Jump to content
  • Sign Up

Disponibile Pro Cycling Manager 2021

Pro Cycling Manager 2021 e Tour de France 2021sono finalmente disponibili
Leggi di più

Hai già scoperto i nostri tutorial?

Come sottoscrivo una mod su Steam? Come modifico un database? Come posso creare una maglia personalizzata? Per queste ed altre domande visita la nostra sezione tutorial!
Tutorial

Seguici su Discord

Unisciti al server Discord di PCM Italia per rimanere sempre in contatto con noi, parlare di ciclismo e vivere un'esperienza multiplayer ottimale
Unisciti al server

PCM Italia è su Tapatalk

Scarica Tapatalk gratuitamente sul tuo smartphone per consultare in maniera facile e veloce PCM Italia anche da mobile!
Leggi di più

La nostra RECENSIONE di Pro Cycling Manager 2020

Leggi e guarda la nostra recensione di Pro Cycling Manager 2020, a cura di BubbaDJ
Leggi di più

Test Grinta


Recommended Posts

ho fatto solo 2 test quindi quello che dico ora deve essere testato molte più volte per averne la certezza...

quello che è sicuro al 100% è che il corridore con GRI 80 e quello con GRI 60 hanno a parità di sforzo la stessa velocità e lo stesso livello di pulsazioni...quando le barre sono piene.

Quello che emerge dal test è che il corridore con GRI 80 sembra conservare pochissima barra gialla in piu rispetto al 60, ma...

devo verificarlo (quindi potrebbe non essere vero) ma forse chi ha più GRI conserva anche più rossa.

Nella maggior parte dei casi (ma non in tutti ed è questo che mi turba) la barra rossa del gri 80 finiva dopo... (il non in tutti potrebbe dipendere dal fatto che ho fatto prove diverse per evidenziare vari aspetti di GRI...)

devo scoprire perchè e per ora ho 2 ipotesi:

1) la gri è legata alla rossa

2) quando la gialla arriva ad 1/3 inizia a consumarsi anche la rossa quindi dato che il gri 80 ci mette più tempo per scendere ad 1/3 di gialla allora inizia più tardi a consmare rossa e si ha l'impressione che duri più a lungo

sottolineo ancora che devo verificare bene questo che ho detto...

p.s. non mi sbilancio ma ho intravisto qualcosa che mi porterà a monitorare anche la verde nel prossimo test gri

Link to comment
Share on other sites

la velocità del consumo di rossa dipende dalla quantità di gialla residua.

Le pulsazioni a cui la gialla inizia a consumarsi è la stessa sia per gli 80 che per i 60...

credo proprio che la grinta è legata solo al consumo di gialla (e non è legata al recupero di gialla) ciò che è cambiato è questo legame gialla-rossa...

credo che il codice relativo al consumo di gialla sia qualcosa del genere:

ad ogni istante di tempo dt viene modificato il valore di gialla con una formuletta in stile c++ del tipo gialla=gialla-consumo;

e consumo sarà qualcosa del genere: consumo=pulsazioni-(1/grinta);

il consumo di gialla inoltre non è lineare come negli altri anni ma è asintotico, cioè la velocità di esaurimento di gialla rallenta al diminuire di essa

per chi conosce deue cavolate di matemqatica si potrebbe dire che il consumo va come "meno il logaritmo della quantità di gialla"

cosnumo = -log(gialla)

vabbè a parte le fregnacce matematiche GRI sembra funzionare e la verde non mi sembra collegata...

Link to comment
Share on other sites

Vai Sobrano, smontaci altri miti su PCM :D

:) io non voglio smontare vorrei confermare il funzionamento :)

dai in questo caso direi che GRI va bene, il fatto che la differenza di consumo sia poca non è un segnale negativo, cyanide avrà pensato a bilanciare il gioco, dopotutto loro hanno i codici e io praticamente devo cercare di risalire al codice da una barretta gialla compressa ad un paio di centimetri sullo schermo, quindi non ho proprio gli elementi per sindacare su questo...

diciamo per ora che GRI funziona bene (come gli altri anni)

Link to comment
Share on other sites

la velocità del consumo di rossa dipende dalla quantità di gialla residua.

