Jump to content
  • Sign Up

Search the Community

Showing results for tags 'il piccolo zome - 2017'.

The search index is currently processing. Current results may not be complete.
  • Search By Tags

    Type tags separated by commas.
  • Search By Author

Content Type


Categories

  • Pro Cycling Manager 2016-18
    • Season 2016
    • Season 2017
    • Season 2018

Calendars

  • Community Calendar
  • Ciclismo
  • Multiplayer
  • Concorso Storytellers
  • Forum Awards
  • Il Piccolo Zome
  • PCM Fantaciclismo
  • Game of Thrones's Eventi

Categories

  • General Files
  • Pro Cycling Manager 2021
    • Pack & Databases
    • Stages
    • Editors
  • Pro Cycling Manager 2020
    • Pack & Databases
    • Stages
    • Editors
  • Pro Cycling Manager 2019
    • Pack & Databases
    • Stages
    • Editors
  • Pro Cycling Manager 2018
    • Pack & Databases
    • Stages
    • Shirt & Graphics
  • Pro Cycling Manager 2017
    • Editors
    • Pack & Databases
    • Shirt & Graphic
    • Stages
  • Pro Cycling Manager 2016
  • Pro Cycling Manager 2015
    • Official Files
    • Editors
    • Databases
    • Grafica
    • Pack Multiplayer
    • PCM World Cup 2016
  • Pro Cycling Manager 2014
    • Official Files
  • Pro Cycling Manager 2013
    • Editors
    • Databases
    • Varie
    • Official Files
    • Grafica
    • Stages
  • Pro Cycling Manager 2012
    • Editors
    • Databases
    • Varie
    • Official Files
    • Grafica
    • Stages
    • Pack Multiplayer
  • Pro Cycling Manager 2011
    • Editors
    • Databases
    • Varie
    • Official Files
    • Grafica
    • Stages
  • Pro Cycling Manager 2010
    • Editors
    • Databases
    • Varie
    • Official Files
    • Grafica
    • Stages
    • Pro Cycling Manager Giro d'Italia 2011
  • PRO CYCLING MANAGER 2009
    • Editors
    • Databases
    • Varie
    • Official Files
    • Grafica
    • Stages
  • PRO CYCLING MANAGER 2008
    • Editors
    • Databases
    • Varie
    • Official Files
    • Grafica
    • Stages
  • PRO CYCLING MANAGER 2007
    • Editors
    • Pack & Databases
    • Shirts & Graphic
    • Stages
    • Editors
    • Databases
    • Varie
    • Official Files
    • Grafica
    • Stages
  • CYCLING MANAGER 2006
    • Official Files
    • Official Files
    • Editors
    • Pack & Databases
    • Databases
    • Varie
    • Grafica
    • Stages
    • Pack Multiplayer
    • Editors
    • Databases
    • Varie
    • Official Files
    • Grafica
    • Stages
  • OLD CYCLING MANAGER
    • Cycling Manager 2005
    • Cycling Manager 4
    • Cycling Manager 3
    • Cycling Manager 2
    • Cycling Manager 1
  • Stages

Forums

  • Cycling Manager Italia General Forum
    • Introduce yourself
    • News and statements
  • Pro Cycling Manager 2021
    • General Forum Pro Cycling Manager 2021
    • Technical Forum Pro Cycling Manager 2021
    • Modding Pro Cycling Manager 2021
    • Single Player Pro Cycling Manager 2021
    • Multiplayer Pro Cycling Manager 2021
    • Tour De France 2021
  • Pro Cycling Manager 2020
    • General Forum Pro Cycling Manager 2020
    • Technical Forum Pro Cycling Manager 2020
    • Modding Pro Cycling Manager 2020
    • Single Player Pro Cycling Manager 2020
    • Multiplayer Pro Cycling Manager 2020
    • Tour De France 2020
  • PCM versioni precedenti e altri game Cyanide
    • Pro Cycling Manager 2019
    • Pro Cycling Manager 2018
    • Pro Cycling Manager 2017
    • Pro Cycling Manager 2016
    • Pro Cycling Manager 2015
    • Pro Cycling Manager 2014
    • Pro Cycling Manager 2013
    • Pro Cycling Manager 2012
    • Pro Cycling Manager 2011
    • Pro Cycling Manager 2010
    • Pro Cycling Manager 2009
    • Pro Cycling Manager 2008
    • Pro Cycling Manager 2007 - Cycling Manager 7
    • Pro Cycling manager 2006 - Cycling Manager 6
    • Cycling Manager 5
    • Cycling Manager 3 - 4
    • Cycling Manager 1 - 2
    • Winter Challenge
    • Pro Rugby Manager 2015
    • Horse Racing Manager / Horse Racing Manager 2
  • Il Mondo delle 2 Ruote
    • News Ciclismo
    • Ciclismo il nostro hobby
    • I vostri percorsi
    • Concorso pronostici
    • CyM Fantaciclismo
  • Hall of Fame
    • Multiplayer games
    • Pro Cycling Manager World Cup
  • Off Topic
    • Di tutto un po'
    • Altri Sport
    • Videogames & Videogames
    • Forum Awards 2018
    • Forum Awards
    • Forum Spazzatura
  • Game of Thrones's Discussioni

Categories

  • Gameplay
  • Shirts
  • Stages
  • Databases

Find results in...

Find results that contain...


Date Created

  • Start

    End


Last Updated

  • Start

    End


Filter by number of...

