Jump to content
  • Sign Up

Disponibile Pro Cycling Manager 2021

Pro Cycling Manager 2021 e Tour de France 2021sono finalmente disponibili
Leggi di più

Hai già scoperto i nostri tutorial?

Come sottoscrivo una mod su Steam? Come modifico un database? Come posso creare una maglia personalizzata? Per queste ed altre domande visita la nostra sezione tutorial!
Tutorial

Seguici su Discord

Unisciti al server Discord di PCM Italia per rimanere sempre in contatto con noi, parlare di ciclismo e vivere un'esperienza multiplayer ottimale
Unisciti al server

PCM Italia è su Tapatalk

Scarica Tapatalk gratuitamente sul tuo smartphone per consultare in maniera facile e veloce PCM Italia anche da mobile!
Leggi di più

La nostra RECENSIONE di Pro Cycling Manager 2020

Leggi e guarda la nostra recensione di Pro Cycling Manager 2020, a cura di BubbaDJ
Leggi di più

CyM 3 GUIDA COMPLETA!!


felym

Recommended Posts

Ciao a tutti, dopo tanta fatica vi pubblico la mia personale guida a CM3 per andare incontro ai non esperti e confrontarmi con i giocatori più forti! Fatemi sapere cosa ne pensate! Grazie e ciao da felym.

CYCLING MANAGER 3: GUIDA COMPLETA (con la patch 1.3r3 e il database realnames)

Comandi, creazione gruppi: selezionate tutti i vostri ciclisti premendo il tasto ZERO dal Tastierino Numerico. Togliete quelli che non devono far parte del gruppo tenendo premuto il tasto SHIFT+CLIC sul ciclista. Per quelli che rimangono e devono formare il gruppo, premete CTRL+1 (dai numeri sopra le lettere) e il gruppo è fatto! Si possono creare fino a 9 gruppi con i rispettivi numeri.

Per il resto i comandi “vai in testa al gruppo”, “inseguimento” e “controscatto” personalmente non li uso MAI.

Allenamento: allenate personalmente tutti i ciclisti. Riempite al massimo gli indicatori delle due caratteristiche migliori di ogni atleta e lasciate SEMPRE un 40% di riposo se si hanno 18/20 ciclisti in squadra (o rischiate di non avere molte energie nelle gare di Settembre e Ottobre). Tenete conto che i parametri crescono molto lentamente e quasi nulla in età matura. Perciò valutate bene dove c’è più margine di crescita o miglioramento e dove invece si può lasciare senza allenamento.

Staff e obiettivi: mantenete solo due dottori e licenziate scout e allenatore (i primi dovrebbero fare cose che potete fare voi, i secondi non servono perché vi occuperete voi dell’allenamento).

Strategie in gara, Sprint finale: se c’è una fuga davanti, mettete a tirare tutta la squadra tranne il vostro velocista, con 99% di sforzo e il comando “tira a breve”. Poi a 10 Km dal traguardo con il gruppo compatto, mettete lo sprinter a 99% “tira a lungo” e fatelo scattare (con il relativo comando “S” che si può usare di solito ai 2 km dal traguardo) ai 1700 m o 1900 m dalla fine. Se il vostro sprinter è indietro nel gruppo, fatelo partire dai 12 km dall’arrivo. E ricordatevi che dovete sprintare 200 m prima di quanto vorreste. Se per esempio volete sprintare ai 1500 m, dovrete cliccare sulla “S” ai 1700 m! Per chi ha l’ultima patch 1.3r3: appena parte lo sprint si entra in automatico in una specie di modalità “rallentatore”, “R”, che però fa consumare molto velocemente la barra rossa al nostro ciclista col risultato che non si riesce mai a vincere. Bisogna subito aumentare la velocità di gioco a 2X per evitare questo inconveniente.

Attacco in salita: premete il tasto “attacco” a 4 km dalla vetta con l’energia (barra bianca centrale) al massimo e 65% di sforzo durante questa azione. Per continuare a tirare dopo l’attacco o forzare l’andatura in gruppo mettete a 99% con “tira a breve”. Tenete conto che solo con parametri in salita di 75 o superiori si possono ottenere dei buoni risultati.

