Jump to content
  • Sign Up

Disponibile Pro Cycling Manager 2021

Pro Cycling Manager 2021 e Tour de France 2021sono finalmente disponibili
Leggi di più

Hai già scoperto i nostri tutorial?

Come sottoscrivo una mod su Steam? Come modifico un database? Come posso creare una maglia personalizzata? Per queste ed altre domande visita la nostra sezione tutorial!
Tutorial

Seguici su Discord

Unisciti al server Discord di PCM Italia per rimanere sempre in contatto con noi, parlare di ciclismo e vivere un'esperienza multiplayer ottimale
Unisciti al server

PCM Italia è su Tapatalk

Scarica Tapatalk gratuitamente sul tuo smartphone per consultare in maniera facile e veloce PCM Italia anche da mobile!
Leggi di più

La nostra RECENSIONE di Pro Cycling Manager 2020

Leggi e guarda la nostra recensione di Pro Cycling Manager 2020, a cura di BubbaDJ
Leggi di più

[PCM08] La seconda possibilità


Recommended Posts

Coppa Bernocchi

Terzo atto, quello conclusivo del trittico lombardo, si passa dalle parte di Sfegatato, si arriva nella sua Legnano. Per l'occasione torna alle corse Basso, il suo obiettivo è il mondiale di Varese a cronometro. Si parte subito con una fuga interessante nella quale finalmente inseriamo un uomo, si tratta di Patrick Calcagni

2z8aj5x.png

Sull'ultima asperità scattano tutti i migliori. Basso, Pfannberger, Gasparotto e Longo Borghini sembrano faticare ma in un secondo momento si riportano su Garzelli, Paolini e soci e restano in una 30 ina ad inseguire i fuggitivi che sono ormai stremati. Ai -10km ci prova Di Gregorio ad attaccare per primo, risponde Fernandez della Cofidis e sono a questo punto risponde Calcagni che sorprende il francese e se ne va tutto solo quando mancano 5 km a Legnano

23vj7dd.png

Patrick tiene duro mentre i suoi ex compagni di fuga faticano a rientrare. É tutto solo contro altri 10 uomini, tiene duro fino all'ultimo ma ai 500 mt la beffa. Il più fresco degli inseguitori è Eeckhout che esce come un razzo dal plotoncino, affianca lo svizzero e lo brucia conquistando una vittoria di prestigio. Dopo Cummings al Brixia, altra beffa per i nostri rincalzi che per una volta potevano diventare delle "stelle". Una menzione particolare anche per Longo Borghini che chiude 32° insieme ai suoi capitani e nel gruppo dei big

2mza346.png

1 Nico Eeckhout TOPSPORT VLAANDEREN 3h55'36

2 Patrick Calcagni BARLOWORLD s.t.

3 Guillaume Levarlet FRANÇAISE DES JEUX s.t.

4 Mauro Da Dalto LIQUIGAS s.t.

5 Rémy Di Gregorio FRANÇAISE DES JEUX s.t.

6 Federico Canuti CSF GROUP NAVIGARE s.t.

7 Bingen Fernández COFIDIS, LE CREDIT PAR TELEPHONE s.t.

8 Ilya Chernetskiy TINKOFF CREDIT SYSTEMS s.t.

9 Eric Berthou CREDIT AGRICOLE s.t.

10 Floris Goesinnen SKIL - SHIMANO s.t.

Link to comment
Share on other sites

  • Replies 1.9k
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Coppa Placci

Una delle ultime classiche italiane estive, uno degli ultimi appuntamenti pre-mondiali con Ivan che è ancora alla ricerca della forma migliore. La corsa oggi si decide sull'ultimo strappetto degno di nota, si ok ce n'è ancora uno a 7 km dal traguardo ma già da questo si capisce chi si giocherà la tappa e al comando restano solo in 15 tra i quali il leader continental Di Luca e il nostro Ivan Basso