Joined

  • Start

    End


Group


Steam


AIM


MSN


ICQ


Yahoo


Jabber


Skype


Website URL


Location


Interests

Found 20 results

  1. Il Piccolo Zome - Settima edizione Il gioco consisterà in un torneo ad eliminazione. Si utilizzerà l’editor de La Flamme Rouge. Non sarà necessario consegnare tutti i contest per partecipare – ma sarà necessario consegnarne alcuni. Ammissione Non è ammesso al concorso chi lo ha già vinto in passato con il nuovo format. L'ammissione sarà composta da due fasi: nella prima bisognerà consegnare una corsa a tappe di 4-5 giorni la cui traccia sarà divulgata a breve. Un certo numero di utenti passerà alla seconda fase, con un'altra corsa a tappe in una regione più circostanziata ed uguale per tutti. I migliori saranno ammessi. Prove Le prove vere e proprie possono essere di vario genere. La durata è da due settimane (minimo) ad un mese (massimo). Possono riguardare classiche, brevi giri, grandi giri o spezzoni di questi. Prova libera Viene assegnato un tema dalla Giuria. Chi vince ha diritto ad uno o più vantaggi di varia natura nella successiva prova ad eliminazione che può essere l'immunità dall'eliminazione oppure quello di sceglierne il tema tra quelli proposti ed eventuali caratteristiche – Non è obbligatoria la partecipazione a tale prova Prova ad eliminazione Viene assegnato un tema scelto da chi ha vinto la prova precedente tra diverse opzioni. Il vincitore ha solitamente un vantaggio nella prova successiva a squadre. Il peggiore o i peggiori vengono eliminati. Prova a squadre Alcune prove possono essere disputate a coppie o a squadre. La squadra vincente sarà salva, la perdente o una o più delle perdenti saranno chiamate a disputare il Pressure Test dove uno o più componenti di queste verranno eliminati. Pressure Test Per ogni prova a squadre, la squadra perdente sarà chiamata a sostenere un Pressure Test. In questo caso, la traccia sarà molto più complessa di quella di una normale prova ad eliminazione ed il tempo a disposizione minore. Prova immunità Si disputa a discrezione della giuria in contemporanea ad una prova i cui membri non sono coinvolti. La qualificazione è riservata ad uno o più membri vincitori di prove precedenti. Il vincitore ottiene la possibilità di saltare una prova ad eliminazione, squadre o pressure test a condizione che lo comunichi prima della prova stessa. Tale diritto, se non usato, decade quando solo tre concorrenti sono rimasti in gara. Finale I due concorrenti rimasti dopo le prove parteciperanno alla prova finale. Consegna Tutte le tappe andranno fatte sfruttando l’editor del sito affiliato la flamme Rouge. Basterà quindi consegnare il link al Tour che raccoglie il vostro lavoro. Calendario Ammissione - Parte 1: fino al 12/8. Ammissione - Parte 2: fino al 2/9. Prove: Dal 3/9 all'1/5. Calendario e durata saranno decisi di volta in volta e non più preannunciati. FINALE: 1/5-12/6 ogni riferimento a programmi TV realmente esistenti è puramente casuale
  2. 3a Prova Libera - Nuove classiche L'UCI ha deciso di riformare in maniera importante il proprio calendario World Tour inserendo delle nuove classiche. In particolare Una classica d'apertura di stagione in Nuova Zelanda, si terrà il giorno in cui si tiene abitualmente People's Choice Classic UAE Classics. Classica che si terrà la domenica successiva al dubai che terminerà quindi al venerdì Asian Classic. Classica che si corre in Asia la domenica della Kuurne, riserva ai corridori che escono dall'Abu Dhabi e che andranno a fare Nizza e Tirreno la settimana Dutch Cobbles Race. Classica olandese per i corridori delle pietre che non partecipano alla Milano-Sanremo Euskal Klasikoa: Classica ondulata per i corridori che escono dal Catalogna e andranno ai Paesi Baschi. Si tiene il giorno prima del Fiandre. Giro di Padania: Classica di media montagna di preparazione al Giro. Si tiene la settimana prima del Giro. California Classics: Classica che si corre il mercoledì prima del Giro di California, gara per coloro che corrono il Giro di California (in ottica Tour) Classique des Pyrenees: Classica francese che si corre la domenica dopo il Delfinato, in preparazione al Tour East Coast Grand Prix: GP su una città della costa est degli USA in preparazione al mondiale, si disputa una settimana prima dei canadesi China Cup: Disputata la settimana prima della Japan Cup e del Guangxi. A voi seguendo nomi ed indicazioni, dove fornite, individuare e specificare la tipologia di ognuna di queste 10 classiche. La consegna è prevista per il 14 aprile 2018, ore 23.59 La prova è libera, ma il vincitore della prova sarà il primo finalista.
  3. 2° Pressure Test - La seconda Chance nella penisola Iberica Siccome siamo molto delusi che in cinque settimane una squadra di due elementi non sia riuscita a concludere un GT abbiamo deciso di concedere, come pressure test, una seconda chance ad ognuno dei due membri della squadra rossa, @bugo96 e @dg1107 La traccia del pressure sarà quindi esattamente quella che non siete stati in grado di consegnare come prova a squadre, ovvero il GT della Penisola Iberica. La difficoltà del pressure sarà che questa volta dovrete farlo individualmente e in sole due settimane di tempo. La consegna è prevista infatti per le 23.59 del 24 marzo 2018 Buon lavoro
  4. 2a Prova ad Eliminazione - L'ultima settimana del Giro Il tema della seconda prova ad eliminazione riguarda l'ultima settimana del giro d'Italia. Il giro vuole rivalutare il Sud Italia e vi chiede quindi di disegnare gli ultimi 6 giorni di corsa - da martedì a domenica. Le regioni sono Toscana, Marche, Umbria, Lazio, Abruzzo, Molise, Puglia, Campania, Basilicata, Calabria e Sicilia ovvero tutto il sud tranne la Sardegna. Per quanto riguarda le prime due settimane prendete a modello quelle del Giro d'Italia 2016 ovviamente non come località ma come tipologia di tappe affrontate. In questi sei giorni finali, quindi, non potete fare tappe a cronometro. Vantaggi: Il vincitore della 2a prova libera potrà dichiarare esclusive fino a sei regioni a condizione che queste siano confinanti e costituiscano un unico blocco contiguo. Si considera la Calabria confinante con la Sicilia. Di queste sei regioni dichiarate esclusive potrà assegnarne una, due, tre, quattro, cinque o tutte e sei a ciascuno dei contendenti a condizione che Il blocco di regioni assegnato sia contiguo tra se stesso e confinante col blocco non esclusivo La quantità di regioni assegnate