Jump to content
  • Sign Up

Search the Community

Showing results for tags 'Story PCM 2013'.

The search index is currently processing. Current results may not be complete.
  • Search By Tags

    Type tags separated by commas.
  • Search By Author

Content Type


Categories

  • Pro Cycling Manager 2016-18
    • Season 2016
    • Season 2017
    • Season 2018

Calendars

  • Community Calendar
  • Ciclismo
  • Multiplayer
  • Concorso Storytellers
  • Forum Awards
  • Il Piccolo Zome
  • PCM Fantaciclismo
  • Game of Thrones's Eventi

Categories

  • General Files
  • Pro Cycling Manager 2021
    • Pack & Databases
    • Stages
    • Editors
  • Pro Cycling Manager 2020
    • Pack & Databases
    • Stages
    • Editors
  • Pro Cycling Manager 2019
    • Pack & Databases
    • Stages
    • Editors
  • Pro Cycling Manager 2018
    • Pack & Databases
    • Stages
    • Shirt & Graphics
  • Pro Cycling Manager 2017
    • Editors
    • Pack & Databases
    • Shirt & Graphic
    • Stages
  • Pro Cycling Manager 2016
    • Editors
    • Pack & Databases
    • Shirts & Graphic
    • Stages
  • Pro Cycling Manager 2015
    • Official Files
    • Editors
    • Databases
    • Grafica
    • Pack Multiplayer
    • PCM World Cup 2016
  • Pro Cycling Manager 2014
    • Official Files
  • Pro Cycling Manager 2013
    • Editors
    • Databases
    • Varie
    • Official Files
    • Grafica
    • Stages
  • Pro Cycling Manager 2012
    • Editors
    • Databases
    • Varie
    • Official Files
    • Grafica
    • Stages
    • Pack Multiplayer
  • Pro Cycling Manager 2011
    • Editors
    • Databases
    • Varie
    • Official Files
    • Grafica
    • Stages
  • Pro Cycling Manager 2010
    • Editors
    • Databases
    • Varie
    • Official Files
    • Grafica
    • Stages
    • Pro Cycling Manager Giro d'Italia 2011
  • PRO CYCLING MANAGER 2009
    • Editors
    • Databases
    • Varie
    • Official Files
    • Grafica
    • Stages
  • PRO CYCLING MANAGER 2008
    • Editors
    • Databases
    • Varie
    • Official Files
    • Grafica
    • Stages
  • PRO CYCLING MANAGER 2007
    • Editors
    • Databases
    • Varie
    • Official Files
    • Grafica
    • Stages
  • CYCLING MANAGER 2006
    • Official Files
    • Official Files
    • Editors
    • Pack & Databases
    • Databases
    • Varie
    • Grafica
    • Stages
    • Pack Multiplayer
    • Editors
    • Databases
    • Varie
    • Official Files
    • Grafica
    • Stages
  • OLD CYCLING MANAGER
    • Cycling Manager 2005
    • Cycling Manager 4
    • Cycling Manager 3
    • Cycling Manager 2
    • Cycling Manager 1
  • Stages

Forums

  • Cycling Manager Italia General Forum
    • Introduce yourself
    • News and statements
  • Pro Cycling Manager 2021
    • General Forum Pro Cycling Manager 2021
    • Technical Forum Pro Cycling Manager 2021
    • Modding Pro Cycling Manager 2021
    • Single Player Pro Cycling Manager 2021
    • Multiplayer Pro Cycling Manager 2021
    • Tour De France 2021
  • Pro Cycling Manager 2020
    • General Forum Pro Cycling Manager 2020
    • Technical Forum Pro Cycling Manager 2020
    • Modding Pro Cycling Manager 2020
    • Single Player Pro Cycling Manager 2020
    • Multiplayer Pro Cycling Manager 2020
    • Tour De France 2020
  • PCM versioni precedenti e altri game Cyanide
    • Pro Cycling Manager 2019
    • Pro Cycling Manager 2018
    • Pro Cycling Manager 2017
    • Pro Cycling Manager 2016
    • Pro Cycling Manager 2015
    • Pro Cycling Manager 2014
    • Pro Cycling Manager 2013
    • Pro Cycling Manager 2012
    • Pro Cycling Manager 2011
    • Pro Cycling Manager 2010
    • Pro Cycling Manager 2009
    • Pro Cycling Manager 2008
    • Pro Cycling Manager 2007 - Cycling Manager 7
    • Pro Cycling manager 2006 - Cycling Manager 6
    • Cycling Manager 5
    • Cycling Manager 3 - 4
    • Cycling Manager 1 - 2
    • Winter Challenge
    • Pro Rugby Manager 2015
    • Horse Racing Manager / Horse Racing Manager 2
  • Il Mondo delle 2 Ruote
    • News Ciclismo
    • Ciclismo il nostro hobby
    • I vostri percorsi
    • Concorso pronostici
    • CyM Fantaciclismo
  • Hall of Fame
    • Multiplayer games
    • Pro Cycling Manager World Cup
  • Off Topic
    • Di tutto un po'
    • Altri Sport
    • Videogames & Videogames
    • Forum Awards 2018
    • Forum Awards
    • Forum Spazzatura
  • Game of Thrones's Discussioni