Le pulsazioni a cui la gialla inizia a consumarsi è la stessa sia per gli 80 che per i 60...

credo proprio che la grinta è legata solo al consumo di gialla (e non è legata al recupero di gialla) ciò che è cambiato è questo legame gialla-rossa...

credo che il codice relativo al consumo di gialla sia qualcosa del genere:

ad ogni istante di tempo dt viene modificato il valore di gialla con una formuletta in stile c++ del tipo gialla=gialla-consumo;

e consumo sarà qualcosa del genere: consumo=pulsazioni-(1/grinta);

il consumo di gialla inoltre non è lineare come negli altri anni ma è asintotico, cioè la velocità di esaurimento di gialla rallenta al diminuire di essa

per chi conosce deue cavolate di matemqatica si potrebbe dire che il consumo va come "meno il logaritmo della quantità di gialla"

cosnumo = -log(gialla)

vabbè a parte le fregnacce matematiche GRI sembra funzionare e la verde non mi sembra collegata...

ci farò caso meglio ma questo fatto che la gialla si consuma in maniera asintotica comporta che la rossa si esaurisce sempre molto molto prima della gialla e quindi la diminuzione di velocità dei corridori stanchi potrebbe essere legata solo alla rossa.

Per non perdere velocità a parità di sforzo non bisogna far finire la rossa ed indirettamente una alta GRI fa si che questo avvenga più tardi

Link to comment
Share on other sites

ci farò caso meglio ma questo fatto che la gialla si consuma in maniera asintotica comporta che la rossa si esaurisce sempre molto molto prima della gialla e quindi la diminuzione di velocità dei corridori stanchi potrebbe essere legata solo alla rossa.Per non perdere velocità a parità di sforzo non bisogna far finire la rossa ed indirettamente una alta GRI fa si che questo avvenga più tardi

mm mi sono perso .. in sostanza che differenza c'è dal punto di vista pratico tra le barre verde gialla e rossa?

Link to comment
Share on other sites

suppongo che se imposti il pallino chi ha un valore più alto in quella fase di corsa (pianura o collina o montagna) vada più veloce di chi ha un valore più basso, mentre se imposti mantieni posizione la velocità è uguale e lo sforzo si adegua di conseguenza con tett massimo quello impostato

Link to comment
Share on other sites

mm mi sono perso .. in sostanza che differenza c'è dal punto di vista pratico tra le barre verde gialla e rossa?

forse è così: ?

la velocità di consumo la barra gialla è legata alla grinta ossia in soldoni al numero di scatti che il ciclista può fare

la velocità di consumo della barra rossa è legata alla resistenza ossia alla durata dello scatto (in metri o tempo è uguale visto che a seguito dello scatto si ha per tutti la stessa dv/dt, che porcheria :sad2:)

Link to comment
Share on other sites

forse è così: ?la velocità di consumo la barra gialla è legata alla grinta ossia in soldoni al numero di scatti che il ciclista può farela velocità di consumo della barra rossa è legata alla resistenza ossia alla durata dello scatto (in metri o tempo è uguale visto che a seguito dello scatto si ha per tutti la stessa dv/dt, che porcheria :sad2:)

P.S. prima a proposito della barra rossa dove ho scritto resistenza leggete accelerazione :biggrin:

la resistenza invece è legata alla bara verde come Sobrano ha ben testato :smilie_daumenpos:

Link to comment
Share on other sites

mm mi sono perso .. in sostanza che differenza c'è dal punto di vista pratico tra le barre verde gialla e rossa?

credo che cyanide con queste 3 barre vuole simulare 3 resistenze diverse:

verde= res sulla lunga distanza

gialla= res sotto sforzo intenso

rossa= res per scatti o altissimi sforzi

Link to comment
Share on other sites

in pratica è tutto diverso da quel che dovrebbe significare.. :unsure:

E poi nessun valore ("secondario") permette di andare più veloce a parità di sforzo? :blink:

le velocità a parita di sforzo è data dalle caratteristiche fondamentali PIA-COL-MON

dal test è venuto fuori solo che anche RES contribuisce alla velocità se siamo oltre i 200km

