Jump to content
  • Sign Up

Disponibile Pro Cycling Manager 2021

Pro Cycling Manager 2021 e Tour de France 2021sono finalmente disponibili
Leggi di più

Hai già scoperto i nostri tutorial?

Come sottoscrivo una mod su Steam? Come modifico un database? Come posso creare una maglia personalizzata? Per queste ed altre domande visita la nostra sezione tutorial!
Tutorial

Seguici su Discord

Unisciti al server Discord di PCM Italia per rimanere sempre in contatto con noi, parlare di ciclismo e vivere un'esperienza multiplayer ottimale
Unisciti al server

PCM Italia è su Tapatalk

Scarica Tapatalk gratuitamente sul tuo smartphone per consultare in maniera facile e veloce PCM Italia anche da mobile!
Leggi di più

La nostra RECENSIONE di Pro Cycling Manager 2020

Leggi e guarda la nostra recensione di Pro Cycling Manager 2020, a cura di BubbaDJ
Leggi di più

Mini Story - Giro d'Italia 2021 (PCM 2019): ANIMO MIKEL


Recommended Posts

La maledetta sfortuna di Landa nei giorni scorsi mi ha ispirato questa mini story.

Deluso e amareggiato per l'ennesima annata storta (si spera possa puntare a vincere la Vuelta a questo punto) cercherò di far vincere questo Giro 2021 al basco.

Un Giro che, a mio parere, era perfetto per le sue caratteristiche: pochi km a crono, una squadra finalmente costruita intorno a lui e una stagione iniziata al meglio.

Nel forum francese ho recuperato le tappe reali e dopo aver verificato il corretto funzionamento delle stesse in PCM 2019 cercherò (impegni permettendo) di raccontare assiduamente il Giro 2021. 

Startlist reale e condizione 100% per tutti. Saranno quindi i bonus giornalieri random a creare le differenze di volta in volta.

mikel-landa.jpg

Link to comment
Share on other sites

download.png.b8ac98025eabc458d92c3b7a5e432333.png

Le dichiarazioni di Landa al ''Diario Vasco'' sono come suo solito poco mediatiche e poco entusiasmanti ma Landa è cosi. Imperturbabile, non fa trasparire emozioni, ma sa benissimo che questo Giro 2021 è un occasione da non fallire. 

La Bahrain Victorious ha deciso di puntare fortemente sul basco per fare classifica alla corsa rosa. Le sue spalle in corsa saranno il fidato Pello Bilbao, anche lui in gran condizione, e l'esperto italiano Damiano Caruso, uno dei corridori più affidabili in gruppo. I tre cercheranno di stare al passo degli squadroni Ineos e Deceuninck che arrivano a questo Giro con Bernal e il duo Almeida-Evenepoel come rispettivi leader.

A completare la formazione rosso arancio ci saranno il buon vecchio Arashiro, il talento Mader, il polivalente Matej Mohoric, Tratnik e Rafa Valls

In ammiraglia i due ds italiani Pellizzotti e Alberto Volpi coadiuvati da Gorazd Stangelj

Link to comment
Share on other sites

Posted (edited)

PRESENTAZIONE SQUADRE GIRO D'ITALIA 2021

img.jpg.5a6774f3099e57656fe7197c42ca0e3b.jpg

Il Giro 2021 è stato lanciato nel Cortile d'Onore del Castello del Valentino di Torino, con uno "show" i cui temi principali sono stati il Made in Italy, nel 160° anno dell’Unità d’Italia, e la celebrazione di Dante, espressione dell’Italianità nel mondo, nel 700° anniversario della sua morte.

Ecco le tappe che attendono i corridori.

5fee9f23-fdac-4e9d-b9a6-8fcd7f785a60_large_p.thumb.jpg.f633d70768c563f1275e760bb76572d5.jpg

Ed ecco i protagonisti della Bahrain Victorious:

photo-medium.jpg.c5563348e5d10c8d18aaf56cc7e42744.jpg

«Ho un'altra grande opportunità, i rivali li vedo più vicini che mai -spiega Landa in conferenza stampa -. Dovrò avere un po' di fortuna per riuscire a dare il meglio di me. E per fortuna c'è poca cronometro, anche se comunque i rivali più accreditati non sono comunque dei grandi specialisti come me. Ormai ho diversi anni di esperienza alle spalle, spero di aver imparato dagli errori commessi in passato».