Categories

  • Gameplay
  • Shirts
  • Stages
  • Databases

Find results in...

Find results that contain...


Date Created

  • Start

    End


Last Updated

  • Start

    End


Filter by number of...

Joined

  • Start

    End


Group


Steam


AIM


MSN


ICQ


Yahoo


Jabber


Skype


Website URL


Location


Interests

  1. Volendo riassumerLo in poche parole si potrebbe affermare che è un ragazzo onesto, umile ma determinato e con uno straordinario senso tattico. Nonostante la giovane età, infatti, ha sempre dimostrato di ragionare come un veterano e di saper rimanere concentrato e lucido nei momenti che contano. Personaggio molto pacato e tranquillo, capace di misurare tutte le parole e di "spiare" i campioni per carpirne i loro segreti, ha fatto del ciclismo la propria professione. E bisogna ammettere che non poteva fare scelta più azzeccata. Ciò che rimane impresso di lui non è solamente l'indubbia passione per il ciclismo e la voglia di allenarsi. Di certo non si può ignorare la sua estrema professionalità. Possiede agende in cui annota, da quando è allievo, ogni uscita: percorso, orari, media, condizioni del tempo, frequenza cardiaca, sensazioni ed altro. Siate pronti a scoprire o a ripensare ai momenti che lo hanno visto protagonista. Immaginate i suoni, i profumi, le voci, i volti, il fruscio delle biciclette quando ti passano accanto... Inizia il nostro viaggio! STATISTICHE PROVVISORIE CARRIERA 2001 Amica Chips - Cicli Battaglin Vittorie: 0 Podi: 0 Top 5: 0 Top 10: 0 2000 Amica Chips - Tacconi Sport Vittorie: 4 (3 Maglie) Podi: 1 Top 5: 0 Top 10: 8
  2. Settembre 2012: Alberto aveva appena vinto la Vuelta appena tornato dalla contestata squalifica,aveva battuto uno Straordinario Purito Rodriguez anche se Contador non sembrava essere il Vero Contador ma tutti erano Ottimisti per il 2013 con l'obbiettivo di vedere Contador davanti a Froome anche al Tour Ma Diciamolo il 2013 di Alberto Contador non è stato un anno felice,un anno che doveva vedere il Pistolero di nuovo in giallo a Parigi dove invece fu solo 4° a oltre 6' dal suo Rivale numero 1:Chris Froome Una stagione del Tutto fallimentare,mai veramente competitivo in salita e poco performante a Cronometro; Una sola vittoria in nel bruttissimo 2013 al Tour de San Luis non proprio un successo importante. Ma il 2013 è ormai alle spalle,Alberto è rimasto al Fianco di Bjarne Riis nella Nuova Tinkoff-Saxo voluta fortemente da Oleg Tinkov,lo stesso che dopo il Tour disse male a Contador.Ora sembra tutto risolto e in casa Tinkoff sono pronti ad una grande stagione e sostenere Alberto nel suo grande obbiettivo: Tornare in Giallo a Parigi come nel 2010 o ,per i piu pignoli, come nel 2009 Seguitemi in questa nuova story con Contador e il Team Tinkoff-Saxo
  3. Nuove idee e nuovi progetti che partono da una città non proprio famosa per il ciclismo. Foggia. Famosa per la squadra di calcio allenata all' inizio degli anni novanta e nel 2009/10 da Zdenek Zeman, ma tornando al ciclismo possiamo dire che questa città ha ospitato delle tappe del Giro d' Italia (una che mi viene in mente è nel 1984 con arrivo a Marconia, ma con partenza da Foggia, era la 7° tappa di quel Giro. Da Foggia nascerà la sede della nuova squadra di ciclismo che partirà dal Continental Professional. Voi partecipanti sarete i protagonisti, io sarò il vostro gregario mentre il DS sarà un ex ciclista, il nome lo saprete a tempo debito. Avete 860 punti per le vostre stats, tipologia del corridore (scalatore puro, velocista ecc.), età, peso, altezza , nazionalità e regione, le 3 corse preferite, tempo preferito e odiato (non per forza). Massimo del potenziale 6 e non 7. Evoluzione caratteristiche 0,5, così che nel Giro di 3-4 anni potranno lottare per qualcosa di importante. La difficoltà sarà inizialmente difficile. Naturalmente queste cose sul vostro corridore in mp per non intasare il Forum di messaggi. La squadra può variare dai 15 ai 20 corridori, dello sponsor ne parlerò più in là. Ultima cosa, I Grandi Giri andranno in concomitanza con questa Carriera, non nel senso che aspetterò fino al momento in cui la squadra diventerà WT, ma nel senso che proseguirà nello stesso periodo di questa. Per chi si iscriverà auguro una futura carriera rosa, o gialla o rossa.
