Jump to content
  • Sign Up

Disponibile Pro Cycling Manager 2021

Pro Cycling Manager 2021 e Tour de France 2021sono finalmente disponibili
Leggi di più

Hai già scoperto i nostri tutorial?

Come sottoscrivo una mod su Steam? Come modifico un database? Come posso creare una maglia personalizzata? Per queste ed altre domande visita la nostra sezione tutorial!
Tutorial

Seguici su Discord

Unisciti al server Discord di PCM Italia per rimanere sempre in contatto con noi, parlare di ciclismo e vivere un'esperienza multiplayer ottimale
Unisciti al server

PCM Italia è su Tapatalk

Scarica Tapatalk gratuitamente sul tuo smartphone per consultare in maniera facile e veloce PCM Italia anche da mobile!
Leggi di più

La nostra RECENSIONE di Pro Cycling Manager 2020

Leggi e guarda la nostra recensione di Pro Cycling Manager 2020, a cura di BubbaDJ
Leggi di più

Rifacciamo la storia!


Recommended Posts

  • Moderator Head Staff

Prendendo spunto dalla breve narrazione della Bernocchi che Maurottino ha portato a termine, vorrei provare a portare avanti una story un po' atipica nella quale i protagonisti saranno gli utenti. Come? In una maniera molto semplice.

 

Ogni corsa avrà la sua startlist. Tra le varie squadre che la comporranno dovrete scegliere ogni volta una delle squadre. Fatto questo, dovrete solo aspettare che i risultati arrivino per portarvi punti! Per compilare la classifica sarà tenuto conto dei seguenti criteri: piazzamento di tappa, classifiche generali (tempo, giovani, montagna, punti), punti effettivi realizzati (ovvero, se nella classifica della montagna un vostro corridore ha 312 punti, voi prendete 312 punti) e così via. 

 

Sostanzialmente la story è molto semplice dal punto di vista organizzativo/partecipativo, spero di riuscire ad essere all'altezza delle vostre aspettative per quanto riguarda la narrazione e, soprattutto, la durata di questa story, che spero duri molto. In ogni caso, a breve profili della prima corsa e poi posto anche la startlist!

 

Un'ultima cosa, la squadra che controllo io potete sceglierla, anche se effettivamente non so quanto vi convenga  :tongue:

 

Partecipate numerosi!

 

EDIT: ovviamente userò il DB storico di Maurottino  :rolleyes:

Edited by FrancescoGrassi
Link to comment
Share on other sites

non solo in quello  :laugh:

Vero ... Rik Van Steenbergen vinse tre Campionati del mondo per professionisti, una Milano-Sanremo, due Giri delle Fiandre, due Parigi-Roubaix, quindici tappe alGiro d'Italia, quattro al Tour de France e sei alla Vuelta a España. Ottenne in totale 270 vittorie su strada...

In pratica la maglia a punti la sento già mia anche perchè la Faema non ha convocato il rivale storico Rik Van Looy che sarebbe stato il più pericoloso in volata più del Cipo che ha problemi di tenuta in collina....e vedendo che manca la Banesto di Indurain con Poulidor punto al quinto posto....

Edited by maurottino
Link to comment
Share on other sites

Vero ... Rik Van Steenbergen vinse tre Campionati del mondo per professionisti, una Milano-Sanremo, due Giri delle Fiandre, due Parigi-Roubaix, quindici tappe alGiro d'Italia, quattro al Tour de France e sei alla Vuelta a España. Ottenne in totale 270 vittorie su strada...

In pratica la maglia a punti la sento già mia anche perchè la Faema non ha convocato il rivale storico Rik Van Looy che sarebbe stato il più pericoloso in volata più del Cipo che ha problemi di tenuta in collina....e vedendo che manca la Banesto di Indurain con Poulidor punto al quinto posto....

E non c'è neanche nell'Ignis il campione spagnolo Poblet per cui con Van Steenbergen, se non accade qualcosa di anormale leggi sfighe varie..., prevedo almeno 5 vittorie di tappa!!!

e se posso scegliere la squadra con cui l'ideatore della storia può correre lo vorrei vedere guerreggiare in salita con la pulce dei Pirenei Trueba , quindi Francesco ti farei correre con la Peugeot....

Link to comment
Share on other sites

  • Moderator Head Staff

fLdgo3f.jpg

Eravamo a metà della prova che da Mont Saint-Michel portava i corridori ad Avranches, in cima ad una salitella che costituisce il primo di ben 11 arrivi in salita per questa durissima Grande Boucle. La Bic qui inquadrata era già prima con 12" sulla Faema. In formazione perfetta la squadra francese, che ha un Anquetil convinto che, nonostante la durezza di questo percorso, possa fare molto bene, sperando di approfittare proprio delle prove contro il tempo. Non sarà facile per il francese, che dovrà combattere contro tantissimi big, a cominciare da un Fausto Coppi che ha subito un pesantissimo passivo di 1'51'', spiegato solo in parte dalla giornata no di 6 elementi su nove, tra cui 3 dei 4 cronomen della squadra. Coppi ha promesso battaglia, e le sue minacce non cadono mai nel vuoto, specie in un percorso che presenta così tanti arrivi all'insù.

