Jump to content
  • Sign Up

Disponibile Pro Cycling Manager 2021

Pro Cycling Manager 2021 e Tour de France 2021sono finalmente disponibili
Leggi di più

Hai già scoperto i nostri tutorial?

Come sottoscrivo una mod su Steam? Come modifico un database? Come posso creare una maglia personalizzata? Per queste ed altre domande visita la nostra sezione tutorial!
Tutorial

Seguici su Discord

Unisciti al server Discord di PCM Italia per rimanere sempre in contatto con noi, parlare di ciclismo e vivere un'esperienza multiplayer ottimale
Unisciti al server

PCM Italia è su Tapatalk

Scarica Tapatalk gratuitamente sul tuo smartphone per consultare in maniera facile e veloce PCM Italia anche da mobile!
Leggi di più

La nostra RECENSIONE di Pro Cycling Manager 2020

Leggi e guarda la nostra recensione di Pro Cycling Manager 2020, a cura di BubbaDJ
Leggi di più

Mercatone Due - la vendetta


Recommended Posts

....sarà la diffidenza nei confronti del nuovo capitolo di PCM, sarà l'attesa dell'uscita del PackITA, fatto sta che le single stories latitano un po' quest'anno in questo forum...

 

cercherò di dare il mio piccolo contributo: a due anni dalle imprese del mio piccolo Obelix Lirio Foresi (a distanza di tempo, ringrazio tutti coloro che hanno seguito le sue gesta, e che lo hanno votato addirittura come Miglior Attore Protagonista nel concorso Storytellers...una bella soddisfazione per lui e per me 8) ), tornerò a narrare le vicende di giovani campioncini in erba creati dalla generosità della Cyanide...che dispensa skill alte ai regen come se piovesse!

 

ci penseranno poi i sapienti ideatori del PackIta ad abbassare le percentuali di potenziali "mostri" 18enni....nell'attesa, io trovo sempre divertente iniziare una carriera con qualche giovane fenomeno, meglio ancora se italiano :)

 

al tentativo #22 di iniziare una carriera, ecco che ne trovo ben due: non siamo ai livelli di sua mostruosità Lirio, ma son due ottimi ciclisti, con valori già decisamente altini per una Continental e con (spero!) sufficienti margini di crescita....segnatevi intanto i loro nomi: PERULLI & REBUFFI !

insieme a loro ci sarà un team di altri 12 ciclisti, tutti under 25, quasi tutti italiani (due soli gli stranieri..)

 

Campionato = Continental

Squadra = la tarocchissima Mercatone Due

Livello difficoltà = difficile

 

a prestissimo per la presentazione...con le skill dei 5 capitani e la schermata generale della squadra! 

Stay tuned!

Link to comment
Share on other sites

http://25rintx.jpg

ecco il primo dei due giovani talenti....Jonata Perulli, velocista 19enne dalle splendide skill secondarie...può già dire la sua in Continental, peccato per il potenziale non tra 5-8 (speriamo sia un 7!), ad ogni modo anche se dovesse migliorare poco resterebbe comunque un signor ciclista!

http://np06wx.jpg

ed ecco l'altro prodotto della nidiata, Ettore Rebuffi, vallonaro anche lui 19enne con una buona base anche a crono! potenziale alto per lui, sarà l'uomo di punta del nostro team per le classiche!

5jrwbq.jpg

il buon Villella, già compagno di squadra di Lirio Foresi, sarà la seconda punta nelle classiche collinari...buone skill di partenza e stipendio contenuto

30jig5c.jpg

Ciccone sarà invece l'uomo su cui punteremo, almeno inizialmente, per fare classifica nei piccoli giri...desta un po' di preoccupazione la bassa accelerazione, speriamo che sia in grado di migliorarla quanto prima!

wjf9eq.jpg

Conclude l'elenco dei capitani il kazako Lutsenko, uno dei due stranieri presenti nel nostro roster...libero da compiti di gregariato, l'ex Astana cercherà di far valere la sua completezza nel nostro piccolo team Continental...difficilmente avrà grandi margini di miglioramento, ma resta un ottimo corridore, con un futuro da gregario di lusso!

