Jump to content

maxdivi

Utenti
  • Content Count

    29
  • Joined

  • Last visited

Community Reputation

0 Neutral

About maxdivi

  • Rank
    Giovanissimo

Recent Profile Visitors

The recent visitors block is disabled and is not being shown to other users.

  1. Salve ragazzi! Su Pcm 17: sapete come associare la telecronaca italiana della Roubaix alle corsa del 2017? Nel senso quando gioco con la Roubaix 2017 mi parte la telcronaca generica anziche' quella specifica della Roubaix come invece accade per quelle vecchie. Anche se il eprocroso cambia un poco non fa' nulla, almeno la presentazione. Vorrei sapere quale file audio devo rinominare.
  2. Ti ringrazio. Ho fatto come dici ma ho notato che se tocco la colonna Constant poi mi da' errore nel salvare il database. Invece inserendo solo il valore in quella Sound sembra funzionare a dovere ( ho provato per esempio a far scattare un corridore inserito e lo nomina la telecronaca italiana )
  3. Si grazie. Sono riuscito a modificare con la tua guida e l'editor. Pero' ti volevo chiedere un'altra cosa se possibile: come faccio ad aggiungere i ciclisti alla telecronaca italiana? Ho provato ma mi da' sempre errore nel salvare il database. Forse sbaglio colonna.
  4. Salve ragazzi! La guida Tutorial sopra mi da' errore nell'aprire la pagina, potreste ricaricarla ( oppure e' un problema del mio browser)? Vorrei semplicemente modificare il database originale per spostare un corridore in un'altra squadra. Che programmi devo usare? grazie
  5. Salve ragazzi....ma a voi compaiono gli indicatori a pallino verdi e rossi degli sprint-gpm nel profilo della tappa durante la corsa 3d? A me vanno e vengono.. in genere vanno solo per il tour de france...non so se sia un bug o magari il gioco li toglie per la corsa singola ques'tanno ( visto che non sono influenti per quella modalita' alla fin fine)
  6. La telecronaca italiana l'ho provata io va benissimo anche quest'anno. Devi soltanto scaricarla ed inserirla nella cartella sound ( rinomima la cartella eng orginale per sicurezza ). Io mi riferivo al world tour 2014-2015. qua sul sito nella sezione download trovo gli anni fino al 2013 convertiti. Non so magari vanno bene anche quelle che gia' ho ( Pcm 2015 ) non convertite.
  7. domanda tecnica: ma le tappe world tour piu' recenti, degli anni 2014-2015 ( io ho la versione Pcm2015 ) funzionano con Pcm 2017? Ho notato che non sono state convertite dallo staff, non so magari vanno bene gia' cosi'.
  8. Dopo averle scompattate con 7zip devi inserirle nella cartella Cm_stages che si trova dentro la cartella princiaple del gioco. Approffito per ringraziare Emmea del lavoro di conversione.
  9. Mi confermi che si puo' fare questa cosa? E' un'idea che avevo avuto prima dell'uscita. Io per adesso mi sono limitato a qualche corse pianeggiante e cronometro. Sulle voltate niente da dire, mi arrivano sempre i grossi nomi di velocisti a giocarsela. Sulle crono la nuova grafica delle barre all'inizio e' un po' confusa ma e' solo da abituarsi. Animazioni a parte, noto rispetto al 2015 che le fughe anche se io decido di non collaborare, i corridori dell'ai tirano, insomma l'ai agisce per sua convenienza non limitandosi a giocare su di me, prima se non tiravo io in fuga gli altri si bloccavano di conseguenza. Tappa in salita l'ho solo fatta partire "osservando" il gioco ed ho notato che ora le squadre sono molto piu' vive, noto un maggiore gioco di squadra dell'ai in testa ed in pancia al gruppo a salvaguardare l'uomo di punta, tirare, ecc. Ho notato un bug, nel profilo della tappa scompaiono quasi sempre gli indicatori rossi e verdi dei gpm e degli sprint durante la corsa 3d.
  10. Allora: preso il gioco, sembra abbastanza fluido e curato nell'interfaccia ( vengo dal 2015 ). Ho provato io la telecronaca italiana va benissimo. Resta quel problema con le risoluzioni di cui parlava un altro utente, ossia il gioco non prende il formato 4:3, in pratica sembra fare una 1280x1024 ( so che dovrei cambiar monitor ) adattata 16:10, ossia con le orribili bande nere sopra e sotto. Se magari si puo' avere una patch, poiche' credo sia cosi' per tutti gli schermi 4:3....
  11. Ahia se gli stages non funzionano...invece qualcuno ha provato se la telecronaca italiana va anche quest'anno?
  12. Non avendolo ancora preso non posso giudicare ( temo per quel bug a risoluzione 1280x1024 uff ) ma scusate, non se avete provato: non si potrebbe piazzare un treno di 3 massimo 4 gregari discreti in salita intesta e tenendo la coppia leader-suo protettore immediatamente alle spalle di quel trenino regolandoci con gli sforzi? E' una cosa che pensavo da quando hanno annunciato i treni in salita. Insomma combinare le due "tecniche" dividendo la squadra in testa la gruppo, il trenino ( gruppo 1 ) e la coppia (gruppo 2 ) subito dietro pronta appena il treno si esaurisce.