15dlxy.png

Ivan sa che in volata sarebbe battuto e cosi su quell'insignificante, all'apparenza strappetto, il campione di Cassano Magnago si getta alla ruota di Pietropolli ed Albasini. Al comando restano in 5 con l'aggiunta di Failli e Pineau, ed è proprio la ruota del francese quella battezzata da Basso, il più lento del gruppetto. Ivan parte lungo, prova a sorprendere tutti ma negli ultimi 30 mt viene raggiunto e superato da Failli e da Albasini che la spunta per pochissimi centimetri

slqxhw.png

1 Michael Albasini LIQUIGAS 4h43'29

2 Francesco Failli ACQUA E SAPONE - CAFFE MOKAMBO s.t.

3 Ivan Basso BARLOWORLD s.t.

4 Jérôme Pineau BOUYGUES TELECOM s.t.

5 Daniele Pietropolli LPR BRAKES s.t.

6 Branislau Samoilau ACQUA E SAPONE - CAFFE MOKAMBO + 53

7 Domenico Pozzovivo CSF GROUP NAVIGARE s.t.

8 Constantino Zaballa L.A ALUMINIOS-MSS s.t.

9 Maurizio Biondo CERAMICA FLAMINIA s.t.

10 Danilo Di Luca LPR BRAKES s.t.

Link to comment
Share on other sites

World Championship

nles1y.jpg

É la corsa che molti attendono, è il sogno di tutti i ciclisti, e non, parteciparvi. É il campionato del mondo! Il primo appuntamento è la corsa contro il tempo. Gli avversari da battere sono molti ma anche noi possiamo contare su un team piuttosto forte. Ma passiamo subito alla presentazione dei 5 che cercheranno di portare a casa la maglia iridata del tic tac

Ivan Basso

2ntjts4.jpg

Marco Pinotti

o0p7wg.jpg

Marzio Bruseghin

2rfa5u0.jpg

Paolo Savoldelli

2ptq978.jpg

Vincenzo Nibali

35176ys.jpg

Il leader sarà in assoluto Ivan Basso che quest'anno è cresciuto molto nelle cronometro dimostrandolo nella tappa finale del giro da lui vinto. Pinotti e Bruseghin saranno gli outsiders, se in forma potranno cercare di centrare un piazzamento prestigioso e dignitoso nei 10. Discorso a parte invece per Savoldelli e Nibali. Il falco di Rovetta voleva provare il sogno mondiale per una volta, forse questo è il suo ultimo anno da pro, a crono è calato, ma la sua esperienza è sempre importante. Lo squalo dello stretto invece è qui per fare esperienza. Forse Quinziato poteva dare più garanzie, ma Vincenzo è il futuro della nazionale italiana

Link to comment
Share on other sites

World Championship

nles1y.jpg

Tutto è pronto per il grande appuntamento, sta per partire la crono mondiale di Varese. All'ultimo momento dai 5 convocati è Vincenzo Nibali l'escluso visto che ha uno stato di forma orripilante (24). Via libera quindi a Savoldelli che la spunta in extremis mentre tutte le nostre speranze sono riposte in Ivan Basso. Ma andiamo con ordine, i primi big a partire sono proprio Ivan Gutierrez e Basso, vediamo com'è andata a finire

Ivan Gutierrez - 2° a 6"

30saxrm.png

Ivan Basso - 3° a 37"

15o6k5u.png

David Zabriskie - 4° a 48"

2hqc5z8.png

Thomas Dekker è il nuovo campione del mondo

qs5a9t.png

Alberto Contador - 5° a 51"

2ez0oed.png

Ecco il podio mondiale a cronometro con l'olandese sul gradino più alto. Dignitosa prova per gli azzurri con Basso sul podio, Pinotti e Bruseghin comunque nei 10 con Savoldelli 18° mentre deludono e non poco Kloden (11°), Cancellara (14°) e Mcgee (25°)