sia diversa Vi sia un utente che le avrà tutte ed uno che non ne avrà nessuna E' possibile assegnare la stessa regione più volte Il vincitore può scegliere di partecipare o meno. Se partecipa entrerà nel computo dell'assegnazione (può autoassegnarsi sei regioni per non dare il set completo ad un altro) Vincoli: Come già detto, niente crono Niente sconfinamenti all'estero o oltre la zona delimitata Valutazione: Bilanciamento del giro immaginando le prime due settimane come sopra Scelta e distribuzione delle difficoltà Scelta dell'ultima tappa La consegna sarà entro le 23.59 del 27 gennaio 2018 ------------------- Scelte di Dg1107 Dg1107 sceglie di non partecipare all'eliminazione Le sei regioni esclusive sono Sicilia, Basilicata, Calabria, Campania, Lazio e Toscana Pincoletto prende ZERO regioni esclusive Lory94ITA prende UNA regione esclusiva: la Basilicata Bugo96 prende CINQUE regioni esclusive: tutte tranne la Toscana Sagan99 prende tutte e SEI le regioni esclusive
  5. 1° Pressure Test - Giro di Padania Sull'onda del successo referendario, Zaia e Maroni hanno preso le redini di RCS Sport e hanno trasformato il Giro d'Italia in un Giro di Padania. La corsa sarà formalmente un Giro d'Italia con stessa categoria, vincoli e date ma si disputerà solo ed unicamente in Val d'Aosta, Piemonte, Lombardia, Trentino, Friuli, Veneto, Liguria ed Emilia Romagna senza possibilità di sconfinamento alcuno su territorio estero. I criteri di valutazione saranno sempre quelli del Touv di Pievve8, ovvero dovrete presentare un percorso non troppo sbilanciato e con interesse sia tecnico che paesaggistico sia nel suo insieme, sia nelle tappe a disposizione. Dove sarà la difficoltà? La difficoltà sarà nel fatto che cime e saranno ad asta: potete fare offerte per 50 cime di 1a categoria o HC secondo i coefficienti della mappa salite della Flamme Rouge. Nel foglio Excel allegato avete a disposizione 1000 crediti. Dovete usarli tutti e dovete fare 50 offerte, non una di più e non una di meno. Chi vince la cima avrà il diritto esclusivo di transito nel passo (in caso di passo) o dell'arrivo in salita (in caso di strada senza fondo) per la cima che si è aggiudicato. Si potranno usare liberamente cime di 2a, 3a e 4a categoria. Non potrete usare 1a cat o HC non assegnati nell'asta. La categorizzazione da tenere per la corsa è quella del Tour de France. L'asta va consegnata in busta chiusa allegandola in questo topic (scaricate il foglio excel in questo post) con password, inviandomi la password via MP Siete pregati di utilizzare il nome del passo presente sulla mappa della Flamme Rouge. In caso di parità di offerta la cima sarà assegnata a sorteggio tra i due contendenti. In caso di ulteriore parità di una cima tra i due contendenti, la seconda cima sarà assegnata a chi ha perso il sorteggio precedente e così via. Le cime verranno assegnate in ordine alfabetico. L'asta va consegnata entro le ore 18.00 di venerdì 8 dicembre 2017 La consegna del giro di Padania è per le 18.00 di sabato 23 dicembre 2017. E il 25 si augurerà un buon natale a qualcuno buttandolo fuori... ModelloAsta.xlsx
  6. 1a Prova a Squadre - Il "Touv di Pievve8" La prima prova a squadre consiste nel realizzare un grande sogno del giudice PR8, nonché del ct della nazionale Davide Cassani, ovvero realizzare un Tour de France completamente privo di "erre". Le regole sono semplici, la lettera R NON deve essere contenuta: Nei nomi delle sedi di tappa (fatta eccezione ovviamente per Paris, sede d'arrivo obbligatoria dell'ultima frazione) Nei nomi dei GPM Non potrete inoltre segnare in altimetria qualsiasi cosa contenga la lettera R, quindi dovrete piazzare sprint e rifornimenti in città o su statali che non contengano tale lettera. Nel caso di sconfinamenti (o partenze dall'estero) fa fede il nome nella lingua locale. Per quanto riguarda i GPM utilizzate il nome presente su Google Maps, se questo è assente potete fare affidamento sulla mappa delle salite di La Flamme Rouge, in caso non vi fosse "Cote de [Paese più vicino]". Attenzione: non categorizzare dei GPM è un errore, per cui se è vi è una salita vicino ad un paese con la lettera R non categorizzata, sarà considerato tale. Non ci sono altri vincoli riguardanti il percorso, a patto che rispetti il regolamento UCI. Non ci sono inoltre indicazioni relative al tipo di corsa da tracciare, ma ovviamente verranno premiati i percorsi più bilanciati. I concorrenti saranno divisi in due squadre da 3 componenti su decisione del vincitore della prova esterna Consegna della prova 2 dicembre 2017, ore 23.59 La squadra perdente andrà al Pressure Test!
  7. Giro di Romandia 2018 L'organizzazione del Giro di Romandia 2018 ha comunicato le sedi di città di partenza ed arrivo con cui ha stretto accordi commerciali per la prossima edizione. Le sedi sono le seguenti. Mardi 24.4.18: Fribourg (partenza e arrivo) Mercredi 25.4.2018: Fribourg - Delémont Jeudi 26.4.2018: Delémont - Yverdon-les-Bains Vendredi 27.4.2018: Ollon - Villars Samedi 28.4.2018: Sion (partenza e arrivo) Dimanche 29.4.2018: Mont-sur-Rolle - Genève La prova vi richiede quindi di tracciare il giro di Romandia rispettando i contratti con le città. Deve essere presente nella traccia una cronometro individuale. Fattori di giudizio saranno Percorso similare come tipologia alle precedenti edizioni, idem per i corridori a cui sono dedicati sprint e tappe "Piano neve", ovvero uso di poche salite a rischio neve (in realtà, discese) e/o possibilità di buone tappe alternative valide in caso di problemi di quota Aspetto paesaggistico Il vantaggio per alcuni selezionati dal vincitore della prova libera sarà quello di poter cambiare una, due o tre sedi di arrivo. Le decisioni di @dg1107 sono le seguenti @Sagan99 ed @enrico96 potranno cambiare tre sedi di partenza o arrivo @Stylus potrà cambiare due sedi di partenza o arrivo @bugo96 potrà cambiare una sede di partenza o arrivo @Lory94ITA e @Pincoletto non potranno cambiare sedi di partenza o arrivo Il cambio di sede si riferisce esclusivamente a quanto concerne la tappa e non la città. Esempio, se cambio Sion nella tappa di Sabato 28/4 come arrivo, cambio solo l'arrivo, non la partenza. Idem per Friburgo La consegna è per il 21 di ottobre alle ore 18.00