Link to comment
Share on other sites

suppongo che se imposti il pallino chi ha un valore più alto in quella fase di corsa (pianura o collina o montagna) vada più veloce di chi ha un valore più basso, mentre se imposti mantieni posizione la velocità è uguale e lo sforzo si adegua di conseguenza con tett massimo quello impostato

esatto, se il ciclista forte a 160bpm va a 40km/h quello debole a 160bpm va a 38km/h, quindi se usa mantieni posizione dietro a quello forte per arrivare a 40km/h dovrà alzare le pulsazioni a 165bpm consumando più barre..

p.s. non l'ho ancora testato ma la gialla dovrebbe iniziare a consumarsi dai 167/168 bpm, la verde e la rossa hanno le loro frequenze al quale iniziano a consumarsi forse per la verde 145bpm (come nel 2006/2007) ma forse è cambiato...

quindi il consumo delle barre si attiva/disattiva in base al livello di pulsazioni

Link to comment
Share on other sites

forse è così: ?

la velocità di consumo la barra gialla è legata alla grinta ossia in soldoni al numero di scatti che il ciclista può fare

la velocità di consumo della barra rossa è legata alla resistenza ossia alla durata dello scatto (in metri o tempo è uguale visto che a seguito dello scatto si ha per tutti la stessa dv/dt, che porcheria :sad2:)

non funziona proprio cosi, la cosa è molto piu semplice.

la gialla si consuma tanto di più quanto più tempo il tuo ciclista è sopra a 167 bpm

e si consuma tanto più velocemente quanto più superi questa soglia

la grinta rallenta solo la velocità di consumo in queste condizioni

Link to comment
Share on other sites

forse è così: ?

la velocità di consumo la barra gialla è legata alla grinta ossia in soldoni al numero di scatti che il ciclista può fare

la velocità di consumo della barra rossa è legata alla resistenza ossia alla durata dello scatto (in metri o tempo è uguale visto che a seguito dello scatto si ha per tutti la stessa dv/dt, che porcheria :sad2:)

dimenticavo: la rossa è uguale alla gialla solo che la soglia di bpm di "inizio consumo" è più alta

e dai test è emerso che la soglia di "inizio consumo" della rossa si abbassa nel caso che hai (meno di circa 1/3 di gialla residua)

non posso essere più preciso sul numero esatto di pulsazioni perche nei test non mi sono focalizzato sul valore numerico delle soglie, prima di tutto dovevo vedere se funzionavano, poi magari vediamo le soglie :)

Link to comment
Share on other sites

Scusa sobrano... ma se la "velocità" di discesa della barra gialla segue una scala logaritmica... vuol dire che se si ha la gialla "a metà" in realtà non è a metà, perche tanto più scende, tanto diminuisce la velocità di discesa. :mellow:

Link to comment
Share on other sites

Scusa sobrano... ma se la "velocità" di discesa della barra gialla segue una scala logaritmica... vuol dire che se si ha la gialla "a metà" in realtà non è a metà, perche tanto più scende, tanto diminuisce la velocità di discesa. :mellow:

:) ho capito cosa intendi, andiamoci piano...ahah

in termini di tempo se metà della barra gialla impiega 30 secondi a consumarsi l'altra metà ci mette molto più...

però attenzione: tieni in considerazione che a circa 1/3 di gialla il corridore perde velocità e quando ti rimane l'ultimo pezzetto di gialla (che ci mette tantissimo ad esaurirsi) non è come i pcm passati che ti da la possibilità di andare forte ugualmente ma il ciclista rallenta.

ora non posso essere molto accurato perchè da un semplice test è molto difficile risalire alle formule matematiche che cyanide ha utilizzato e implementato nel codice di programmazione,

cmq è evidentissimo sopratutto nell'ultimo 1/3 di gialla che la diminuzione è logaritmica e credo proprio che in parallelo a questo corrisponda un decremento logaritmico anche della velocità del ciclista.

quindi se hai solo mezza gialla io non andrei tanto tranquillo a tirare perchè di li a poco il ciclista dovrebbe iniziare a faticare motlo...