Edited by MrSelfDistruct
Link to comment
Share on other sites

fjktfs.jpg

 

questa l'intera squadra...Petilli, Senni e Velasco i tre giovani scalatori su cui puntiamo per il futuro...non sono dei predestinati, ma speriamo che almeno uno dei tre possa avere le carte in regola per competere nei grandi giri negli anni a venire

Più certezze le regala Moscon, che almeno nel PCM 2015 diventava quasi sempre un grandissimo delle corse da un giorno...sarà interessante vedere la sua crescita a confronto con quella di Rebuffi

Non si nutre invece lo stesso ottimismo a proposito di Valerio Conti...ma le sue discrete skill di partenza lo porteranno comunque, nel peggiore dei casi, ad essere un onesto gregario 

idem dicasi per Dal Col, passistone da cui ci aspettiamo solo tante borracce portate, discrete prestazioni nelle crono-squadre e buona protezione ai leaders di giornata

Curiosità per altri due giovani usciti fuori dal db...Caselli pare avere un futuro da pavearo, ma parte da una base scarsa in pianura e nulla in montagna...se la sua crescita sarà monoskill difficilmente vedrà rinnovato il suo contratto...diverso invece il discorso per Pellegrino Falso (nome straordinario!), collinare dotato già di un discreto spunto veloce...probabilmente non diventerà un campione, ma chissà...

Conclude il roster l'altro straniero del team assieme a Lutsenko, ovvero Andersen Kragh: cercavamo un giovane U-23 sufficientemente completo e con lo stipendio minimo, il ragazzo con quei bei 69 in coll, crono e sprint e quel 71 in pianura sembra davvero fare al caso nostro!

 

2cy5kkl.jpg

gli sponsor sono stati abbastanza chiari...si attendono grandi cose a inizio e a fine stagione...a metà stagione l'appuntamento clou è solo con il campionato italiano su strada, nel quale dovremo cercare di fare l'impresa. Non abbiamo rischiato di alzare più di tanto la posta in gioco perché gli obiettivi non sono affatto facili con il roster a disposizione, soprattutto quelli di inizio stagione (a cominciare dal Tour di San Louis, in cui ci si chiede una vittoria di tappa)...

2uy169v.jpg

...e proprio per questo la programmazione è piuttosto omogenea: due picchi importanti a inizio e fine stagione per Perulli e Lutsenko, tre per gli altri tre capitani che tenteranno l'assalto al campionato italiano a giugno (Ciccone, Rebuffi e Villella)

Link to comment
Share on other sites

...ed iniziamo la nostra narrazione con la prima gara stagionale...il TOUR DI SAN LUIS, primo obiettivo della Mercatone Due che vorrebbe che i nostri ragazzi centrassero quantomeno una vittoria di tappa...

noi riponiamo le nostre speranze in Perulli, al suo esordio assoluto tra i pro, e in Lutsenko che -chissà- potrebbe inserirsi in una fuga buona oppure dire la sua a cronometro...i restanti 3 ciclisti della spedizione saranno Dal Col (gregario di PErulli), Velasco (gregario di Lutsenko) e Petilli, che manderemo a caccia di punti gpm. Non possiamo, ovviamente, nutrire speranze di classifica, per cui correremo esclusivamente per ben figurare negli arrivi in volata e difenderci a crono. 

 

Al Tour di San Luis prendono parte sempre pochi corridori, meno di 100...ma la concorrenza è incredibile: sono presenti Quintana, Contador, Nibali e Aru, che sicuramente si giocheranno la vittoria finale...viceversa il parco-velocisti non è ugualmente nutrito: al via non si presenta nessun velocista che abbia più di 76-76 tra sprint e accelerazione, per cui speriamo davvero che Perulli possa dire la sua, tra gente come Porsev, Bennati, Ruffoni, Rojas...