  4. Apro questa story in cui sarete voi i protagonisti. La carriera con la Lampre non mi diverte più, perciò apro questa. Il potenziale di partenza sarà 6 Dovete dirmi: Nome Età Nazionalità Altezza Peso Corse preferite (3) Tipologia di corridore (Scalatore, corse a tappa,velocista, ecc...) Avrete 830 punti da distribuire su tutte le caratteristiche, contando che nessuna potrà superare il 72 e il minimo è 55. Mandatemi il tutto via MP. Dovete anche scegliere in che squadra militare tra queste Continental. Io creo il mio alter-ego e correrò in una delle squadre libere. Calendario prima stagione: -Gp Camaiore -Kuurne-Bruxelles-Kuurne -Ronde Van Drenthe - De Brabantse Pijl -Volta a Portugal - Il Padania -Grand Prix de Wallonie -Milano-Torino -Chrono des Nations In base ai vostri risultati potrete aggiungere punti alle caratteristiche e vi verranno fatte offerte di contratto.
  5. MIDDELKERKE, 10 aprile 2011 Era la prima volta che veniva chiamato in nazionale, non era di certo il migliore e non era mai stato un vincente, eppure il Ct aveva visto qualcosa in lui che lo aveva convinto a portarlo.. Per quasi tutti era un' esperienza nuova e gli unici ad averla già vissuta erano d'accordo era una corsa durissima, forse la più dura prima dell'inferno, ma non un inferno qualsiasi, l'inferno del Nord, la Parigi-Roubaix.. Quella era da sempre il sogno di Simon, questa volta però si era dovuto "accontentare" di un altro pavè, più facile ma distribuito su ben 14 muri! Davvero tanti per un ragazzo appena ventenne come lui, era quindi questa la sua più grande sfida ciclistica di sempre, il Giro delle Fiandre U23.. Come già detto, quasi nessuno della nazionale svizzera aveva mai provato questo tipo di corse ma erano comunque tutti pronti a dar battaglia e così fecero.. Per Simon fu più dura del previsto, durante i primi chilometri stette coperto a centro gruppo poi però arrivo il primo tratto in pavé, perse subito posizioni, davanti belgi,lettoni e olandesi facevano un ritmo infernale e lui aveva troppa paura di andare forte su quelle pietre, gli scossoni erano violenti e sotto la pioggia le pietre erano diventate scivolosissime facendo finire a terra numerosi concorrenti e lui non voleva essere il prossimo.. finì il tratto in ultima posizione nel gruppo, insieme a lui c'era Tom Bundin un suo vecchio amico che cercò di motivarlo, facendogli tornare in mente che quelle erano le stesse sensazioni che provava quando i due correvano assieme.. Simon se ne ricordò e si ricordò anche che lui non aveva mai temuto gli ostacoli posizionati nel percorso.. muro dopo muro acquisì sempre più confidenza, ritrovandosi così alla fine del decimo tratto nel gruppetto di 30 che si gioca la vittoria, davanti i due fuggitivi rimasti non hanno più chance ed è all'inizio del terzultimo muro che parte il lettone Andzs Flaksis, lo svizzero senza indugio prova a seguirlo, gli rimane a ruota fino al penultimo muro, quando i due sono ormai ripresi dal gruppo, Flaksis aumenta ancora l'andatura e proprio mentre da dietro sopraggiungono Puccio e Skujins, manda in difficoltà Simon, é ancora troppo giovane e la gara é troppo difficile per lui, di colpo perde tutte le forze e fatica tantissimo a concludere la sua prova, ma ottiene comunque un ottimo 19° posto, secondo tra gli svizzeri, battuto solo dall'amico Bundin che senza mai esporsi riesce a concludere con il gruppetto dietro ai 3, ma in volata conclude solo 11°.. A fine gara Simon non sarà contento, si é sopravvalutato e forse se non si fosse esposto.. ormai però é tardi, ci riproverà l'anno dopo