Landa è ormai diventato un'icona per i tifosi, per il suo talento ma anche per la sua sfortuna, tanto che ormai si è creato un vero e proprio movimento, il "Landismo". «Non mi stanco mai del 'Landismo', la gente si diverte ed è come corresse con me e questo mi piace».

 

La squadra araba si presenta coi suoi pezzi da novanta: «Abbiamo una grande squadra, oltre a Pello Bilbao c'è anche Damiano Caruso e altri uomini forti. Con Pello siamo amici e questo sicuramente rende più facile coordinarci».

L'ex Astana ha bene in testa chi saranno gli uomini da tenere d'occhio: «Yates arriva molto bene, Bernal ad inizio stagione andava molto forte, ora è una mezza incognita ma fa sempre paura. Saranno loro i punti di riferimento, anche se personalmente credo che anche Hugh Carthy sarà molto pericoloso, e occhio al giovane Remco». (intervista tuttobiciweb.it)

 

 

Edited by vivailciclismopulito
Link to comment
Share on other sites

PRIMA TAPPA: CRONOMETRO INDIVIDUALE TORINO-TORINO 8.6 km

Giro-dItalia-2021-Tappa-1-Altimetria-660x330.jpg.2ad286a8fe267292a517140a37b9ab3b.jpg

Il cronoprologo è servito. Il meteo abbastanza incerto dovrebbe presentare un inizio tappa soleggiato o poco nuvoloso per poi andare a peggiorare sul finale, questo potrebbe favorire chi parte con la strada asciutta.

Favorito d'obbligo è il campione del Mondo a cronometro, portacolori del Team Ineos Grenadier, il nostro Filippo Ganna che ovviamente punta a vestirsi di rosa nella sua regione. Altri nomi per la vittoria finale potrebbero essere il campione francese Remi Cavagna, i belgi Evenepoel e Campenaerts, l'olandese Van Emden e l'inglese Dowsett. Possibili outsider il giovane Affini, i portoghesi Oliveira e Almeida

Per la nostra Bahrain Victorious il miglior interprete della specialità è Jan Tratnik, trentunenne sloveno già campione del mondo under 23 nel 2012. Vincitore del prologo al Tour de Romandie nel 2019 e vincitore di una tappa all'ultimo Giro d'Italia grazie ad una fuga.

Bilbao e Caruso dovrebbero difendersi abbastanza bene, Landa potrebbe perdere nel migliore dei casi una quarantina di secondi dai migliori e considerando che partirà tra i big, quindi a fine pomeriggio, potrebbe fare i conti anche con la probabile pioggia. 

172834221-f97dae95-f409-4179-b5fc-12ad84a8f134.jpg.a7aab1cec1397724a3d6bf3e8ef2a4b0.jpg

 

Link to comment
Share on other sites

Il primo dei big a partire è Vincenzo Nibali che parte tra i primi 10. Strada asciutta quindi per lo Squalo, che fa registrare un buon tempo, 10'06''.

PCM0008.thumb.png.191c829a3e88ca8cd481ac1aadb242e7.png

Nascondi Contenuto

(lascerò i riquadri del gioco in modo da poter confrontare i valori che ho dato, accetto consigli ovviamente)

Van Emden è il primo a battere il tempo dello Squalo, 10'05'' per l'olandese della Jumbo Visma.

PCM0010.thumb.png.33e5271e3ae3c5cc8607bc56959f2cd1.png

Per la Bahrain dopo Valls che chiude a 14'' da Van Emden è il turno dello specialista Tratnik, lo sloveno affronta la crono con grande grinta e chiude in prima posizione provvisoria. E' il primo a scendere sotto i 10 minuti, 9'58'' e primo posto per il 31enne della Bahrain.

