Jump to content

cameo87

Utenti
  • Content Count

    5,983
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    7
23

Community Reputation

23 Excellent

About cameo87

  • Rank
    Neo Professionista
  • Birthday 07/10/1987

Profile Information

  • Gender
    Male
  • Location
    Belvedere Marittimo(CS)-Salerno

Contact Methods

  • Steam
    cameo87
  • MSN
    cameo87@hotmail.it
  • ICQ
    0
  • Website URL
    http://

Recent Profile Visitors

3,682 profile views
  1. Parte nel migliore dei modi la prima parte di stagione di Steven Kruijswijk,l'olandese si impone fin da subito in terra australiana al Tour down under riuscendo a cogliere un successo di tappa nella terza frazione di 146km con arrivo a Uraidla. Chiude con la seconda piazza null'ultima tappa con arrivo in salita a Willunga Hill dove soltanto l'irlandese Daniel Martin gli nega la seconda vittoria. Al successo in terra australiana segue una Parigi-Nizza corsa da assoluto protagonista,Steven Kruijswijk sbaraglia nettamente la concorrenza dei vari Thomas,Yates,Nibali,Pinot,Quintana,Porte e nella settima tappa del Col de Turini coglie un importante successo che gli consente di balzare in testa alla generale. Dopo i successi nella prima parte di stagione l'olandese torna alle corse nel mese di giugno per preparare al meglio il Tour de France. Al Giro del Delfinato la condizione non è ancora delle migliori ma comunque riesce a centrare la top10 chiudendo al settimo posto.Ai campionati olandesi centro il podio contro un Dumoulin che si aggiudica la maglia di campione nazionale in linea e a cronomentro. continua...
  2. Team Jumbo – Visma, reduce dal cambio di co-sponsor, riparte con nuova linfa in vista del 2019. L’ossatura della squadra olandese è la stessa dell’anno scorso, con soltanto sei cambi che vanno a rinforzare ulteriormente un organico già molto competitivo. L’obiettivo principale sarà quindi di nuovo quello di brillare nelle corse a tappe, con almeno tre capitani perfettamente in grado di garantire prestazioni di altissimo livello anche nei Grandi Giri. Rispetto alle origini targate Rabobank, si è persa l’inclinazione per le classiche di un giorno, sorte che potrebbe essere risollevata dal discusso ingaggio di Wout van Aert. Gli uomini più attesi Primož Roglič è l’uomo in assoluto più atteso dell’intera squadra. Il 29enne sloveno ha vissuto una crescita esponenziale nel corso delle ultime due stagioni e ormai non si pone più limiti dopo il quarto posto raggiunto al Tour de France 2018. Il suo obiettivo primario del 2019 sarà il Giro d’Italia e, salvo imprevisti, ci aspettiamo di vederlo lottare fino alla fine per la Maglia Rosa. Per riuscirci avrà bisogno dell’esperienza di Robert Gesink, già al suo fianco al Tour e ormai a perfetto agio nel ruolo di gregario di lusso. Analoghe ambizioni sono cullate da Steven Kruijswijk, tornato a grandi livelli la scorsa stagione, e pronto a tentare l’assalto al Tour de France. Obiettivi ancora da definire invece per il neozelandese George Bennett, che probabilmente correrà in Francia a supporto del capitano, insieme allo stessso Roglič, per poi giocarsi le proprie carte alla Vuelta. C’è grande attesa anche per il nuovo arrivo Wout van Aert, asso del ciclocross che ha deciso di fare il grande salto nel WorldTour dopo la discussa (e non ancora del tutto risolta) rescissione con la sua precedente squadra. Il giovane belga, reduce dal solito inverno impegnativo, si è ritagliato un programma su misura che avrà come obiettivi principali Giro delle Fiandre e Parigi-Roubaix. Ci si aspetta un importante apporto, in termini di esperienza, sia nelle classiche che nei Grandi Giri da parte anche di Tony Martin, alla ricerca di nuovi stimoli dopo un’annata piuttosto negativa che ha sancito il termine dell’avventura con la Katusha-Alpecin. Reparto meno appariscente, ma piuttosto ambizioso, è anche il reparto dei velocisti capeggiato da Dylan Groenewegen e Danny Van Poppel. Il primo seguirà un programma incentrato sulla ricerca di successi parziali nelle corse a tappe, mentre il secondo punterà tutto sulle classiche, specialmente sulla Milano-Sanremo. Primoz Roglic, Bert Jan Lindeman, Koen Bouwman, Pascal Eenkhoorn, Danny van Poppel, George Bennett, Steven Kruijswijk, Tony Martin, Robert Gesink, Paul Martens, Timo Roosen, Dylan Groenewegen, Lennard Hofstede, Jos van Emden, Laurens de Plus, Neilson Powless, Jonas Vingegaard Rasmussen, Tom Leezer, Floris de Tier, Taco van der Hoorn, Amund Grøndahl Jansen, Daan Olivier, Mike Teunissen, Sepp Kuss, Antwan Tolhoek, Wout van Aert, Maarten Wynants. continua...
  3. non partecipo alle competizioni non perchè protesto per sto schifo di multiplayer ma perchè sinceramente dopo 3 anni dove ho fatto centinaia di corse online mi sono seccato sia chiaro
  4. sono profondamente deluso avevo comprato PCm 2012(in tre mesi ho fatto si e no 1 garetta in single) giusto per provare a rivincere i campionati e tentare l'assalto al mondiale penso che non comprerò mai più PCM oltre al fatto che non parteciperò a qualsiasi altra competizione.
  5. Pc ciclismo 2001 è stato il primo gioco di ciclismo
  6. tutti a nanna la barracca è chiusa
×
×
  • Create New...