  6. (tratto dagli approfondimenti di Pag 21 della Gazzetta del 6 gennaio sezione ciclismo). Clamoroso!!! La Pirelli annuncia il suo ingresso nel ciclismo. Una notizia bomba giunge da Viale Piero e Alberto Pirelli, 25 di Milano,l'azienda produttrice di gomme sponsorizzerà per una stagione una squadra di ciclismo che correrà il calendario UCI World Tour che prenderà il suo nome e nel contratto pare ci sia un opzione di una seconda stagione di sponsorizazzione. L'ufficialità è avvenuta nella tarda serata di ieri ed entro oggi ci sarà l'ufficializzazione dell'intero roster,intanto questo è il rendering fatto da alcuni tifosi del logo della nuova squadra italiana che farà compagnia alla nuova Cannondale e alla Lampre tra le squadre del tricolore,anche se pare che il team avrà ben poco di italiano. Ecco il rendering del logo.
  7. Ciao ragazzi! Sono tornato e mi piacerebbe fare una ministory con pro cycling manager 2013 dove farò tutti e tre i grandi giri (Giro,Tour e Vuelta). Dovete scegliere una squadra e mi direte chi portare(i ciclisti che nel 2013 facevano parte della Movistar x esempio). Chi vuole partecipare me lo dica e io creerò la startlist dei corridori che volete partecipino.Io sceglierò una squadra di livello basso per cercare la fuga in tutti i tre grandi giri e non rovinare la vostra classifica.La squadra che sceglierete potete scriverla qui mentre per non incasinare il forum con troppi messaggi mi contatterete in privato. Utilizzerò il Pack ita(non so xkè non mi mette le bici,ma solo la catena). Voi dovrete utilizzare le squadre World Tour e io una continental pro italiana,francese e spagnola,però se avanza qualce squadra tra le big ne prenderò una,metterò dei corridori forti,ma uscirò di classifica. Spero che l'idea vi piaccia e partecipate !!!
  8. Comincio questa carriera con la Lampre. Spero possa piacervi. Difficoltà: Difficile Evoluzione caratteristiche: 0.4 A breve le prime interviste
  9. In questa story volevo riproporre quella dell'anno scorso (where amazing happens, quindi sarà simile a quella di cance e fra) però vorrei portarla a termine non come quella dell'anno scorso interrotta per mancanza di tempo.. quindi vediamo se ci sono un po' di persone (max 10) che mi postano nome squadra nazionalità e maglia ci possiamo riprovare!!
  10. Le pietre sono l'ostacolo più grande da affrontare: per farlo serve coraggio, forza, determinazione, ma anche imprevedibilità, fatica e impavidità. Imprevedibilità perchè l'avversario non deve conoscere le tue mosse, sii sorprendente, se si aspetta che attacchi all'inizio, fallo alla fine; ricordati: lui sa che attaccherai, ma non quando. Fatica perchè è l'unica sensazione che il tuo corpo percepirà, impara a convivere con essa; usala a tuo favore; sappi che logora l'avversario al tuo stesso modo. Impavidità perchè non devi mai temere, nulla e nessuno. Soltanto chi non ha paura di perdere, riesce a vincere. Polvere e fango sono gli elementi del tuo passato, i tuoi amici d'infanzia, ti hanno segnato così tanto che ormai vivono in te, ti hanno fatto dono delle più grandi virtù. Hanno allevato in te forza d'animo, caparbietà, resistenza. Ne hai mangiata tanta, di polvere e conosci bene la sensazione del fango che si attacca sulla pelle, sulla bici e non ti permette di pedalare, e così aumenta la fatica e proporzionalmente anche lo sforzo che impieghi per continuare a correre, ma tu lo fai. Ormai sai portare il tuo corpo all'estremo, anzi oltre l'estremo. L'anormalità è diventata la tua normalità. Stringi i denti, chiudi gli occhi, pedala, con qualsiasi condizione atmosferica, su qualsiasi terreno, contro qualsiasi avversario, ma con un solo, unico, arduo obbiettivo: la vittoria. Ora vai, vinci. Con queste parole il mister mi incitò prima della gara. Quel giorno tre di loro si giocarono la corsa, ma alla fine, come sempre, vinse solo uno: io.