PCM0012.thumb.png.d0e83dea5013394072311383a9a8b36e.png

 

 

Link to comment
Share on other sites

image.thumb.png.c8fbbad8a73796348d9a6722d455d355.png

Dowsett abbassa di qualche secondo il tempo di Tratnik ma subito dopo di lui arriva come un treno Nelson Oliveira della Movistar, 9'52'' è il nuovo miglior tempo. Inizia anche a piovere sulla corsa. Ancora per poco la strada rimarrà asciutta.

image.thumb.png.301c469160f46995bef9533a1f7ed9e7.png

Remco Evenepoel chiude a 6'' da Nelson Oliveira, non male per il belga classe 2000 che tornava alle corse dopo la paurosa caduta al Giro di Lombardia del 2020. Ottima iniezione di fiducia per il talento della Quick Step.

Per la Bahrain hanno già chiuso la loro crono sia Bilbao che Caruso, 14 e 10 secondi il loro distacco dal leader provvisorio. Mohoric e Mader, partiti circa a metà della lista di partenza hanno concluso la prova senza squilli, sanno che ci sarà qualche occasione più avanti anche per loro. 

image.thumb.png.1e21c1f227ea9193957ea6992fbad916.png

La vera sorpresa è Joao Almeida. Fa registrare un ottimo primo intermedio battendo di ben 4'' il tempo del suo connazionale Oliveira, portoghesi sugli scudi a Torino!!! Vediamo come chiuderà la prova l'atleta della Deceuninck che sta dando il massimo per provare a vincere anche la tappa. 

image.thumb.png.38004a45c387da5250099b806ed37382.png

E' SUO IL MIGLIOR CRONO! Nove e quarantotto! Almeida è il nuovo leader provvisorio. Dei restanti corridori solo Ganna ha le capacità per battere questo tempone. Bodnar, Bevin e Castroviejo hanno già concluso e sono dietro. 

Tra pochi minuti partirà anche Landa, lo seguiremo sperando che la strada bagnata non giochi brutti scherzi...

Link to comment
Share on other sites

C'eravamo dimenticati di Victor Campenaerts che con un ottima prova si inserisce al secondo posto tra i due lusitani. Il belga chiude a soli 2'' da Joao Almeida.

Ora tocca a Mikel Landa.

PCM0028.thumb.png.501ecf628d807e60521b68cbf5f8560a.png

Il basco ha il morale a mille, un ottima forma giornaliera che garantisce ottimi bonus. Si difenderà alla grande e pagherà al traguardo solo 23'' da Joao Almeida, un ottima prova per Mikel. Forse le tante ore in galleria del vento hanno portato dei miglioramenti nel suo tallone d'achille. Sicuramente un ottima partenza soprattutto a livello mentale. 

PCM0030.thumb.png.6c16acffd4dd6082de048695bd5b5450.png

 Per la vittoria di tappa manca solo Ganna, gli altri corridori restanti sono Groenewegen e Ewan che avranno modo di battagliare nelle prossime tappe. Riuscirà il campione a vincere la crono e vestirsi di rosa?

Parte subito fortissimo Ganna ma la strada è molto bagnata. Al primo intermedio è dietro di un solo secondo...

Link to comment
Share on other sites

NON CE LA FA FILIPPO GANNA!!! ALMEIDA SI PRENDE TAPPA E MAGLIA ROSA!!!

Clamorosamente Ganna non riesce a recuperare quel misero secondo del primo intermedio e Almeida può festeggiare. Ennesima vittoria stagionale per il Wolfpack della Deceuninck Quick Step. Le parole pre Giro di Patrick Lefèvère (''Almeida non rinnoverà, al Giro deciderà la strada chi sarà il capitano, chi non sarà d'accordo potrà tornarsene a casa'' ndr) sono state un ottimo sprone per Joao Almeida che con questa prova di forza ribadisce la sua volontà di giocarsi le sue carte da capitano unico. 

PCM0036.thumb.png.8154c9297a918128c8f16d3a776db7ae.png

Inizia nel migliore dei modi anche il Giro di Mikel Landa. Ventitrè secondi da Almeida sono un ottimo risultato, cosi a fine tappa il ds Franco Pellizzotti ''Sapevamo che sarebbe stata una crono dura ma Mikel si è difeso benissimo, la condizione è ottima e siamo venuti al Giro per far bene con Mikel, ora la squadra dovrà scortarlo e proteggerlo nelle tappe che solitamente sono un pò problematiche per lui. Siamo contenti e guardiamo al futuro con ottimismo.''