 

tuttavia il nostro giovine ci dimostra subito che deve ancora prendere confidenza con la realtà professionistica: nella prima tappa rimane un po' attardato nelle retrovie del gruppo e non riesce a centrare la top ten: 11°, vede a malapena la schiena dei migliori, tra cui quella del vincitore di giornata Ponzi!

wl2yf.jpg

c'è da dire che, in quanto prima gara stagionale, i nostri sono in forma pessima: capiamo subito quanto pesi quello striminzito 60 di Velasco in pianura (57, -3 nella tappa odierna) nel momento in cui il nostro si stacca dal gruppo a una trentina di km dall'arrivo, senza essere in grado di sostenerne il ritmo...

acbin4.jpg

Velasco scivola malinconicamente indietro...

II TAPPA =  tappa collinare con arrivo in salita in cui difficilmente riusciremo a competere per la vittoria, e primo gpm della corsa: il nostro unico obiettivo è quindi quello di mandare Petilli in fuga, nella speranza che il ragazzo, fresco del suo recente scatto in MO-COLL (+1 entrambe, ora è 72-70), riesca a tagliare per primo il traguardo intermedio...

nxryuh.jpg

la bella azione di Petilli....

mb483m.jpg

...non conduce comunque alla conquista della maglia da scalatore...appena quarto il nostro ciclista...

per la vittoria finale, Nairo Quintana sbaraglia la concorrenza e appare subito come l'uomo da battere: Contador, Nibali e Aru sono avvisati!

Benino si comporta il nostro Lutsenko, che dal basso del suo 69-73 in MO-COLL sale del suo passo e conquista una dignitosissima top 25

2dhd6dz.jpg

Nairo arriva in solitudine, e sembra fresco come una rosa...

 

 

 

Link to comment
Share on other sites

III TAPPA = altro arrivo in volata, nella speranza che Perulli migliori lo scialbo 11° posto della prima tappa...Jonata risponde presente, lottando per le prime posizioni nonostante la non eccelsa forma e centrando un 5° posto incoraggiante...la vittoria va a Ruffoni!

bgtzzq.jpg

Perulli taglia per 4° il traguardo...peccato che i simpaticoni della Cyanide abbiano spostato di qualche centinaio di metri più in là l'effettivo arrivo della tappa!

IV TAPPA = arriva la crono, dove Lutsenko spera di combinare qualcosa di decente...la vittoria arride a Bodnar, ma l'evento importante è la seconda piazza di Contador, che scalza dalla vetta della classifica Nairo Quintana! Nibali non pervenuto...18° posto, dignitoso, per il nostro kazako

66bzw6.jpg

Contador arriva 2° e per qualche secondo strappa la maglia a Quintana. In classifica si intravede Lutsenko nella top 20

V/VI TAPPA = simuliamo queste due tappe di montagna, che non ci vedono di sicuro tra i favoriti...nella prima trionfa ancora Quintana, nella seconda è Aru a prevalere...ma Contador, per soli 5", mantiene il primato!

VII TAPPA = ultima breve tappa di 120 km con arrivo in volata. Contiamo sullo sprint di Perulli, ma mandiamo comunque Lutsenko in fuga...nella speranza che i leaders se la prendano comoda e la lascino arrivare....e così avviene!

2d17qma.jpg

a meno di 30 km dall'arrivo, in vista dell'ultimo traguardo volante il vantaggio parla chiaro...quasi 6 minuti, e Lutsenko è nel gruppetto di testa!

sorridiamo: il nostro kazako, tra i vari attaccanti, è quello dotato del miglior spunto veloce...ma attenzione anche all'italiano Frapporti! arriviamo ai 2 km, l'australiano Bewley ha già lanciato lo sprint, ma noi confidiamo nel suo basso valore di 60-63 in VOL-ACC e lasciamo Lutsenko in buona posizione 

hs2hl3.jpg

2 km all'arrivo...Bewley è in testa ma ha già 500 m di sprint sulle gambe, Lutsenko è in buonissima posizione, pronto a scatenarsi a partire da 1,5 km dal traguardo...

