Jump to content
  • Sign Up

Disponibile Pro Cycling Manager 2021

Pro Cycling Manager 2021 e Tour de France 2021sono finalmente disponibili
Leggi di più

Hai già scoperto i nostri tutorial?

Come sottoscrivo una mod su Steam? Come modifico un database? Come posso creare una maglia personalizzata? Per queste ed altre domande visita la nostra sezione tutorial!
Tutorial

Seguici su Discord

Unisciti al server Discord di PCM Italia per rimanere sempre in contatto con noi, parlare di ciclismo e vivere un'esperienza multiplayer ottimale
Unisciti al server

PCM Italia è su Tapatalk

Scarica Tapatalk gratuitamente sul tuo smartphone per consultare in maniera facile e veloce PCM Italia anche da mobile!
Leggi di più

La nostra RECENSIONE di Pro Cycling Manager 2020

Leggi e guarda la nostra recensione di Pro Cycling Manager 2020, a cura di BubbaDJ
Leggi di più

70th Tour de Romandie


novaranelcuore

Recommended Posts

Quintana è una merda, va beh che sarà lui il capitano al Tour e che è qui per testarsi, ma doveva proprio essere lui il primo ad attaccare, avendo un compagno in maglia gialla? Sarei stato proprio curioso di vedere se avrebbe fatto lo stesso, se al posto di Izagirre ci fosse stato Valverde...

no poi davvero, a maggior ragione l'atteggiamento di oggi mi fa incazzare se paragonato al modo in cui corre quando in squadra c'è Valverde... e che non mi si dica che Izagirre è l'ultimo degli stronzi perché anzi, ad un Romandia che presenta due arrivi in salita teneri e due crono mosse, uno come Izagirre ha più chanches di vincere di quante ne avesse Valverde al Tour, soprattutto con Froome già gambe all'aria; e come se poi la stagione di Quintana ruotasse intorno a questa corsa.

Cmq mitico Zakarin che ha piccionato Nairo sul traguardo, e che a questo punto diventa anche un bell'osso duro in chiave classifica (cosa che il buon Quintana doveva già sapere, evitando magari di scarrozzarselo dietro nel finale, della serie che a quel punto o provi a staccarlo, oppure ti metti alla sua ruota e lasci che torni sotto il gruppetto con il tuo compagno in maglia gialla).

Chiedo a @losqualo90 se sono ancora aperte le iscrizioni al club di quelli che odiano Quintana, perché da oggi vorrei aggiungermi anche io

p.s.: il fatto che al fantaciclo io avessi Izagirre non ha niente a che vedere sul mio giudizio, si capisce... :D

EDIT: e alla fine hanno pure declassato Zakarin per una sbandata che a me sembrava assolutamente involontaria... questo belin di Quintana  cocco di mamma inizia a starmi decisamente sulle palle

Edited by smec-easyjet
Link to comment
Share on other sites

Ma a parte l'amarezza da fantaciclismo sei per caso al corrente delle tattiche definite in casa Movistar? :wink: perché viceversa trovo fantasioso presumere che Quintana abbia deciso di fare uno sgarbo ad un compagno (che sarà un prezioso alleato per le gare che contano) per vincere il Giro di Romandia, con tutto il rispetto per questa corsa. 

Molto più probabile che con il benestare dello stesso izagirre sia stato deciso di puntare su entrambi, contando che quest'ultimo avrà più  dalla sua la cronometro probabilmente, mentre Quintana necessariamente deve attaccare a fondo in salita, e con due tappe a disposizione non può aspettare la terza settimana, ma deve muoversi subito; fermo restando che dato il profilo non mi pare spacciato nemmeno il colombiano per la crono.

