere il distacco dei suoi corridori oggi senza un considerevole apporto di fattore C.

Fanini: Cosa c'entra adesso il culo? Mi sembra fuori luogo parlare di fattore C.

De Stefano: No, mi riferisco al fattore Cunego: i suoi corridori sono delle pippe della peggior specie.

Fanini: Come si permette? Portatela subito via!

De Stefano: No... la pre... ahi... no... kaboom... slam...

*In studio*

Bulbarelli: Beppe Conti, parentesi storica.

5cbuxh.jpg

Conti: Auro, abbiamo lo stesso problema di ieri...

Bulbarelli: Ah già, non si è mai corso prima qui.

Conti: Esatto. Purtroppo questa bella corsa è al primo appuntamento in calendario.

33jlt1t.jpg

Zomegnan: Mi rendo conto che sperare in commenti sensati da parte di uno che è la principale firma di un giornale che mi ripugna usare anche come carta da culo, e la cui redazione ha come quoziente d'intelligenza medio "quoziente di cosa?" sarebbe decisamente eccessivo, però le giuro sul mio animaletto domestico, che amo più di ogni cosa al mondo che non sia una salita con una pendenza media superiore al 10%, che la prossima volta che definirà "bella" una corsa con un profilo altimetrico piatto come il suo encefalogramma le asporterò i testicoli senza neanche sfiorare un bisturi.

Bulbarelli: Mi perdoni, dir... ehm... Vostra Santità, ma non le pare di essere un po' troppo duro?

Zomegnan: Assolutamente no. Semmai si chieda perché sua moglie non le ha mai chiesto una cosa del genere.

Marino: Non posso a questo punto impedire al bardo che alberga nella mia anima e nel mio cuore più intrinsecamente lirico di fuoriuscire, asserendo con assoluta certezza e fermezza che l'asserzione che è poc'anzi sgorgata dal suo più nobile vano corporeo ha suscitato il più profondo apprezzamento presso i miei centri emotivi.

Zomegnan: Eh?

Marino: Bella questa direttore.

Zomegnan: Non le sbrano le interiora solo perché poco fa ha messo in dubbio la virilità dei mangiarane.

Bulbarelli: Munifico, però scopriamo in lei un insospettabile lato tenero. Non ci aveva mai detto di avere un animale domestico.

Zomegnan: Sì, è veramente una creatura estremamente graziosa, suscita in me i sentimenti più deliziosi.

Bulbarelli: Ma che dolce... e come si chiama?

Zomegnan: Augenthaler I di Svevia.

Bulbarelli: Ehm... possiamo vederlo?.

Zomegnan: Regia, immagine.

bgxymr.jpg

Bulbarelli: Ehm... molto carino... Eminenza, già che è qui, ne approfittiamo per una parentesi sul Giro. Abbiamo sentito che Cristiana Capotondi sarà la madrina della manifestazione. Mi lasci dire che è una grande scelta, un'attrice di talento, italiana, che piace agli uomini ma anche alle donne...

Zomegnan: Vada a cagare, Vulvarally. L'abbiamo dovuta assumere perché non siamo riusciti a rifirmare quella topa da competizione della Yolanthe Cabau Van Kasbergen, e tutte le altre in lista hanno rifiutato. La scelta è assolutamente vomitevole, di questo passo il prossimo anno la madrina sarà Livia Turco.

Bulbarelli: Ahahah, o Rosy Bindi... ahahahah... più bella che intelligente... ahahahahah...

Zomegnan: Ma che cazzo ha da ridere lei? E' alto come la percentuale che Cunego possa vincere il prossimo Tour de France e largo come il mio sorriso davanti all'altimetria dello Zoncolan, porta degli occhiali meno alla moda della parlata di Baffoletti e ha la stessa carica erotica di un vaso da notte.

Bulbarelli: Mi perdoni, Magnifico, è che mi era venuta in mente la battuta del Premier...

Zomegnan: Ah beh, lui sì che ha da ridere: più basso dei suoi tacchi, con la faccia più gommosa di una Big Bubble e dei capelli più falsi della Sacra Sindone.

Bulbarelli: Bene, e ora che ci siamo inimicati centrodestra, centrosinistra e Chiesa, direi che possiamo dare la linea a Silvio Martinello.

