Jump to content

Seguici su Discord

Unisciti al server Discord di PCM Italia per rimanere sempre in contatto con noi, parlare di ciclismo e vivere un'esperienza multiplayer ottimale
Unisciti al server

PCM Italia è su Tapatalk

Scarica Tapatalk gratuitamente sul tuo smartphone per consultare in maniera facile e veloce PCM Italia anche da mobile!
Leggi di più

Disponibile Pro Cycling Manager 2021

Pro Cycling Manager 2022 e Tour de France 2022 sono finalmente disponibili
Leggi di più

Tirreno - Adriatico


davide__

Recommended Posts

Tirreno-Adriatico: spicca l'arrivo di Montelupone

Gran folla nel Salone Consiliare del Comune di Civitavecchia oggi per la presentazione ufficiale della 43.a edizione della Tirreno-Adriatico, gara a tappe proposta da La Gazzetta dello Sport e organizzata da Rcs Sport che muoverà da Civitavecchia il 12 marzo per concludersi, il 18 marzo, a San Benedetto del Tronto. Alla cerimonia erano presenti, oltre agli amministratori locali - il sindaco di Civitavecchia Gianni Moscherini e l'assessore allo sport Alessio Romagnuolo - anche il sindaco di Gubbio e i rappresentanti di Civitanova Marche, Castelfidardo e Montelupone, nonché l’assessore allo sport di San Benedetto del Tronto. In sala anche i due fratelli Roberto e Pino Petito, due glorie locali, il primo ancora in attività e vincitore dell’edizione 1997 della Tirreno-Adriatico.

Corsa importante, di grandissima tradizione, quella dei Due Mari, seconda nel nostro Paese al solo Giro d’Italia con il quale rivaleggia in termini di qualità dei partecipanti. Anche quest’anno, in base alle prime iscrizioni, si delinea un campo partenti d’eccezione, ben suddiviso fra i cacciatori di traguardi intermedi e pretendenti alla vittoria finale. Non va dimenticato che, pur non essendone il preludio, la Corsa dei Due Mari è per molti l’ideale banco di prova in funzione della Milano-Sanremo che va in scena quattro giorni dopo la conclusione, sabato 22 marzo.

Tra i nomi degli iscritti spiccano, sin qui, Simomi e Bertolini (Diquigiovanni), Sella Baliani Laverde e Richeze (CSF Group), Ballan e Napoletano (Lampre), McEwen e Cioni (Silente Lotto), Soler e Gasparotto (Barloworld), Petacchi, Zabel e Astarloa (Milram), Ignatiev, Petrov e Mozzanti (Tynkoff), Riccò e Piepoli (Saunier Duval). Mancano all’appello ancora tredici dei ventuno gruppi sportivi invitati alla prova.

Come ha sottolineato il Direttore d’organizzazione Mauro Vegni, “la Tirreno-Adriatico è una corsa equilibrata, con tre tappe che si destinano naturalmente ai velocisti (le prime due e la conclusiva), una tappa a cronometro – la Macerata-Recanati - riservata agli autentici specialisti contro il tempo, mentre le tre frazioni residue si affidano a gente di fondo che sui saliscendi marchigiani è in grado di esprimere il meglio”.

In particolare, è facile presumere che la terza tappa - da Gubbio a Montelupone, con tre tornate del circuito finale di 3 km che include un’erta con pendenze che sfiorano il 20 per cento - sia la frazione che orienterà la classifica. Ma la 43.a edizione della Tirreno-Adriatico, anche in virtù degli abbuoni, potrebbe rivelarsi estremamente equilibrata.

LE TAPPE

12 marzo CIVITAVECCHIA-CIVITAVECCHIA km 160

13 marzo CIVITAVECCHIA-GUBBIO km 203

14 marzo GUBBIO-MONTELUPONE km 195

15 marzo PORTO RECANATI-CIVITANOVA MARCHE km 166

16 marzo MACERATA-RECANATI (crono ind) km 26

17 marzo CIVITANOVA MARCHE-CASTELFIDARDO km 196

18 marzo S. BENEDETTO DEL TRONTO–S. BENEDETTO DEL TRONTO km 178

Totale km 1.122

Tuttobiciweb.it

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
  • Recently Browsing   0 members

    • No registered users viewing this page.


×
×
  • Create New...