Molto bene è andata invece a Charly Gaul, secondo con la sua Faema e che ha espresso chiaramente la volontà di puntare al gradino più alto a Parigi. Intanto, domani, in maglia gialla partirà un francese, il suo nome è Jacques Anquetil, e chissà che questa crono non costituisca già un primo mattoncino verso un trionfo giallo sugli Champs-Elysées.

lw1Gbv3.png

 

1 BIC 35'17
2 FAEMA + 17
3 MERCIER + 21
4 LEOPARD Trek + 36
5 CARRERA s.t.
6 PEUGEOT + 42
7 SAINT RAPHAEL- GITANE + 45
8 FASSA BORTOLO + 49
9 T MOBILE + 52
10 SAECO s.t.
11 LIQUIGAS s.t.
12 AUTOMOTO s.t.
13 ATALA + 1'02
14 MOLTENI + 1'20
15 MAGNIFLEX + 1'21
16 Cofidis, Solutions Crédits + 1'23
17 KAS + 1'31
18 IGNIS + 1'37
19 BARLOWORLD + 1'43
20 BIANCHI + 1'51
21 Colombia + 2'15
22 CHATEAUX D'AX + 2'39

Edited by FrancescoGrassi
Link to comment
Share on other sites

Beh buona difesa della Mercier!! mi ha sorpreso molto la debacle della Bianchi...certo che se avessero avuto in formazione l'ex recordman dell'ora Olmo e Felice Gimondi sicuramente avrebbero fatto meglio...ma Coppi ha tutto il tempo per fare la differenza...

Link to comment
Share on other sites

  • Moderator Head Staff

Avranches > Saint-Brieuc 

La seconda tappa, prima in linea del Tour de France, prende le mosse da Avranches, laddove ieri si è imposta la Bic di Jacques Anquetil, che ha imposto distacchi già molto ampi in generale. La tappa di oggi rischia parò di rivelarsi problematica per il fortissimo vento, che potrebbe ispirare dei ventagli, e poi per lo spettacolare finale in quel di Saint-Brieuc, col secondo arrivo in salita. Sin da subito pare chiaro che in molti vogliono andare in fuga. In particolari molto attivi Pfannberger, Wegmuller e Matveyev. Alla fine, la fuga buona parte solo dopo ben 40 km. A partire sono Sosenka (Chateau d'Ax), Mattan (Cofidis), Wegmuller (KAS) e Matveyev. 

k2hsWKo.jpg

Dietro è soprattutto la squadra di Anquetil a controllare le operazioni, ben coadiuvata comunque dalle squadre degli sprinter. La fuga guadagna molto gradualmente il suo vantaggio massimo, che alla fine risulterà di 5'40'' a circa 96 km dall'arrivo. Quando mancano circa 84 km all'arrivo, cambia però qualcosa in gruppo. Davanti, infatti, si porta la Bianchi con Favero.

dkfuncG.jpg

In quel tratto il vento spira molto forte e laterale, e il gruppo inizia già a patire le trenate, ancorché non eccessive, del gregario di casa Coppi. Favero rimane davanti circa una ventina di chilometri, il tempo di giungere al primo sprint intermedio del Tour, vinto in assoluto da Matveyev e con Van Steenbergen che va, incontrastato, a vincere la volata del gruppo. La fuga qui ha però ben meno di 3 minuti di vantaggio.

6ydDj7m.jpg

Il gruppo, intanto, si sta letteralmente frantumando, perché a Favero subentra prima Pezzi e poi Knudsen. Ed è proprio sotto la spinta violentissima del campione norvegese a cronometro, decisamente più in palla rispetto alla frazione precedente, che si crea un sestetto di corridori molto interessante: oltre a lui son presenti Cuniolo e Coppi (Bianchi), Merckx, Girardengo e Van Steenbergen. Dietro addirittura prende in mano le operazioni la maglia gialla Anquetil: è il segnale ufficiale dell'inizio della guerra.

wdyYvF4.jpg

Link to comment
Share on other sites

  • Moderator Head Staff

Ottima crono della Carrera!

infatti non me l'aspettavo per niente...

 

Beh buona difesa della Mercier!! mi ha sorpreso molto la debacle della Bianchi...certo che se avessero avuto in formazione l'ex recordman dell'ora Olmo e Felice Gimondi sicuramente avrebbero fatto meglio...ma Coppi ha tutto il tempo per fare la differenza...

eh si, peccato solo che avessi mezza squadra col -5 che è una cosa abominevole...

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
  • Recently Browsing   0 members

    • No registered users viewing this page.


×
×
  • Create New...