Il declassamento di Zakarin sembra anche a me una decisione molto severa , e credo che lo scarto sia più dovuto alla fatica e al fatto che con la sua guida il russo sia più malfermo di un 90 enne ubriaco alla guida di una ducati. Con tutto che volontario o no, il cambio di traiettoria in volata non è consentito (in fondo non credo che ferrari volesse abbattere cavendish nella volata di horsens al giro 2012)

Link to comment
Share on other sites

Ovvio che, evidentemente, era una tattica condivisa dall'ammiraglia: tuttavia, al di là del fatto che la maglia gialla attaccata per prima da un proprio compagno non si può vedere (ma questa è una mia idea, e non sarà un caso se sull'ammiraglia ci sta Unzué, e da ere geologiche, peraltro), rimane il fatto che è stato oggettivamente un errore, per Quintana, continuare nell'azione anche al termine della salita dura: perché gli ultimi 2 km erano in falsopiano, e con Izagirre in maglia gialla, che senso aveva scarrozzarsi Zakarin che a crono potrebbe anche dare la paga a Quintana? perché, a quel punto, non ha lasciato che fosse il russo a tirare?

Inoltre, ripeto, sarà anche che le gerarchie in Movistar non sono cambiate nemmeno dopo il prologo vinto da Izagirre, ma faccio notare che stiamo parlando dello stesso corridore - Quintana - che al Tour si guarda bene dall'attaccare avendo Valverde in squadra; per cui non vedo perché umiliare in questo modo le ambizioni di un ottimo corridore quale è Izagirre, uno che i piccoli giri li può vincere come e quanto Quintana (e che anzi mi pare pure più adatto del colombiano al percorso di questo Romandia) e per il quale questa corsa rappresenta sicuramente di più nell'arco della stagione, specie dopo aver dovuto saltare per il cagotto i Paesi Baschi.

Poi vabeh, ovvio che ai microfoni Izagirre non si azzarderà mai a dire nulla, ma credo che anche nella costruzione della propria leadership all'interno del team, con l'attacco di oggi Quintana ci abbia più perso che guadagnato: nessuno gli contesta i gradi di capitano al prossimo Tour, e quindi perché dover essere per forza il primo ad attaccare, oggi? Non poteva - anche un po' ipocritamente, se vogliamo - aspettare che fosse Zakarino, o magari Pinot, il primo ad accendere la miccia, e poi contrattaccare? Io credo che tra compagni di squadra queste cose non si facciano, e che alla lunga lascino delle scorie.

Soprattutto, lo ripeto, quando lo stesso corridore ha dimostrato di comportarsi in tutt'altra maniera con Valverde, nonostante peraltro la posta in gioco al Tour fosse ben più grande, mentre un piccolo Romandia al piccolo Izagirre glielo si poteva anche lasciare.

Edited by smec-easyjet
Link to comment
Share on other sites

10 hours ago, smec-easyjet said:

Inoltre, ripeto, sarà anche che le gerarchie in Movistar non sono cambiate nemmeno dopo il prologo vinto da Izagirre, ma faccio notare che stiamo parlando dello stesso corridore - Quintana - che al Tour si guarda bene dall'attaccare avendo Valverde in squadra; per cui non vedo perché umiliare in questo modo le ambizioni di un ottimo corridore quale è Izagirre, uno che i piccoli giri li può vincere come e quanto Quintana (e che anzi mi pare pure più adatto del colombiano al percorso di questo Romandia) e per il quale questa corsa rappresenta sicuramente di più nell'arco della stagione, specie dopo aver dovuto saltare per il cagotto i Paesi Baschi.

Ho idea invece che l'umiliazione delle ambizioni o il fatto che il "piccolo" Izagirre (e che è il cugino di Formolino? :wink: ) abbia già perso la corsa sia più una tua congettura che altro.

Al di là del fatto che non vedo questa ricerca cieca della vittoria da parte di Quintana anche a scapito delle logiche più elementari (come avrebbe fatto un Di Luca, di cui sto leggendo la biografia, a proposito). E' molto più probabile che nel briefing di ieri mattina sia stata pianificata una condotta di corsa aggressiva che prevedeva un attacco di Quintana nel finale; se prima di lui nessuno ha attaccato cosa bisognava fare? Aspettare il finale che spianava per attaccare?

PS: Ma Froome, che in un'intervista dei giorni scorsi ha definito questa come una corsa chiave della stagione, come ha fatto ad arrivare a 17'30"? Anche Bardet a 11' non era proprio nelle previsioni...