  13. Ottime notizie quindi. Come va a livello di hardware? e' molto piu' esoso davvero o gira fluido? Penso che lo prendero'. quella cosa dello sparpaglio del gruppo l'ho vista in un video. spero si sistemi.
  14. Ho notato in giro, oltre qua, diverse critiche al percorso.A me personalmente invece e' piaciuto sia dal punto di vista tecnico-sportivo che dal punto di vista paesaggistico ( che va sempre considerato dato che si spendono circa 200 mila euro per una tappa anche per favorire il turismo ed i prodotti del territorio locale ). Mi ricordano le critiche degli anni novanta, << troppe crono >>, li' forse erano giustificate, e si era agli albori dell'epoca Pantani e c'era un buco di italiani per la vittoria al Giro da diversi anni. Oggi un po' meno giustificate, troppi chilometri a crono per chi? Per gli scalatori puri forse ( e non c'e' un Pantani nazionale da incoraggiare ), ed abbiamo un Contador che ha il coraggio di lamentarsi delle crono in una Vuelta con un'infinita' ripetitiva di arrivi in salita spesso fotocopia. Alla fin fine per lo spettatore l'obiettivo degli organizzatori e' riuscito, un percorso che portasse all'incertezza fino all'ultima tappa. Io da spettatore mi sono divertito, e si e' fatto ascolto per il Giro Cento. Una valanga di persone sulle strade, forse il triplo degli altri anni anche in giorni feriali. Dal punto di vista tecnico c'e' poco da lamentarsi, l'arrivo di Bormio e' tecnico, a valle di una discesa in cui Nibali ha dato spettacolo sul suo campo. Il precedente doppio Stelvio e' il doppio Stelvio, una salita infinita che fa selezione senza scatti e con la respirazione e crea dislivello. L'arrivo di Ortisei pure e' tecnico, nel finale c'e' tutto ed il contrario di tutto proprio a sottolineare questa prerogativa dei corridori di doversela cavare ed inventare in tutti i terreni, c'e' la salita al 13 per cento nel finale, senza discesa ti parte un lungo falsopiano controvento a tagliarti le gambe dopo che hai fatto Pordoi, Valparola, Pinei e Pontives e poi stacca una rampa al 20 per cento di 500 m che si infila in traguardo in discesa da ottovolante. La crono del Sagrantino e' mossa con mangiabevi e curve insidiose. Le tappe iniziali nel cuore della Sardegna non ti danno respiro e creano sempre tensione, senza un metro di pianura, tutte curve e mangiabevi a vento fortissimo, passate queste e' arrivato subito l'Etna Ecc. Ecc. Se e' vero che Oropa "molla" in diversi tratti ed assieme a Piancavallo non consentono distacchi abissali, e' pure vero che Dumoulin con la preparazione fantastica che ha fatto a Livigno ha preso solo 25 secondi da un Quintana stellare al Blockhaus. Altrettanto Quintana se voleva vincere questo Giro, oltre a dover stare meglio ( pare abbia avuto una febbre e si notava che non era esplosivo come al Blockhaus ) doveva prepararsi anche lui a prendere solo un minuto a Foligno anziche' beccarne quasi tre, cosa che era assolutamente nelle sue possibilita'. Limitare le proprie debolezze e sfruttare le proprie forze. E duro lo e' stato lo stesso questo Giro, corso sempre pancia a terra a tutta, nessuna tappa di tranquillo traferimento ad andatura cicloturistica. Il Grappa dal tratto morbido lo hanno fatto a palla quelli della Katiuscia frantumando ugualmente il gruppo, costretti dal percorso "curioso" della tappa che dopo Foza ti piazza un altro falsopiano da tira e molla tra testa e inseguitori. Nibali ha attaccato sul Fumaiolo, poi addirittura sulla Boccola a Bergamo, insomma siamo lontani anni luce dai Tour dove si dorme in carrozza Sky ( e prima carrozza Us Postal, Telekom, Banesto, ecc. ). Morale della favola sicuramente Dumoulin tentera' il Tour. Non credo che il Giro seguira' questo stile di percorso sempre, in fondo e' bello variarli, e tanti italiani che vogliono il "sangue" sulle salite si sono lamentati, Rcs li accontentera' proporzionalmente ai corridori che si presume parteciperanno ( oltre le province sponsor ). Si e' sempre fatto cosi'. Se ci saranno solo Aru, Quintana e magari Contador ha meno senso caricare piu' crono. Se dovesse tornare Dumoulin e magari un Froome si preparera' una corsa diversa per consentire loro di rivaleggiare, idem se dovesse esserci un misto di tiplogie di pretendenti alla maglia rosa. Dumoulin e' stato come ha detto lui stesso piu' forte in certi momenti ed in altri e' stato piu' fortunato. Vittoria meritata.
×
×
  • Create New...