  8. Secondo Contest d'Ammissione 2017: un giro da due regioni - Risultati Emmea90 Stylus: buono il prologo di Matera, scelta anche come capitale cultura. Mi piacciono seconda e terza. La sensazione è che la quarta rischi di essere predominante nell'esito della corsa - il che ci sta in una corsa di cinque tappe. La passerella finale però per me rovina il tutto. Per me è NO Losqualo90: la cronometro individuale è troppo lunga per una corsa di cinque tappe. La Valcava al contrario ad inzio tappa è una delle cose più brutte che io abbia mai visto nella storia dei contest. Tra l'altro ste due tappe sembrano disegnate a caso. La tappa finale col Mottarone sarebbe anche bella se non fosse che la traccia chiedeva di rappresentare due regioni e tu la seconda l'hai messa solo nel finale dell'ultima tappa. Per me è un enorme NO. Sagan99: di tutte le località del Lazio per far partire un percorso credo te ne direi 25 migliori di Montefiascone, almeno. Ok la tappa di Civali e l'autocelebrazione a Fondi. Bella la tappa di Venafro, anche se mi sa che risulta troppo predominante. Avrei indurito il finale dell'ultima ma perlomeno è qualcosa di decente. Per me è SI. Nasdon33 Stylus: La cronometro iniziale va bene, avrei preferito evitare 2 partenze e un arrivo nella stessa città però. Bella la tappa di Viggiano, mentre non riesco a capire il senso della tappa di Scalea. Bella la quarta tappa anche se avrei avvicinato la penultima salita all'ultima(inoltre c'è un piccolo errore di tracciatura nei pressi di Magolà). La tappa finale in volata però non si può vedere, ti va bene anche almeno la planimetria generale è lineare. Per me è SI losqualo90: Dalla planimetria generale noto già due cose, percorso poco lineare e soprattutto 4 tappe e mezzo in Lombardia e solo l'ultima tappa è parzialmente in Piemonte. Tanto valeva chiamarlo Giro di una regione con sconfinamento. 36 km di cronometro per 5 giorni di corsa? TREN-TA-SEI ? Inoltre pure vallonata quindi non bilancia nemmeno troppo le tappe dure. Bella la seconda tappa anche se troppo esagerata e la discesa dei Colli di San Fermo è troppo pericolosa. Non capisco il senso della terza tappa con il Valcava al contrario e altre salite che potevano essere tranquillamente omesse, inoltre il GPM di Pagnona altro non è che una galleria. La tappa pianeggiante ci può stare anche se l'avrei messa prima, mentre la tappa finale non capisco perché inserire il circuito finale... Per me è NO Sagan99: Bella la crono iniziale, la seconda tappa può starci e la tappa per velocisti va bene. Molto bello il tappone di Venafro, mentre la tappa di Isernia è solo sufficiente, il finale va bene ma ciò che lo precede non mi convince troppo e rischia di rendere la 4° tappa e la cronometro troppo decisive. Per me è SI Pr8 Stylus: Bene partire con una crono corta a Matera, ma lasciami dire che hai scelto un terreno davvero ostico, ai limiti della praticabilità. Va bene la tappa di Viggiano, ma l’avrei preferita al terzo giorno, sostituita magari da una tappa come quella di Scalea. Bello l’arrivo di Nicastro, che costringe gli uomini di classifica a muoversi d’anticipo. In complesso pesa l’assenza di una tappa veramente impegnativa, ma a mio parere ti salvi perché il giro risulta ben bilanciato. Quello che però mi fa storcere il naso è la distribuzione delle tappe: le prime due rischiano di disegnare una classifica molto simile a quella finale, e come se non bastasse mi termini con una specie di passerella. Si poteva fare molto molto meglio. Ti salvi, ma sia chiaro, solo in virtù della puntualità nella consegna e della carenza di partecipanti al contest. Per me è: Sì losqualo90: Noto subito che nel complesso transiti in Piemonte solo per mezza tappa, nonostante la traccia chiedesse chiaramente di onorare due regioni. Assolutamente esagerata la cronometro d’apertura, come d’altronde la seconda tappa, con i suoi 4000 metri di dislivello. Il finale della frazione di Dongo sarebbe anche buono, ma l’ultima discesa è al limite della praticabilità. La tappa pianeggiante arriva troppo tardi, quella di Stresa è un’ottima tappa conclusiva, ma avrei evitato un circuito per una frazione del genere. Le buone idee non mancano, ma la corsa è assolutamente sbilanciata, sia per quanto riguarda la distribuzione delle tappe che per la scelta delle difficoltà. Per me è: No Sagan99: La crono iniziale è un po’ troppo lunga, soprattutto se posizionata al primo giorno, e trovo curioso che la prima metà sia tutta in leggera discesa. Non mi dispiace affatto l’arrivo di Tivoli, e va bene anche la verde di Fondi, ma voglio sperare che quello pseudo-circuito sia un refuso di tracciatura. Buona la tappa regina, ed apprezzabile anche la scelta di arrivare in discesa. La tappa di Isernia mi sembra un buon modo di concludere la corsa, non troppo dura ma lunga e favorevole a ribaltamenti di classifica. Nel complesso onori abbastanza bene anche il Molise, con due arrivi di tappa. Per me è: Sì Papaloukass Stylus: La crono mi piace, altimetricamente insidiosa e dallo scenario mozzafiato, anche se blocca le vie d'accesso alla città. Interessante l'arrivo Viggiano anche se 4000 metri di dislivello alla seconda sono davvero tanti, e diventano decisamente esagerati se raffrontati con le altre frazioni della corsa; ok invece la seguente. Semplice ma efficace Nicastro, mentre Crotone non mi piace non perché si tratta una semplice passerella con circuito, ma perché si tratta di una passerella con un circuito eccessivamente lungo, dispersivo e senza alcun spunto storico o paesaggistico che possa avvalorare la scelta. Il percorso non è un granchè ma, visto il livello generale, per me è SI losqualo90: Ok avere i grandi laghi come denominatore comune, ma diciamo che è il giro di una regione e un quarto quando si chiedeva espressamente di valorizzarne due... 36 km contro il tempo sono troppi. La seconda e la terza hanno dislivelli esagerati e, se la seconda ha una sequenza di salite quantomeno interessante, la seguente mi sembra tracciata a caso - spicca in particolare un Valcava dal versante meno nobile a inizio tappa. Solo al quarto giorno arriva la prima occasione per i velocisti, mentre l'ultima frazione è l'unica a salvarsi. Per me è NO Sagan99: Anche nel tuo caso i km contro il tempo sono tanti, molto al limite. Buono l'approccio alle salite "soft" con l'arrivo di Tivoli e la volata seguente dall'inaspettata località d'arrivo, ok la 4a mentre nella 5a avrei cercato di indurire il finale. Per me è SI Ammessi: Stylus e Sagan99