Link to comment
Share on other sites

16 hours ago, smec-easyjet said:

Soprattutto, lo ripeto, quando lo stesso corridore ha dimostrato di comportarsi in tutt'altra maniera con Valverde, nonostante peraltro la posta in gioco al Tour fosse ben più grande, mentre un piccolo Romandia al piccolo Izagirre glielo si poteva anche lasciare.

Credo che qui influiscano gli sponsor: alla fine alla movistar interessa legare il nome al ciclista vincente più che alla squadra, e in questo caso avrà pensato che izagirre non andava bene. 

5 hours ago, ian said:

Ma Froome, che in un'intervista dei giorni scorsi ha definito questa come una corsa chiave della stagione, come ha fatto ad arrivare a 17'30"? Anche Bardet a 11' non era proprio nelle previsioni...

Corsa chiave, ma non per lui :)

Link to comment
Share on other sites

22 minutes ago, Rio Immagina said:

Credo che qui influiscano gli sponsor: alla fine alla movistar interessa legare il nome al ciclista vincente più che alla squadra, e in questo caso avrà pensato che izagirre non andava bene.

è che non so nemmeno quanto possa importare, alla Movistar, di vincere al Romandia: per carità, la vittoria di tappa di Quintana fa sempre copertina, ma vorrei sperare che in una squadra di questa caratura si guardasse anche un po' più in là della mera immagine, e continuo a credere che dare il giusto riconoscimento a Izagirre in una corsa minore, alla lunga, si sarebbe rivelato un investimento migliore dal punto di vista sportivo.

Poi vabeh, già ieri quando mi sono sfogato in realtà sapevo benissimo, in cuor mio, che Quintana non aveva fatto uno sgarro a Izagirre per la semplice ragione che evidentemente quella era la strategia concordata dal team: però che palle, non mi piace questo modo asettico di interpretare le corse, non mi piace che le gerarchie non possano cambiare nemmeno in una corsa minore, non mi piace che il corridore cui tocca sacrificarsi, alla fine, non lasci trasparire nemmeno la minima delusione a chi lo intervista, come se non gliene importasse niente neanche a lui... non mi piace, ecco

Link to comment
Share on other sites

1 hour ago, smec-easyjet said:

Poi vabeh, già ieri quando mi sono sfogato in realtà sapevo benissimo, in cuor mio, che Quintana non aveva fatto uno sgarro a Izagirre per la semplice ragione che evidentemente quella era la strategia concordata dal team: però che palle, non mi piace questo modo asettico di interpretare le corse, non mi piace che le gerarchie non possano cambiare nemmeno in una corsa minore, non mi piace che il corridore cui tocca sacrificarsi, alla fine, non lasci trasparire nemmeno la minima delusione a chi lo intervista, come se non gliene importasse niente neanche a lui... non mi piace, ecco

Ok, però non è nemmeno che questa sia la regola del ciclismo attuale: al recente Giro del Trentino, complice anche una condizione approssimativa e il fatto che andava la metà dei suoi gregari, abbiamo visto Nibali fare corsa in funzione del successo (poi mancato di poco) di uno dei compagni. In realtà forse capitava più spesso in passato che ci fossero delle leadership fortissime e dei gregari relegati a scortare il capitano e basta, senza mai potersi ritagliare il minimo spazio (o magari potendosi concedere una sola giornata di gloria in tutta una carriera), mentre oggi c'è più attenzione a spartire i traguardi. Ad esempio, tanto per restare in casa Movistar, penso (onestamente, pur non avendo visto immagini) che la corsa che hanno dominato 3 settimane fa in Spagna fosse tranquillamente addomesticata per far vincere una gara a Visconti.