Cronometro: se è lunga (oltre 35 km) partite con gli specialisti a 55% “tira a breve”. Poi dopo metà percorso aumentate gradualmente lo sforzo, fino ad esaurire la barra bianca in coincidenza degli ultimi metri. I ciclisti non bravi a cronometro fateli partire con 65% o anche di più e controllateli sempre a metà gara per vedere la stanchezza. Se è una crono media mettete gli specialisti a 65% e controllate la stanchezza. Sembra un paradosso ma i cronomen forti devono avere uno sforzo inferiore dei cronomen medi o scarsi. Se è un cronoprologo fate partire gli specialisti con 70–75% e “tira a breve”. Quelli non bravi nelle crono invece a 90% sempre “tira a breve”.

Cronometro a squadre (gentile concessione di Motopinguino): da subito mettete il vostro miglior cronomen a 99% “tira a lungo”. Gli altri bravi subito dietro con 65% “tira a breve”. I ciclisti con meno di 70 a cronometro lasciateli nelle ultime posizioni a 65% “tira a breve” e non fateli MAI tirare. Quando finisce la barra bianca al primo, mettete in pausa e fate così: mettete 99% “tira a lungo” al secondo ciclista, e 65% “nessun ordine” al primo. Quando quest’ultimo lascia la prima posizione riportatelo a “tira a breve”. Continuate così a far tirare a turno i cronomen e gli ultimi km fateli fare al più forte a 99% “tira a lungo”, anche se non ha più energie (la barra verde dovrebbe ancora averla). Se è più lunga di 30 km, fate tirare i ciclisti a 90%.

Rifornimento in gara: se possibile, la 4^borraccia va fatta bere a 120 km dalla fine, la 3^ a 90 km, la 2^ a 60 e l’ultima a 30 km. Se la tappa è lunga lasciate bere in automatico ai ciclisti le prime due borracce e controllare l’ultima o le ultime due.

Mercato e trasferimenti: il mercato ciclisti inizia a fine Ottobre per terminare all’inizio della nuova stagione (Gennaio). Il mese più caldo è Novembre. Vi conviene fare offerte a fine Ottobre giocando d’anticipo, prima che il computer si accaparri i ciclisti più forti. I ciclisti con il contratto in scadenza si possono anche acquistare durante la stagione dal 1 Giugno, ma non conviene perché richiedono fior di stipendi. Dal 1 Marzo invece magari vendete “rapidamente” uno o due atleti scarsi o che non vi servono. Fate attenzione alle Finanze. Non esagerate con lo staff o l’equipaggiamento o nell’offrire stipendi elevati. Anche se avete molta disponibilità, ogni mese bisogna pagare stipendi e cose varie. Senza acquisti oculati vi ritroverete ben presto in debito. Non conviene puntare su giovani con caratteristiche inferiori a 70 nella loro specialità. Infatti il margine di crescita è molto lento. E poi per finire una sola stagione ci metterete mooooolto tempo.. Meglio comprare ciclisti maturi (anche oltre i 30 anni) con parametri già alti. O se si trovano, giovani fenomeni! A fine anno, dalla Divisione 1 retrocedono tre squadre, mentre dalla Divisione 2 ne sono promosse anche tre.

Consigli generali: Attaccando in discesa vicino alla fine di una tappa potrete andare in fuga o allungare molto! Se vi interessa la vittoria di tappa e qualcuno va in fuga, mettete tutta la squadra a tirare da subito! Ricordatevi sempre di far mangiare i vostri ciclisti. Ogni tappa ha la sua storia. Cercate di interpretare al meglio le situazioni che si verificano e comunque dopo almeno un anno di gioco si capiscono bene i meccanismi e le tattiche più importanti. Puntate comunque fin dalla prima stagione agli obiettivi più alti perché si guadagna di più. Il bello di Cycling Manager 3 (e ve ne accorgerete presto) è che nulla è scontato. L’aspetto tattico-strategico vale tanto quanto le caratteristiche dei ciclisti. E poi se viaggiate di fantasia ed immaginazione, ogni tappa può diventare memorabile! Quando fate mangiare un ciclista ricordatevi che rallenta un po’ quindi non fatelo durante un attacco!

felym

Link to comment
Share on other sites

Per il resto i comandi “vai in testa al gruppo”, “inseguimento” e “controscatto” personalmente non li uso MAI.

Avrei qualcosa da ridire su questo punto... comunque si, ottimo lavoro. :wink:

Link to comment
Share on other sites

Bravo Felym! Bel lavoro davvero :wink:

Se non ti offendi vorrei dire anche la mia sugli argomenti da te toccati:

Per cio' che riguarda i comandi controscatto inseguimento e vai in testa al gruppo io al contrario tuo li uso molto..