  9. Il Piccolo Zome 2017 - I giudici Pr8 Vincitore della sesta e ultima edizione del concorso, è da sempre appassionato pianificatore di tracciati ciclistici, attività che ha svolto dapprima con materiale cartaceo e in seguito con i più avanzati siti specializzati. Ritiene che la progettazione di un percorso debba essere preceduta da un approfondito studio del territorio abbinato ad alcune conoscenze basilari sui meccanismi delle corse ciclistiche. Ama le sperimentazioni ed i terreni inesplorati. Detesta le tappe anonime, gli arrivi impraticabili e, come Davide Cassani, le sedi di tappa che contengono troppe “erre”. Un passaggio di testimone, come quello che ha visto Carlo Cracco cedere il posto ad Antonia Klugmann, lo ha portato a sostituire Gigilasegaperenne nel ruolo di quarto giudice del contest. Con la cuoca triestina condivide il grande lavoro di studio e perfezionamento che l'ha portato a migliorarsi costantemente generando “prodotti” sempre più ricercati. Papaloukass Riuscito a vincere il Piccolo Zome alla quarta partecipazione, il neo-giudice, che esordì con un (in)dimenticabile Tour de France da 37 punti, è la prova che come Antonino Cannavacciuolo con la giusta dedizione si può raggiungere ogni risultato Amante sia nella teoria che nella pratica delle due ruote, i suoi dogmi sono principalmente tre: proporre percorsi altimetricamente accattivanti ma con un occhio di riguardo anche alla componente storico-geografica, la ricerca di novità, valorizzando posti magari poco battuti ma con un grande potenziale, e il dare una maggiore importanza alla qualità piuttosto che alla quantità - attenzione al dislivello, ogni salita deve avere il suo perché! Nasdon33 Noto per aver tracciato corse in tutte le aree del pianeta - dalla Patagonia alla Norvegia e dalle Hawaii alla Nuova Zelanda - grazie alla sua minuziosa ricerca di territori favorevoli alle due ruote e alla sua voglia di innovazione. Come Bruno Barbieri odia i mappazzoni e dà grande importanza alla presentazione della corsa che deve avere una sua linearità e un senso logico. Ha scoperto salite oltre i 3000 metri in giro per il mondo. Emmea90 Tracciare è un arte - e se uno dei tuoi percorsi ha fatto più di mille download probabilmente è anche apprezzata. Noto per aver riportato il Tour de France su nuove e impensabili vette, per aver spinto per l'abolizione della passerella di Parigi i suoi percorsi sono gli unici che Angelo Zomegnan - con cui condivide la caratteristica di indossare occhiali da sole in qualunque occasione - sarebbe in grado di definire "mossi". Giudice unico ed inflessibile del concorso fino alla terza edizione non osa porsi limiti nello stroncare i novellini come nemmeno il peggiore dei Joe Bastianich. Noto per aver classificato come gialla una tappa con oltre 6000 metri di dislivello è forse il più duro ed esigente del gruppo- ha portato di recente il Tour de France in cima al Col du Jandri al termine di una tappa massacrante. Consulente speciale Gigilasegaperenne Silenzioso ma mai banale il buon gigi è stato il primo innovatore in questo campo nella ricerca di percorsi adatti per le grandi corse a tappe e non solo. Noto per aver riportato il Tour sul Puy de Dome dopo 20 anni lasega è in grado di dosare gli ingredienti nei suoi percorsi per ottenere un risultato mai banale - ogni tappa è fine a se stessa e presenta sempre qualche insidia non sempre di natura altimetrica con le frazioni per velocisti spesso relegate al ruolo di trasferimento. Come per Carlo Cracco in cucina per lui sono i dettagli a fare la differenza nel prodotto - ogni chilometro, ogni scelta, ogni salita ha un significato sopra cui regna il perfetto bilanciamento del percorso. Ha classificato il Tour de France 2012 di Prudhomme nella propria galleria degli orrori. Dopo sei anni di contest il buon Gigi ha scelto di dedicarsi alle proprie attività personali, riservandosi il ruolo di consulente esterno per risolvere le problematiche della giuria - cosa che ha già fatto in seguito all'ultima finale.
  10. Finale: Hasta la Victoria! 1a Parte: Vuelta a Espana (60% del punteggio) La finale della settima edizione del concorso sarà dove non si è mai disputata prima: in Spagna. ASO ha infatti deciso di alternare i propri due GT per sviluppare il marketing della Vuelta e fargli ottenere maggiore visibilità. Dovete quindi tracciare una Vuelta che si correrà nel caldo torrido di Luglio e deve essere una Vuelta che possa sostituire per completezza un Tour de France. I vincoli sono i seguenti Partenza dall'estero: vi è concesso un giorno di riposo extra come per il giro negli ultimi due anni Arrivo a Madrid con il circuito classico in linea Devono esserci almeno 6 tappe over 200, almeno 2 tappe over 220. Devono esserci almeno 6 tappe per velocisti Devono esserci almeno 50 km a cronometro individuale Devono esserci non più di 6 tappe di Alta Montagna La valutazione invece, oltre alle solite voci, verterà sui seguenti punti Bilanciamento del percorso (deve essere stile Tour, quindi non troppo per scalatori) Varietà delle tappe Distribuzione delle tappe Difficoltà delle tappe di Montagna - in particolare il punto chiave della prova è creare delle tappe di montagna vere e non "monosalita", possibilmente inserendole in fila. Altitudini delle tappe di Montagna (un tappone a 1600 non è lo stesso che a 2000) 2a Parte: Subida à Santiago (30% del punteggio) Può una Vuelta non avere il proprio Giro del Delfinato? Ovviamente no. ASO ha quindi stabilito che nell'anno in cui la Vuelta sarà a Luglio il giro del Delfinato sarà sostituito dalla Subida à Santiago. I vincoli sono i seguenti La corsa partirà da San Sebastian con un prologo La corsa si concluderà a Santiago de Compostela La corsa sarà di otto tappe, da domenica a domenica (stesse date del Delfinato) La valutazione invece, oltre alle solite voci, verterà sui seguenti punti La corsa dovrà essere una corsa di preparazione alla Vuelta La corsa dovrà, in particolare, essere una corsa di preparazione alla Vuelta che avete disegnato nella prima parte La corsa a differenza della Vuelta dovrà essere per scalatori Ci potranno essere massimo due tappe per velocisti. 3a Parte: Clasica de Andalucia (10% del punteggio) L'ultima parte della finale consiste nella Clasica de Andalucia che si disputerà nella domenica successiva alla Subida à Santiago. I vincoli sono i seguenti La corsa partirà nel comune di Granada La corsa si concluderà dove volete, in Andalucia La corsa sarà di minimo 250 e massimo 270 km La valutazione invece, oltre alle solite voci, verterà sui seguenti punti Possibilità di vittoria sia per scalatori, sia per collinari, sul modello della Clasica de San Sebastian Prestigio delle sedi di partenza ed arrivo Maggior numero di corridori della tipologia di quelli designati a cui la classica si adatta Utilizzo di eventuali passaggi/finali nella Vuelta Non utilizzo di circuiti Tutte e tre le corse fanno parte del World Tour con le conseguenti regole. La consegna sarà venerdì 30 giugno 2017, ore 23.59
