Jump to content
  • Sign Up

Disponibile Pro Cycling Manager 2021

Pro Cycling Manager 2021 e Tour de France 2021sono finalmente disponibili
Leggi di più

Hai già scoperto i nostri tutorial?

Come sottoscrivo una mod su Steam? Come modifico un database? Come posso creare una maglia personalizzata? Per queste ed altre domande visita la nostra sezione tutorial!
Tutorial

Seguici su Discord

Unisciti al server Discord di PCM Italia per rimanere sempre in contatto con noi, parlare di ciclismo e vivere un'esperienza multiplayer ottimale
Unisciti al server

PCM Italia è su Tapatalk

Scarica Tapatalk gratuitamente sul tuo smartphone per consultare in maniera facile e veloce PCM Italia anche da mobile!
Leggi di più

La nostra RECENSIONE di Pro Cycling Manager 2020

Leggi e guarda la nostra recensione di Pro Cycling Manager 2020, a cura di BubbaDJ
Leggi di più

Who is the king?


Recommended Posts

Vista l'attesa del DB2009

Vista l'attesa delle votazioni del nuovo team ENEL-DELL

Visto che ho voglia di giocare

Ho deciso di fare una ministory giusto per passare il tempo. Diciamo che è una sorta di tappabuchi in attesa della mia carriera e per far ciò ho deciso di fare qualcosa di diverso rispetto al solito tour o giro! Cioè stabilire chi è il piu forte, almeno a PCM09, per ogni terreno. Infatti stabilirò chi è il re del pavé, delle corse di un giorno e degli scalatori con 4 prove per ogni categoria. Nelle prime due sarà una corsa a punti, mentre per il miglior scalatore sarà un minigiro di 4 tappe, tutte di alta montagna.

Sinceramente non so se terminerò le tre categorie o se prima rinizierò la carriera..intanto io ci provo!!

Per le gare a punti i punteggi verranno assegnati secondo il seguente schema:

1. 100

2. 80

3. 60

4. 50

5. 40

6. 30

7. 25

8. 20

9. 15

10. 10

Chi totalizzerà piu punti nelle 4 prove sarà il vincitore. In tutte e 4 le tappe, parteciperanno sempre gli stessi atleti per non dare vantaggi o per non svantaggiare nessuno

Spero abbiate capito!! :wink:

PS. Diciamo che è una sorta di pre-presentazione del DB2009 che sta per venire alla luce :wink:

Link to comment
Share on other sites

The king of pavé


1. Omloop HetVolk
2. Paris - Roubaix
3. Montepaschi Eroica
4. Ronde Van Vlaanderen




SAXO BANK
1. F.CANCELLARA
2. K.ARVESEN
3. M.BRESCHEL
4. F.HOJ
5. K.KROON
6. M.LJUNGQVIST
7. A.LUND
8. S.O'GRADY

LAMPRE
11. A.BALLAN
12. M.BANDIERA
13. V.BUTS
14. M.DA DALTO
15. A.FURLAN
16. S.PONZI
17. D.RIGHI
18. S.SPILAK

QUICKSTEP
21. T.BOONEN
22. S.CHAVANEL
23. J.DEAN
24. S.DEVOLDER
25. S.ROSSELER
26. M.TOSATTO
27. K.VAN IMPE
28. M.VELO

RABOBANK
31. J.FLECHA
32. L.BOOM
33. O.FREIRE
34. M.HAYMAN
35. S.LANGEVELD
36. N.NUYENS
37. J.POSTHUMA
38. L.TEN DAM

SILENCE LOTTO
41. L.HOSTE
42. W.CRETSKENS
43. G.D'HOLLANDER
44. G.GARDEYN
45. P.GILBERT
46. S.SCHEIRLINCKX
47. G.VAN AVERMAET
48. J.VAN SUMMEREN

COLUMBIA

51. G.HINCAPIE
52. E.BOASSON HAGEN
53. M.BURGHARDT
54. G.DOCKX
55. B.EISEL
56. A.HANSEN
57. M.RENSHAW
58. M.SIEBERG

KATUSHA
61. F.POZZATO
62. L.BODROGI
63. K.DE HAES
64. S.IVANOV
65. A.MARKOV
66. G.MIKHAILOV
67. G.STEEGMANS
68. S.VANDENBERGH

GARMIN
71. M.MAASKANT
72. M.BACKSTEDT
73. S.COZZA
74. H.DUYN
75. M.FRIEDMAN
76. W.FRISCHKORN
77. T.LOWE
78. B.WIGGINS

CERVELO
81. T.HUSHOVD
82. D.FLEEMAN
83. R.HAMMOND
84. H.HAUSSLER
85. J.HUNT
86. A.KLIER
87. B.LANCASTER
88. G.RASCH

LIQUIGAS

91. D.BENNATI
92. M.BODNAR
93. C.CORIONI
94. E.FRANZOI
95. A.KUSCHYNSKI
96. M.QUINZIATO
97. G.TRENTI
98. B.VANDBORG

MILRAM
101. P.WRöLICH
102. M.EICHLER
103. R.GRABSCH
104. S.KNAVEN
105. C.KNEES
106. M.MULLER
107. B.SCHRODER
108. N.TERPSTRA