Il comando inseguimento è utilissimo per far consumare poche energie a qualcuno del tuo team che deve rispondere all'attacco di qualcun'altro: questo comando permette di consumare meno energie di chi sta provando l'attacco mettendosi a ruota per poi infilarlo di contropiede sfruttando la barra bianca residua. Come comando è notevole anche per i gragari che si vogliono mandare all'inizio di gara insieme al gruppetto che prova la fuga...vedreta che mettendoli a ruota e facendo lavorare gli altri ogni tanto troverete qualche vittoria proprio in fuga...insomma come si dice...il ciuccia ruota :)

Il controscatto è notevole invece quando ci si trova in una posizione sfavorevole nel finale di gara o quando li' davanti è presente un campione degli sprint...farlo partire e sfruttare la sua ruota vi farà guadagnare molta barra rossa e con lo scatto di reni finale vincete in volata. L'ho usato molte volte e ve lo consiglio quando ci sono gente del calibro di Petaccone li' davanti..

Infine il tasto che sembra non servire a nulla quale "andare in testa al gruppo" non potete neanche immaginare quanto sia importante..quando nel finale fate tirare a tutta la squadra per fare la volata e formate il "semi"trenino (perchè lo si forma difficilmente e mai completo) dovete via via togliervi quello che sta davanti a tirare fino ad arrivare al vostro velocista nel farlo star davanti per gli ultimi 5 kilometri (anche poco piu' dipende dalla barra bianca rimasta) il quale prendera' un buon margine che vi assicura quasi la vittoria finale..bene per togliere via via questi ciclisti gregari che stanno li davanti a tirare vi basterà andarci sopra e cliccare questo tasto: il ciclista si toglierà da davanti e si metterà nelle prime posizioni del gruppo dei non velocisti (quindi vanno circa a metà gruppo nonostante abbiano 99% come sforzo). Vedrete che di tappe in volata ci prenderete subito la mano e ne fare di vittorie (vi aggiungo di cercare di tenere il velocista un passo indietro sempre cosi' da sfruttare meglio il treno e fargli risparmiare energie per lo scatto finale).

Per cio' che riguarda l'allenamento vi dico lasciare un 30% vi puo' bastare tranquillamente...poi ovvio che se un ciclista lo fate partecipare a tutte le gare a marzo ve lo trovate che vi bussa sullo schermo per chiedervi una flebo..quindi lasciate pure un 30% ma dosate bene invece il loro utilizzo nelle gare..Importante è dire che inizialmente avevo un parere un po' negativo sugli allenamenti che mi sembravano poko incisivi per via del loro poco miglioramento nelle varie qualità. Bene vi dico che mi sono ricreduto. Ho notato che allenare al massimo un giovane ciclista per due qualità (per esempio in collina e montagna per un giovane scalatore dalle ottime potenzialità) lo puo' portare a guadagnare anche un +6...bhè direi veramente eccezionale..quindi date fiducia al vostro allenamento e giudicate come dice Felym benissimo il potenziale del ciclista da allenare.

Per cio' che riguarda lo staff, l'allenatore non serve a nulla perchè fare allenare un ciclista da questo significa far crescere l'atleta nelle doti in cui è piu' scarso che poco servono al ciclista stesso, quindi mi raccomando ad inizio stagione di fare un sistema di allenamento adeguato per tutti...perdeteci un po' di tempo ma vedrete vi porterà i suoi frutti.

Mi permetto invece di differire per cio' che riguarda lo scout. Per me o per gli altri che hanno gingillato parecchio sul database alla ricerca di uno sempre migliore e piu' aggiornato, è facile sapere dei giovani ciclisti chi è migliore e su chi è meglio puntare per il futuro ma visto che questa deve essere una guida generale mi permetto di consigliarvi un buon scout cosi' da sapere per ogni ciclista giovane (al costo di 5.000 euro) la vera potenzialità cosi' da sapere non solo se ne vale la pena allenarlo per puntarci nel futuro, ma anche dove andare ad agire per il suo miglioramento atletico.