2425zqw.jpg

Martinello: Sì, grazie Auro. Oggi abbiamo cercato di capire che cosa ha consentito a Kolobnev di scavalcare Evans nelle fasi conclusive. Abbiamo studiato l'algoritmo che poteva descrivere l'andamento medio della velocità angolare di Kolobnev in una fascia spazio-temporale calcolata con il teorema di Carnot e approssimata poi secondo il principio di indeterminazione di Eisenberg. Quindi abbiamo vagliato la risultante secondo la variante della regola di Ruffini elaborata a Cape Canaveral da un'équipe di fisici americani che hanno sfruttato la legge di Faraday sull'elasticità dei corpi impermeabili alle radiazioni elettronucleari.

Bulbarelli: E?

Martinello: Evans si è piantato.

Bulbarelli: Ecco, ora direi che possiamo concludere una trasmissione che ha segnato uno dei punti più bassi della storia della tv italiana.

Marino: No, Auro, ringraziamo Minzolini per aver sventato questo rischio.

Bulbarelli: Marino, basta attacchi al centrodestra. Per par condicio, adesso, dovresti attaccare il centrosinistra.

Marino: Sentire un servo della Lega parlare di par condicio è come se alla domenica la gente andasse a messa e si sentisse fare delle prediche da un pedofilo.

Bulbarelli: ...

Zomegnan: ...

Balani: ...

Martinello: ...

Bulbarelli: Bene, direi che pos... Marino, cos'è questo odore?

Marino: Auro, stai insinuando che sia stato io?

Bulbarelli: In effetti se fossi stato tu ce ne saremmo accorti tutti.

Marino: Secondo me non sareste stati in condizione di accorgervi più di niente.

Bulbarelli: E chi è stato allora?

Marino: Penso Davide. Mi pare che l'odore sia stato preceduto da un suono inconfondibile.

Bulbarelli: Marino, solo le tue sono inconfondibili.

Marino: Non è vero, quelle di Cassani fanno "pggggg".

Bulbarelli: Marino! Basta, direi che pos... Silvio, cosa succede?

2v307t0.jpg

Martinello: Orca troia...

Bulbarelli: Cosa succede?

Martinello: Mi sa che mi hanno fregato...

Bulbarelli: Chi?

Martinello: Ho pagato 450 euro per prendere parte ad un corso dal titolo "Come acquisire uno spirito vincente in tre settimane".

Bulbarelli: E non funziona?

Martinello: Non l'ho ancora iniziato.

Bulbarelli: E allora?

Martinello: Ho appena visto chi è l'insegnante...

30izy1c.jpg

Bulbarelli: Basta! Non ne posso più! Chiudiamo qui, subito, sigla!

Link to comment
Share on other sites

Martinello: Sì, grazie Auro. Oggi abbiamo cercato di capire che cosa ha consentito a Kolobnev di scavalcare Evans nelle fasi conclusive. Abbiamo studiato l'algoritmo che poteva descrivere l'andamento medio della velocità angolare di Kolobnev in una fascia spazio-temporale calcolata con il teorema di Carnot e approssimata poi secondo il principio di indeterminazione di Eisenberg. Quindi abbiamo vagliato la risultante secondo la variante della regola di Ruffini elaborata a Cape Canaveral da un'équipe di fisici americani che hanno sfruttato la legge di Faraday sull'elasticità dei corpi impermeabili alle radiazioni elettronucleari.

Bulbarelli: E?

Martinello: Evans si è piantato

:lol:

Link to comment
Share on other sites

ragazzi, scusate veramente.

l'altro ieri ero entrato quando mio padre mi ha spento direttamente il computer impedendomi di giocare(è successo la maggior parte delle volte che non ho potuto giocare). non cerco giustificazioni, perchè ho abusato molte volte della vostra pazienza in questo senzo, non partecipando alla metà delle gare a cui ero iscritto, ma non voglio che vi facciate un'idea sbagliata di me. non sono uno che pianta in asso.

Link to comment
Share on other sites

ragazzi, scusate veramente.

l'altro ieri ero entrato quando mio padre mi ha spento direttamente il computer impedendomi di giocare(è successo la maggior parte delle volte che non ho potuto giocare). non cerco giustificazioni, perchè ho abusato molte volte della vostra pazienza in questo senzo, non partecipando alla metà delle gare a cui ero iscritto, ma non voglio che vi facciate un'idea sbagliata di me. non sono uno che pianta in asso.

nessun problema figurati :biggrin:

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
  • Recently Browsing   0 members

    • No registered users viewing this page.


×
×
  • Create New...