Jump to content

Seguici su Discord

Unisciti al server Discord di PCM Italia per rimanere sempre in contatto con noi, parlare di ciclismo e vivere un'esperienza multiplayer ottimale
Unisciti al server

PCM Italia è su Tapatalk

Scarica Tapatalk gratuitamente sul tuo smartphone per consultare in maniera facile e veloce PCM Italia anche da mobile!
Leggi di più

Disponibile Pro Cycling Manager 2021

Pro Cycling Manager 2022 e Tour de France 2022 sono finalmente disponibili
Leggi di più

CLAMOROSO: CIPOLLINI LASCIA L'AMERICA


davide__

Recommended Posts

Cipollini lascia l'America

Sanremo con un altro team?

Re Leone ha chiesto la risoluzione del contratto con la Rock Racing e ora sogna di correre la Classicissima di primavera in programma sabato. C'è l'ipotesi Tinkoff

0JXW26QH--346x212.jpg

Mario Cipollini è nato il 22 marzo 1967. Bettini

CASTELFIDARDO (Ancona) 18 marzo 2008 - La notizia è clamorosa: Mario Cipollini potrebbe correre la Milano-Sanremo con una squadra diversa dalla Rock Racing di Mike Ball. Non è fantaciclismo, ma l’ipotesi che si è affacciata nelle ultime, febbrili ore di trattative per consentire a Re Leone di essere al via sabato della Classicissima proprio nel giorno del suo quarantunesimo compleanno.

PROGETTO STOP - La svolta è legata all’improvvisa rottura con il team del miliardario americano della moda, ultimo atto di un rapporto nato quasi per scherzo a settembre in una discoteca di Las Vegas e proseguito tra alti e bassi. Preso atto che il progetto era destinato a non decollare, Cipollini ha chiesto la risoluzione del contratto con la Rock Racing, rinunciando per ora all’idea di portare in Europa un nuovo grande sponsor dall’immagine accattivante e costruire una squadra di cui sarebbe diventato il team manager.

REGOLAMENTI - Il campione toscano non ha però abbandonato l’intenzione di disputare la Sanremo, dopo aver dedicato all’operazione-rientro lunghi mesi di sacrifici e allenamenti. La voglia di esserci evidentemente è stata più forte di ogni ostacolo. Compreso quello di partecipare con una piccola (e ancora disorganizzata) squadra Continental straniera, cosa vietata dal regolamento dell’Uci e osteggiata dal presidente Pat McQuaid. Così Re Leone sta cercando una strada alternativa per essere ancora al via della Classicissima, la corsa dei sogni che vinse nel 2002 (anno del Mondiale di Zolder) dopo 13 assalti.

TEMPI STRETTI - Cipollini ha avuto contatti con alcune squadre e la via d’uscita potrebbe portare alla Tinkoff, la formazione italo-russa del magnate della birra Oleg Tinkov, che ha già in tasca uno dei 24 inviti alla Sanremo. L’unico problema riguarda il tesseramento: Cipollini ha chiesto la risoluzione del contratto la settimana scorsa e aspettava il documento entro sabato. Ma l’attesa si è protratta più del dovuto (era capitato anche per l’iscrizione al Giro della California) e ora l’iridato 2002 sta affrontando un’altra volata contro il tempo.

SUGGESTIONE - La Sanremo fu la sua ultima corsa ufficiale prima del ritiro, avvenuto nell’aprile 2005. E la presenza di un personaggio come Cipollini avrebbe un grande valore simbolico e un’innegabile suggestione mediatica. Per questo Angelo Zomegnan, direttore ciclismo di Rcs Sport, ha lasciato una porta aperta alla partecipazione di Re Leone, che darebbe un motivo in più alla corsa, arricchendo la sfida tra velocisti (Petacchi) e attaccanti (Bettini). Resta da capire se in cuor suo Cipollini coltivi anche ambizioni di risultato, dopo aver stupito con il ritorno alle corse in California e il 3º posto (dietro Boonen) nella volata di Sacramento. Chi lo conosce, è pronto a scommettere di sì. E la voglia con cui si è preparato quest’inverno fa pensare (o almeno sognare) che sia davvero possibile.

