Jump to content
  • Sign Up

Disponibile Pro Cycling Manager 2021

Pro Cycling Manager 2021 e Tour de France 2021sono finalmente disponibili
Leggi di più

Hai già scoperto i nostri tutorial?

Come sottoscrivo una mod su Steam? Come modifico un database? Come posso creare una maglia personalizzata? Per queste ed altre domande visita la nostra sezione tutorial!
Tutorial

Seguici su Discord

Unisciti al server Discord di PCM Italia per rimanere sempre in contatto con noi, parlare di ciclismo e vivere un'esperienza multiplayer ottimale
Unisciti al server

PCM Italia è su Tapatalk

Scarica Tapatalk gratuitamente sul tuo smartphone per consultare in maniera facile e veloce PCM Italia anche da mobile!
Leggi di più

La nostra RECENSIONE di Pro Cycling Manager 2020

Leggi e guarda la nostra recensione di Pro Cycling Manager 2020, a cura di BubbaDJ
Leggi di più

Campionati Italiani 2010 - Presentazione


Recommended Posts

  • Admininistrators

Campionati Italiani 2010 - Presentazione

Ogni riferimento a persone o cose realmente esistenti è puramente casuale

arcimboldi1.jpg

destefanoabominevole.jpg

De Stefano: Amici di Cym.it ci siamo, oggi dal teatro degli arcimboldi di Milano verranno finalmente svelati i percorsi del campionato italiano 2010/11... si apre la stagione del Multyplayer 2010. Ospite con noi Marino Bartoletti... Marino...

Emmea90 dal retropalco: Marino non è ancora arrivato...

De Stefano: (imbarazzata)... ehm... beh allora possiamo cominciare a interessarci dei temi di questo Campionato. Contador o Armstrong: chi ce l'ha più lungo? Andy Schleck: è o non è un gran figo? Cancellara: ha o no il motore, ma sopratutto... quanto è grosso il pistone?

Emmea90 dal retropalco: Alessandra per favore non cominciamo subito così...

marinoinauto.jpg

Bartoletti: Mi preme a questo punto domandare alla platea qui presente - che so essersi ivi recata proprio nella speranza di poter ammirare le gesta ed udire il verbo del sottoscritto - la dovuta venia per lo sconveniente lasso di tempo trascorso dalla mia convocazione alla presente situazione, che ha già prosciugato la vostra pazienza, e ha generato un disdicevole spreco di quel prezioso bene che Orazio sapeva esser breve

De Stefano: eh?

Bartoletti: Scusate il ritardo.

Emmea90 dal retropalco: Marino veloce a prendere posto che magari cominciamo...

Bartoletti: Si un attimo solo che devo passare dalla Toilet...

Emmea90 dal retropalco: Marino li abbiamo chiusi...

*Peto di Bartoletti*

Emmea90 dal retropalco: Ma che schifo!

Bartoletti: Di che ti lamenti? Mi hai detto tu di non andare in bagno

Emmea90 dal retropalco: meglio cominciare... Alessandra annunciami va...

De Stefano: Ed ecco qui emmea90 che sale sul palco ... tra poco sapremo tutto... pubblicità per noi...

Link to comment
Share on other sites

  • Admininistrators

Emmea90: Dunque eccoci qui, anche a nome del resto dello staff multyplayer, Hincapi Frescobar e Bubbadj che sono lieto di presentarvi il percorso dei campionati 2010... partendo ovviamente dal campionato italiano su strada.

La prima novità, la più importante di tutti, è che torneremo alla finale disputata su giro da 21 tappe che non si disputa più da Cym 7 dove fu Campione ad alzare le braccia al cielo grazie anche a una prestazione sfortunata di Hincapi nella parte finale.

*** ovazione in sala ***

Emmea90: Il campionato si comporrà quindi di tre turni, due turni preliminari da 8 tappe ognuno giocati in modalità ladder e successivamente dal giro finale di 21 tappe. Per la prima volta il campione d'Italia in carica avrà il diritto di correre con la maglia tricolore, cosa mai avvenuta in passato, gli altri 9 utenti che si qualificheranno per la finale, invece potranno correre con la maglia personalizzata. Inoltre per rendere più attivo il campionato durante le tappe di finale saranno attivate le condizioni giornaliere e l'IA sarà posizionata in maniera passiva in modo tale che dovranno essere i giocatori stessi a neutralizzare le fughe. Alessandra a Te

De Stefano: Sì siamo pronti a svelare il percorso, se il direttore Zomegnan volesse salire sul palco...