Per le volate il sistema di sprint che Felym ha proposto puo' essere un buona tattica ma poi da soli vi accorgerete che ogni sprint ha una storia a sè e che dovrete non solo fare i conti con i ciclisti partecipanti alla corsa e sui loro effettivi valori a tal riguardo, ma anche e soprattutto sulla pendenza finale del percorso...se si è in salita la barra rossa si consumerà prima quindi fate scattare dopo il vostro uomo, nonostante vediate che gli altri lo fanno prima superandovi in massa: vedrete cosi' facendo che il loro sforzo culminerà a 200-300 metri dalla fine dove voi invece avete ancora birra e vincerete alla grande. Nelle alte salite dove gli scalatori si giocanbo la vittoria non esitate invece a dare lo scatto appena il gioco ve ne da' la possibilità..in questo caso la vittoria finale ce l'avrà in pugno chi degli scalatori si trova ad occupare la prima posizione nel 70% dei casi..poi è normale che se ci fosse un Cunego li davanti per il suo piu' alto valore di scatto allora il discorso cambia e potete fare ben poco..Per cio' che riguarda il rallenty finale non è vero che sia impossibile vincere, anzi vi dico di sfruttare questo metodo facendo partire il vostro uomo in un tratto di panura cliccando sulla "S" ai 1500 metri se è davanti..vedrete che non ce ne sarà per nessuno. Se invece siete dietro ecco che dovete tirar fuori il pulsante che prima vi ho illustrato "stare a ruota" "S-->" (credo che sia per questo tuo mancato utilizzo che non riesci a vincere a rallenty Felym) :?

Nell'attacco in salita io vi dico di provare l'attacco sin dall'inizio della salita stessa mettendo a 99 sforzo a lungo e poi cliccatre su "attacco"..magari fatelo anche un momento prima che arrivi la salita cosi' prenderete di sorpresa l'avversario che non se l'aspetta e lo fate fuori arrivando con diversi minuti di anticipo se vi dice bene (quanti giri si vincono con questa tecnica..). Se invece vedete che qualche big vi avvicina e vi riprende dovete semplicemente riabbassare lo sforzo a 65% e cliccare su tirare a breve cosi' facendo vi mettete alla ruota dell'altro big (magari se l'avete bevete pure una borraccia) e ricaricate la barra binca, poi lanciate l'ultimo attacco come felym vi ha detto già con lo sforzo a 99% e potete salutare il vostro avversario :?

Sulle crono vi posso dire solo di prendere innanzitutto per buoni i consigli di Felym e come seconda cosa "provate provate e riprovate.." perchè soltanto facendone molte capirete al meglio il loro funzionamento e come comportarvi di conseguenza. Mi racomando davvero molto di allenarvi in queste corse perchè ne vale la vittoria dei vostri giri...soprattutto il Tour..

(piccolo appunto per la crono a squadre; lo sforzo degli atleti che hanno appena finito di tirare e che danno il cambio portatelo anche a 50 ma mi raccomando una cosa importante, quella cioè di fare la serie di cose con questa procedura: mettete il secondo del treno con sforzo a 99 o quello che meglio pensate con sforzo al massimo, poi agire sul rpimo cliccando su "vai in testa al gruppo", vedrete che il ciclista si porterà dietro, ed infine abbassare il suo sforzo 50 cosi' da farlo ricaricare. Mi raccomando di fare le cose secondo ordine perchè se per esempio andate prima ad abbassare lo sforo di chi è davanti a 50 non fare altro che abbassare il ritmo della squadra che si vedrà rallentare e dovrà consumare di piu' per riprendere la velocità iniziale..quindi okkio e..."fate pratica!")

Per i rifornimenti se si tratta di una tappa pianeggiante potete fregarvene altamente delle distribuzioni delle borracce perchè l'importante saranno, oltre a stare attenti a non far andare troppo in fuga gli uomini davanti, gli ultimi 25 kilometri per giocarsi la volata al meglio: io vi consiglio di dare l'ultima borraccia ai 22 circa cosi' da avere la massima barra verde per il finale e per ordinare agli uomini di stare davanti. Cio' vuol dire che la penultima la darete intorno ai 40 se volete essere sicuri di tenere tutto in mano per il meglio il finale della gara..

Metto un appunto anche per le gare in pavè che sinceramente sono le piu' facili da vincere..fate partire il vostro uomo in solitaria se la gara offre parecchi tratti in pavè e fatelo andare al 99% per tutto il percorso. Fregatevene del fatto che intorno ai 30 dalla fine non ha piu' forze perchè tanto se è veramente bravo nel pavè avrà un vantaggio imperioso sul gruppo che lo farà vincere a spasso anche di molti minuti..

