Jump to content
  • Sign Up

Disponibile Pro Cycling Manager 2021

Pro Cycling Manager 2021 e Tour de France 2021sono finalmente disponibili
Leggi di più

Hai già scoperto i nostri tutorial?

Come sottoscrivo una mod su Steam? Come modifico un database? Come posso creare una maglia personalizzata? Per queste ed altre domande visita la nostra sezione tutorial!
Tutorial

Seguici su Discord

Unisciti al server Discord di PCM Italia per rimanere sempre in contatto con noi, parlare di ciclismo e vivere un'esperienza multiplayer ottimale
Unisciti al server

PCM Italia è su Tapatalk

Scarica Tapatalk gratuitamente sul tuo smartphone per consultare in maniera facile e veloce PCM Italia anche da mobile!
Leggi di più

La nostra RECENSIONE di Pro Cycling Manager 2020

Leggi e guarda la nostra recensione di Pro Cycling Manager 2020, a cura di BubbaDJ
Leggi di più

CONSIGLI (PAVE'-VALLONATO-CRONO)


Recommended Posts

ragazzi qualcuno puo sfornare delle belle tattiche per il pave che rispondano piu o meno a queste domande:

conviene attaccare sul pave? oppure forzare il passo?

ma l'abilita di pave conta anche nei tratti di pave in salita?

quali sono le caratteristiche importanti per un pavearo?

grazie il manuale ve ne sara grato :D

Link to comment
Share on other sites

come per il pave

qualche bel consiglio per vincere nel mese di aprile...

conviene attaccare nei tratti piu duri, nei tratti di discesa, nel piano?

conviene salire di pallino anche in collina o è meglio attaccare?

e le caratteristiche che mi dite?

il manuale ringrazia ancora :D

Link to comment
Share on other sites

grazie a tognex (anche se non l'ha fatto apposta :D ) abbiamo un nuovo capitolo del manuale: le crono!!

Allora credo che i consigli possano servire soprattutto per le crono a squadre perchè quelle singole mi sembrano abbastanza (a dir poco) intuitive

Io direi che per quelle singole, basta guardare i battiti e gestire la % di conseguenza...

Altra cosa dosare lo sforzo e magari spingere nel finale...

se avete di meglio, decisamente benvenuti...

per quelle a squadre io ne ho fatta una sola ma con una squadra di seghe (il + forte 65) quindi...

Fatevi avanti amanti delle crono...

Il manuale vi aspetta... :D

Link to comment
Share on other sites

Io l'unico consiglio che posso dare nel pavè è cercare di stare davanti altrimenti si rischiano le cadute e di perdere contatto con i primi...

ma ovviamente bisogna avere gente con almeno superiore a 75

Link to comment
Share on other sites

Per le crono individuali:

E' meglio essere sempre regolari (barra blu scende insieme a barra bianca), o può convenire magari tirare al massimo in salita (se si è anche scalatori in una cronoscalato, o prologo ondulato) e riposare in discesa?

Se qualcuno può confermare, io ho la sensazione che se per i primi 4-500 metri metti il tuo ciclista a 99, guadagni diversi secondi, visto che prendi subito velocità. Anche nella realtà, i ciclisti partono sempre scattando.

Per le cronosquadre:

Troppe differenze per scrivere brevemente come fare: c'è una differenza di strategie abissale fra una crono lunga, una media e una corta, e soprattutto le configurazioni di ciclisti (= l'abilità a cronometro dei singoli) sono talmente varie che è difficilissimo fare una guida. In ogni caso, in linea di massima i ciclisti con l'abilità maggiore devono tirare di più degli altri. 80 come percentuale di sforzo all'inizio è ok. Bisogna cercare di essere sempre uniti, non si possono sacrificare membri della squadra, anche se sono delle pippette, se non negli ultimi 20 km (dove puoi sacrificarne uno, massimo due). Mano a mano che si va verso la fine, si può alzare la percentuale di sforzo, fino a portarla a 99. Se siete vicini al traguardo, e il ciclista che sta tirando o sta per tirare è molto stanco, cliccate sul tasto a destra per impedirgli di andare in testa al gruppo, e fate fare il tiratone finale al vostro miglior cronoman, con percentuale di sforzo a 99.