9pryn5.jpg

Zomegnan: Senti, se volevo farmi massacrare i coglioni a suon di convenevoli andavo a farmi intervistare dalla Rai, che quelli ancora un po' mi offrono delle prestazioni orali da parte delle loro vallette per la caga che hanno che dia a qualcun altro i diritti del Giro. Se vuoi farmi delle domande bene, altrimenti ne faccio anche a meno di farmi piantare davanti per un quarto d'ora la tua bella faccia di cazzo.

De Stefano: Direttore... siamo in diretta...

Zomegnan: Per lei sono semplicemente l'Augustissimo, poca confidenza. Ad ogni modo procediamo oltre come si dice in gergo "Via il dente via il dolore", prima finiamo questa comparsata prima intascherò il milione di Euro promesso dall'amministratore del forum per la mia presenza.

De Stefano: Si procediamo dunque col primo turno... vediamo quali sono state le scelte di Emmea90 ed Hincapi

pcmlogoq.png

it1x.png

De Stefano: Ecco qui la prima tappa... come vedete il campionato partirà da Evians-Les-Bains con il prologo del delfinato... motivazioni di questa scelta?

Emmea90: Sì, pensavamo di sfruttare il valore prologo ma non volevamo il classico piattone, pensavamo più ad un prologo atipico ed eccolo qui...

De Stefano: Direttore?

Zomegnan: Alessandra come lei ben sa io sono refrattario ai prologhi. La mia tappa media ideale dovrebbe essere almeno sui 500 chilometri e contenere se possibile sei gpm HC e tratti in pavè... per cui se non vuole essere mandata seduta stante a quel paese è meglio che non mi domandi alcunchè.

it2s.png

De Stefano: Si procediamo oltre... andiamo con la seconda tappa... un classico sprint... chiederei a Silvio Martinello un commento tecnico.

2v307t0.jpg

Martinello: Grazie Alessandra. Ho analizzato rapidamente questa tappa. Ci siamo avvalsi di un dispositivo approntato appositamente dalla Nasa per dei rilevamenti satellitari su scala planetaria, combinando i dati grezzi con il corollario dell'ipotesi di Yang-Mills. Abbiamo filtrato quanto ricavato mediante un dispositivo termonucleare fatto arrivare da oltreoceano, che ci ha infine consentito di confrontare le rilevazioni con i postulati del decimo problema di Hilbert e con i risultati delle esplorazioni sulla natura atomica di alcuni sedimenti anomali ritrovati nel marzo 1995 sullo Stretto del Bosforo.

De Stefano: E?.

Martinello: Molto probabilmente se non arriva la fuga qui ci sarà una volata...

119cvwg.jpg

Martinello: No ma vi giuro è un dato tecnicamente certo..

Bartoletti: Guardi lassù in ultima fila non hanno capito, pensano ancora che Contador farà selezione uno ad uno... passiamo per favore velocemente alla terza tappa con un presentatore degno, ovvero io...

it3.png

Bartoletti: Ecco qui finalmente una tappa collinare con arrivo a Macerata... è la tapa della Tirreno... Augustissimo questa l'ha disegnata lei... quindi ce la può commentare...

Zomegnan: Si guardi purtroppo lo considero un fallimento... è una tappa che avrei considerato in un altro modo soprattutto nella salita finale... ho pensato di chiedere un prolungamento e arrivo sullo Zoncolan da Ovaro che IO ho scoperto e portato al mondo ma me l'hanno vietato...

Bartoletti: L'UCI?

Zomegnan: No si è mossa direttamente l'Onu, dice che viola la convenzione dei diritti umani. Per favore proceda alla tappa di montagna prima che mi venga da vomitare.

it4t.png

Bartoletti: Ed eccola qui... la prima tappa di montagna di questo Campionato con arrivo a Sant Jean de Maurienne, è la tappa del Tour con la Madeleine... direttore che dire... un'ottima scelta...