Infine vi dico prendete atto dei consigli generali di Felym e aggiungo un'ultima cosa per cio' che riguarda gli sponsor: a fine campionato dovete aver centrato gli obbiettivi che questi vi hanno chiesto centrando almeno la soglia minima di punti. Bhè raga..se volete un gioco avvincente allora scegliete pure la fascia che meglio si adatta a voi altrimenti se non volete rischiare potete anche declinare l'offerta fatta dagli sponsor stessi visto che i premi in denaro sono davvero miseri per l'andare avaneti del gioco. Io per esempio nella carriera che sto facendo con la KAIKU ho appena centrato la piena promozione staccando tutte le altre squadre di migliaia di punti (avendo centrato tutti i giri di qualunque fascia, G1-G2-G3 e GFC della seconda divisione, e le coppe di c1) e ora mi appresto col mio giovane fenomeno Valverde a fare la prima stagione in massima serie prefissandomi di centrare tutti i giri quali Tou de France, Giro d'Italia e di Spagna (sapete è di casa e il ragazzo ci tiene molto..) e le competizioni mondiali con qualcuno che dovro ben studiare (volevo Freire ma siccome è già campione avendo vinto la classifica opto per qualcun'altro...forse Tom Boonen dovro' decidere..) fregandomene altamente di tutte le restanti corse. Per questo motivo infatti scelgo di non avere obbiettivi e di non essere legato ad alcun contratto di sponsor visto che la caparra che questi mi assicurano ad inizio mese mi è già sufficiente per pagarmi i contratti dei ciclisti e gudagnarci anche sopra (alla fine dell'anno appena trascorso mi presento in 1divisione con circa 2.800.000 euro senza ricorrere a trucchi quale il programma art money... ciò è dovuto al fatto che ho formato la squadra con una decina di giovani dalle qualità basse che devono semplicemente fare presenza in gara, e ingaggiando Valverde per le corse in montagna affiancandogli quattro ciclisti buoni per le crono e un'altro per i giri con piccole colline..)

Se ci sono cose poko chiare ragazzi, bhè credo che in questo forum di gente che potrà darvi una mano ne troviate in abbondanza...uno di questi è Felym :cry:

Link to comment
Share on other sites

ottimo laoro ragazzi :wink::? :?

L'unica cosa da voi trattata a me poco chiara è l'allenamento...devo lasciare il30% di riposo? mi sembra un po'eccessivo...io lascio anche un 20%-15%, icorridori sn + stanchi è vero ma reggono tutto sommato fino alla fine... certo ke cmq è tt una questione su quando ti serve il corridore. se lo voui fresco x il giro di lombardia o pronto x le classiche del nord c'è una bella differenza! cmq grazie 1000 :cry::)

Link to comment
Share on other sites

Leggendo i consigli di Felym e Motopinguino, che reputo due dei migliori esperti di Cym3 del forum, mi sono permesso di modificare alcune cose inserendo le mie esperienze personali su Cym3 x vedere se ho ragione, se posso essere d'aùiuto o sto sparando solo delle grandi minchiate. :wink:

Non mi reputo un maestro di cyM3 e vedendo il livello di molti giocatori presenti sul forum ho capito che ho ancora molto da imparare, ma credo che la mia esperienza sia buona e le ore (tante!!!!) passate al pc a giocare a CyM3 vi possano essere d'aiuto.

Premetto che di carriere ne ho fatte tante partendo inizialmente (quando uscì il gioco) dalla fassa bortolo e raggiungendo tutti i grandi successi con aitor gonzalez jimenez (soprattutto i grandi giri), dario frigo (2 volte il mondiale!), ivan basso (che non era ancora forte cm ora), ale-jet e il guerriero michele bartoli col quale vinsi 3 volte la coppa del mondo. Dopo tanti acquisti e stagioni il maledetto pc mi si ruppe e dovetti ricominciare da capo.

Passai a saeco,poi de-nardi,poi domina vacanze infine lampre-caffita.ora invece sto iniziando una carriera col SoloTitano Cycling Team composta dai corridori disoccupati e da qualche buon giocatore da me creato. La squadra non è certo a livello sulla carta di discovery,csc & company ma riesco tuttavia a togliermi diverse soddisfazioni con Svorada e compagni.

cycliste_SoloTitano.JPG

(qst è la mia maglietta)

Ora passiamo alla fase tecnica:

Al contrario di Felym penso che i tasti “vai in testa al gruppo”, “inseguimento” e “controscatto” siano di una buona importanza: li uso molto e soprattutto gli ultimi due soono di un'importanza notevole x risparmiare energie.