PCM0034.thumb.png.d14c8b66ab36cfb7a8b0ded6dd151b7a.png

Link to comment
Share on other sites

SECONDA TAPPA: STUPINIGI NOVARA 179km

Giro-dItalia-2021-Tappa-2-Altimetria.thumb.jpg.a8758ea1399dfcc26765924eb420c81d.jpg

La seconda tappa del Giro è disegnata per i velocisti. Poco spazio per colpi di mano o azioni da finisseurs. Sarà volata a ranghi compatti sul traguardo di Novara.

Il parterre di velocisti al Giro è di primo livello: Ewan, Sagan, Viviani, Gronewegen, Merlier, Nizzolo, Gaviria e tanti altri outsider pronti ad approffittare di qualche defaillance dei big.

La fuga di giornata parte quasi subito, quattro corridori si avvantaggiano fino ad un massimo di 5minuti, il gruppo è controllato dalle squadre dei velocisti, la Lotto Soudal, la Jumbo, la Alpecin e la Cofidis.PCM0002.png.d51927f379af01325af50d700aa4e7ec.png

PCM0003.thumb.png.4ffa2008cecb0fdc3fc256b080320865.png

Ripresi i fuggitivi ai -20km dall'arrivo, sarà volata.

I Bahrain hanno passato tutta la tappa davanti tutti intorno a Mikel Landa.

Link to comment
Share on other sites

I treni si danno battaglia per portare nelle migliori posizioni i velocisti deputati a fare la volata e coronare con la vittoria il lavoro dei compagni di squadra. La Lotto Soudal sembra la squadra messa meglio sul finale di Novara ma Viviani, scortato da Sabatini e Consonni prova ad anticipare la volata, Nizzolo agisce da battitore solitario cosi come Merlier e Sagan. La Jumbo sfrutta il gran lavoro del giovane Dekker e si porta in ottima posizione. 

PCM0004.thumb.png.c723effba498da3f2b21280abee11610.png

Lo spunto migliore è quello di CALEB EWAN!!! Non sbaglia il tasmaniano!!!! 

E' sua la prima vittoria in linea di questo Giro 2021. 

Resiste benissimo al tentativo di rimonta di Tim Merlier e di Nizzolo che si lancia con coraggio a destra sulle transenne. Gronewegen paga sul finale e anche Viviani, che aveva anticipato, perde velocità proprio sul traguardo. Bene anche Cimolai, Pasqualon, Moschetti e Vendrame, tutti piazzati.

PCM0005.thumb.png.d36e90aa511a3ab057219c74a6bbf51d.png

Ecco la classifica di tappa e la classifica generale con Almeida sempre in maglia rosa.

PCM0008.thumb.png.a702b7215eccc218bd473f9c06dbd4d9.png

PCM0009.thumb.png.a92e64c9c39c40c496080a0047fd55b1.png

 

Link to comment
Share on other sites

Posted (edited)

TERZA TAPPA: BIELLA CANALE 190 km

index.jpeg.2676db7133849728cd31e0288cdeea2e.jpeg

La terza tappa del Giro si presenta nervosa sin da subito. Molti i tentativi di fuga ma il gruppo non cede il passo da subito. Ci vorranno parecchi attacchi per formare la fuga buona. Dopo parecchi km abbiamo una fuga.

In Bahrain l'uomo deputato ad andare in fuga è Rafa Valls che dopo due tenativi recupera le energie e il terzo attacco è quello buono. ''Oggi Mohoric e Bilbao sono le punte per il finale, Caruso e Tratnik staranno con Mikel in protezione visto il molto vento previsto nella prima parte, vento che magari potrà far danni'' così parlava Pellizzotti ai microfoni di RaiSport in mattinata. 

Immagini dalla corsa con la fuga di 7 uomini, Testsfasion vincerà i GPM e si prenderà la Maglia Azzurra.

PCM0001.thumb.png.5c0c6bdc7fd59d7bc16ab688c5157d3d.png

Timidi i tentativi di ventagli nella prima parte poi il gruppo si allarga e la fuga prende un discreto vantaggio. Si aspetterà il finale mosso per qualche tentativo. Due uomini Israel a tirare il gruppo è un indizio certo che Dan Martin potrebbe muoversi sul finale.