  11. Tenteremo di onorare la bandiera italiana in Continental dato che siamo l'unica squadra del ''bel paese'' ! Database: French DB Evoluzioni: 0,9 (almeno i corridori crescono velocemente) Ho ritoccato Rovny e Mucelli che sono i due gioiellini della Flaminia (Rovny lo era dato che è passato alla squadra maggiore: la Saxo) alzandogli il potenziale. Mucelli diventerà un gran corridore da corse a tappe mentre Rovny si affermerà nelle classiche vallonate a avrà un buono spunto ! Siete pronti ? Riusciremo mai ad assistere al duello Saxo Tinkoff - Ceramica Flaminia ?
  12. 8 settembre 1943 Radio Londra, il generale Badoglio: " Il governo italiano, riconosciuta la impossibilità di continuare la impari lotta contro la soverchiante potenza avversaria, nell'intento di risparmiare ulteriori e più gravi sciagure alla Nazione ha chiesto un armistizio al generale Eisenhower, comandante in capo delle forze alleate anglo-americane. La richiesta è stata accolta. Conseguentemente, ogni atto di ostilità contro le forze anglo-americane deve cessare da parte delle forze italiane in ogni luogo. Esse però reagiranno ad eventuali attacchi da qualsiasi altra provenienza." Autunno 1943: l'Italia è in completa confusione dopo l'annuncio di Badoglio, i soldati italiani scappano, non sanno per chi combattere, si rifugiano in campagna. Il confine istriano resta completamente sguarnito. La Jugoslavia invade e fa strage di italiani. 10 febbraio 1947: trattato di Parigi, l'Istria e la Dalmazia vengono cedute alla Jugoslavia. Tantissimi istriani migrano in Italia per cercare fortuna. Mio nonno era lì, nessuno ne parla, ma è arrivata l'ora di rivendicare la nostra terra 2 novembre 2013: "oggi mi metterò in contatto con degli sponsor di quella terra e la rivendicherò! Ciclisticamente parlando la rivendicherò!" "Da oggi inizierà la ricerca di uno sponsor per far nascere questa squadra, composta esclusivamente da ciclisti nati in territorio istriano, nell'odierna Slovenia e Croazia. È un progetto difficile, ma ci proverò". p.s.: la tematica della guerra è messa come sfondo, ho voluto mettere questi temi toccanti in questa story solo per informarvi di come sono andate le cose. Porto memoria per quelle vicende e non voglio che se ne parli. Prendetela come un gioco.
  13. IGNOTO:こんにちは Stefano その後、取引は通じないか行く? STEFANO: はい、今、それは我々が作ることができることは確かである 非常によく、そして選手? 心配しないで私はすでに、私は、それらのいくつかに同意することを言ってきた、我々は問題を抱えていることを考え.. 大丈夫ですが、あなたは私に何かを説明することができますか? 何? 私たちは日本語で話しているから? 私はすでに千回も言ってきた!私たちはこの機会をせてはなりません!今すぐ行きます!私はあなたを呼ぶことにします! ........ traduzione .... ciao quindi l'affare va in porto o no? si si, ormai é certo che ce la facciamo Molto bene, e gli atleti? Non preoccuparti ti ho già detto che sono d'accordo con qualcuno di loro e non pens che avremo problemi.. va bene, ma puoi spiegarmi una cosa? cosa? perché stiamo parlando in giapponese? TE L'HO GIà DETTO MILLE VOLTE! NON DOBBIAMO FARCI SCOPRIRE! ORA VADO! TI CHIAMERò io!
  14. dopo la chiusura della squadra WT l'Euskaltel e l'Euskadi sono riuscite a trovare un accordo per creare una squadra Continental formata da soli baschi.. dunque l'Euskaltel Euskadi vivrà ancora!!
