Jump to content
  • Sign Up

Disponibile Pro Cycling Manager 2021

Pro Cycling Manager 2021 e Tour de France 2021sono finalmente disponibili
Leggi di più

Hai già scoperto i nostri tutorial?

Come sottoscrivo una mod su Steam? Come modifico un database? Come posso creare una maglia personalizzata? Per queste ed altre domande visita la nostra sezione tutorial!
Tutorial

Seguici su Discord

Unisciti al server Discord di PCM Italia per rimanere sempre in contatto con noi, parlare di ciclismo e vivere un'esperienza multiplayer ottimale
Unisciti al server

PCM Italia è su Tapatalk

Scarica Tapatalk gratuitamente sul tuo smartphone per consultare in maniera facile e veloce PCM Italia anche da mobile!
Leggi di più

La nostra RECENSIONE di Pro Cycling Manager 2020

Leggi e guarda la nostra recensione di Pro Cycling Manager 2020, a cura di BubbaDJ
Leggi di più

Agenda:Come gestirla in maniera ottimale?


Recommended Posts

  • Moderator Head Staff

Beh come nei vecchi pcm ogni corridore ha la curva della propria forma. Solo che qui la puoi modificare nel dettaglio andando a modificare il carico di lavoro, stando attendo però anche alla fatica. Diciamo che rispetto al passato ti è data della libertà in più.

Link to comment
Share on other sites

2 minuti fa, MattHorse ha scritto:

Beh come nei vecchi pcm ogni corridore ha la curva della propria forma. Solo che qui la puoi modificare nel dettaglio andando a modificare il carico di lavoro, stando attendo però anche alla fatica. Diciamo che rispetto al passato ti è data della libertà in più.

Ma l'agenda è strettamente legata alla videata degli obiettivi?

Nel senso la curva della curva si basa sugli obiettivi assegnati?

Link to comment
Share on other sites

  • Moderator Head Staff
1 minuto fa, marksilver ha scritto:

Ma l'agenda è strettamente legata alla videata degli obiettivi?

Nel senso la curva della curva si basa sugli obiettivi assegnati?

Più o meno. Non ho ancora avuto modo di testare la carriera in pcm, ma a volte è necessario modificarla perchè di default non va proprio ad adattarsi in base agli obiettivi

Link to comment
Share on other sites

Non compravo PCM dal edizione 2015...devo dire che gestire adesso i picchi di forma è molto più semplice basandosi sugli obiettivi dei leader o meglio la sezione agenda si "adegua" agli obiettivi dei leader.

Domanda:Quanti giorni di corsa assegnate ai vari corridori?

Link to comment
Share on other sites

scusate una cosa,

ma a me succede che dopo aver impostato l'agenda riuscendo ad avere la curva della fatica praticamente nulla, dopo qualche settimana la fatica si alza di molto in corrispondenza degli obiettivi stagionali.

è forse perche faccio troppi giorni di corsa? 

ultima cosa: una fatica abbastanza alta, diciamo sui 60 punti, quanto incide sulla prestazione? 

Link to comment
Share on other sites

  • 1 month later...
Il 3/7/2018 Alle 07:25, marksilver ha scritto:

Non compravo PCM dal edizione 2015...devo dire che gestire adesso i picchi di forma è molto più semplice basandosi sugli obiettivi dei leader o meglio la sezione agenda si "adegua" agli obiettivi dei leader.

Domanda:Quanti giorni di corsa assegnate ai vari corridori?

Per i leader di solito 70, per i gregari (ho una squadra da 30) abili nelle corse a tappe e per i velocisti anche 80/90, per gli specialisti delle classiche sui 60 ma semplicemente perché non facendo classifica nemmeno nelle corse a tappe minori ce li mando solo per accumulare ritmo e quindi non hanno modo di partecipare a tantissime corse.

In teoria credo che l'ideale sarebbe 80+ per tutti, visto che di solito chi ne fa meno da me si lamenta di avere poche corse a disposizione ;)

Link to comment
Share on other sites

Il 3/7/2018 Alle 19:22, Farchio ha scritto:

scusate una cosa,

ma a me succede che dopo aver impostato l'agenda riuscendo ad avere la curva della fatica praticamente nulla, dopo qualche settimana la fatica si alza di molto in corrispondenza degli obiettivi stagionali.

è forse perche faccio troppi giorni di corsa? 

ultima cosa: una fatica abbastanza alta, diciamo sui 60 punti, quanto incide sulla prestazione? 

60 non è drammatico, ma comunque incide. Anzi, la fatica (per esperienza di gioco) è probabilmente il fattore che incide di più sulle prestazioni del ciclista. Se si riesce a tenerla sotto i 50 (per quanto sia difficile, soprattutto in un Grande Giro) è meglio e si ha la garanzia che il corridore vada al suo massimo possibile o ci vada comunque vicino.

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
  • Recently Browsing   0 members

    • No registered users viewing this page.


×
×
  • Create New...