Link to comment
Share on other sites

dimenticavo: la rossa è uguale alla gialla solo che la soglia di bpm di "inizio consumo" è più altae dai test è emerso che la soglia di "inizio consumo" della rossa si abbassa nel caso che hai (meno di circa 1/3 di gialla residua)non posso essere più preciso sul numero esatto di pulsazioni perche nei test non mi sono focalizzato sul valore numerico delle soglie, prima di tutto dovevo vedere se funzionavano, poi magari vediamo le soglie :)

quindi la barra gialla si consuma sopra una certa soglia (mi pare 165 ma nn ricordo bene cosa avevi scritto) e quella rossa si consuma sopra una soglia superiore

per chiudere il cerchio sarebbe quindi utile riassumere in quali situazioni di corsa si superano quelle soglie, almeno in linea di massima

:rolleyes:

Link to comment
Share on other sites

quindi la barra gialla si consuma sopra una certa soglia (mi pare 165 ma nn ricordo bene cosa avevi scritto) e quella rossa si consuma sopra una soglia superiore

per chiudere il cerchio sarebbe quindi utile riassumere in quali situazioni di corsa si superano quelle soglie, almeno in linea di massima

:rolleyes:

in che senso in quali situazioni di corsa?? :blink: quando superare le soglie lo decidi tu controllando il corridore

Link to comment
Share on other sites

provo a spiegarmi meglio

mi riferisco a quelle situazioni in cui è necessario portare lo sforzo e quindi i battiti oltre una la soglia che fa coinsumare in particolar modo questa/e o quella/e barra ..

quindi mi riferisco in soistanza ai tuoi test ...

tipo tappe molto lunghe nelle quali oltre un certo chilometraggio la barra verder scende + velocemente per chi ha meno resistenza e quindi per rimane a ruota deve aumentare lo sforzo forse rischiando di veder scendere di più velocemente non solo la verde ma anche le altre

oppure lo scatto che essendo indipendente dallo sforzo impostato aumenta i battiti probabilmente la soglia in cui si "attiva" (passami il termine anche se non è esatto) la barra gialla o rossa non ricordo bene ..

Link to comment
Share on other sites

riassumo cercando di scrivere meglio in Italiano :D

la barra gialla comincia a diminuire al di sopra dei 167 bpm

la barra rossa comincia a diminuire al di sopra dei TOT (> 167) bpm

purtroppo il programma non consente di regolare il battito, ma solo lo sforzo (e i battiti sono sì legati allo sforzo, ma anche ad altre cose; quindi non posso preimpostarli attraverso il cursore dello sforzo)

tu Sobrano stai testando egregiamente in che modo il variare di una determinata caratteristica dei corridori, a parità di tutte le altre condizioni, influenza il consumo delle barre

una volta fatto questo mi pongo un'altra domanda aggiungendo alle variabili "caratteristica" e "barra" anche la variabile "situazione di corsa" (attaccare .. contrattaccare .. sprintare ..seguire uno sprint .. proteggere .. fare staffette ..prendere rifornimenti ..tappe lunghe ..):

a parità di caratteristiche del corridore quali sono le caratteristiche (a parte quelle ovvie come volata pianura collina montagna ..) che per ogni particolare situazione di corsa hanno più influenza sul battito e, quindi, sul consumo e sulla velocità di consumo delle diverse barre?

e quindi in definitiva quali caratteristiche del corridore (a parte quelle ovvie) sono più legate ad ogni situazione di corsa?

ad esempio: per attaccare certo contano il valore accelerazione e quello relativo al tracciato (pianura collina montagna), ma non saranno solo loro; quali sono gli altri valori importanti per attaccare?

:stelle:

Link to comment
Share on other sites

riassumo cercando di scrivere meglio in Italiano :D

la barra gialla comincia a diminuire al di sopra dei 167 bpm

la barra rossa comincia a diminuire al di sopra dei TOT (> 167) bpm

purtroppo il programma non consente di regolare il battito, ma solo lo sforzo (e i battiti sono sì legati allo sforzo, ma anche ad altre cose; quindi non posso preimpostarli attraverso il cursore dello sforzo)

tu Sobrano stai testando egregiamente in che modo il variare di una determinata caratteristica dei corridori, a parità di tutte le altre condizioni, influenza il consumo delle barre

una volta fatto questo mi pongo un'altra domanda aggiungendo alle variabili "caratteristica" e "barra" anche la variabile "situazione di corsa" (attaccare .. contrattaccare .. sprintare ..seguire uno sprint .. proteggere .. fare staffette ..prendere rifornimenti ..tappe lunghe ..):

a parità di caratteristiche del corridore quali sono le caratteristiche (a parte quelle ovvie come volata pianura collina montagna ..) che per ogni particolare situazione di corsa hanno più influenza sul battito e, quindi, sul consumo e sulla velocità di consumo delle diverse barre?