Ai -35 km la fuga viene ripresa e davanti si vedono anche i Bahrain. 

PCM0002.thumb.png.485f2a6f19522ae23ec0218e552e514c.png

Landa molto attento sulle prime posizioni del gruppo, sa che restringimenti e disattenzioni potrebbero causare problemi.

Ganna immenso come sempre scorta Bernal mentre Izagirre è con Vlasov. Davanti De Marchi a tirare il gruppo dei migliori.

 

 

 

 

Edited by vivailciclismopulito
Link to comment
Share on other sites

Sull'ultima salita di Sanche, proprio prima dell'inizio della discesa, ci prova come previsto Dan Martin, seguito dalla maglia rosa Almeida e da Mollema, non si fanno sorprendere i Bahrain con Bilbao che si porta dietro Landa, paga un pò Caruso mentre Mader è li a dare una mano.

PCM0003.thumb.png.370ee521aa22e73f439c4316e5b84886.png

Non è un azione convinta e i Bahrain riescono a compattarsi e controllare il gruppo, Landa non vuole lasciare nulla al caso! Ora Bilbao retrocede di qualche posizione, sarà lui a tentare l'ultimo affondo?

PCM0004.thumb.png.082a82c3a3e9d359964d9bb26b3d942b.png

L'azione di Caruso che ha prontamente recuperato favorisce Pello Bilbao che piazza la sua stoccata ai -5km dal traguardo. Provano a rispondere gli altri big ma la Bahrain controlla bene. 

BILBAO SI PRENDE LA TERZA TAPPA!!! 

Grande attacco sul finale di Pello Bilbao, la Bahrain vince con un ottimo lavoro di squadra finalizzato dal basco.

PCM0005.thumb.png.118949cc72b7afaf97273da37ab567b4.png

Da capire ora se sarà tappa e maglia per lui.

Landa chiude quarto, attentissimo, dietroa Formolo e Simon Yates. Bene anche Almeida che è poco dietro e terrà la maglia per centesimi. 

Ecco le classifiche di questa entusiasmante terza tappa del Giro.

PCM0007.thumb.png.fde84eea654012deb8832fead0259e29.png

PCM0008.thumb.png.6b6eb9135b3acfb4ff90e4c7d3105891.png

 

 

Link to comment
Share on other sites

QUARTA TAPPA: PIACENZA SESTOLA 187 km

63798435_index(1).jpeg.c03fe6c37a0879c1072ecd22147be38c.jpeg

Quarta tappa del Giro 2021, primo arrivo impegnativo di questa edizione. Tappa aperta a diversi scenari, potrebbero anche verificarsi attacchi dei big. Una prima parte pianeggiante fa da preludio all'inizio di un ''mangia e bevi'' di parecchi km, salite e discese in strade strette e pendenze a volte da classiche delle Ardenne. Nel finale colle Passerino che sarà l'asperità più dura di giornata. Ecco il profilo nel dettaglio:

PV7k9IC3jRn4v42GlY2E_210421-051130.jpg.645a5b89453cc0bf16764fe98e74c8a6.jpg

Le dichiarazioni dei big sono ancora parecchio criptiche. Per la maglia rosa Almeida ''ci sarà da stare molto attenti, la tappa si presta a possibili agguati'', ''oggi si scopriranno alcune carte'' dichiara Bernal, mentre Yates ammette di non avere problemi su questi arrivi. 

In casa Bahrain tutti per Landa con sicuramente uno o due uomini in avanscoperta, perchè oggi è anche possibile un arrivo della fuga. Ci saranno in palio punti GPM e TV quindi tante squadre si muoveranno. 

Link to comment
Share on other sites

Come previsto pronti via e una fuga di 14 atleti prende corpo ai quali se ne uniranno altri 3. Addirittura tre uomini della Androni riescono a centrarla, la maglia azzurra Testsfasion, Cepeda e l'argentino Sepulveda. Come sempre Gianni Savio e i suoi si dimostrano attivi nelle tappe mosse e si mettono in mostra. Altri uomini importanti sono Vervaeke della Alpecin, Carboni della Bardiani e Taaramae della Wanty.  Per la Bahrain c'è Gino Mader.

