Jump to content
  • Sign Up

Disponibile Pro Cycling Manager 2021

Pro Cycling Manager 2021 e Tour de France 2021sono finalmente disponibili
Leggi di più

Hai già scoperto i nostri tutorial?

Come sottoscrivo una mod su Steam? Come modifico un database? Come posso creare una maglia personalizzata? Per queste ed altre domande visita la nostra sezione tutorial!
Tutorial

Seguici su Discord

Unisciti al server Discord di PCM Italia per rimanere sempre in contatto con noi, parlare di ciclismo e vivere un'esperienza multiplayer ottimale
Unisciti al server

PCM Italia è su Tapatalk

Scarica Tapatalk gratuitamente sul tuo smartphone per consultare in maniera facile e veloce PCM Italia anche da mobile!
Leggi di più

La nostra RECENSIONE di Pro Cycling Manager 2020

Leggi e guarda la nostra recensione di Pro Cycling Manager 2020, a cura di BubbaDJ
Leggi di più

Soglia anaerobica


Recommended Posts

Dunque, io ero convinto che la soglia anaerobica non fosse un parametro che varia in base allo stato di forma dell'atleta. Un amico però mi ha fatto venire il dubbio sostenendo il contrario.

La domanda è: il numero di battiti a cui i muscoli cominciano a produrre acido lattico varia a seconda dell'allenamento o è sempre il medesimo??

Qualcuno mi può aiutare in merito??

CiaoCiao!!

Link to comment
Share on other sites

Per quel che conosco: la soglia anaerobica è la velocità massima alla quale un corridore può andare che consenta al suo organismo di smaltire il lattato prodotto...con appositi allenamenti la soglia anaerobica può aumentare ed il corridore va in "debito", comincia cioè a produrre più acido lattico di quanto possa smaltire, più tardi...

Sai come vendere i ciclisti a CM4 per fare soldi?

Ciao,

Mic

Link to comment
Share on other sites

Per quel che conosco: la soglia anaerobica è la velocità massima alla quale un corridore può andare che consenta al suo organismo di smaltire il lattato prodotto...con appositi allenamenti la soglia anaerobica può aumentare ed il corridore va in "debito", comincia cioè a produrre più acido lattico di quanto possa smaltire, più tardi...

Sai come vendere i ciclisti a CM4 per fare soldi?

Ciao,

Mic

Si...mi sono espresso male nella domanda...cmq sei sicuro che possa variare??

p.s.

Con CyM4 i corridori non li puoi vendere...

CiaoCiao!!

Link to comment
Share on other sites

la soglia anaerobica corrisponde sempre ad un certo battito cardiaco?

Si ma cambia da persona a persona e, nella stessa persona, a seconda dello stato di forma. Per calcolarla con precisione bisognerebbe fare il conconi, senno ci sono formule varie piu' o meno precise... molto approssimatamente Fcmax -8%

Link to comment
Share on other sites

  • 2 weeks later...
  • 2 weeks later...

Da laureato in Scienze Motorie cerco di rispondere ad un po' di domande.

Intato staimo parlando di uno sport a prevalente impegno aerobico.

Tuttavia la richiesta di un certo carico (a secondaq della situazione) può dar luogo a due aspetti.

Un carico che può essere mantenuto a lungo , e che è caratterizzato da un EQUILIBRIO tra produzione e smaltimento di acido lattico...in questo caso la concentrazione di lattato nel sangue resta costante...diciamo che virtualmente si può andare avanti all'infinito.

Nel secondo caso invece si ha un carico che non può essere mantenuto per lunghi periodi: in questo caso oltre che il "carburante" non è solo garantito dal metabolismo aerobico(respirazione) ma anche dall'ossidazione ANAEROBICA.Questo porta all'accumulo di acido lattico.

La SOGLIA ANAEROBICA indica l'intensità oltre la quale si verifica un accumulo di lattato nel sangue.

Essa è suscettibile di modifiche con l'allenamento, e in pratica identifica il passaggio tra metabolismo aerobico ed anaerobico.

Praticamente significa che c'è un punto(che si può identificare con i BATTITI CARDIACI MA NON SOLO, per esempio anche con la potenza in WATT, con la quantità di acido lattico nei capillari[per esempio alla Mapei fanno il prelievo dal lobo dell'atleta ogni pochi minuti] ecc) dove l'ossigeno che introduco tramite la respirazione non basta più a fornirmi il carburante necessario ai muscoli, ed ho bisogno di utilizzare le riserve interne(cioè gli zuccheri,o meglio il GLICOGENO , che sono immagazzinati nel fegato e nei muscoli).

Superato il punto critico di equilibrio dell'acido lattico, questo comincia ad accumularsi ...quindi se io conosco il mio valore di sogli, per esempio in frequenza cardiaca, so che se resto leggermente al di sotto ho un'autonimia "infinita", mentre se mi spingo oltre arriverò prima o poi all'esaurimento(mi tocca fermarmi)...e la resistenza che ho "oltre" la soglia dipende dalle mie caratteristiche fisiche e dalla capacità di "tamponare" il lattato nel sangue...queste caratteristiche sono quelle che fanno la differenza nei grandi campioni, ad esempio può esserci un pro con una bassa soglia ma una grande capacità di resistenza oltre essa, mentre altri hanno soglie elevatissime ma poco "range" al di sopra di questa.

Spero di essere stato chiaro, se volete discuterne o approfondire mi trovate qui.

PS: a che fosse interessato a saperne di più non posso che consigliare un libro eccezionale:

Valutazione Dell'ATLETA,Analisi funzionale e biomeccanica della capacità di prestazione

Di Dal Monte/Faina

Ed UTET

Ciaooooo

Link to comment
Share on other sites

grazie andre per l'accurata spiegazione...una sola domanda...:

c'è un modo semplice e rapido per conoscere la propria soglia con i battiti del cuore, o si deve andare per tentativi, fino a trovare la propria soglia?

di solito in persone normali, non superallenate, a quanto si aggira la soglia?

Link to comment
Share on other sites

  • 2 weeks later...

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
  • Recently Browsing   0 members

    • No registered users viewing this page.


×
×
  • Create New...