Jump to content
  • Sign Up

Disponibile Pro Cycling Manager 2021

Pro Cycling Manager 2021 e Tour de France 2021sono finalmente disponibili
Leggi di più

Hai già scoperto i nostri tutorial?

Come sottoscrivo una mod su Steam? Come modifico un database? Come posso creare una maglia personalizzata? Per queste ed altre domande visita la nostra sezione tutorial!
Tutorial

Seguici su Discord

Unisciti al server Discord di PCM Italia per rimanere sempre in contatto con noi, parlare di ciclismo e vivere un'esperienza multiplayer ottimale
Unisciti al server

PCM Italia è su Tapatalk

Scarica Tapatalk gratuitamente sul tuo smartphone per consultare in maniera facile e veloce PCM Italia anche da mobile!
Leggi di più

La nostra RECENSIONE di Pro Cycling Manager 2020

Leggi e guarda la nostra recensione di Pro Cycling Manager 2020, a cura di BubbaDJ
Leggi di più

[Compito scolastico] Giuseppe Garibaldi >> Trovare err


vdb

Recommended Posts

Devo scrivere una piccola biografia di una persona storica. Ho scelto Giuseppe Garibaldi e ho fatto il compito, ma ho spesso problemi con l'usa di tempi come il passato remoto. E perciò metto qui la biografie di Garibaldi perché spero che gli italiani su questo forum mi aiutano. Se tu trovi errori concernente la biografia sé stesso (un nome scorretto o un grande errore concernente un fatto), dammelo. Doveva usare tre fonti - due siti e un libro - e qualche volta l'informazione nel libro è differente di quella sul sito.

Giuseppe Garibaldi nacque a Nizza. La famiglia Garibaldi aveva cinque bambini – tre figli e due figlie – e Giuseppe era il secondo figlio. I suoi genitori erano Domenico Garibaldi, un armatore, e Rosa Raimondo. Durante la sua adolescenza Giuseppe faceva un atto eroico: salvava una donna dalla morte per affegamento. I genitori avrebbe voluto iniziare Giuseppe alla carriera di avvocato, medico o anche prete, ma Giuseppe non amava veramente gli studi e presceglieva gli esercizi fisici e la vita sul mare. Tentò anche di fuggire per mare con alcuni compagni ma non ebbe successo e ebbe riportato a casa. Signor Arena, un reduce delle campagne napeoloniche, insegnerà italiano e la storia antica e grazie a lui Giuseppe rimarrà affascinato dall’antica Roma. Nel 1821 il suo padre lo lascia fare e Giuseppe potette cominciare la sua carriera maritima a Genova. Tre anni più tardi si imbarca sulla ‘Costanza’ comanda da Angelo Pesante di Sanremo. Nel suo primo viaggio si spinge a Odessa nel Mar Nero e fino a Mar d’Azov.

Nel 1827 salpava da Nizza con la Cortese per il Mar Nero, ma la nave viene fermato e rubati dai pirati. Nell’agosto del 1828 la Cortese sbarca a Costantinopoli dove la nave rimarrà lungamente a causa della guerra turco-russa. Garibaldi abitava nel quartiere di Galata e guadagnava il salario insegnando italiano, francese e matematica. Nel 1832 riceveva la patente di capitano di seconda classa e si imbarcava subito con la Clorinda. Anche questa nave viene attaccato dai pirati ma questa volta Garibaldi e i suoi compagni combattevano e sparavano ai pirati. Garibaldi, ferito ad una mano, surviveva il suo primo combattimento. Nel 1833 si ritornava a Nizza ma restava brevemente e ripartiva quasi subito per Costantinopoli. Nel stesso anno aveva un rincontro con Mazzini che gli assegnava di impadronirsi una nave in quel momento che una rivolta cominciava in Savoia. Quest’azione falliva e Garibaldi doveva fuggire all’estero perché era condannato a morte a Genova.. Dopo qualche tempo in Francia e Tunisia, Garibaldi decise di andara in Sud America.  

Al fine del anno 1833 Garibaldi arrivava a Rio de Janeiro dove Garibaldi incontrava Giuseppe Stefano Grondona da cui Garibaldi riceva la presidenza della filiale sudamericana di ‘Giovine Italia’ perché Grondona voleva conquistare l’amicizia di Garibaldi. Fondava anche un giornale con l’aiuto di Giovanni Batista Cuneo ma Garibaldi diventava soprattutto noto del suo supporto dei ribelli nei alcuni paese sudamericani come il Bresile e l’Uruguay. Durante le ribellioni Garibaldi incontrava Ana Maria Ribeiro da Silva, detta Anita, e si sposavano in Uruguay nel 1842. Nel stesso anno lui era il generale della flotta uruguaiana in una battiglia navale control gli argentini. Dopo questa battiglia restava ancora 6 anni in Sud America ma nel 1848 ritornava in Italia perché voleva partecipare alla prima guerra di indipendenza contro gli austriaci e i francesi. Quando una repubblica romana era proclamata nel Stato Pontificio, Napoleone III e il suo esercito minacciavano questa repubblica. Garibaldi diventava il capo della difesa repubblicana grazie al esortare di Mazzini, ma la città cadde nel 1849 e Anita morì durante la ritirata. Garibaldi poteva fuggire a New York e faceva viaggi al Pacifico. Nel 1854 Garibaldi ritornava in Italia.  

Dopo il ritorno Garibaldi comprava l’isola Caprera dove si concentra alla coltura. Nel 1857 supportò la Società Nazione, una organizzazione che protegge i patrioti italiani. Due anni più tardi Garibaldi incontrava Camillo Benso di Cavour e il re per parlare dell’organizzazione dai volontari che vogliono combattere contro l’Austria. Nel mese di marzo la guerra con l’Austria cominciava e Garibaldi diventava il capo di un gruppo chiamato ‘Cacciatori delle Alpi’.  