PCM0009.thumb.png.e30461452efb88d0c05464575bbbda40.png

La fuga arriva oltre i 5 minuti di vantaggio poi il gruppo, nella parte di tappa mossa, inizia a rosicchiare secondi. A tirare ci sono Israel, Deceuninck e Ineos. Ganna e Moscon anche oggi faranno un gran lavoro per Bernal.

La fuga però non demorde, sui GPM c'è gran battaglia con la Androni che, essendo in superiorità numerica, tiene alto il ritmo. 

Si arriva ai piedi di Colle Passerino con i superstiti della fuga che hanno ancora 1'55'' sul gruppo. Troviamo un trio in testa, Mader Villella e Taaramae si sono dimostrati i più freschi e solidi. Vedremo se riusciranno a giocarsi la vittoria.

Intanto nel gruppo non c'è una squadra che controlla e allora Roccia Formolo tenta una sortita ai meno 4,5 dal traguardo.

PCM0011.thumb.png.f1871dad3b0a0029c851f53477f8290c.png

 

Link to comment
Share on other sites

Gli scatti e controscatti dei big non sono convinti, dopo Formolo, anche Yates e Martin tenteranno di uscire dai ranghi ma senza troppa convinzione. Dopo ogni scatto poi ripreso i big si guardano e per i tre davanti aumentano le possibilità...

PCM0012.thumb.png.39878cd074eaf7d2e251dcfcff7c474a.png

Ai meno 2,5 Mader riesce ad indebolire le ultime resistenze dei suoi compagni di fuga. Ha ancora una trentina di secondi sul gruppo dei migliori nel quale Martin è in sofferenza nelle retrovie, Formolo è davanti a fare il ritmo. La Bahrain compatta. Bene anche Remco mentre la maglia rosa non sembra essere in palla.

Mader scollina con 24''. Arriva all'utlimo km con soli 14''. Da tutto fino alla fine il giovane svizzero....

GINO MADER TRIONFA A SESTOLA!!!! In fuga dal mattino corona il suo Giro con una grande vittoria. Seconda vittoria consecutiva per la Bahrain, oggi tutto merito dello svizzero.

PCM0015.thumb.png.b0ed458b019961192b8c3a08a7670a1f.png

Formolo stremato aveva preso qualche secondo sul gruppo e chiude secondo. Bene la Bahrain con Bilbao e Landa. Bernal con uno scatto finale chiude terzo e dimostra di stare bene. 

Il colpo di scena è la sofferenza di Almeida sul finale, arriverà con 31''.

PCM0016.thumb.png.1521e1d514a909e9bdaecb94a3647b12.png

 

 

 

 

Link to comment
Share on other sites

QUINTA TAPPA: MODENA CATTOLICA 177km 

index555.jpeg.5d583a655e5b7e41d39a3e87a1e0f099.jpeg

Di nuovo protagoniste le ruote veloci nella giornata odierna. 

Tappa di trasferimento senza troppe emozioni. Fuga di tre corridori ripresa ai -18km dall'ottimo lavoro di Lotto, Cofidis e Jumbo. Unico brivido una foratura di Merlier che costringe la Alpecin agli straordinari. La volata si svolge come da copione, i treni più forti sono schierati dai -2km. 

Ewan anticipa e rischia di essere rimontato ma al colpo di reni riesce a battere Viviani.

ANCORA EWAN PADRONE DELLE VOLATE!!!! 

PCM0004.thumb.png.df5d2dae465e620d6a42e52b24a00bbb.png

Ecco le classifiche di tappa. In generale nessun cambiamento.

PCM0008.thumb.png.799fdd1a0f444d0210ef7186a34360f5.png

 

 

Link to comment
Share on other sites

Posted (edited)

SESTA TAPPA: GROTTE DI FRASASSI - ASCOLI PICENO (SAN GIACOMO) 160km

sesta-tappa.jpg.e1fe767fcc89d25006ae1f869da870e5.jpg

Tappa insidiosa la sesta di questo Giro. Il finale non è molto duro ma salite come questa di San Giacomo potrebbero prestarsi ad attacchi sul finale. A metà tappa due salite importanti potrebbero fare da trampolino per un attacco da lontano anche se siamo ancora ad inizio Giro, chi tenterà questo azzardo?

