Jump to content
  • Sign Up

Disponibile Pro Cycling Manager 2021

Pro Cycling Manager 2021 e Tour de France 2021sono finalmente disponibili
Leggi di più

Hai già scoperto i nostri tutorial?

Come sottoscrivo una mod su Steam? Come modifico un database? Come posso creare una maglia personalizzata? Per queste ed altre domande visita la nostra sezione tutorial!
Tutorial

Seguici su Discord

Unisciti al server Discord di PCM Italia per rimanere sempre in contatto con noi, parlare di ciclismo e vivere un'esperienza multiplayer ottimale
Unisciti al server

PCM Italia è su Tapatalk

Scarica Tapatalk gratuitamente sul tuo smartphone per consultare in maniera facile e veloce PCM Italia anche da mobile!
Leggi di più

La nostra RECENSIONE di Pro Cycling Manager 2020

Leggi e guarda la nostra recensione di Pro Cycling Manager 2020, a cura di BubbaDJ
Leggi di più

Si parte da Milano


Recommended Posts

Boss: “Chi abbiamo ingaggiato ragazzi?”

Io: “non ti preoccupare capo, siamo a cavallo… è tutto pronto, non ti preoccupare avremo il pienone….”

Boss: “Come stiamo ad alcolici… ragazze ne abbiamo abbastanza?”

Io: “le cantine sono piene, vino e birra a fiumi. Due cucine pronte, 40 camerieri di provata serietà. Due cantanti per ogni serata, con anche maghi e spogliarelliste (mai volgari) per le ore piccole.”

Boss: “Ma dammi qualche nome?”

Io: “L’ospite della prima serata sarà il maestro Josè Carreras, mica uno qualunque.”

Boss: “Accidenti, ma quanto ci costa?

Io: “Pochi … euro, non si preoccupi capo…”

Boss: “Ti ricordo, ragazzo, il nostro accordo, tu gestisci tutto, io metto i soldi ed i guadagni li dividiamo equamente: 80% a me e 20% a te”

Io: “Si, capo, mi ricordo della vostra enorme bontà….”

Boss: “Bene ci vediamo stasera e ricordati…, se sarà un fiasco…, sai già come finirà…”

Mi sbuffa il fumo del suo sigaro puzzolente in faccia e si allontanò seguito dalle sue guardie del corpo. Mi ero cacciato in un bel pasticcio ma, ne valeva la pena. Avevo organizzato tutto alla perfezione, le star c’erano (avevo tenuto basso il cachet, facendo passare l’esibizione come una sorta di beneficenza …nei miei confronti). Il personale l’avevo assunto all’uscita di una scuola alberghiera, confidando nella necessità di denaro senza troppe pretese. In cucina ho recluso mia nonna e mia zia a bacchettare i ragazzini che avevo assunto. Vino e birra li avevo comprati in offerta alla “LIDL”. Non è che sono spilorcio, non potevo fare altrimenti, ma confido che gli avventori pensino più allo spettacolo che a quello che mangiano e bevono.

Link to comment
Share on other sites

La pubblicità aveva tappezzato la città, la regione, tutta l’Italia ed anche all’estero era arrivata notizia e mi aspettavo un tutto esaurito per quasi una settimana. Mi attaccai al telefono per avere le ultime conferme, volevo essere sicuro di poter presentare nello spettacolo dei nomi ai quali nessuno potrà resistere, obbligandoli tutti a venire per sei serate consecutivamente a divertirsi. Era quasi tutto a posto ma mancava ancora una telefonata…

Drin, drin, drin: “chi è…”

Io: “Sono io, allora l’ha convinto…., ci posso contare….”

Biagio: “si, si….”

Io: “Ma siamo sicuri, mi ha sentito bene?”

Biagio: “Sono cieco, mica sordo, se ti dico di si è si, ci vediamo…si fa per dire.. domani”

Chiudo e mi scappa subito un esclamazione di gioia, chiamo allora subito il giornalista della Gazzetta con cui avevo degli “intrallazzi” per l’uscita del giornale di domani:

Io: "Ti confermo, lui verrà."

Candido: "Ma siamo sicuri, hai parlato con lui, è gia a Milano? Sai che non posso scrivere cavolate che qui mi lincenziano se la notizia non è vera"

Io: "Tranquillo, me lo ha confermato 5 minuti fa il vecchio Biagio, e sai che la sua parola è legge"

Candido: Quello mi sembra che abbia la fama di fuorilegge, ma sportivamente parlandio bisogna dargli credito. OK va bene confermami con un fax le squadre partecipanti"

Io "tranquillo, ma non svenire quando vedi i nomi, ciao"

Link to comment
Share on other sites

La sera il Boss sembrava soddisfatto e tutto era pronto per l'inaugurazione del giorno dopo ed il primo giorno di gara.....

Anch'io ero ottimista, ma bisognava attendere la risposta del pubblico.

Intanto mi squillò il cellullare

Io : "pronto chi è"

Mark : "maledetto, bast..., gran pezzo di m..., ma perchò diavolo non mi hai chiamato, sai che sono io il compagno ideale per Bradley...."

Io: "Mark, scusa ma se ti ho lasciato 20 messaggi in segreteria....."