  15. Eccomi tornato con la mia story 2013. Inizierò con un po' di preamboli, dato che la story vera e propria comincerà non appena uscirà il Pack ITA. Questa story (leggendo man mano capirete) sarà totalmente diversa da tutte quelle presentate fino ad ora... e tenterò di dare una super longevità alla story, raccontando le gesta di un corridore nell'arco di tutta la sua carriera... Sarà dunque il banco di prova per testare pcm 13 non in una sola stagione... ma 5-10-15 anni di carriera... il resto lo scoprirete leggendo... PROLOGO
  16. Avendo dei problemi con l'altra story (che tra l'altro non mi piaceva) ho deciso di iniziarne un' altra... Ho deciso di migliorare la mia idea col gioco 2012 (La sfida del giro), le differenze però saranno abbastanza numerose: 1) non ci si sfiderà più su vari percorsi del giro ma sui 3 GT e su qualche altra gara a tappe (penso Tirreno-adriatico, Parigi-Nizza, Delfinato..) 2) come nell'altra story ogni partecipante prenderà una squadra e dovrà creare 2 ciclisti che però non dovranno essere un velocista e uno scalatore ma ognuno li può fare come vuole (rispettando i punteggi massimi stabiliti) 3) la scelta della squadra avverrà in questo modo: ognuno dovrà darmi i nominativi di 5 squadre (non in ordine di preferenza) e la squadra sarà sorteggiata tra quelle... più tardi avrete indicazioni più precise perché ora ho fame e devo andare a mangiare... RIEPILOGO PUNTI:
  17. SIMONI LANCIA LA SFIDA AI GRANDI DEL TOUR DE FRANCE. 30/4/2004 Siamo andati a trovare l’ultimo vincitore del giro d’Italia, ovvero Gilberto Simoni. Lo abbiamo trovato fuori dalla nostra sede, a Milano. Volto sereno, lo sguardo mite ed il sorriso sulle labbra: è un Gilberto Simoni inedito quello che decide di raccontarsi ai nostri microfoni. “Ciao Gilberto. Grazie per la tua cortesia e cominciamo subito con l’intervista. Cominciamo dagli inizi, qual è stata la tua prima bici?” “Ciao, grazie a voi. La mia prima bici l’ho costruita con mio fratello all’età di 7 anni. Era rosa” “Fino al 2001 sei restato in casa Lampre. Dal 2002 sei entrato a far parte della Saeco. Perché hai rinnovato? E a quale dei due Giri d’Italia che hai vinto sei più affezionato?” “Ho rinnovato perché mi sento in qualche modo protetto e tenuto in considerazione. Ho rinnovato perché per il momento la Saeco per me è una garanzia. Per quanto concerne le vittorie al Giro devo dire che sono stati entrambe una grande emozione per me.. Però sono più legato alla seconda vittoria.” “Il 2002, invece fu un anno disastroso, vero?” “Non posso negarlo, ma mi piace più pensare a quello che ho vinto, piuttosto che a quello che non ho vinto” “Bene, ora parliamo adesso del presente. Cosa pensi in questi giorni?” “Eh, a cosa penso? Sicuramente al Giro d’Italia. Sicuramente penso che mi piacerebbe vincere il mio terzo Giro e, una volta finito il giro (vada come vada), andare al Tour De France e provare a fare classifica. Per me sarebbe la prima volta e sento che è venuto il momento di farlo.” “Una dichiarazione scottante, Gilberto. Forse abbiamo capito male noi. Vuoi fare il Giro e il Tour? E magari vincerli entrambi? È ufficiale?” “Si, hai capito bene. Posso dire che è assolutamente ufficiale. Durante l’inizio della stagione ho corso pochissimo e sempre senza sforzare perché voglio arrivare in forma al Giro, ma soprattutto voglio arrivare in formissima e senza stanchezza al Tour.” “C’è da dire che il Giro è un conto, ma il Tour è il Tour. Sarà molto difficile!” “Questo lo so, ma in questi anni sono maturato molto molto. In salita penso di dire la mia. Nelle cronometro soffrirò tanto, ma spero di giocarmela lo stesso.” “Allora possiamo dire che, oggi, pochi giorni prima della partenza del Giro, vedremo un inedito Simoni a caccia dell’impresa?” “Ve lo concedo” “Parliamo, invece, del Giro. L’anno appena finito hai dominato il Giro. Quest’anno dove vorresti vincere?” “be’, mi piacerebbe vincere in ogni tappa in cui il traguardo sarà in cima ad una salita. La stessa cosa varrà per il Tour.” “Grazie mille per il tempo dedicatoci e un grande imbocca al lupo. Ci rivedremo per un’altra intervista ad inizio Tour de France per fare il punto della situazione?” “Sicuramente, ci conto, arrivederci”. Staremo a vedere se questo anche questo sarà un Gibo d’Italia.