Tanto per gasarmi un po', con il team miche nella cronosquadre del giro(avevo gonzalez con 76 a cronometro, kohut 71, niemiec 70, martin 69 e poi tutte pippette) sono riuscito a dare quasi un minuto alla CSC :wink:

Link to comment
Share on other sites

Per le crono individuali:

E' meglio essere sempre regolari (barra blu scende insieme a barra bianca), o può convenire magari tirare al massimo in salita (se si è anche scalatori in una cronoscalato, o prologo ondulato) e riposare in discesa?

Se qualcuno può confermare, io ho la sensazione che se per i primi 4-500 metri metti il tuo ciclista a 99, guadagni diversi secondi, visto che prendi subito velocità. Anche nella realtà, i ciclisti partono sempre scattando.

Per le cronosquadre:

Troppe differenze per scrivere brevemente come fare: c'è una differenza di strategie abissale fra una crono lunga, una media e una corta, e soprattutto le configurazioni di ciclisti (= l'abilità a cronometro dei singoli) sono talmente varie che è difficilissimo fare una guida. In ogni caso, in linea di massima i ciclisti con l'abilità maggiore devono tirare di più degli altri. 80 come percentuale di sforzo all'inizio è ok. Bisogna cercare di essere sempre uniti, non si possono sacrificare membri della squadra, anche se sono delle pippette, se non negli ultimi 20 km (dove puoi sacrificarne uno, massimo due). Mano a mano che si va verso la fine, si può alzare la percentuale di sforzo, fino a portarla a 99. Se siete vicini al traguardo, e il ciclista che sta tirando o sta per tirare è molto stanco, cliccate sul tasto a destra per impedirgli di andare in testa al gruppo, e fate fare il tiratone finale al vostro miglior cronoman, con percentuale di sforzo a 99.

Tanto per gasarmi un po', con il team miche nella cronosquadre del giro(avevo gonzalez con 76 a cronometro, kohut 71, niemiec 70, martin 69 e poi tutte pippette) sono riuscito a dare quasi un minuto alla CSC :wink:

Scusami, ma a che livello giochi?

Link to comment
Share on other sites

se vinco sul pavè è solo perchè ho mandato per caso un ciclista in fuga da lontano e 300 corridori cadono nel gruppo :P

Oppure se passa un treno che blocca tutti i paveari :wink: :wink:

Dovrebbero aggiungere l'opzione per cadere volontariamente, così mando in fuga uno e poi faccio strage ghghgghghgh

Link to comment
Share on other sites

E allora c'è poco da fare!!!! Con 70-75 contro Boonen, Cancellara, Van Petegem e banda c'è poco da fare, rinuncia! :wink:

Se non hai uno specialista è quasi impossibile...

Link to comment
Share on other sites

Alle gare in pavè ancora non ci sono arrivato, sono solo a inizio fabbraio al Giro del Mediterraneo.

In squadra però non ho grandi specialisti, mi presenterò con Petito e Balducci come unici atleti con caratteristiche decenti. Vi farò sapere

Link to comment
Share on other sites

Credo che in questo cym sia molto produttivo attaccare in discesa. Con aitor gonzalez e il db spagnolo ottengo ottimi risultati.

Tutti a proteggere il capitano, gli faccio rispondere agli attacchi solo se in ottima forma, altrimenti su di pallino in progressione, sempre con la squadra a proteggerlo e a tirare. Se ho qualche buon vallonaro in squadra che lo può scortare quando si sale, poi lo faccio attaccare in discesa e raggiungo il gruppo ancora fresco e pronto per lo sprint o per un altro attacco.

Attaccare in pianura penso sia deleterio, se non quando si è verso la fine per evitare una volata e sfruttare un'eventuale forma migliore.

Per attaccare nei tratti più duri, devi avere almeno 73/74 in salita, e preferibilmente anche un'ottima accelerazione.