e quindi in definitiva quali caratteristiche del corridore (a parte quelle ovvie) sono più legate ad ogni situazione di corsa?

ad esempio: per attaccare certo contano il valore accelerazione e quello relativo al tracciato (pianura collina montagna), ma non saranno solo loro; quali sono gli altri valori importanti per attaccare?

:stelle:

puoi regolarle eccome le pulsazioni! se metti pallino 60 fuori dal gruppo sei a 166bpm e cmq se varia varia di poco e puoi sempre correggere variando di qualche punto lo sforzo.

per quanto riguarda le caratteristiche che hanno influenza sul battito ti invito a pensarla diversamente (che è come lavora il programma), le caratteristiche non influenzano i battiti ma la velocità a parità di sforzo o battiti (pensa di essere solo con il pallino) un PIA 80 a sforzo 60 avrà battiti a 166 e viaggia ad es a 45km/h un PIA 60 a sforzo 60 e battiti sempre 166 va a 40km/h... è questo il punto

per attaccare conterà il valore fondamentale e la resistenza se sei oltre i 200km che in base a questi due ottieni una certa velocità "v" negli attacchi come in tutte le altre situazioni contano anche valori come la grinta perchè cosi la barra gialla ti finisce dopo e puoi tenere lo scatto o alta velocità con un certo sforzo qualche metro in più,lo stesso vale per acc...

cmq non c'è bisogno di immaginare tutte le situazioni in cui ci si pùo trovare, basta considerare i battiti e la velocità, il ciclista che ha meno battiti sta consumando meno e tanto la sua velocità con quei battiti è alta e meglio è! quella velocità ripeto dipende da: caratteristica fondamentale, res(oltre i 200km), barra gialla(se è sopra o sotto a circa 1/3), barra rossa (credo se non è finita del tutto)

Link to comment
Share on other sites

puoi regolarle eccome le pulsazioni! se metti pallino 60 fuori dal gruppo sei a 166bpm e cmq se varia varia di poco e puoi sempre correggere variando di qualche punto lo sforzo.

beh se c'è questa "equivalenza" (passami il termine scorretto) allora ok :)

per quanto riguarda le caratteristiche che hanno influenza sul battito ti invito a pensarla diversamente (che è come lavora il programma), le caratteristiche non influenzano i battiti ma la velocità a parità di sforzo o battiti (pensa di essere solo con il pallino) un PIA 80 a sforzo 60 avrà battiti a 166 e viaggia ad es a 45km/h un PIA 60 a sforzo 60 e battiti sempre 166 va a 40km/h... è questo il punto

ok diciamo che nella realtà ci sono due modi di gestirsi:

1) a parità di velocità il PIA 60 fa uno sforzo maggiore del PIA 80 per non staccarsi da lui

2) a parità di sforzo il PIA 60 va del suo passo e si lascia staccare dal PIA 80

gli algoritmi del gioco sembrano (forse giustamente) impostati secondo 2)

a me però piacerebbe poter usare 1) o 2) a seconda delle circostanze :)

per esempio se io voglio chiedere al mio PIA 60 di non staccarsi dal PIA 80,

ma solo se ce la fa entro i 166 bpm (per non consumare la gialla)

sarebbe comodo potergli dire mantieni posizione con tetto massimo 166 bpm (realistico col cardiofrequenzimetro) e non mantieni posizione con tetto massimo sforzo TOT

ragionamenti analoghi poi per sforzi più intensi come gli scatti o pallino 99 dove entrano in gioco anche altre caratteristiche e la barra rossa

però se c'è l'equivalenza tra sforso e battiti di cui sopra va bene lo stesso :)