  11. 1a Prova a Squadre - 100 a ostacoli La prima prova a squadre riguarda il giro d'Italia - non un giro comunque - il 100esimo. Il 100esimo giro d'Italia sarà un giro all'insegna della tradizione, motivo per cui RCS Sport ha già deciso i seguenti due vincoli La partenza sarà in Sardegna, l'arrivo a Milano, in Piazza Duomo Tutte le 20 regioni Italiane devono essere toccate da una partenza o da un arrivo Non potete sconfinare Inoltre RCS Sport ci tiene a visitare un numero congruo di città e salite storiche per la storia del Giro d'Italia. La prova sarà a squadre e ci saranno quattro consegne La prima entro le 18 di domenica 16 ottobre e riguarderà quattro tappe La seconda entro le 18 di domenica 23 ottobre e riguarderà cinque tappe La terza entro le 18 di domenica 30 ottobre e riguarderà sei tappe La quarta entro le 18 di domenica 6 novembre e riguarderà sei tappe La quinta entro le 18 di domenica 13 novembre e riguarderà le modifiche alle tappe precedenti Le tappe consegnate possono essere di qualsiasi giornata di gara a scelta ma una volta consegnata la tappa non si potrà cambiare la collocazione in calendario (dovrete quindi comunicare giorno e numero di tappa, visti i riposi) Ogni squadra ha a disposizione sei "ostacoli" che può disseminare sul percorso della squadra avversaria. Fino alle 23.59 del lunedì successivo alla consegna - per le prime quattro consegne - potete usarne uno, due, tre, quattro, cinque o sei ostacoli. In ogni caso, se non usato, si perde un ostacolo dopo la seconda, la terza e la quarta consegna. Questo vuol dire - ad esempio - che potete usarne sei dopo la prima o tre dopo la quarta. Se ne usate uno dopo la prima consegna, ne avrete massimo due dopo la quarta. La scelta, quindi, se usare gli ostacoli all'inizio (quando sono di più ma il percorso non è definito) o alla fine (quando il percorso è definito, ma sono di meno) spetta alla squadra. I tipi di ostacoli che potete seminare sono i seguenti Sbarramento di una strada: 1 chilometro contiguo di strada a vostra scelta diventa non praticabile. Nessuna tappa potrà incrociare quel tratto per quella squadra. Partenza ed arrivo devono rimanere uguali (a meno che non sia possibile senza snaturare la tappa) e deve essere cambiato il meno possibile rispetto alla tappa originaria. Nevicata: nevica fino a 400 metri dalla quota della cima più alta di una tappa, arrondata per eccesso (esempio: 1869 -> 1900 - 400 = da 1500 a 1900 è impraticabile). Il provvedimento colpisce tutta la tappa ed è utilizzabile solo in caso di cime superiori ai 1500 metri. Partenza ed arrivo devono rimanere uguali (a meno che non sia possibile senza snaturare la tappa) e deve essere cambiato il meno possibile rispetto alla tappa originaria. Cambio difficoltà di tappa: La tappa scelta deve essere cambiata in difficoltà (gialla/rossa/verde) pur rimanendo in linea. Partenza ed arrivo devono rimanere uguali (a meno che non sia possibile senza snaturare la tappa) Cambio tipologia di tappa: Potete obbligare la squadra a cambiare una tappa da in linea a crono o cronosquadre e viceversa. Con le seguenti condizioni La cronosquadre va inserita nei primi 8 giorni di gara massimo. Non potete costringere la squadra ad inserire una cronosquadre se questa è già presente (a meno di non usare due ostacoli e obbligare alla tappa in linea) Non ci possono essere più di tre cronometro tra cronosquadre ed in linea. Se ce ne sono già tre non potrete costringere la squadra al cambio del tipo (a meno di non usare due ostacoli e obbligare alla tappa in linea) Non ci possono essere più di due crono nella stessa settimana e in un intervallo di 4 tappe consecutive ci può essere massimo una sola cronometro. E' possibile variare partenza ed arrivo Cambio di una località: Obbligherete una squadra a cambiare la località di partenza o arrivo della tappa. La località non cambiata deve rimanere uguale Le tappe in sostituzione vanno inserite insieme al blocco nella consegna successiva e non possono più essere oggetto di ostacoli. E' possibile utilizzare più ostacoli sulla stessa tappa Una squadra può scegliere, dichiarandolo all'atto della consegna, di dichiarare "intoccabili" fino a due tappe. Tali tappe non possono essere oggetto di ostacoli Alla prima tappa dichiarata intoccabile la squadra avversaria riceve due ostacoli addizionali Alla seconda tappa dichiarata intoccabile la squadra avversaria riceve quattro ostacoli addizionali Oltre al confronto con l'altra squadra, ogni percorso sarà giudicato in base ad una soglia di sufficienza. Se insufficiente al duello verranno eliminati due concorrenti anziché uno solo Il mezzo ufficiale di comunicazione sarà Slack. Ricordate che sarete valutati anche in base a quanto comunicherete tra voi. La giuria si rapporterà coi capitani che saranno @Pincoletto e @PR8, ovvero i due vincitori di prova. In caso di indecisione nel team sarà il loro parere a contare. Squadra Blu Pincoletto (capitano) Bugo96 Dg1107 Sagan99 FrancescoGrassi Squadra Rossa PR8 (capitano) Sauber96 FrancescoPalma Lory94ITA Giusberto
  12. 1a Prova ad Eliminazione - L'ultima settimana del Tour 2016 Lucatb99 Massimo: nessuno - quota libera - NON CONSEGNA FrancescoPalma Massimo: 2500m - http://www.la-flamme-rouge.eu/maps/tours/view/3960 FrancescoGrassi Massimo: 2300m - http://www.la-flamme-rouge.eu/maps/tours/view/3965 Camenzind Massimo: 2200m - http://www.la-flamme-rouge.eu/maps/tours/view/3863 Zagor92 Massimo 2000m - http://www.la-flamme-rouge.eu/maps/tours/view/3861 Sauber96 Massimo: 1900m - http://www.la-flamme-rouge.eu/maps/tours/view/3916 Lory94ITA Massimo: 1850m - http://www.la-flamme-rouge.eu/maps/tours/view/3950 giusberto Massimo: 1800m - http://www.la-flamme-rouge.eu/maps/tours/view/3886 Sagan99 Massimo: 1750m - http://www.la-flamme-rouge.eu/maps/tours/view/3952 Pincoletto Massimo: 1700m - http://www.la-flamme-rouge.eu/maps/tours/view/3889