Per quanto riguarda scout e allenatore non li ho mai tenuti dal momento che il loro lavoro lo compio io e pagarli x non fare niente mi sembra stupido. I medici invece sono importanti. Prendetene anche 2-3 di buon livello: vi aiuteranno a rimettere in forma i corridori malati e infortunati.

Capitolo allenamenti. Io non sono un grande allenatore... le tattiche di motopinguino e felym penso che siano le + intelligenti da seguire! non usate un allenatore anche xkè, oltre a buttare via soldi, lui allena i ciclisti x migliorare le loro lacune e sinceramente un petacchi che si allena esclusivamente in salita o un basso che si impegna solo su sprint e pavè mi sembra assurdo!io preferisco potenziare i valori già buoni o quelli indispensabili (se ho un ottimo scalatore lo alleno spoprattutto in montagna, in crono(se voglio farlo diventare un corrdiore x corse a tappe!) ed in resistenza/recupero]!

Per lo sprint concordo sostanzialmente con MotoPinguino. Cmq la mia tattica abituale prevede di mandare i canditati x lo sprint all'attacco a 12-10 km al traguardo e una volta in testa al gruppo scegliere l'opzione "tira a lungo"(tasto f) con sforzo a 99. Consumeranno notevolmente la barra bianca ma se sono dei buoni sprinter e hanno una discreta resistenza ai 2 km avranno un buon vantaggio e batterli allo sprint sarà praticamente impossibile!!!

L'arrivo in leggera salita complica un po' le cose dal momento che la fatica sopraggiunge + facilmente. ritardare leggermente lo sprint o usare il tasto S-> potrà esservi sicuramente d'aiuto. Attenti oviamente sempre alle energie!!Finirle ai 200-300 m è un grave errore (che commettono spesso i ciclisti delle altre squadre)...sfruttate ciò a vostro vantaggio e non cadete nel loro stesso errore.

Per l'attacco in salita io lo faccio spesso sull'ultima ascesa. O faccio cm dice felym oppure attacco con sforzo 99% ai circa 4 km. I corridori faranno subito il vuoto (certo devono essere abbastanza forti non puoi pretendere di vedre un petacchi che fa il vuoto sullo zoncolan!), si stancheranno presto ma se continuano con "tirare a lungo" con sforzo 99% nessuno li prenderà più e allo sprimnt incrementeranno ancora il vantaggio!!!e di giri così ne ho vinti tanti...!!!!

Le crono sono un capitolo a parte. Come dice motopinguino se non stai attento alle energie paradossalmente i cronomen faranno peggio dei corridori medi in questa specialità percè tendono a spendare + forze. Nelle crono di media durata faccio partire tutti con 65% di sforzo e "tira a lungo" (tasto F) x poi o incrementare man mano e/o utilizzare al meglio i propri punti di forza.

Mi spiego meglio. Io nella carriera ho un corridore con ben 82 in salita e con 74 a crono. Nelle cronometro in teoria non riuscirebbe a star dietro a armstrong e specialisti vari. Nella crono ultima del tour x esempio ci sono alcune salitelle. Ecco lì porto il mio corridore a 99% di sforzo sempre con "tira a lungo" (F) mentrew quando lo strappo finisce torna a valori normali (65%) per poi incrementare verso il traguardo.

Sembra incredibile ma nell'ultimo tour che ho fatto (e he ho vinto) in quella crono il mio scalatore ha rifilato 50 secondi a armstrong, 56 a ullrich e via così. ed ho piazzato altrettanti scalatori nelle prime posizioni!!!così facendo in quella tappa ho vinto la classifica a squadre dsi vari minuti senza avere un cronomen (Seigneur si era ritirato))!!!

Per il resto sulle crono confermo ciò detto dai due esperti, cronosquadre compresa.

Rifornimenti. Nelle tappe di pianura dove voglio vincere allo sprint i rifornimenti riesco a farli il penultimo a 25 km al traguardo e l'ultimo a 15 km x avere i miei sprinter al top x la volata decisiva (vedi quanto detto sopra x lo sprint)

Nelle tappe di salita i rifornimenti li faccio fare quando i miei corridori hanno poche energie e di norma non in salit x scongiurare il fatto che gli altri attaccano quando i miei mangiano!!! l'ultimo rifornimento se riesco lo faccio fare sempre ai -10 x avere i corridori pronti x l'attacco finale e decisivo.