...Ed ecco l'arrivo!! incredibile: l'australiano riesce a tenere il ritorno di Frapporti e Lutsenko e vince la tappa! 3° posto per il kazako, che sente tuttavia di aver gettato al vento una buona occasione per far contenti gli sponsor e per prendersi la sua prima vittoria tra i pro...

22b0d1.jpg

incredibile ma vero...vince il meno quotato del lotto, Bewley!!! Lutsenko e Frapporti arrivano vicino, ma il loro sprint è partito probabilmente con un leggero ritardo...sottovalutato l'avversario!

Link to comment
Share on other sites

la fuga (arrivata con circa 3' di vantaggio sul gruppo) consente a Lutsenko di chiudere il Tour in una buona posizione...14° posto finale, un ottimo risultato considerata la starting list

2dwdpnq.jpg

e passiamo al racconto della prima classica stagionale...la GREAT OCEAN RACE! prima gara .hc per i nostri, con Cadel Evans contento della nostra partecipazione :)

si tratta dell'esordio stagionale per due dei nostri capitani: Giulio Ciccone e soprattutto il giovane Rebuffi...che ha avuto il tempo di fare un meraviglioso scatto di +2 in collina e +1 in accelerazione, e si presenta così ai nastri di partenza con un ottimo 68-77 in MON-COLL e 68-74 in VOL-ACC...vuole essere tra i protagonisti!

i due ragazzi si comportano bene, e a 20 km dal traguardo sono nel drappello dei primi inseguitori, protetti ancora dagli ottimi Velasco e Petilli!

2db2edx.jpg

tuttavia si accende la gara...in testa vola un terzetto formato da Barguil, Cimolai e Breschel...che presumibilmente si giocherà la vittoria. Rebuffi paga il -3 di giornata e si stacca immediatamente, Ciccone lotta come un leone e rimane con gente più quotata, come ad esempio il temibile giapponese Arashiro..

23szpfq.jpg

il terzetto di testa, e un tornante indietro...

15nlkp4.jpg

...Ciccone in buona compagnia

Tra i tre di testa Cimolai è l'uomo dotato del migliore sprint, e infatti vince agevolmente su Barguil!

zvpz40.jpg

la vittoria di Cimolai...

il nostro Ciccone invece è sicuramente il peggior velocista del lotto degli immediati inseguitori, ma centra comunque un ottimo 9° posto finale, all'interno del gruppetto regolato da Keukeleire...

dz6u5x.jpg

9° posto nella prima classica .HC...bravo Giulio!

Link to comment
Share on other sites

...iniziamo il mese di Febbraio con una classica immancabile tra gli obiettivi di un team continental italiano: parliamo della Coppa Costa degli Etruschi , per la quale lo sponsor chiede una top ten che sembrerebbe essere a portata di mano. Dello stesso avviso sembrano essere i giornalisti, che additano il nostro Perulli addirittura come uno dei favoriti di giornata...

jkwva9.jpg

Riuscirà il giovane Jonata a sostenere questa pressione???

Pare proprio di sì....in una gara senza troppi scossoni, Perulli allo sprint decide infatti di prendere la ruota del più quotato Cimolai...

2qinxut.jpg

...e lo passa con una volata imperiosa!!!!!!!! PRIMA VITTORIA TRA I PRO PER IL NOSTRO GIOVANE VELOCISTA, e PRIMA VITTORIA IN ASSOLUTO PER LA TAROCCHISSIMA MERCATONE DUE!!!!!!!

2gvtycz.jpg

grande soddisfazione per noi e per Jonata, che si mette alle spalle altri velocisti piuttosto quotati come Belletti e Mezgec..

242vq6v.jpg

Link to comment
Share on other sites

...ci apprestiamo a correre il LAIGUEGLIA nella speranza che il nostro Ettorino Rebuffi possa combinare qualcosa di buono...lo sponsor non è interessato all'esito di questa corsa, ma il nostro giovane ha decisamente le carte in regola per ben figurare in questa classica italiana...

...eppure...

Ettore si presenta al via con -5 di forma. 