  13. 1a Prova ad Eliminazione - L'ultima settimana del Tour 2016 Finhaut-Emousson ha ritirato la propria offerta ed ASO ha deciso, a pochi giorni dalla presentazione del Tour 2016, di ridisegnare l'ultima settimana del Tour. Sul tavolo di Christian Prudhomme sono rimaste le segenti offerte Morzine vuole ospitare l'arrivo nel proprio territorio comunale. Les Deux Alpes ha rilevato Finhaut-Emousson ed ospiterà un arrivo Digne-les-Bains ospiterà la ripartenza al mercoledì dopo un lungo trasferimento dalla Svizzera in aereo nel giorno di riposo Dovete quindi disegnare quattro tappe: mercoledì, giovedì, venerdì e sabato che sostituiscano 17, 18, 19 e 20esima tappa del Tour de France 2016. La difficoltà deve essere simile alle tappe originali: ovvero 3 tappe rosse ed una cronoscalata. Non dovete, però, cercare di copiare le tappe ma dovete anche introdurre delle migliorie, per quanto possibile, ai difetti dell'ultima settimana del percorso originale. Avete tempo fino alle ore 18.00 del 9 Ottobre 2016. I due peggiori saranno eliminati. In caso due o più persone non consegnano, saranno eliminati tutti coloro che non consegnano oltre al peggiore. Come già annunciato sono esentati dalla prova coloro che hanno passato la prima prova di ammissione con 4 "SI", ovvero @PR8 @bugo96 @dg1107 Avendo vinto la prima prova libera, è proprio @PR8 a decidere le sorti dell'eliminazione. Ai 10 partecipanti, infatti, è stata assegnata una quota di "neve" che non dovrà essere superata per tutto il percorso (fanno fede le quote de "La Flamme Rouge") Le quote, assegnate da @PR8, sono le seguenti @Camenzind Massimo: 2200m @Pincoletto Massimo: 1700m @Sagan99 Massimo: 1750m @giusberto Massimo: 1800m @Zagor92 Massimo 2000m @Sauber96 Massimo: 1900m @FrancescoPalma Massimo: 2500m @Lucatb99 Massimo: nessuno - quota libera @FrancescoGrassi Massimo: 2300m @Lory94ITA Massimo: 1850m
  14. 1a Prova Libera - Strade Bianche - Risultati Percorsi consegnati Camenzind: http://www.la-flamme-rouge.eu/maps/tours/view/3685 Sagan99: http://www.la-flamme-rouge.eu/maps/tours/view/3717 Dg1107: http://www.la-flamme-rouge.eu/maps/tours/view/3762 Pr8: http://www.la-flamme-rouge.eu/maps/tours/view/3767
  15. 1a Prova Libera - Strade Bianche La prima prova libera del Piccolo Zome riguarderà le Strade Bianche. La classica, infatti, ha deciso di lasciare la Toscana e diventare itinerante. Dovete presentare cinque varianti della strade bianche sfruttando i settori di sterrato in giro per il mondo. Ogni traccia deve essere in uno ed un solo stato Non potete tracciare in Italia Non potete tracciare in Francia (vi piacerebbe, eh? Ciccia...) Non potete mettere pavé Potete fare massimo tre tracce europee Dovete toccare almeno tre continenti diversi sulle cinque tracce Il budget messo a disposizione dall'UCI per tale classica vi consente di ristrutturare al massimo due settori per ogni tappa per farvi passare la corsa. Per farvi capire cosa si intende per "ristrutturare", questo è un esempio di settore pronto per ospitare la corsa http://prntscr.com/cd314g mentre questo è un esempio di settore che per ospitarla deve essere ristrutturato https://pbs.twimg.com/media/CrTDlr5W8AQaEoA.jpg:large I settori "da ristrutturare" vanno elencati nella descrizione della traccia, o saranno considerati errori. Per quanto riguarda la difficoltà, le strade bianche possono essere corse con durezza altimetrica da Fiandre o da Liegi a vostra scelta, l'importante è che almeno il 30% del percorso sia in sterrato. Non potete fare circuiti, in nessun caso. La consegna è per domenica 18 settembre, ore 18.00 Ricordo che essendo una prova libera, la consegna non è obbligatoria. Ci saranno eccezionalmente due tipi di premi. I due migliori tra tutti coloro che hanno ricevuto quattro si nella PRIMA prova di ammissione non disputeranno la prova ad eliminazione e, invece si sfideranno nella prova immunità Il migliore tra tutti gli altri che consegneranno, invece, avrà un vantaggio nella prova ad eliminazione
  16. 2° Contest di Ammissione - Route du Sud - Risultati Casa http://www.la-flamme-rouge.eu/maps/tours/view/3520 Camenzind http://www.la-flamme-rouge.eu/maps/tours/view/3525 Pincoletto http://www.la-flamme-rouge.eu/maps/tours/view/3567 Rg2111 http://www.la-flamme-rouge.eu/maps/tours/view/3626 Francescopalma http://www.la-flamme-rouge.eu/maps/tours/view/3554 Lory94ita http://www.la-flamme-rouge.eu/maps/tours/view/3603 Francescograssi http://www.la-flamme-rouge.eu/maps/tours/view/3519 Italyswiss http://www.la-flamme-rouge.eu/maps/tours/view/3583 Bruseghin94 http://www.la-flamme-rouge.eu/maps/tours/view/3631 Lucatb99 http://www.la-flamme-rouge.eu/maps/tours/view/3630
  17. 2° Contest di Ammissione - Route du Sud Fallito il primo contest ci sono ancora 4 posti disponibili. Tali posti saranno dati ai migliori di questo contest. Dovete disegnare la Route du Sud, che è una corsa a tappe di 4 giorni. Vincoli Le tappe saranno obbligatoriamente da fare come segue 1a Tappa: pianura, ma non per velocisti puri 2a Tappa - 1a Semitappa: media montagna 2a Tappa - 2a Semitappa: cronometro 3a Tappa: alta montagna 4a Tappa: alta montagna La partenza della Route du Sud sarà, per tutti, a Narbonne. Pau, purtroppo, ha pagato per una partenza/arrivo e vuole essere inserita in corsa. L'ultima tappa deve contenere il Tourmalet e deve presentarlo nella prima metà di gara. Oltre a questo, la Route du Sud è una corsa continental per cui deve presentare tutti i vincoli di tali gare. L'organizzazione si è, inoltre, appena vista rifiutare dall'UCI la possibilità di fare una tappa oltre 200 km. Potete fare, inoltre, in totale, massimo 250 chilometri di trasferimento totali in tutta la corsa. Va specificato, all'inizio di ogni tappa, il chilometraggio del trasferimento nella descrizione. Il chilometraggio è calcolato uguale per tutti ed è il chilometraggio indicato dall'editor cliccando sul punto d'arrivo e sul punto di partenza della tappa successiva in modalità "Macchina" Criteri di valutazione Bilanciamento della corsa: deve essere per scalatori ma con la cronometro a discriminare chi perde poco (30''-45'') da questi Innovazione: solitamente la Route du Sud scopre salite pirenaiche mai fatte al Tour come lo Spandelles o il Coraduque. Dovete fare anche voi lo stesso Ripetizione: dovete tenere conto del percorso delle ultime edizioni ed evitare di inserire finali simili. La consegna del contest è per le 18.00 di sabato 27 agosto 2016. Passeranno fino a quattro percorsi