Zomegnan: Bartoletti non dica cazzate. La Madeleine al giro sarebbe certamente classificata come salita d i quarta categoria e messa come riscaldamento al posto dei rulli, cosa che peraltro renderemo obbligatoria nelle otto ore precedenti la tappa al prossimo giro d'Italia.

De Stefano: Ad ogni modo grazie ai potenti mezzi Rai siamo in modo di mandare la ricognizione di Davide Cassani...

Bartoletti: No... anche qui... ma stiamo scherzando???

2rwxs88.jpg

Cassani: 200 chilometgi da moghzine avogiaz a saint jean de maughienne... è la tappa gegina della Ghand Boucle 2010... stghada in discesa fino al chiloetgho ventisette dove i coggidoghi saliganno fino al col de la Colombieghe... pghima salita di giognata, ideale peg attacchi da lontano...

*** parte he's a pirate ***

Bartoletti: Perché sfuma e non ci fan vedere Cassani sullo sterrato?

Regia: Perché ha preso la macchina Marino, comunque hai il microfono acceso.

Bartoletti: Lo so!!!

Cassani: dopo aghavis e Saises i coggidoghi affgonteganno un lungo tghatto di falsopiano che li conduggha al col de la Madeleine... cagattegizzato da gampe dughe... dughissime... si va oltghe l'otto pegcento in alcuni tghatti... qui i coggidogi che oseganno potganno attaccaghe da lontano... due possibilità... spgint gigstghetto ai miglioghi oppughe uno scatto nel finale di tappa... in ogni caso conteghà solo la vittoghia finale... peg la classifica a tempo si aspettegha la fase finale...

De Stefano: Grazie Davide... pubblicità e poi procederemo con le altre 4 tappe di questo primo turno.

Link to comment
Share on other sites

  • Admininistrators

Emmea90: rieccoci in sala e procediamo quindi con la presentazione delle tappe rimanenti, ricordiamo che queste tappe saranno giocate con database ladder e come tappe singole, non conterà la classifica a tempo in questo frangente.

it5.png

De Stefano: Sì eccoci, un'altra tappa a cronometro in questo frangente in particolare la cronometro a squadre di Siviglia della Vuelta.

Emmea90: Si abbiamo ritenuto che l'esercizio sia importante, e nonostante non sia presente in questo mondiale vogliamo che diventi fondamentale al campionato.

it6.png

De Stefano: Torniamo dunque alla tappa di montagna... e già abbiamo l'Alpe d'Huez...

Zomegnan: Abbiamo finito con queste ridicole salite francesi?

De Stefano: Pare di no... c'è Beppe conti che si agita in platea cosa c'è Beppe?

5cbuxh.jpg

Conti: Vorrei offrire ai nostri spettatori una parentesi storica sull'Alpe d'Huez.

Bartoletti: Accidenti, una roba nuova.

Conti: Dicevo. L'Alpe fu scalata la prima volta nel 1952, con la vittoria di Fausto Coppi, che si sarebbe poi involato verso la conquista del suo secondo Tour de France, anche grazie alla meravigliosa impresa del giorno successivo a Sestriere, in Italia, in una frazione che prevedeva le scalate alla Croix-de-Fer, al Télégraphe, al Galibier, al Monginevro e al Sestriere per l'arrivo.

Bartoletti: Ti ricordo che sull'Alpe sono arrivati 26 volte, e di questo passo finiamo dopo l'arrivo numero 27.

Regia: Per una volta ha ragione Marino.

Conti: Ecco, sì, vedrò magari di stringere un pochino. Dopo quella volta, non si arrivò sull'Alpe per 24 anni, finché, dal 1976, divenne un appuntamento quasi annuale per il Tour fino al 1995, per poi essere scalata più o meno a cadenza biennale. L'Alpe si guadagnò negli anni '70 e '80 il soprannome di "montagna degli olandesi", dal momento che in 5 delle prime 7 occasioni, e 8 delle prime 14, a vincere fu un corridore olandese: due volte Zoetemelk, Kuiper e Winnen, una volta a testa Rooks e Theunisse. Negli anni '90, l'Alpe fu invece si ribattezzata "la montagna degli italiani", visto che i corridori azzurri si imposero in 6 dei 7 arrivi sull'Alpe in quel decennio: due volte a testa Bugno e Pantani, una volta Conti e una Guerini, dominio interrotto solo da Hampsten nel 1992.