In casa Bahrain con Pello Bilbao in Rosa, ci sarà da gestire la corsa, onere spesso rifiutato nelle prime tappe di un grande giro. ''Oggi dovremo stare all'erta, abbiamo la maglia ma non sempre è un piacere'' afferma Volpi alla partenza. ''Pello sa che siamo tutti qui per Landa, oggi vedrete la maglia Rosa che aiuterà il nostro capitano, la tappa è da gestire con intelligenza, ci aspettiamo attacchi sul finale.''

img_dkq3.thumb.jpg.9d95a1cc269d96f0d4d3a80f90844993.jpg

 

Edited by vivailciclismopulito
Link to comment
Share on other sites

La fuga di giornata si forma quasi subito. Quattordici corridori ne fanno parte. Arriveranno ad avere fino a 6 minuti di vantaggio ma poi il gruppo decide di forzare il ritmo, Ineos, EF e Bahrain mettono due uomini a testa a tirare. Nelle salite di metà tappa arrivano a recuperare oltre 2 minuti ai fuggitivi. Nella lunga discesa di Forca di Presta inizia a piovere violentemente sulla corsa. A farne le spese è Jay Hindley che cade, per lui arriverà anche il ritiro. Non era in classifica il giovane australiano ma Romain Bardet perde un fedele scudiero in vista delle tappe dure restanti.

PCM0010.thumb.png.cd8fce496310b98ec8f4539e65a40fa3.png

Davanti la fuga si sfalda in discesa, complice anche il temporale che non accenna a smettere. Ravasi e Cepeda ora sono in testa, Ravasi a fine tappa andrà a prendersi la maglia azzurra, ottimo risultato per la Eolo-Kometa.

Intanto il gruppo continua inesorabile la sua rimonta. Ai -20km dal traguardo è la Bahrain che tira il gruppo. Landa mette alla frusta i suoi, avrà in mente qualcosa?

PCM0012.thumb.png.80649284dc46994d00bde5a8bc34ed9d.png

Si arriva al'ultima sperità di giornata, quella decisiva.

Zzse5jrp6TaWhqSQF0oO_220421-091100.jpg.2835c94d806e8b5f4556ea4ec1025498.jpg

La Bahrain è sempre in testa, dopo il gran lavoro di Mohoric e Mader è la maglia Rosa che si mette in testa al gruppo.

Landa e Caruso stanno a ruota. Il ritmo di Bilbao è alto, nessuno tenta sortite. Intanto gli ultimi superstiti della fuga sono ormai nel mirino del gruppo. 

PCM0013.thumb.png.b6772f242bf99f9c3c65fe781eb5eedf.png

Ripresa la fuga ai -5km Bilbao esaurisce il suo lavoro e si sflia, encomiabile oggi il basco. E' il turno di Damiano Caruso ma l'italiano non è probabilmente incappato nella sua miglior giornata e dopo solo 2km si sposta dalla testa esaurite le energie. Landa ora è allo scoperto ai-2km dal traguardo. I big si affrontano a viso aperto. Il primo scatto è di Almeida che mette in croce Carthy (pagherà oggi l'inglese), ma sul portoghese chiude Vlasov. 

In contropiede parte allora Bernal quando siamo in vista dell'ultimo km. E questo attacco fa male, Landa e Yates rispondono ma ai -900m Bernal rilancia e  i due inseguitori mollano la presa. Va troppo forte il colombiano.

EGAN BERNAL METTE TUTTI IN RIGA!!!! GUADAGNA SU TUTTI I BIG E SALE IN VETTA ALLA GENERALE!!! 

Non esulta neanche Bernal per cercare di guadagnare il più possibile. Sa che ha fatto male a molti.

PCM0017.thumb.png.65f43008dc325024692f30b8f1f4b728.png

 

 

 

 

Link to comment
Share on other sites

SETTIMA TAPPA: NOTARESCO - TERMOLI 181 km

596448521_index(2).jpeg.bcd61f9b4db84b00e109ba532e973ee9.jpeg

Tappa per velocisti, solito copione. Fuga di 5 ripresa ai -8km dall'arrivo. Ottimi calcoli delle squadre degli sprinter. Cofidis, Alpecin e Jumbo le squadre più attive. La volata finale premia Elia Viviani dopo un treno perfetto di Sabatini e Consonni, perfetta la volata del campione veronese.