CINELLI
111. B.ROESEMS
112. J.BAUGNIES
113. V.CARRIERO
114. J.DOTTI
115. L.HUTCHINGS
116. C.PALLAORO
117. F.POLAZZI
118. F.VANDENBROUCKE

VACANSOLEIL
121. B.COOKE
122. A.KORFF
123. B.LEUKEMANS
124. G.LOWIK
125. W.MOL
126. M.MORTENSEN
127. M.PRONK
128. F.VEUCHELEN

LANDBOUWKREDIET
131. B.DE WAELE
132. K.BARBÉ
133. D.BOUCHER
134. F.MEIRHAEGHE
135. K.NEIRYNCK
136. B.SCHEIRLINCKX
137. W.VAN MECHELEN
138. G.VERHEYEN


Dimenticavo la cosa più importante: per tentare di vincere la prima "edizione" del who is the king, ci proverò con Pippo Pozzato, un obiettivo non facile da raggiungere (la Roubaix non mi è favorevole) ma non impossibile.
Link to comment
Share on other sites

Omloop Het Volk

Prima "tappa" del king of pavé e si parte ovviamente dal Belgio, con il piccolo giro delle Fiandre, l'Omloop HetVolk. Il via a Gent viene dato alle 11.05 sotto una pioggia battente che sembra non voler mai smettere di cadere. Sarà una giornata molto dura e lunga, una giornata da tregenda. In gruppo c'è molta tensione, sopratutto tra i big, questo è un appuntamento al quale nessuno vuole fallire, Cancellara, Ballan e Boonen in primis
14xpdhg.jpg

Nei primi km scappa subito via una fuga, lanciata dal nostro Steegmans. Insieme a lui evade dal plotone anche il belga della Silence Lotto D'Hollander. I due vanno di comune accordo ma dopo pochi km vengono invece raggiunti da Righi (Lampre) e Tosatto (Quickstep) che da buoni stopper, non danno nemmeno in cambio per tutelare i rispettivi capitani, Ballan e Boonen. Vantaggio massimo, 7'50
f03jfc.png

Quickstep e Lampre in gruppo tengono alto il ritmo, Righi e Tosatto continuano a non collaborare e così Steegmans prova a fare tutto da solo, ma il risultato non è dei migliori visto che viene ripreso sull'ultimo muro di giornata, posto a 40 km dal traguardo di Lokeren. Pippo è molto veloce ma ha come gregario solamente Ivanov, Boonen invece è l'avversario più ostico ed è attorniato da molti compagni. Pozzato vuole e deve fare selezione e così con un attacco prova a scremare il plotone.
kamad.png
Link to comment
Share on other sites



Pippo sa che da solo non può andare lontano e dopo pochi km viene raggiunto. Ad agguantare il vicentino però ci sono solo 11 uomini. Ballan (Lampre), Van Summeren, Hoste, Gilbert (Silence-Lotto), Boonen e Devolder (Quickstep), O'Grady e Cancellara (Saxo Bank), Burghardt (Team Columbia), Flecha e Nuyens (Rabobank)
97tg29.png

Ma dopo pochi km, il gruppo dei 12 al comando perde 3 pezzi da 90. Lo stupore dei giornalisti nel vedere Hoste, Nuyens e sopratutto Boonen staccarsi a 25 km dal traguardo parla chiaro. Nessuno si aspettava una debacle del belga della Quickstep, Tornado Tom potrebbe dire addio alla vittoria della Het Volk. Il loro ritardo ora è di 40" dal plotoncino di testa.
w1rbkx.png

Passano altri 2 km ed ecco un altro colpo di scena. Al comando restano in 8 ora, a staccarsi è il nostro Filippo causa una foratura a 23 mila metri dal traguardo. Una sfortuna incredibile per il veneto che si sentiva ancora bene e piuttosto fresco. Pippo già assaporava la vittoria, ma questa sventura lo taglia incredibilmente fuori dalla lotta per la vittoria
qnutqv.png

Link to comment
Share on other sites


Nel medesimo tratto di pavè nel quale fora Pozzato ecco partire in contropiede la seconda punta della Quickstep, Stijn Devolder, diventato ormai capitano dopo la debalce di Boonen. L'attacco dell'ex campione belga è davvero buono, al traguardo mancano ancora diversi km, ma la sparata di Stijn crea una reazione a catena negli inseguitori, il ritmo si alza vertiginosamente, Pozzato è sempre più fuori dai giochi
e00s9f.png

Intanto dietro, Pippo viene risucchiato da Boonen, Nuyens ed Hoste ma non solo. Su loro 4 rinviene un gruppetto di altri 14 uomini tra i quali spicca la presenza di Maaskant ed Oscar Freire. Per fortuna per noi però, nel plotoncino ci sono anche Ivanov e Steegmans che si mettono subito al lavoro per il capitano che è sempre più nervoso per l'accaduto, la gara sta sfuggendo via dalle sue mani
2qamoh0.jpg