L'innovazione di PCM 16 ci consente di tastare con mano l'effettivo valore dei ciclisti al via...ed è molto interessante (ed anche un po' inquietante) constatare che in una situazione del genere, tra un Rebuffi con -5 di forma ed un Pellegrino Falso con +5 di forma, converrebbe puntare sul secondo, che a bocce ferme è corridore decisamente inferiore...

                                                      MON COLL VOL ACC                      MON COLL VOL ACC

Rebuffi                                           68     77    68    74        -5  >        63     72    64    69

Falso                                              65     68    65     70       +5  >       70     73    69    73

 

Tuttavia, alla fine, tra i due litiganti...il terzo gode. Lutsenko ha infatti forma giornaliera 0, e confidiamo nelle sue qualità di finisseur per ben figurare...

il kazako rimane per gran parte della gara a fondo gruppo, quindi sale prepotentemente di pallino in vista dello sprint finale sull'ultimo scollinamento...

2qx2sde.jpg

Lutsenko in testa al gruppo ai 3 km...cosa farà? aspetterà lo scatto di qualcuno o agirà per conto proprio?

...dietro c'è grande indecisione: il favorito di giornata Aru pare infatti voler aspettare l'ultimo km per far partire la sua volata..

..e Lutsenko decide di rompere gli indugi: a 1,7 dalla fine parte il suo sprint, che resiste al ritorno degli avversari...e vince con una facilità disarmante!

2w3xmbo.jpg

..la trionfale volata di Lutsenko, che ha condotto in testa gli ultimi 4-5 km prima di lanciare la volata!!

Seconda vittoria consecutiva per la Mercatone Due e prima vittoria di Lutsenko con i nostri colori!!!!!!!!!

L'Astana è la grande sconfitta di giornata: dalla classifica finale si può apprezzare la sua pessima condotta di gara: 6 uomini nei primi 11, ma grande confusione nella gestione del finale...e Tiralongo (...!) a competere con il nostro kazako...che dire...probabilmente avranno voluto fare un favore al loro vecchio compagno di squadra!

wbbaf5.jpg

 

A questo punto l'interrogativo è d'obbligo: siamo sicuri che questa modalità "Difficile" sia davvero così difficile? Penso che negli altri PCM non mi sia mai capitato di vincere una corsa (tra l'altro con un corridore di media levatura) con una facilità così disarmante...mah!

 

Link to comment
Share on other sites

sou92d.jpg

 

mandiamo in Malesia una squadra competitiva: Perulli ha concrete possibilità di raccogliere qualche successo di tappa, e punterà con forza alla maglia a punti; Rebuffi e Ciccone saranno invece gli uomini classifica: la tattica sarà piuttosto attendista, nella speranza che nella tappa regina i fratelli Yates attacchino il più tardi possibile. Valerio Conti e Senni si alterneranno nei compiti di gregariato e di uomini-fuga: è estremamente probabile che almeno una fuga, in una corsa del genere, riesca ad andare in porto, e loro dovranno essere bravi a farsi trovare pronti e - perché no - a competere per i gpm... il pavearo Caselli, invece, avrà il compito di proteggere sempre il nostro velocista, e all'occorrenza portare borracce. 

Siamo alla prima tappa: arrivo in volata, Perulli con forma giornaliera +1 e grande ottimismo per un podio che sembra essere decisamente a portata di mano. La tattica è semplice: seguire come un'ombra Pelucchi, e nel caso in cui il velocista IAM Cycling non dovesse mostrare grande brillantezza, essere lesti e cambiare ruota da seguire..

Pelucchi sembra decisamente essere in palla: Jonata Perulli segue il suo scatto, e a 1km dal traguardo si trova in un'ottima posizione, pronto per l'eventuale sorpasso...

2uiw6ee.jpg

...Jonata spinge a più non posso, sbandando vistosamente e rischiando anche una squalifica per l'eccessiva foga...ma alla fine...

j7u3w6.jpg

Link to comment
Share on other sites

...sembra il preludio di un Tour trionfale! 