Per quanto riguarda il mercato confermo ciò detto dagli altri ma ricordando una cosa!Attenzione!Non cercate di comprare (cm è successo ad un mio amico) troppi corridori.All'inizio ti sembra tutto ok ma poi quando arrivano alla tua squadra ti ritroverai con un debito spaventoso e uscirne sarà assai difficile soprattuto all'inizio della stagione (o alla fine) quando le gare sono poche e le possibilità di guadagno ancor meno!

Fate quindi un mercato intelligente!Vendete corridori (o mettendoli in lista di trasferimento o, + facilmente ma meno redditizio, vendendoli rapidamente dopo il 1° marzo). E se un vostro corridore non vuole proprio rinnovare il contratto e non siete disposti a dargli cifre spaventose vendetelo prima che se ne vada a costo zero!!6 mesi prima della fine del contratto infatti i corridori possono essere contattati da altre squadre e a oi non arriverà un soldo!ovviamente poteteusare questa tecnica anche voi con altri ciclisti.

Per il pavè penso che i consigli di Moto siano intelligenti!seguiteli!

Credo di avere finito. per quelle cose che non ho trattato valgono le idee di felym e moto. se mi viene in mente qualcosa lo aggiungerò.

I miei sono solo consigli frutto di esperienze personali. Non sono dogmi o prescrizioni assolute dato che ogni corsa è una storia a sè e le situazioni che si potrebbero creare sono migliaia e non è possibile prevederle tutte!!!

Inoltre ognuno ha le sue idee a riguardo e non sapete quanto litigo con un mio amico xkè peso che le sue idee siano suicide x i ns. ciclisti!!!

Per qualsiasi cosa su cui non siete d'accordo con me o volete chiarimenti contattatemi sul forum o a solotitano@solotitano.tk sono disponibili nel limite del possibile!!!

P.S. E se ho detto un mucchio di cagate avvisatemi così posso migliorare!!! :?:cry:

Grazie mille, ciao!

Un saluto, Teo (solotitano)!

:?

Link to comment
Share on other sites

Caspita ragà nn pensavo di scatenare una bellissima sfilza di guide e suggerimenti. I prossimi nuovi giocatori di cm3 hanno solo bisogno di passare a leggere qua x sfondare!! Una cosa sola..i tre tasti da me nn usati in effetti servono molto ma..vi spiego. All'inizio vincevo praticamente tutto grazie a inseg. e controscatto..e mi stavo annoiando per la troppa facilità del gioco. Così decisi di nn usarli più e ora vincere è molto più impegnativo e gratificante. Perckè in effetti il gioco è un pò facilino.. Mi ricordo quando giocavo a Pc Ciclismo 2001, se ne vedevano delle belle. Devo ammettere ke in quel gioco c'erano tante cose + simulative..cmq, grazie a moto e solotitano per i consigli! un ciao e a presto!

Link to comment
Share on other sites

è qll ke ho detto moto "credo che di nuovi gicatori di cym3 ce ne siano pochi felym  visto che ora esce procyclingmanager" appunto xkè anch'io passerò a procycling! :twisted:

titano non hai capito...mi riferivo al fatto che prima si dovrà testare il pro per dire che chi gioca a cym3 passerà al nuovo.. :wink:

Per esempio ci sono alcune notizie che mi hanno fatto storcere il naso sul pro e credo che da soli, qualora i problemi a cui alludo (vedi fughe) non vengano risolti, bastino a farmi rimanere inchiodato su cym3.. :lol:

Link to comment
Share on other sites

  • 2 weeks later...

ehm..ho notato la grande ressa per accaparrarsi l'ultimo nato in casa cyanide. Per quanto mi riguarda continuerò ancora per molto a divertirmi a cm3..anke perkè ho un Athlon 1ghz, sch. video 32 mb, 256mb di ram, e anltre skifezze di computer. Quindi nn potrei comprarlo. Cmq aggiungo altre cosettine alla mia spero utile guida al 3! Ciao!

Caratteristiche: pianura (fughe, classiche, velocisti) - montagna (lunghe salite, corse a tappe) - colline (fughe, salite brevi, classiche) - cronometro (cronometro, corse a tappe) - sprint (velocisti) - pavé (classiche) - accelerazione (barra bianca, scalatori, corse a tappe, classiche) - agilità (riduce il rischio cadute) - resistenza (barra bianca, scalatori, corse a tappe, cronometro, classiche) - tempra (barra verde, corse a tappe, classiche) - recupero (corse a tappe).