Link to comment
Share on other sites

4 minutes ago, ian said:

Ok, però non è nemmeno che questa sia la regola del ciclismo attuale: al recente Giro del Trentino, complice anche una condizione approssimativa e il fatto che andava la metà dei suoi gregari, abbiamo visto Nibali fare corsa in funzione del successo (poi mancato di poco) di uno dei compagni. In realtà forse capitava più spesso in passato che ci fossero delle leadership fortissime e dei gregari relegati a scortare il capitano e basta, senza mai potersi ritagliare il minimo spazio (o magari potendosi concedere una sola giornata di gloria in tutta una carriera), mentre oggi c'è più attenzione a spartire i traguardi. Ad esempio, tanto per restare in casa Movistar, penso (onestamente, pur non avendo visto immagini) che la corsa che hanno dominato 3 settimane fa in Spagna fosse tranquillamente addomesticata per far vincere una gara a Visconti.

sì ma infatti, per Valverde ormai è prassi distribuire le corse minori spagnole ai suoi compagni di squadra, e anzi un paio d'anni fa ne ha beneficiato lo stesso Izagirre a cui Alejandro ha lasciato nientemeno che il campionato nazionale. Proprio per questo, invece, la condotta di gara di Quintana (pilotato dall'ammiraglia, per carità) ieri ha stonato. Cmq siamo su due idee diverse, c'è poco da fare :wink:

Link to comment
Share on other sites

2 hours ago, Rio Immagina said:

Corsa chiave, ma non per lui :)

Comunque non è consueto vedere un Froome così scarso in questa fase della stagione: fossimo dopo il Tour riterrei tutto possibile per lui, anche queste prestazioni letteralmente scandalose (17 minuti oggi, staccato sulla Rosier alla Liegi), ma in questa fase penso ci sia dietro qualche problema fisico.

Link to comment
Share on other sites

1 minute ago, ian said:

Comunque non è consueto vedere un Froome così scarso in questa fase della stagione: fossimo dopo il Tour riterrei tutto possibile per lui, anche queste prestazioni letteralmente scandalose (17 minuti oggi, staccato sulla Rosier alla Liegi), ma in questa fase penso ci sia dietro qualche problema fisico.

di sicuro non è al top, ieri cmq l'ultima volta che l'ho visto inquadrato (si era staccato da poco e teoricamente avrebbe ancora potuto rientrare) stava chiacchierando amabilmente con Nieve, per cui il fatto che abbia perso contatto da un gruppo ancora molto folto è sicuramente un campanello d'allarme, ma il ritardo in sè non vuol dire niente: l'idea che mi sono fatto io è che, una volta resosi conto di non averne per stare con gli altri big, abbia preferito rinunciare del tutto a combattere per non uscire ridimensionato da un testa a testa con Quintana. Sono cmq curioso di vedere cosa combina tra domani e oggi.

Link to comment
Share on other sites

4 minutes ago, smec-easyjet said:

di sicuro non è al top, ieri cmq l'ultima volta che l'ho visto inquadrato (si era staccato da poco e teoricamente avrebbe ancora potuto rientrare) stava chiacchierando amabilmente con Nieve, per cui il fatto che abbia perso contatto da un gruppo ancora molto folto è sicuramente un campanello d'allarme, ma il ritardo in sè non vuol dire niente: l'idea che mi sono fatto io è che, una volta resosi conto di non averne per stare con gli altri big, abbia preferito rinunciare del tutto a combattere per non uscire ridimensionato da un testa a testa con Quintana. Sono cmq curioso di vedere cosa combina tra domani e oggi.

Ah ok, io ho visto solo una sintesi della gara e non avevo visto il momento in cui s'è staccato. In tal caso i 17' sono poco significativi (nel senso che avrebbero potuto essere un po' meno sicuramente).

Link to comment
Share on other sites

Mi pare un pensiero coerente, in fondo la mera logica affosserebbe questa posizione, ma per fortuna lo sport non è  (soltanto) logica. L'unica possibilità per poter davvero recriminare è che Zakarin domani prenda una girata bestiale.

Comunque ora che sono fuori da giochini e scommesse azzardate mi verrebbe di nuovo voglia di puntare qualcosa su Zakarin per il Giro :P 

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
  • Recently Browsing   0 members

    • No registered users viewing this page.


×
×
  • Create New...