Gazzetta.it

Link to comment
Share on other sites

Cipollini, è proprio finita

Niente Sanremo last minute

Re Leone, dopo la rottura con la Rock Racing, smentisce l'ipotesi di gareggiare con un'altra squadra alla Classica di primavera: "La mia carriera quale ciclista l'ho conclusa nel 2005"

0JXF6LMG--346x212.jpg

Mario Cipollini, 40 anni, alla partenza della Montepaschi Eroica l'8 marzo. Bettini

LUCCA, 18 marzo 2008 - Dopo la rottura con la Rock Racing e a quattro giorni dalla Milano-Sanremo, Mario Cipollini interviene con un comunicato sulle indiscrezioni che lo volevano a caccia di una squadra per parteciparealla Classicissima di primavera.

In relazione al mio rapporto professionale con la società americana Rock Racing, Vi informo che, purtroppo, ho dovuto, mio malgrado, risolvere la collaborazione intrapresa da qualche mese. Il programma di poter disputare la Milano Sanremo aveva un significato se collegato al più ampio progetto di costruzione e gestione di un nuovo team, che nella pratica, nonostante gli accordi contrattuali, è venuto meno per responsabilità a me non riferibili. D’altro canto il mio rientro alle competizioni era strumentale al più ampio disegno di costruire un “dream team”. Sono dispiaciuto, ma al contempo riconoscente e grato a tutti quanti in questi mesi mi hanno dimostrato affetto, sostegno e calore. Desidero, comunque, ringraziare Angelo Zomegnan per l’opportunità offertami. Smentisco l’indiscrezione circa una mia presunta ed eventuale partecipazione alla Milano-Sanremo con altre squadre, anche perché, come detto in precedenza, avrebbe avuto un senso collegata al più ampio progetto gestionale. La mia carriera quale ciclista l’ho conclusa nel 2005

Con la consueta stima, Mario Cipollini

Gazzetta.it

Link to comment
Share on other sites

Cipollini: fine dei sogni, niente Sanremo

Mario Cipollini riappende la bicicletta al chiodo. «La mia carriera quale ciclista l'ho conclusa nel 2005», ha detto il Re Leone in una nota nella quale comunica che «il mio rapporto professionale con la società americana Rock Racing si è chiuso».

«Mio malgrado risolvo la collaborazione intrapresa da qualche mese - ha scritto Cipollini, 41 anni, che dopo tre anni di stop aveva ripreso a correre con il team americano - Il programma di poter disputare la Milano Sanremo aveva un significato se collegato al più ampio progetto di costruzione e gestione di un nuovo team, che nella pratica, nonostante gli accordi contrattuali, è venuto meno per responsabilita' a me non riferibili».

Marione non si vedeva solo corridore, infatti «il mio rientro alle competizioni era strumentale al più ampio disegno di costruire un ''dream team''. Sono dispiaciuto, ma al contempo riconoscente e grato a tutti quanti in questi mesi mi hanno dimostrato affetto, sostegno e calore. Desidero, comunque, ringraziare Angelo Zomegnan per l'opportunità offertami. Smentisco l'indiscrezione circa una mia presunta ed eventuale partecipazione alla Milano Sanremo con altre squadre, anche perché, come detto in precedenza, avrebbe avuto un senso collegata al più ampio progetto gestionale», ha chiuso.

Tuttobiciweb.it

Link to comment
Share on other sites

Fanini: io continuo ad aspettare Re Leone...

Ivano Fanini è tra i primi a commentare la notizia della risoluzione del contratto tra Cipollini e la Rock&Republic. «Mesi fa – quando sembrava incredibile - avevo anticipato ufficialmente il suo rientro, come pure che avrebbe finito presto il rapporto con la Rock Racing, proprio come successe a suo tempo con la Liquigas. Credo che il suo futuro nel ciclismo ormai si stia facendo corto. Io comunque resto qui, sempre ad aspettare, con il mio contratto in mano e gli ricordo che con me ha iniziato a correre e a vincere. Quindi, se volesse potrebbe ritornare a farlo, rispettando oltretutto i suoi impegni».

Tuttobiciweb.it

Link to comment
Share on other sites

Credo non abbia avuto possibilità di essere ingaggiato nei tempi previsti da una squadra che la faceva.

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
  • Recently Browsing   0 members

    • No registered users viewing this page.


×
×
  • Create New...