Staff e obiettivi: mantenete solo due dottori e licenziate scout e allenatore (i primi dovrebbero fare cose che potete fare voi, i secondi non servono perché vi occuperete voi dell’allenamento).

Cronometro a squadre: fatela fare al computer.

Mercato e trasferimenti: il mercato ciclisti inizia a fine Ottobre per terminare alla fine di Gennaio. Il mese più caldo è Novembre. Vi conviene fare offerte a fine Ottobre giocando d’anticipo, prima che il computer si accaparri i ciclisti più forti. I ciclisti con il contratto in scadenza si possono anche acquistare durante la stagione dal 1 Giugno, ma non conviene perché richiedono fior di stipendi. Dal 1 Marzo invece magari vendete “rapidamente” uno o due atleti scarsi o che non vi servono. Fate attenzione alle Finanze. Non esagerate con lo staff o l’equipaggiamento o nell’offrire stipendi elevati. Anche se avete molta disponibilità, ogni mese bisogna pagare stipendi e cose varie. Senza acquisti oculati vi ritroverete ben presto in debito. Non conviene puntare su giovani con caratteristiche inferiori a 70 nella loro specialità. Infatti il margine di crescita è molto lento. E poi per finire una sola stagione ci metterete molto tempo. Meglio comprare ciclisti maturi (anche oltre i 30 anni) con parametri già alti. O se si trovano, giovani fenomeni! A fine anno, dalla Divisione 1 retrocedono tre squadre, mentre dalla Divisione 2 ne sono promosse anche tre.

Squadra e valori: Nella squadra dovete tenere un leader per tour e vuelta, un altro leader meno forte per il giro, un paio di buoni scalatori, due cronomen, almeno quattro o cinque sprinter, un paio di esperti di classiche e due o tre di ciclisti per le fughe. Gli altri come volete. Ricordate che per andare forte in salita occorrono valori dal 77 in su; per vincere gli sprint da 75 in su; il resto lo capirete da soli con l’esperienza.

Consigli generali: Attaccando in discesa vicino alla fine di una tappa potrete andare in fuga o allungare molto! Se vi interessa la vittoria di tappa e qualcuno va in fuga, mettete tutta la squadra a tirare da subito! Ricordatevi sempre di far mangiare i vostri ciclisti. Quando fate mangiare un ciclista ricordatevi che rallenta un po’ quindi non fatelo durante un attacco! Ogni tappa ha la sua storia. Cercate di interpretare al meglio le situazioni che si verificano e comunque dopo almeno un anno di gioco si capiscono bene i meccanismi e le tattiche più importanti. Puntate comunque fin dalla prima stagione agli obiettivi più alti perché si guadagna di più. Il bello di Cycling Manager 3 (e ve ne accorgerete presto) è che nulla è scontato. L’aspetto tattico-strategico vale tanto quanto le caratteristiche dei ciclisti. E poi se viaggiate di fantasia ed immaginazione, ogni tappa può diventare memorabile! Dato che una stagione dura molto se giocate tutte le tappe, dovete fare quelle degli obiettivi e quelle che ritenete importanti voi, mentre tutte le altre simulatele (anche se da meno soddisfazione, ma è necessario. Io personalmente leggo libri, riviste o giornali durante le simulazioni..:shock:).

Link to comment
Share on other sites

e lo so moto ma una stagione dura davvero troppo. Io mi diverto anke nel mercato ciclisti di novembre. Quindi dato ke lavoro, nn posso fare una stagione ogni due mesi. Appena posso simulo le gare. In pratica mi faccio le gare dello sponsor, i tre grandi giri (e nn tutte le tappe) e la coppa del mondo. Il resto simulo tutto tranne gli arrivi in salita ke mi fanno gasare un casino!

Link to comment
Share on other sites

  • 4 months later...

benvenuto... ti consiglio di scaricare la patch 1.3r la trovi nella sezione download.

x quanto rigurda il database ti consiglio di scaricare quello creato da motopinguino versione 2,è il piu bello e aggiornato al dopo tour 2005.

x le maglie trovi qualcosa nella sezione download e altre in giro x il forum.

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
  • Recently Browsing   0 members

    • No registered users viewing this page.


×
×
  • Create New...