Ivanov e Steegmans spendono le ultime energie per ricucire sul gruppo di testa mentre davanti Devolder non riesce a fare la differenza. Cancellara e Burghardt sono due moto e non lasciano spazio al belga, già vincitore del Fiandre. Intanto davanti restano solo in 7. Anche Van Summeren termina il suo gran lavoro per Gilbert e si stacca quando mancano 10 km
2ceqfr7.png

Link to comment
Share on other sites


Intanto Filippo mangia nervosamente una barretta energetica, Steegmans ed Ivanov stanno dando tutto, stanno ormai raschiando il fondo del barile pur di riportare il loro capitano sui primi ma senza speranze. Pippo va a parlare all'ammiraglia e dal gruppetto evadono Boonen, Nuyens ed Hoste che si riportano in poco tempo sulla testa della corsa. I tre riportano sotto con loro anche Van Summeren formando cosi al comando un gruppo di 11 unità.
wunzic.png

Il rientro dei tre e sopratutto di Boonen non piace al campione del mondo Ballan, Ale sta bene e vuole dimostrarlo. Non appena vede Tom alla sua ruota parte in contropiede, certo che il belga non possa rilanciare più l'andatura. La sparata del veneto è secca, potentissima ed in poco tempo guadagna una quarantina di secondi sugli inseguitori
2d0becw.png

Dietro Ivanov e Steegmans finiscono il loro lavoro, il divario dal gruppo Boonen è di circa 1', ora tocca a Pozzato fare qualcosa. Pippo sta bene, è stato una vera sfiga quella foratura e così prova a rientare tutto solo con uno sforzo immane.
20sjfq8.png

Ballan davanti ha ora un vantaggio di circa 1'30" sugli inseguitori che sembrano rinunciare alla vittoria e puntare ai piazzamenti che contano. Ma ecco che quando mancano 2 km anche Pozzato sembra rientare in gioco. Il gruppetto è molto allungato, davanti Van Summeren ha ancora le forze per dare una botta che fa male al compagno Gilbert ma anche a Boonen che con Devolder chiude il gruppo. Proprio alla ruota del duo belga piomba a grande velocità il nostro Filippo che però ora non ha più la forza di sprintare.
2vc6ek5.png
so8ihi.png

Link to comment
Share on other sites


Nonostante la Silence Lotto, la Rabobank e la Quickstep avessero una massiccia presenza nel gruppo degli inseguitori, Ballan riesce a mantenere tutto il vantaggio acquisito. Negli ultimi 2 km continua a voltarsi, non da neppure tutto visto che il margine è sufficiente per garantirgli la vittoria. Alessandro Ballan vuole essere il "king of pavè"
s5eedc.png

Nella volata per assegnare i piazzamenti e i punti in palio è l'australiano O'Grady a spuntarla ben lanciato da Cancellara. Terzo un ottimo Nuyens mentre Pippo chiude all'8° posto preceduto nel finale da Boonen mentre Flecha gli finisce dietro di poco. 20 punti guadagnati da Pozzato, vista la foratura che ne ha compromesso la corsa. Prossimo appuntamento la Roubaix, lo scoglio più difficile da superare per il Poz
iyq3xl.png


1 Alessandro BALLAN LAMPRE - NGC MEDICAL 5h24'00
2 Stuart O'GRADY SAXO BANK + 1'29
3 Nick NUYENS RABOBANK s.t.
4 Marcus BURGHARDT TEAM COLUMBIA s.t.
5 Johan VAN SUMMEREN SILENCE - LOTTO s.t.
6 Fabian CANCELLARA SAXO BANK s.t.
7 Tom BOONEN QUICKSTEP s.t.
8 Filippo POZZATO KATUSHA s.t.
9 Juan Antonio FLECHA RABOBANK s.t.
10 Philippe GILBERT SILENCE - LOTTO s.t.
11 Stijn DEVOLDER QUICKSTEP s.t.
12 Martijn MAASKANT GARMIN CHIPOTLE + 3'01
13 Kevin VAN IMPE QUICKSTEP s.t.
14 Bernhard EISEL TEAM COLUMBIA s.t.
15 Leif HOSTE SILENCE - LOTTO s.t.
16 Marcus LJUNGQVIST SAXO BANK s.t.
17 Sébastien ROSSELER QUICKSTEP s.t.
18 Enrico FRANZOI LIQUIGAS s.t.
19 Gert STEEGMANS KATUSHA s.t.
20 Serguei IVANOV KATUSHA s.t.



Classifica generale

1 Alessandro BALLAN LAMPRE - NGC MEDICAL 100
2 Stuart O'GRADY SAXO BANK 80
3 Nick NUYENS RABOBANK 60
4 Marcus BURGHARDT TEAM COLUMBIA 50
5 Johan VAN SUMMEREN SILENCE - LOTTO 40
6 Fabian CANCELLARA SAXO BANK 30
7 Tom BOONEN QUICKSTEP 25
8 Filippo POZZATO KATUSHA 20
9 Juan Antonio FLECHA RABOBANK 15
10 Philippe GILBERT SILENCE - LOTTO 10
Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
  • Recently Browsing   0 members

    • No registered users viewing this page.


×
×
  • Create New...