2wgfw3k.png

1 Thomas Dekker RABOBANK 1h01'40

2 José Iván Gutierrez CAISSE D'EPARGNE + 6

3 Ivan Basso BARLOWORLD + 37

4 David Zabriskie SLIPSTREAM CHIPOTLE H30 + 48

5 Alberto Contador ASTANA CYCLING TEAM + 51

6 Michael Rogers TEAM HIGH ROAD + 57

7 Marzio Bruseghin LAMPRE + 59

8 Yaroslav Popovych SILENCE - LOTTO + 1'00

9 David Millar SLIPSTREAM CHIPOTLE H30 + 1'08

10 Marco Pinotti TEAM HIGH ROAD + 1'15

11 Andreas Klöden ASTANA CYCLING TEAM + 1'18

12 Stefan Schumacher GEROLSTEINER + 1'22

13 Denis Menchov RABOBANK + 1'24

14 Fabian Cancellara TEAM CSC + 1'25

15 Stijn Devolder QUICKSTEP + 1'30

16 Linus Gerdemann TEAM HIGH ROAD + 1'32

17 Cadel Evans SILENCE - LOTTO + 1'33

18 Paolo Savoldelli LPR BRAKES s.t.

19 Luis León Sánchez CAISSE D'EPARGNE + 1'35

20 Edvald Boasson Hagen TEAM HIGH ROAD + 1'36

21 Sébastien Rosseler QUICKSTEP + 1'38

22 Vladimir Karpets CAISSE D'EPARGNE s.t.

23 Thomas Lövkvist TEAM HIGH ROAD + 1'40

24 Dominique Cornu SILENCE - LOTTO + 1'41

25 Bradley McGee TEAM CSC s.t.

26 Haimar Zubeldia EUSKALTEL - EUSKADI + 1'44

27 Sylvain Chavanel COFIDIS, LE CREDIT PAR TELEPHONE + 1'45

28 Bradley Wiggins TEAM HIGH ROAD + 1'56

29 Christian Vandevelde SLIPSTREAM CHIPOTLE H30 + 1'57

30 Mikhail Ignatiev TINKOFF CREDIT SYSTEMS s.t.

Link to comment
Share on other sites

World Championship

nles1y.jpg

Passiamo ora alla presentazione dei 9 uomini che parteciperanno alla prova mondiale in linea. Clamorosa l'estromissione di Cunego reputato da Camenzind in pessima forma (65 + fatica al max) ma a destare preoccupazione nel selezionatore svizzero è la forma precaria di tutti suoi big, ma vediamo chi sono i 9 atleti e li presentiamo in ordine di stato di forma e anche di fatica accumulata durante la stagione

Ivan Basso

2ntjts4.jpg

Leonardo Bertagnolli

2mfyuro.jpg

Davide Rebellin

2m30brb.jpg

Paolo Bettini

2vkkner.jpg

Manuele Mori

30wo2a0.jpg

Link to comment
Share on other sites

nles1y.jpg

Alessandro Ballan

htfwk1.jpg

Danilo Di Luca

x0tys3.jpg

Paolo Tiralongo

2u4j1ap.jpg

Andrea Tonti

2m3kb4m.jpg

I capitani alla vigilia erano Bettini su tutti con Rebellin e Di Luca come spalla, ma vista la condizione generale, scala qualche posizione Ivan Basso che rimpiazza il killer come outsider di lusso. Ballan, Tiralongo, Mori, Tonti e Bertagnolli sono supergregari, speriamo sia la volta buona

Link to comment
Share on other sites

World Championship - Live

nles1y.jpg

Eccoci finalmente alla partenza del campionato del mondo fatto in casa. Attraverso Varese, i corridori percorreranno più di 200 km in un continuo saliscendi che spaccherà le gambe a chi non è al top e respingerà chi non sceglierà il momento adatto per attaccare o sprintare. I primi 30 km sono terribili, attacchi e contrattacchi, ci prova anche Di Luca, ma il ritmo imposto dagli olandesi è tremendo. Ci sono almeno una dozzina di tentativi, tutti respinti. Basso e Bettini soffrono un pò questo ritmo forsennato e allora ordino subito a Ballan, Tiralongo e Mori di andare in testa a dettare un buon ritmo ma senza strappare

1zmnzmf.png

L'azione dei 3 super gregari è ottima. Tutti i tentativi vengono rintuzzati, il ritmo è buono ma costante e i nostri capitani sembrano stare meglio. L'andatura di Ballan e soci però non riesce a bloccare un altro attacco assai ben più pericoloso con Kroon, Devolder, Rogers, Cancellara e Menchov un quintetto di tutto rispetto in fuga con un vantaggio di più di 2' a 140 km dalla conclusione. Ballan, Tiralongo e Mori ora alzano un pò il ritmo, non possono scappare troppo