Gli altri atleti che possono vantare un successo sull'Alpe sono il portoghese Agostinho, lo svizzero Breu, il colombiano Herrera, gli spagnoli Echave, Mayo e Sastre, il lussemburghese Frank Schleck, e ovviamente Lance Armstrong.

Il primato della scalata resta quello di Pantani del 1997, in 37'35'', che non riuscì a battere neppure Armstrong nel 2004, malgrado la cronoscalata partisse di fatto dai piedi della salita.

Bartoletti: Toh, americano di merda.

Regia: Marino!

Bartoletti: Ma pensi, anch'io! Piacere.

Regia: Non fare il demente.

Bartoletti: Chiedo venia, ma sono noti i miei sentimenti nei confronti di Armstrong. Nulla di rancoroso, intendiamoci. Semplicemente, non posso fare a meno di augurarmi che una sua imprudenza possa causare un capitombolo dalle conseguenze sufficienti a costringerlo ad abbandonare il Tour e, perché no, l'attività agonistica.

Regia: Marino, ti prego...

Bartoletti: Ok, ok. Comunque grazie a Beppe Conti, sempre molto puntuale. Anche se francamente mi eri più simpatico quando giocavi.

Conti: Eh?

Bartoletti: Quando giocavi nella Roma.

Conti: Mi sa che ti confondi con Bruno.

Bartoletti: No, Pasquale Bruno, O' Animale, ce l'ho presente.

Conti: Intendevo dire che penso che tu ti stia confondendo con Bruno Conti.

Bartoletti: Il cantante?

Conti: Quello è Paolo Conte.

Bartoletti: Ma lui non giocava nella Juve?

Conti: Quello era Antonio.

Bartoletti: Ma Antonio Conte non era il corridore?

Conti: No, quella era Roberto Conti.

Bartoletti: Roberto detto Beppe, giusto?

Conti: Quello sarei io.

Bartoletti: Roberto Conti?

Conti: No, Beppe Conti.

Bartoletti: Ma non erano la stessa persona?

Conti: No, Roberto Conti è quello che ha vinto sull'Alpe d'Huez.

Bartoletti: E che adesso presenta su Rai Uno?

Conti: Ma che cazzo stai dicendo?

Bartoletti: Boh. Armstrong culo e siamo tutti d'accordo.

Conti: Approvato.

Regia: Ragazzi se andate avanti così arrivano sull'alpe anche la 28° volta...

Bartoletti: Già vogliamo appropinquarci verso la presentazione della settima tappa?

it7.png

Emmea90: Per una volta prendo la parola io così facciamo prima... altro piattone.. niente da dire anche se lo sprint di Madrid si presenterà comunque come uno sprint movimentato e il finale in volata non è così scontato... dove non si arriverà in volata per niente è in questa tappa...

it8.png

De Stefano: Le colline del delfinato come mai questa scelta?

Emmea90: E' una tappa collinare vera, e l'abbiamo messa per ultima perché si può risolvere con degli attacchi da lontano... speriamo che chi deve qualificarsi a tutti i costi possa renderla dura e interessante. Qui i 20 migliori utenti passeranno il turno... saranno i primi 5 di ogni girone in caso di 4 gironi... i primi 6 più i due migliori settimi in caso di 3 gironi. Per non delegittimare comunque tutto il vantaggio accumulato il 20% del punteggio sarà portato dagli utenti alla seconda fase... seconda fase che presenteremo dopo la pubblicità...