ELIA VIVIANI SFRECCIA A TERMOLI!!!

PCM0023.thumb.png.6108b0586d5f28e271e334b9dd029f89.png

Classifiche di tappa e generale

PCM0024.thumb.png.516c3be97ba1172f121c50b269acb03b.png

PCM0025.thumb.png.edaaffabb6a1b64f8f6239964c044a80.png

 

Link to comment
Share on other sites

OTTAVA TAPPA: FOGGIA - GUARDIA SANFRAMONDI 170 km

MZ9HMqvkHtqBDVE8g0ty_220421-102924.thumb.jpg.952c70792aef8e3819314a6a59c3e71e.jpg

L'ottava tappa del Giro arriva prima della tappa con il finale sullo sterrato di Campo Felice, i big probabilmente avranno già la testa all'indomani. In Bahrain scoppia il caso Bilbao, a quanto pare lo spagnolo non sta bene. I DS glissano accuratamente qualsiasi domanda sulle condizioni del basco. Si spera che oggi possa dare il suo contributo ma le indiscrezioni non sono positive.

La fuga parte quasi subito, oggi il gruppo lascia fare. Sono addirittura in 26 i fuggitivi, ci sono parecchi nomi importanti (De Gendt, Visconti, Cataldo, Mollema, Campenaerts, Hirt, Cepeda), e in casa Bahrain è ancora Valls che riesce ad inserirsi nella fuga. 

PCM0026.thumb.png.343657c4d9596b9c89acfe886f464653.png

Non succede granchè fino alla salita di bocca della selva dove i fuggitivi si sgretolano, gli unici a reggere sono De Gendt e Cataldo che di comune accordo affrontano la discesa a tutta e mantengono 3'40'' sul gruppo all'ultimo TV. Iniziano l'ultima asperità con 2'50'' sul gruppo. 

Atteggiamento molto passivo di tutto il gruppo maglia rosa. De Gendt negli utlimi 1500m riesce a staccare Cataldo che crolla perdendo 52'' dallo scatenato belga. Il gruppo arriverà a 1'49'' regolato da Davide Formolo che rosicchia qualche secondo con  l'abbuono. Nessun big perderà del tempo.

DE GENDT VINCE L'OTTAVA TAPPA CON UNA FUGA DELLE SUE!!!

PCM0027.thumb.png.4ea6270807e488f18c93ebb30c31c7da.png

PCM0028.thumb.png.4640e29fc81722cb7fa253edbe393472.png

 

 

Link to comment
Share on other sites

NONA TAPPA: CASTEL DI SANGRO - CAMPOFELICE 158 km

MZ35sJD8MzgOgPKTQeOm_220421-110902.thumb.jpg.9d8b2927c2a388edc00cd54902974996.jpg

Arriva il tappone appenninico. Pochissima pianura, salite e discese fin sull'arrivo. Arrivo in sterrato, cosa volere di più?

E' una tappa cruciale per questa prima metà del Giro. Attesissima da tutti, non ci darà certezze ma sicuramente darà alla classifica un impronta quasi definitiva, tutti i big dovranno scoprire le carte. Analizzando l'ultima salita nel dettaglio vediamo che l'ultimo km è molto duro, pendenze fino al 14% sul fondo sterrato, vedremo chi riuscirà a fare la differenza in questo tratto. 

9XdlsBbIPJztLFqXeAJy_260421-084723.jpg.2e47e630ff291cde90d4f73499e17486.jpg

Ai microfoni RAI un Evenepoel motivatissimo ''La tappa di oggi mi piace, so di essere un incognita in arrivi come questo ma mi piacerebbe essere la sopresa, la squadra è pronta e oggi non vogliamo farci trovare impreparati''. In casa Bora Peter Sagan afferma che oggi ''vorrei giocarmi la vittoria perchè lo sterrato è il mio pane, ma la tappa è troppo dura per sperare di essere li alla resa dei conti''.

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.




×
×
  • Create New...