  18. 31 novembre 2012 - Sede del pluri-ultra-mega direttore plenario della Lamborghini - Si può? - domandò Marcucci fermandosi sull'uscio della porta. Era la terza volta in trent'anni di onorata carriera che veniva convocato negli uffici del capo e ogni volta era in coincidenza di qualche novità importante. Nonostante tutto la figura del direttore incuteva sempre una certa inquietudine. Il suo volto austero, i lunghi baffi e quell'ufficio che sembrava quasi ultraterreno. - Prego Marcucci si accomodi - rispose il direttore. Marcucci entrò cautamente nell'ufficio, poi timidamente si accomodò sulla poltrona di pelle. I due trascorsero qualche istante in silenzio con il direttore impegnato a scrivere sul proprio tablet. - Si domanderà perchè l'ho fatta convocare... - disse poi il direttore. - Diciamo di sì - rispose Marcucci. - La volevo rendere partecipe di un nuovo progetto in cui si lancerà la nostra azienda - esordì il direttore - Lei sa bene che noi siamo sempre alla ricerca di nuovi fondi ed introiti per investire e proprio ieri mi è capitata tra le mani un'occasione unica. Lei segue il ciclismo? - Se devo essere sincero no... lo trovo molto noioso - rispose Marcucci, un po' esitante, per paura di aver detto una cosa che non compiacesse il capo. - Non si preoccupi. Anche a me fa schifo - ribattè seccamente il direttore - troppo doping e pochi soldi. Però questa volta ci è capitato un affare tra le mani al quale non ho potuto dire di no. - Cioè? - domandò Marcucci che iniziava ad incuriosirsi. - Sono entrato in contatto con l'amministratore delegato della Bianchi, un vecchio amico della mia ex-moglie - spiegò il direttore - mi ha detto che stava cercando sponsorizzazioni per allestire una squadra professionistica. La loro azienda avrebbe pensato a tutto investendo anche una cospicua cifra e noi avremmo fatto il resto. - E a quanto ammonterebbe questa cifra? - domandò Marcucci. - 1.000.000 di euro - rispose il direttore - può sembrare poco ma con il mio commercialista abbiamo fatto un calcolo e in ogni modo ci andremmo a guadagnare. Per allestire la squadra infatti bastano pochi soldi. Ho saputo che diversi ciclisti italiani sono rimasti senza contratto e con 20000 euro l'anno questi corrono per noi. Inoltre i materiali ce li forniscono loro e lo staff tecnico ce lo troviamo in casa. Tutto questo per dire che in partenza noi andremmo in attivo di 400.000 euro senza muovere un dito. - E lei pensa che alla Bianchi questo potrà andar bene? - domandò Marcucci preoccupato - Mi spiego... Questi investono tanto e noi li ripaghiamo con una squadretta fatta con poco più della metà di quello che mettono?. - Stia tranquillo - lo rassicurò il direttore - A questo ho già pensato. Gli ho assicurato che i soldi avanzati verranno utilizzati come fondo per le prossime stagioni. Abbiamo stipulato un contratto fino al 2015. E io sono sicuro che per allora non sarà un problema restituire quei soldi alla Bianchi. - Ma, se posso permettermi, chi pensa di mettere alla guida della squadra? - domandò Marcucci. - E' proprio per questo che l'ho convocata - rispose il direttore - non era nel suo reparto che c'era quell'elemento problematico, quello che è stato messo negli uffici per evitare che facesse danni... - Franceschelli! - esclamò Marcucci basito. - Proprio lui - proseguì il direttore - dai miei schedari risulta che è un grande appassionato del ciclismo. - Sì... ma... - mormorò Marcucci - quello è capace di mandare in rovina la