Ma nelle successive tappe non si rivela tutto così agevole per il nostro Perulli: nella seconda tappa viene beffato dall'outsider Viganò, conquistando comunque un secondo posto fondamentale per mantenere la maglia di leader...

11uzzte.jpg

la terza tappa vede invece l'arrivo di una fuga: ed è l'americano Fairly ad alzare le braccia sulla linea del traguardo...Perulli tiene ancora, ad ogni modo, il primato nella classifica generale...

2ueo1p0.jpg

il rammarico per non essere riusciti ad entrare in questa fuga vincente, ed il numero di gran premi della montagna presenti nella quarta tappa, ci spingono all'attacco: l'obiettivo è quello di far indossare la maglia a pois a Valerio Conti. Missione compiuta, visto che il nostro passa in solitaria all'ultimo gpm della tappa..

s3d6s9.jpg

...ma attenzione!! il gruppo rinviene, ma forse con non sufficiente rapidità! a 6 km dalla fine, Conti sembra avere ancora le energie per portare a termine la fuga assieme ai compagni...

29le0yu.jpg

Riuscirà nell'impresa????????????

...........purtroppo no: i 3 fuggitivi vengono ripresi a circa 1km dal traguardo, Conti (che vedete piantato sulla destra del teleschermo) viene risucchiato indietro, e Perulli (sulla sinistra) scatta troppo in ritardo per poter vincere...Belletti beffa tutti! lo sprint in Malesia continua a parlare italiano!

e8s4ra.jpg

peccato per il nostro Valerio, al quale rimane comunque la soddisfazione della maglia di miglior scalatore!

 

 

Link to comment
Share on other sites

hvrr79.jpg

la Mercatone Due si appresta alla tappa regina con grande ottimismo: gli Yates saranno presumibilmente inarrivabili, la top 3 estremamente difficile, più plausibile riuscire a conquistare una top 5 che sarebbe comunque di prestigio. Rebuffi e Ciccone sono stati catechizzati dal ds: la condotta di gara dovrà essere molto prudente, bisogna assolutamente evitare di reagire agli attacchi dei due britannici, quanto piuttosto salire del proprio passo ed arrivare con quanta più energia possibile nei chilometri finali...

...ed eccoci in gara....Rebuffi e Ciccone si comportano come richiesto...gli Yates non scattano, ma hanno messo un rapporto estremamente duro per fare selezione....Rebuffi non reagisce ma continua a salire regolarmente, splendidamente assistito dalla maglia a pois Valerio Conti...più in difficoltà Ciccone, leggermente attardato quando mancano 10 km all'arrivo...

2jadlxd.jpg

...bene così! Gli Yates rallentano in testa e Rebuffi riesce, a 5 km dal traguardo, a raggiungere i favoriti della corsa...ancora piuttosto buona la pedalata del nostro campioncino!

333jw4z.jpg

..ma attenzione! ai 4 km parte l'attacco dello Yates che non ti aspetti...Simon, tallonato da Sergej Firsanov! Ettore è tentato di rispondere, ma non vuole sprecare energie preziose...4 km di salita sono più lunghi di quanto possa sembrare...

2vkl081.jpg

...e Simon Yates va a conquistare la vittoria, sprintando su Firsanov! Bravissimo Rebuffi, che arriva 4° a un paio di minuti, ma a una manciata di secondi appena da Adam Yates, il grande favorito della vigilia..

29d8cba.jpg

 

Link to comment
Share on other sites

2w3vmsk.jpg

ed ecco l'immagine di quello che con ogni probabilità sarà il podio definitivo...Simon Yates si appresta a vincere il primo giro della sua carriera!

Bellissima la presenza di ben tre Mercatone Due nella top ten: Rebuffi 4°, Ciccone 5°, l'eroico gregario Conti 10°

Crediamo fortemente nel tris di Perulli nell'ultima breve tappa del Giro...ma purtroppo ci dobbiamo arrendere allo sforzo dell'oscuro Omirzakov, uomo Astana che dopo una lunghissima fuga riesce a resistere al ritorno del gruppo e taglia per primo il traguardo...6° posto per Perulli. 