5pm06c.png

Link to comment
Share on other sites

World Championship - Live

nles1y.jpg

Mori, Tiralongo e BAllan alzano sempre più il ritmo ed in loro soccorso arriva anche Bertagnolli. Tonti perde contatto per una foratura dal gruppo ed è out mentre i 5 fuggitivi vengono ripresi anche da Velits, Kirchen, Pineau e Schumacher. Ora sono in 9 al comando con un vantaggio che si aggira costantemente tra 1' ed 1'30 con il gruppo sempre capeggiato dagli instancabili Mori e Ballan coaudiuvati dagli spagnoli, fortissimi, con Sastre, Freire, Sanchez, Contador e Flecha, una corazzata

s685dv.png

A 60 km dal traguardo Mori e Tiralongo dopo il grande lavoro svolto si ritirano, Ballan invece è ancora li, dopo 150 km di trenate, Alessandro è davanti a dettare legge ma a 47 dalla conclusione Ale si sposta ed in discesa parte Danilo Di Luca, un'azione disperata la sua, ma viste le sue condizioni fisiche, ci può stare un tentativo da lontano

2u4kitd.png

Link to comment
Share on other sites

World Championship - Live

nles1y.jpg

Danilo però non è al top e si vede! A fatica riesce tutto solo a riportarsi prima su Rogers, poi su Schumacher, gli altri fuggitivi li vede li a pochi metri ma non riesce a riprenderli. Il killer da tutto se stesso per rientrare ma passano pochi minuti ed il gruppo rinviene capeggiato dagli spagnoli. Si torna con il gruppo compatto, ultimo giro, ultima possibilità di scattare prima della rampa finale, ci prova il francese Pineau che ha ben poche speranze di vittorie ed alla sua ruota si gettano Rebellin e Gilbert. Davide sta molto bene oggi, con Paolo sembra non faticare e visto che il grillo è più veloce di lui, prova a giocarsi le sue carte da lontano. Nessuno sembra reagire

2zhprw8.png

Tutto cambia però sullo strappetto successivo, è più breve, ma più duro. Valverde, si proprio lui, il favorito n. 1 prova la stoccata alla quale rispondono subito un sorprendente Arvesen ed il neo campione del mondo a cronometro Thomas Dekker. Bettini purtroppo si fa sorprendere ma prova cmq a reagire tallonato da Popovych

ndn5tx.png

m9vqef.png

Link to comment
Share on other sites

World Championship - Live

nles1y.jpg

Paolo purtroppo non ce la e deve dire addio ai sogni di gloria. La scia di Valverde persa gli è costata molto ed ora è li nel limbo tra i fuggitivi e gli innumerevoli gruppetti inseguitori composti da disperati atleti che provano il tutto per tutto per rientrare. A 12 km dal traguardo si forma un quintetto con Alejandro Valverde, Davide Rebellin, Asle Kurt Arvesen, Philippe Gilbert e Thomas Dekker. Il favorito è ovviamente Valverde ma tutti sono avversari temibili. Dekker è in condizioni strepitose, Arvesen e Gilbert sono più veloci di Davide, bisogna provare qualcosa

2qmlvs7.png

5 km dal traguardo, inizia lo strappo finale, Davide si prepara, ha recuparato un pò ma non appena la strada torna a salire arriva una rasoiata pazzesca di Valverde. L'embatido parte come un razzo, è imprendibile, Davide prova a reagire ma fa fatica a stare dietro allo spagnolo che si sta involando verso la vittoria. Gli altri 3 + Pineau che è rientrare per il momento attendono

308yttd.png

Link to comment
Share on other sites

World Championship - Live

nles1y.jpg

La situazione è in continua evoluzione. Rebellin ha tenuto duro, come un leone mai dopo ed è rientrato su Valverde che ora attende guardingo di sbranare la preda. Il loro vantaggio sui fuggitivi è di ormai 58"

atua8g.png

Le telecamere ora si spostano sugli inseguitori. Pineau, Arvesen, Dekker e Gilbert non ne hanno più si guardano in faccia, nessuno vuole tirare l'altro ma attenzione, davanti a loro c'è una macchia azzurra, si tratta di uno strepitoso Paolo Bettini che sullo strappo è rientrato a doppia velocità ed ora prova ad inseguire Valverde per poter avere qualche chances di vittora

vq1ruc.png

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.




×
×
  • Create New...