In attesa che qualcuno confermi o smentisca... :wink:

Link to comment
Share on other sites

io le classiche sul pavè le vinco solo con boonen. la mia tattica è semplice a 40 km dal traquardo è sicuro che attaccano i big. avendo una squadra forte la mando a tirare e li riprendo.arrivati a 12km dal traguardo prendo la ruota di cancellara o del più veloce e lo batto in volata. ma solo con boonen col il resto dei corriodori sapendo di essere meno forte di lui in volata cerco di avanzare di pallino o di attaccare ma o mi riprendono o la barra rossa infrange il mio sogno.cmq x le gare von colline e pavè ti consiglio di attaccare col leader a 70km dal traguardo e poi di tenere un ritmo di75 070 a seconda del corridore.io le vinco quasi sempre e anche con dei bei distacchi 3 o 4 min. gioco a livello difficile

Link to comment
Share on other sites

ok a quanto vedo siamo tutti dei fenomeni sul vallonato...

OK riassumendo:

Conviene restare sempre nelle prime posizioni del gruppo per non staccarsi nei scollinamenti, cercare di avvantaggiarsi in discesa o di recuperare sui fuggitivi e limitare i danni in salita...

è importante l'accelerazione e ora io mi chiedo: a cosa? visto che è sconsigliato attaccare?

Link to comment
Share on other sites

allora sul manuale scriveremo:

Le gare in pavè non le fate tanto non si vincono... ok? :?

scherzi a parte...

allora, riassumendo, bisogna avere uno specialista con almeno 79 per sperare di poter vincere, se si ha una squadra forte tenere alto il ritmo durante la gara restando davanti in gruppo...

se si ha boonen si puo fare quello che si pare tanto si vince... :lol:

in caso di pave e vallonato insieme cercare di anticipare gli altri favoriti e cercare di andar via del proprio passo... controllando i battiti e usando il pallino....

possibile che sul pave siamo tutti una manica di seghe? :lol::lol:

Link to comment
Share on other sites

per le crono qualcosina abbiamo...

allora per le singole ok, interessante la considerazione di sifro sulla partenza... qualcuno puo confermare?

per le corno a squadre sembra poter andar bene cosi...

ma qualche domandina ancora l'avrei:

mi è chiaro che i corridori piu forti debbano tirare di piu... ma per esempio un corridore con tanto bar come se la cava conta?

una domanda fondamentale... il corridore esplode sia se è finita la bianca che se è finita la blu o tutt'e due o quale?

Link to comment
Share on other sites

ovviamente questo che hai appena riassunto solo se non si hanno di luca o boogerd.. altrimenti che bisogno c'è di limitare i danni?

sconsigliato attaccare non vuol dire vietato. Se un vallonaro ti scatta in collina, e tu sei una pippetta, non puoi certo sperare di raggiungerlo col pallino in discesa.

ho provato su una tappa del giro la potenza di savoldelli: mi sono messo a sua ruota dopo aver perso un minuto in salita, ed ecco che alla fine della discesa eravamo di nuovo su basso!

(per la cronaca, poi ho soffiato a savoldelli il terzo posto assoluto nella classifica finale con l'abbuono intermedio nell'ultima tappa :?:lol: :lol: )

Link to comment
Share on other sites

ovviamente questo che hai appena riassunto solo se non si hanno di luca o boogerd.. altrimenti che bisogno c'è di limitare i danni?

sconsigliato attaccare non vuol dire vietato. Se un vallonaro ti scatta in collina, e tu sei una pippetta, non puoi certo sperare di raggiungerlo col pallino in discesa.

ho provato su una tappa del giro la potenza di savoldelli: mi sono messo a sua ruota dopo aver perso un minuto in salita, ed ecco che alla fine della discesa eravamo di nuovo su basso!

(per la cronaca, poi ho soffiato a savoldelli il terzo posto assoluto nella classifica finale con l'abbuono intermedio nell'ultima tappa :?:lol: :lol: )

quello che chiedo io è... se attacco su un terreno vallonato è come in salita o no?

cioè, cmq se io affronto una salita all'attacco per quanto ci sia la discesa dietro, riesco a recuperare o cmq lil rosso impazza?

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
  • Recently Browsing   0 members

    • No registered users viewing this page.


×
×
  • Create New...