Ma nel stesso anno c’erano problemi tra Garibaldi e il governo che conducono agli espressioni di malcontento. Non smette di lamentarsi finché sentisse di una rivolta a Palermo. Garibaldi organizzava una spedizione chiamato la spedizione dei mille. Questa spedizione consiste di mille volontari chiamato le Camicie Rosse. Dopo aver raggiunto la Sicilia, Garibaldi si proclama nuovo governatore dell’isola in nome del re. A Calatafimi Garibaldi e le Camicie Rosse venivano in contatto con l’esercito del re di Napoli ma l’esercito napolitano era stato sconfitto dal esercito di Garibaldi. Garibaldi si proclama dittatore delle Due Sicilia. Dopo aver consengato il Regno a Vittorio Emanuel, Garibaldi si ritira a Caprera nel 1860. Un anno più tardi Garibaldi viene eletto deputato nel primo Parlamento del nuovo Regno d’Italia. Garibaldi faceva ancora alcune spedizioni da cui alcuni fallivano. Dopo aver combattuto per tutta la vita, Garibaldi muore a Caprera nel 1882.

Link to comment
Share on other sites

Giuseppe Garibaldi nacque a Nizza. La famiglia Garibaldi aveva cinque bambini – tre figli e due figlie – e Giuseppe era il secondo figlio. I suoi genitori erano Domenico Garibaldi, un armatore, e Rosa Raimondo. Durante la sua adolescenza Giuseppe faceva un atto eroico: salvava una donna dalla morte per 1 da Angelo Pesante di Sanremo. Nel suo primo viaggio si spinge a Odessa nel Mar Nero e fino a Mar d’Azov.

Nel 1827 salpava da Nizza con la Cortese per il Mar Nero, ma la nave viene 7 Quest’azione falliva e Garibaldi doveva fuggire all’estero perché era condannato a morte a Genova.. Dopo qualche tempo in Francia e Tunisia, Garibaldi decise di andara in Sud America.

Al fine del anno 1833 Garibaldi arrivava a Rio de Janeiro dove Garibaldi incontrava Giuseppe Stefano Grondona da cui Garibaldi riceva la presidenza della filiale sudamericana di ‘Giovine Italia’ perché Grondona voleva conquistare l’amicizia di Garibaldi. Fondava anche un giornale con l’aiuto di Giovanni Batista Cuneo ma Garibaldi diventava soprattutto noto del suo supporto dei ribelli nei alcuni paese sudamericani come il Bresile e l’Uruguay. Durante le ribellioni Garibaldi incontrava Ana Maria Ribeiro da Silva, detta Anita, e si sposavano in Uruguay nel 1842. Nel stesso anno lui era il generale della flotta uruguaiana in una battiglia navale control gli argentini. Dopo questa battiglia restava ancora 6 anni in Sud America ma nel 1848 ritornava in Italia perché voleva partecipare alla prima guerra di indipendenza contro gli austriaci e i francesi. Quando una repubblica romana era proclamata nel Stato Pontificio, Napoleone III e il suo esercito minacciavano questa repubblica. Garibaldi diventava il capo della difesa repubblicana grazie al esortare di Mazzini, ma la città cadde nel 1849 e Anita morì durante la ritirata. Garibaldi poteva fuggire a New York e faceva viaggi al Pacifico. Nel 1854 Garibaldi ritornava in Italia.

Dopo il ritorno Garibaldi comprava l’isola Caprera dove si concentra alla coltura. Nel 1857 supportò la Società Nazione, una organizzazione che 10 i patrioti italiani. Due anni più tardi Garibaldi incontrava Camillo Benso di Cavour e il re per parlare dell’organizzazione dai volontari che vogliono combattere contro l’Austria. Nel mese di marzo la guerra con l’Austria cominciava e Garibaldi diventava il capo di un gruppo chiamato ‘Cacciatori delle Alpi’.

Ma nel stesso anno c’erano problemi tra Garibaldi e il governo che conducono agli espressioni di malcontento. Non smette di lamentarsi finché 11 il Regno a Vittorio Emanuel, Garibaldi si ritira a Caprera nel 1860. Un anno più tardi Garibaldi viene eletto deputato nel primo Parlamento del nuovo Regno d’Italia. Garibaldi faceva ancora alcune spedizioni da cui alcuni fallivano. Dopo aver combattuto per tutta la vita, Garibaldi muore a Caprera nel 1882.

1 Affogamento

2 I genitori avrebbero voluto far diventare Giuseppe un grande avvocato

3 Fu

4 gli insegnerà italiano e storia antica

5 marittima (con 2 T)

6 comandata

7 fermata e rubata dai pirati

8 sopravviveva

9 Nello stesso anno si rincontra con Mazzini che lo pone a comando di una nave perchè in quel momento incominciava una rivolta in Savoia

10 proteggeva

11 sente parlare

12 chiamate

13 consisteva di mille volontari chiamate

14 consegnato

Comunque complimenti perchè per uno persona che non è italiana questo brano è difficile :lol:

Link to comment
Share on other sites

Guarda...hai scritto per ben due volte BATTIGLIA E NON BATTAGLIA

Puoi anche allegare che le camice rosse gli furono regalate a Salto in Uruguay e che in Sudamerica fu ferito in una gamba e perse parecchie battaglie.E che con il suo avventurarsi in Sicilia fece saltare i piani di Cavour che voleva che il Sud facesse da se e che non entrasse a far parte del Regno d' Italia.

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
  • Recently Browsing   0 members

    • No registered users viewing this page.


×
×
  • Create New...