2199yyq.jpg

la delusione più grande arriva però da Ciccone che, vittima di una caduta, arriva in forte ritardo all'arrivo ed esce dalla top ten....Rebuffi rimane 4°, Conti sale al 9° posto, appena 17° il nostro Giulio...

Ma ecco le immagini più belle: i nostri due uomini sul podio, Jonata Perulli, trionfatore nella classifica a punti...

(ho perso l'immagine, sigh!)

...e Valerio Conti, vincitore di quella del gran premio della montagna!

bev41t.jpg

 

 

xc80nk.jpg

o760yu.jpg

Edited by MrSelfDistruct
Link to comment
Share on other sites

strade bianche_100 km.jpg

 

L'edizione 2016 delle Strade Bianche parte con una fuga destinata, con ogni probabilità, a non avere successo...Gil Martinez il corridore più pericoloso del gruppetto di 10 uomini al comando, colti in questa immagine ai 100 km dal traguardo...

wb6w54.jpg

..ai 40 km il gruppo inizia a sgranarsi, e resistere al passo dei migliori è difficile...Rebuffi, non in splendida forma, si trova un po' in difficoltà: a Valerio Conti il compito di riportarlo nel gruppo dei migliori, in fondo al quale si trova Ciccone assistito da Pellegrino Falso..

...missione compiuta: Rebuffi e Ciccone, in compagnia dei loro gregari ed anche di Lutsenko e Perulli, resistono e rimangono nel drappello dei 40 corridori che, a circa 20 km dall'arrivo, si giocherà la vittoria...

izwakj.jpg

 

...attenzione! a 9km circa dalla conclusione, allungo importante del favorito Micheal Matthews, seguito come un'ombra da Arredondo...leggermente staccato il resto del gruppo, che inizia ad allungarsi...

oibvbt.jpg

 

...siamo in prossimità dell'arrivo: Matthews lancia la volata e Arredondo sembra non riuscire a rispondere...nelle retrovie Ciccone, esausto, cerca di reagire allo scatto dei diretti inseguitori...Rebuffi non ce l'ha fatta a tenere il passo dei primi 10-15 corridori...

abh3y1.jpg

...MICHEAL MATTHEWS!!!

L'australiano conferma i favori dei pronostici e vince regalmente la difficile classica senese! un pizzico di delusione in casa Mercatone Due, con Ciccone che coglie un 13° posto che non basterà a fare contento lo sponsor desideroso di una top 10...

o8gl0g.jpg

 

Link to comment
Share on other sites

passiamo brevemente in rassegna due gare 2.2 che ci hanno visto protagonisti...

nella prima, l'Istrian Spring Trophy, assistiamo all'esordio stagionale di Davide Villella: il nostro ciclista parte come grande favorito della corsa, e non tradisce le attese, andando a vincere agevolmente la seconda tappa collinare...

oaascy.jpg

anche la terza tappa prevede arrivo in pendenza: simuliamo, e con grande sorpresa la vittoria arride al nostro giovane Velasco, autore evidentemente di un attacco ben riuscito! 

34ss603.jpg

nell'ultima tappa pianeggiante il nostro Andersen Kragh non riesce a fare meglio di un 5° posto...ma la vittoria non è a rischio: Villella vince il giro istriano con la minima fatica

jp8vhj.jpg

nel Grand Prix di Sochi è invece Lutsenko a fare da mattatore: nella prima tappa anticipa lo sprint, andando a vincere di prepotenza..

10nucs4.jpg

..nella seconda tappa mostra invece tutta la sua versatilità trionfando nella gara contro il tempo...

25tahee.jpg

...e sfiora un incredibile tris, perdendo solo all'ultimo centimetro la tappa collinare, preceduto di un soffio sul traguardo da Mancebo!! 

11j5es4.jpg

nessun problema tuttavia per la vittoria finale! Deludente la prestazione di Santaromita, che sulla carta avrebbe potuto insidiare il nostro kazako... 

2minu0.jpg

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
  • Recently Browsing   0 members

    • No registered users viewing this page.


×
×
  • Create New...