  18. Il Piccolo Zome - Sesta edizione Il gioco consisterà in un torneo ad eliminazione. Si utilizzerà l’editor de La Flamme Rouge. Non sarà necessario consegnare tutti i contest per partecipare – ma sarà necessario consegnarne alcuni. Ammissione Non è ammesso al concorso chi lo ha già vinto in passato con il nuovo format. L'ammissione sarà composta da due fasi: nella prima bisognerà consegnare una corsa a tappe di 4-5 giorni la cui traccia sarà divulgata a breve. Un certo numero di utenti passerà alla seconda fase, con un'altra corsa a tappe in una regione più circostanziata ed uguale per tutti. I migliori saranno ammessi. Prove Le prove vere e proprie possono essere di vario genere. La durata è da due settimane (minimo) ad un mese (massimo). Possono riguardare classiche, brevi giri, grandi giri o spezzoni di questi. Prova libera Viene assegnato un tema dalla Giuria. Chi vince ha diritto ad uno o più vantaggi di varia natura nella successiva prova ad eliminazione che può essere l'immunità dall'eliminazione oppure quello di sceglierne il tema tra quelli proposti ed eventuali caratteristiche – Non è obbligatoria la partecipazione a tale prova Prova ad eliminazione Viene assegnato un tema scelto da chi ha vinto la prova precedente tra diverse opzioni. Il vincitore ha solitamente un vantaggio nella prova successiva a squadre. Il peggiore o i peggiori vengono eliminati. Prova a squadre Alcune prove possono essere disputate a coppie o a squadre. La squadra vincente sarà salva, la perdente o una o più delle perdenti saranno chiamate a disputare il Pressure Test dove uno o più componenti di queste verranno eliminati. Pressure Test Per ogni prova a squadre, la squadra perdente sarà chiamata a sostenere un Pressure Test. In questo caso, la traccia sarà molto più complessa di quella di una normale prova ad eliminazione ed il tempo a disposizione minore. Prova immunità Si disputa a discrezione della giuria in contemporanea ad una prova i cui membri non sono coinvolti. La qualificazione è riservata ad uno o più membri vincitori di prove precedenti. Il vincitore ottiene la possibilità di saltare una prova ad eliminazione, squadre o pressure test a condizione che lo comunichi prima della prova stessa. Tale diritto, se non usato, decade quando solo tre concorrenti sono rimasti in gara. Finale I due concorrenti rimasti dopo le prove parteciperanno alla prova finale. Consegna Tutte le tappe andranno fatte sfruttando l’editor del sito affiliato la flamme Rouge. Basterà quindi consegnare il link al Tour che raccoglie il vostro lavoro. Calendario Ammissione - Parte 1: fino al 2/8. Ammissione - Parte 2: fino al 30/8. Prove: Dal 31/8 all'1/5. Calendario e durata saranno decisi di volta in volta e non più preannunciati. FINALE: 1/5-12/6 ogni riferimento a programmi TV realmente esistenti è puramente casuale
  19. Contest d'Ammissione: in giro per l'Italia - Risultati Percorsi consegnati Lory94ITA http://www.la-flamme-rouge.eu/maps/tours/view/3234 Sexybank http://www.la-flamme-rouge.eu/maps/tours/view/3256 Zagor92 http://www.la-flamme-rouge.eu/maps/tours/view/3314 Dg1107 http://www.la-flamme-rouge.eu/maps/tours/view/3320 Sagan99 http://www.la-flamme-rouge.eu/maps/tours/view/3237 Daniel Abednego http://www.la-flamme-rouge.eu/maps/tours/view/3342 Giusberto http://www.la-flamme-rouge.eu/maps/tours/view/3363 Lucatb99 http://www.la-flamme-rouge.eu/maps/tours/view/3230 Bugo96 http://www.la-flamme-rouge.eu/maps/tours/view/3443 Italyswiss http://www.la-flamme-rouge.eu/maps/tours/view/3463 Bruseghin94 http://www.la-flamme-rouge.eu/maps/tours/view/3470 PR8 http://www.la-flamme-rouge.eu/maps/tours/view/3426 Sauber96 http://www.la-flamme-rouge.eu/maps/tours/view/3473 Enrico96 http://www.la-flamme-rouge.eu/maps/tours/view/3474
  20. Il Piccolo Zome 2016 - I giudici Papaloukass Riuscito a vincere il Piccolo Zome alla quarta partecipazione, il neo-giudice, che esordì con un (in)dimenticabile Tour de France da 37 punti, è la prova che come Antonino Cannavacciuolo con la giusta dedizione si può raggiungere ogni risultato Amante sia nella teoria che nella pratica delle due ruote, i suoi dogmi sono principalmente tre: proporre percorsi altimetricamente accattivanti ma con un occhio di riguardo anche alla componente storico-geografica, la ricerca di novità, valorizzando posti magari poco battuti ma con un grande potenziale, e il dare una maggiore importanza alla qualità piuttosto che alla quantità - attenzione al dislivello, ogni salita deve avere il suo perché! Nasdon33 Noto per aver tracciato corse in tutte le aree del pianeta - dalla Patagonia alla Norvegia e dalle Hawaii alla Nuova Zelanda - grazie alla sua minuziosa ricerca di territori favorevoli alle due ruote e alla sua voglia di innovazione. Come Bruno Barbieri odia i mappazzoni e dà grande importanza alla presentazione della corsa che deve avere una sua linearità e un senso logico. Ha scoperto salite oltre i 3000 metri in giro per il mondo. Gigilasegaperenne Silenzioso ma mai banale il buon gigi è stato il primo innovatore in questo campo nella ricerca di percorsi adatti per le grandi corse a tappe e non solo. Noto per aver riportato il Tour sul Puy de Dome dopo 20 anni lasega è in grado di dosare gli ingredienti nei suoi percorsi per ottenere un risultato mai banale - ogni tappa è fine a se stessa e presenta sempre qualche insidia non sempre di natura altimetrica con le frazioni per velocisti spesso relegate al ruolo di trasferimento. Come per Carlo Cracco in cucina per lui sono i dettagli a fare la differenza nel prodotto - ogni chilometro, ogni scelta, ogni salita ha un significato sopra cui regna il perfetto bilanciamento del percorso. Ha classificato il Tour de France 2012 di Prudhomme nella propria galleria degli orrori. Emmea90 Tracciare è un arte - e se uno dei tuoi percorsi ha fatto più di mille download probabilmente è anche apprezzata. Noto per aver riportato il Tour de France su nuove e impensabili vette, per aver spinto per l'abolizione della passerella di Parigi i suoi percorsi sono gli unici che Angelo Zomegnan - con cui condivide la caratteristica di indossare occhiali da sole in qualunque occasione - sarebbe in grado di definire "mossi". Giudice unico ed inflessibile del concorso fino alla terza edizione non osa porsi limiti nello stroncare i novellini come nemmeno il peggiore dei Joe Bastianich. Noto per aver classificato come gialla una tappa con oltre 6000 metri di dislivello è forse il più duro ed esigente del trio - ha portato di recente il Tour de France in cima al Col du Jandri al termine di una tappa massacrante.
×
×
  • Create New...