Link to comment
Share on other sites

Direi che abbiamo fatto tutto molto bene e l'organizzazione sarà impeccabile , l'impegno sarà la parola chiave per far si che sia un successo questo anno . Come ben vedete la prima fase sono tappe abbastanza semplici e molto varie la dificoltà aumentera nel passare al turno successivo . Vi consiglio di prestare attenzione alla 3 e 8 tappa dove ci potrebbero essere delle belle imboscate da parte di qualche utente esperto che non vorrà arrivare a giocarsi la tappa in una 20/30 di unità.La 2 e la 6 tappa sono due classiche specialità , nella prima di queste ci sarà un classico volatone di massa dove solo espertissimi utenti e un forte vento ad aiutarli per creare il classico ventaglio . Per quanto riguarda la tappa in salita controllata la prima parte da possibili fughe vincerà la tappa chi si destreggerà meglio in montagna . Un altro piccolo appunto sulla tappa di Madrid che è considerato piattone ma credetemi potrà uscire fuori una corsa spettacolare vedendo protagonisti i paveari e i collinari. :wink:
Link to comment
Share on other sites

  • Admininistrators

Emmea90: Passiamo quindi a presentare il secondo turno ovvero il turno di semifinale, qui gli utenti saranno divisi in due gironi da 10 e i primi 5 passeranno in semifinale...

Zomegnan: Si avrei un appuntamento...

De Stefano: Eccoci qui con la prima tappa da San Miniato a Monsummano Terme...

it9.png

*** plop ***

Emmea90: Che succede in platea...?

Tommy: Niente è svenuto Gerva dalla commozione...

De Stefano: Si tappa che si presenta come Sprint...

Zomegnan: Alessandra se dici un'altra volta questa parola mi alzo e me ne vado.

De Stefano: E' uno sprint comunque mosso direttore... scommetto che non vede l'ora di vedere questa tappa Altissimo

Zomegnan: Assolutamente no. Non vedrei l'ora se il percorso fosse disegnato con un briciolo di raziocinio, cioè con 5-6 frazioni da 8-9000 metri di dislivello ciascuna. Per vedere quattro colline spacciate per salite HC, quando l'anno prossimo al Giro classificheremo come 2a categoria la salita del Cerro Torre...

De Stefano: Non conosco questa salita...

Zomegnan: Siccome sapevo che lei possiede le stesse nozioni geografiche delle meteorine di Emilio Fede, ho preparato una diapositiva. Ordino alla regia di mandare l'immagine. Abbiamo numerato le tre vie di accesso, che verranno affrontate in altrettante semitappe, tutte con arrivo in cima.

2w74pxw.jpg

De Stefano: Certamente spettacolare, ma non sarà un po' eccessivo?

Zomegnan: Semmai troppo breve. Per compensare, stiamo pensando obbligare i corridori a riempirsi le borracce di piombo fuso.

De Stefano: Grazie per l'indiscrezione, direttore.

Zomegnan: Veramente me le pagate ognuna 300.000 euro più quattro battone con esperienza a Palazzo Grazioli.

De Stefano: Adesso capisco perché siamo talmente in mutande che di stipendio mi danno 450 euro al mese in lire

Bartoletti: Alessandra sappiamo tutti quante volte sei entrata nel lettone di Putin ma ci sono altre 27 tappe da presentare quindi ti prego di sbrigarti...

De Stefano: Sì passiamo immediatamente alla Chambery - Gap tratta da questo Tour de France...

it10.png

Bartoletti: Mi si lasci dire che per quanto codesta tappa possa essere mossa come l'oceano atlantico durante l'affondamento del Titanic per quanto mi riguarda ritengo che in tale frazione non ci possa essere un tale subbuglio da pizzare distacchi elevati.

De Stefano: Eh?

Bartoletti: Non succederà un cazzo.

Emmea90: Vogliamo passare all'insidia della semifinale... la tappa forse più attesa ovvero...

it11.png

De Stefano: Ovvero eccola qui... pavè protagonista... come mai questa scelta?

Emmea90: Beh... il pavé è spettacolo, il pavé nasconde insidie il pavé...

Zomegnan: Pavè un cazzo. Sono 4 pietre messe lì. In italia le chiamiamo cantieri. Ad ogni modo poichè non sono assolutamente invidioso ma caritatevole ho già mandato 5 asfaltatrici per rendere finalmente Arenberg transitabile ai mezzi. Le pietre me le tengo io invece e le farò installare sullo Zoncolan.