Link to comment
Share on other sites

non esiste questa soglia in cui collina diventa montagna

una salita è considerata collina o montagna (o un mix delle due) in base alla tappa

purtroppo Sauber il gioco considera le salite di una corsa o tutte di collina o tutte di montagna

a mio avviso è un'approssimazine grossolana molto lontana dalla realtà

infatti nella stessa corsa possono benisismo esserci salite lunghe (quindi di montagna) e salite brevi (quindi di collina) che sia l'IA sia tu ed io dobvremmo piter gestirr diveresamente .. ma così purtropppo non è

inoltre il gioco purtroppo non considera che le caratteristiche del corridore cambiano anche in funzione della pendenza

Link to comment
Share on other sites

non esiste questa soglia in cui collina diventa montagna

una salita è considerata collina o montagna (o un mix delle due) in base alla tappa

Pero' sono certo che in una tappa della PArigi Nizza classificata come collina , c'e' una montagna dura alla fine ...li Roux che ha 77 in collina ed aveva retto benissimo tutto le tappe collinari precedenti e' saltato ( ha 61 in mon) proprio come fa' sulle montagne mentre i gregari forti in mon sono arrivati con i primi ...

non ho mai fatto tappe con l'editor ma dunque cosa e' che classifica una salita collina o montagna ?

Link to comment
Share on other sites

purtroppo Sauber il gioco considera le salite di una corsa o tutte di collina o tutte di montagna

a mio avviso è un'approssimazine grossolana molto lontana dalla realtà

infatti nella stessa corsa possono benisismo esserci salite lunghe (quindi di montagna) e salite brevi (quindi di collina) che sia l'IA sia tu ed io dobvremmo piter gestirr diveresamente .. ma così purtropppo non è

inoltre il gioco purtroppo non considera che le caratteristiche del corridore cambiano anche in funzione della pendenza

ma infatti sono sicuro che non e' cosi almeno nel 2011 ..ne ho avute troppe prove evidenti in corsa ... se avete qualche dubbio in proposito fate la St Symphorien - Vernoux della parigi nizza con il col de la Mure alla fine e poi ditemi se quella salita finale il gioco la considera collina ...Roux 77 in collina ma 61 in montagna ci e' rimbalzato di brutto

Link to comment
Share on other sites

beh se c'è questa "equivalenza" (passami il termine scorretto) allora ok :)

ok diciamo che nella realtà ci sono due modi di gestirsi:

1) a parità di velocità il PIA 60 fa uno sforzo maggiore del PIA 80 per non staccarsi da lui

2) a parità di sforzo il PIA 60 va del suo passo e si lascia staccare dal PIA 80

gli algoritmi del gioco sembrano (forse giustamente) impostati secondo 2)

a me però piacerebbe poter usare 1) o 2) a seconda delle circostanze :)

per esempio se io voglio chiedere al mio PIA 60 di non staccarsi dal PIA 80,

ma solo se ce la fa entro i 166 bpm (per non consumare la gialla)

sarebbe comodo potergli dire mantieni posizione con tetto massimo 166 bpm (realistico col cardiofrequenzimetro) e non mantieni posizione con tetto massimo sforzo TOT

ragionamenti analoghi poi per sforzi più intensi come gli scatti o pallino 99 dove entrano in gioco anche altre caratteristiche e la barra rossa

però se c'è l'equivalenza tra sforso e battiti di cui sopra va bene lo stesso :)

nel gioco funzionano sia la 1) che 2) fai un benedetto test e lo vedi in 2 secondi, prendi 2 ciclisti uguali fatti sfilare dal gruppo e smanetta un po... metti prima l'80 a tirare con il 60 dietro , poi fai il contrario, vedrai che molti dubbi ti si chiariscono, io provo a spiegare ma 1000 parole valgono meno di una prova che vedi con i tuoi occhi... provaci ci metti davvero poco.

per l'altra cosa sul mantieni posizione in teoria se imposti sforzo 60 lui oltre i 166bpm non dovrebbe andare e in teoria dovrebbe staccarsi ma il mantieni poszione non ha mai funzionato bene, quest'anno funziona molto meglio ma non l'ho ancora testato.

Tuttavia quando non si parla di pallino fuori da scie si entra in meccaniche di gioco complesse da cui è meglio tenersi alla larga...come la scala 1/10 ecc...

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
  • Recently Browsing   0 members

    • No registered users viewing this page.


×
×
  • Create New...