squadra nel giro di poche settimane. - Appunto - ribattè il direttore - Noi gli facciamo firmare una bella liberatoria nella quale tutto ciò che avviene nella squadra è responsabilità sua. Noi gli forniamo i corridori e il resto sarà tutto suo! Marcucci rimase in silenzio guardando il sorrisetto malefico del capo. Lui aveva previsto tutto già da subito. In questo modo la loro azienda avrebbe incassato i soldi in entrata, ma ogni penale e multa da pagare sarebbe finita sulle spalle di Franceschelli. In un momento di bontà, Marcucci si augurò che quell'impiastro del suo dipendente potesse riuscire a superare questo test impegnativo.
  19. Dopo la storia di Alessi che non mi ha mai convinto più di tanti ci riprovo con un'altra story.. anche in questo caso partiamo con una squadra scarsa e un grande futuro, in questo caso nelle Classiche del nord, Graziano de Marchi.. l'obiettivo sarà portare la squadra ai vertici del ciclismo mondiale, acquistando però solo U23 o giovani svincolati.. infatti la Decathlon ha deciso che il budget sarà esiguo, così da non permetterci l'acquisto di corridori più affermati.. questa sarà la difficoltà: infatti non prenderemo nessun ciclista che abbia più di 23 anni o sia già conosciuto.. cominciamo col roster.. Trentin e Evers saranno i 2 velocisti, Dombrowski e Zoidl si occuperanno di classiche e piccole corse a tappe..
  20. questa story non avrà molto di particolare, racconterà infatti solamente del tentativo di impresa dell'Astana continental che tenterà il cambio di nome, non grazie ad un investimento di uno sponsor, ma solamente grazie ai buoni risultati dei suoi atleti! Infatti l'obbiettivo é di diventare al più presto Astana continental profissional e magari perché no; tra qualche anno raggiungere la prima squadra nel World Tour!
  21. DOMENICA, 1 LUGLIO 2012 OSTERIA A LE DUE SPADE PIAZZA DUOMO TRENTO X:"Buonasera, signor Toniatti è un piacere vederla." Toniatti:"Buonasera a lei signor X, è un grande piacere conoscerla, di cosa voleva parlare?" X:"Come lei saprà, sono proprietario di un'azienda di fama mondiale, ma in tempo di crisi abbiamo bisogno di sponsorizzarci in giro per il mondo." Toniatti:"E io come potrei aiutarvi?" X:"Sappiamo che lei è un grande appassionato di ciclismo e nella nostra regione è uno degli sport più importanti. Le volevo chiedere se era interessato a fondare un team a livello mondiale composto solamente da trentini" Toniatti:"Cosa? Io non ho nessuna esperienza non saprei come comportarmi. E soprattutto come ha intenzione di farne un team a livello mondiale se al momento di ciclisti trentini importanti esistono solo Trentin, Oss e Moser?" X."Innanzitutto sono sicuro che lei è l'uomo perfetto per questo progetto." Toniatti:"Anche se non ne sono sicuro come ha intenzione di creare un team a livello mondiale?" X:"Non ha mai visto il film Ritorno al futuro?" Toniatti:"Sì, ma cosa centra?" X:"Lei lo sapeva che Emmette Brown è una persona realmente esistente e possiede davvero una DeLorean DMC-12?" Toniatti:"Non lo sapevo, ma certamente non potrà viaggiare nel tempo!" X:"Io l'ho contattato e lui dice che la macchina è davvero in grado di viaggiare nel tempo! Vorrei che lei andasse con lui e cercasse di convincere dei campioni del passato a venire nel nostro presente" Toniatti:"Mi sta prendendo in giro?" X:"No, dico seriamente, l'unico problema è che ormai ha 90 anni e non ha ancora molto tempo da vivere, quindi se vogliamo riuscire a portare i nostri ex campioni ai giorni nostri dobbiamo fare in fretta. Ho già prenotato un volo per domani pomeriggio a Emmett Brown. Lui la aspetterà all'aeroporto di Verona, ovviamente con la DeLorean." Toniatti:"Vedo che non mi lascia scelta che accettare. Mi farò trovare là per le 21.00."
×
×
  • Create New...