De Stefano: Ma non sarà duretta direttore?

Zomegnan: Palle Alessandra. Al prossimo giro ci sarà una tappa con Finestre - Monginevro - Agnello e arrivo su Valmala. E un'altra tappa con passo San Marco e Mortirolo. Due Volte. Stiamo meditando la cronoscalata dello Scanuppia ma dobbiamo prima accertarci che Damiano Cunego non prenda parte alla corsa altrimenti non riusciamo a terminare il giro prima dell'edizione successiva.

Emmea90: A proposito di salite e di salite dure... questa è una mia perla che ho voluto inserire personalmente e sarà la quarta tappa di semifinale... direttore che ne pensa?

it12.png

Zomegnan: Magnifi... ehm si potrebbe fare di meglio. Per esempio mettere del pavè sul Mortirolo. Non ho mai visto niente di più deludente in vita mia.

De Stefano: Ma non sarà un filino duretta?

Zomegnan:

Uno dei più grandi traumi della mia vita...

De Stefano: Linea subito per questa tappa alla ricognizione di Davide Cassa...

Bartoletti: Ma anche no, pubblicità!

Link to comment
Share on other sites

  • Admininistrators

Emmea90: Rieccoci vogliamo procedere con la seconda parte della semifinale?

it13.png

De Stefano: Sì, è la cronometro principale di un grande giro, la Vuelta. Si parte e si arriva a Penafiel in un percorso adatto agli specialisti. Qui non ci si inventa niente, non ci sono sorprese.

Emmea90: Finalmente un intervento ben fatto. Grazie Alessandra.

Marino: Dissento. Ha infilato dentro un cagata inenarrabile.

Emmea90: Cioè?

Marino: Come cazzo si fa a dire che la Vuelta è un "Grande Giro"? Una manica di seghe che percorrono a 30 all'ora delle tappe di 110 chilometri con a bordo strada degli idioti che si fanno inculare dai tori e mangiano paella con la voracità con cui Bulbarelli addenta un cinghiale vivo.

9pryn5.jpg

Zomegnan: Mi meraviglio di sentire un'affermazione tanto saggia in questa trasmissione. La Vuelta è merda secca e tremendamente odorosa. Il Tour, con l'apparato mediatico e lo sfarzo che si porta dietro, potremmo paragonarlo a una merda caramellata e glassata. Ma sempre di merda si tratta.

Marino: Augustissimo, mi lasci dire che in lei ritrovo una vena lirica che mi mancava dall'ultima volta che ho riletto "I mali dei fiori" di Luca Sardella.

Zomegnan: E tu lasciami dire che non sentivo una tale raffica di stronzate dall'ultima volta che... beh, direi dall'ultima volta che sono venuto qui.

Emmea90: Vogliamo passare all'altra tappa di montagna in questa semifinale?

it14.png

119cvwg.jpg

Marino: E questa sarebbe montagna? Poi con tutto quello che c'è in italia perché andare a prendere il Tour de Suisse?

Zomegnan: Già, lasciatemi dire che sono estremamente disgustato da questa scelta...

Emmea90: Direttore... vogliamo ricordare tutti i suoi conti sulle banche svizzere??

Zomegnan: Ehm... come dite... via alla prossima tappa...

it15.png

Zomegnan: Cos'è??? Uno sprint??? Per favore andiamo avanti....

it16.png

De Stefano: Riprendo la linea... ecco qui l'ultima tappa, collinare come nel caso del primo turno. E' ancora una tappa presa da un grande gi...

Zomegnan: (Occhiataccia)

De Stefano: ... si da una discreta corse a tappe Spagnola... è la tappa del Puerto Leon... tappa collinare. Qui si farà la differenza... e si avranno i 10 finalisti.

Emmea90: Si... qui i primi 5 di ogni girone accederanno alla finale. Per la finale cambierà tutto. Si userà un database equilibrato e i partecipanti sceglieranno i corridori in un vero e proprio draft dove il migliore dei semifinalisti avrà diritto di scegliere per primo e così via... la finale sarà principamente a tempo. Le tappe? Dopo la pubblicità e il commento tecnico di hincapi...

Link to comment
Share on other sites