Mark : "Ma diamine, io a stento riesco a leggere gli SMS, la segeteria non riesco a consultarla.... uee, uee.."

Io : "dai non pianger Mark, se la cosa va per il verso giusto, ti faccio partecipare alla prossima.... ok, ... amici...."

Mark : "Ok salutami Bradley, ma non Tayler, non lo sopporto quel bamboccio".

Io : "ciao e notte.."

Ricevetti moltissime telefonate come quelle, e questo mi fece pensare che la cosa era andata molto bene ed ero veramente felice.

Pensai quindi di indire una specie di referendum sulla Gazzetta (mi raccomando, attendo segnalazioni anche dal forum) per vedere se per la prossima edizione ci sarebbero stati dei campioni che il pubblico gradiva, ma che non erano stati invitati o non avevano potuto o voluto partecipare.

In attesa della risposta, mi ripassavo il programma per il domani:

Primo giorno:

Corsa ad Eliminazione

Scratch

Corsa a Punti.

tutte queste competizioni saranno divise in due manche con un componente per squadra a sfidarsi.

Per quanto riguarda il regolamento oltre a punteggi specifici per le singole corse, (prestabiliti per Eliminazione e Scratch, e variabili per la corsa a punti) il vincitore di ogni gara riceverà un giro bonus di vantaggio.

:smilie_daumenpos:

Link to comment
Share on other sites

Primo Giorno

Scratch - prima serie

Al 3° giro attacco di Merckx, Koblet e Moser che guadagnano una 40 di metri sul gruppo sono tutti ottimi passisti e trovano subito il feeling con la pista.

Al 5° giro su di loro si riporta da solo con una splendida azione Jacques Anquetil ed il nuovo quartetto al comando ruotare bene, dandosi cambi regolari, mantenenendo il vantaggio sul gruppo.

Ma al 12 giro cede Koblet e davanti restano in tre con un vantaggio di circa 30 metri.

Da notare al 17 giro sempre il terzetto davanti con invece sorprendentemnte Fausto Coppi che perde qualche metro dal gruppo ed inizia un lento calvario che lo porta ll'ultimo posto staccattissimo.

Al 18 giro ripresi i fuggitivi sono in 15 tutti assieme con il solo portacolori della Bianchi indietro.

Ma al penultimo giro attacca ancora Eddy Merckx con il giovane Phinney a ruota ed à la fuga buona.

I due non si risparmiano e riescono a prevalere sul gruppo confrontandosi in una volata a due.

g11x.gif

Prevale quindi il giovane Tayler Phinney del team Sky su un soddisfatto, ma anche insoddisfatto Eddy Merck della Faema; al terzo prosto primo del gruppo Hugo Koblet team CILO. Con questa vittoria il team Sky si aggiudica anche un giro di vantaggio

Finita la corsa, mi faccio largo fra i massagiatori ed i meccanici e vado subito a chuedere a Fausto come mai questa debacle e lui si giustifica: "sai sono arrivato all'ultimo momento, l'ambiente è un poco strano, ci sono tante signorine (o signore) vestite di bianco che mi distraggono..., ma non ti preoccupare andrà sicuramente meglio le prossime prove"

Iniziamo maluccio, spero che il pubblico non resti deluso dalla prestazione di Fausto, ma poi mi rendo conto che comunque è stata una bellissima prima prova a prescindere dalle gesta del "campionissimo".

Sono risollevato e spero che il pubblico continuerà a seguirci....

Link to comment
Share on other sites

Primo Giorno

Scratch - seconda serie

Al 3° giro ci prova VanBuren (semisconosciuto), svizzero della Cilo

Il giro successivo rinviene su di lui Ferdinand Bracke detto "Le Styliste", grande passista dalle lunghe leve.

Ma l'avventura finisce all' 8° giro con il previsto ricongiungimento.

Attendiamo l'11° giro e ripartono smpre loro, Bracke e VanBuren in compagnia di Bradley Wiggins

Ripresi al 12° giro dal gruppo che sembra non voler lasciare libertà

Ora siamo al 13° giro e ci prova Ercole Baldini "La Locomotiva di Forli" con Rudy Altig "Il toro di Mannheim"

Ma vengono ripresi e fino all'arrivo tutti assieme.

La volata finale viene anticipata da uno splendido Armin Van Buren che merita la vittoria.

Armin porta alla CILO un giro di vantaggio oltre ai 15 punti del vincitore e precede il connazionale Franco Marvulli ed Adolfo Leoni della Bianchi che bilancia la controprestazione di Coppi.

Mi precipito da Armin e gli pongo alcune domande:

Io : "Devo rigranziare Hugo Koblet che mi ha parlato bene di te, io avevo fatto una ricerca con Wikipedia e mi uscia fuori che eri un DJ olandese (Wiki: "Armin van Buuren (Leida, 25 dicembre 1976) è un disc jockey e produttore di musica trance olandese."), in realtà sei un fenomeno?"

Armin: "Veramente il mio nome e Von Buren, e non Van Buren come segnalato nella presentazione, inoltre vedo che non mi tenete assolutamente in cosiderazione visto che non avete neanche l'immagine della mia vittoria contrariamente all'altra serie."

Io : "em... sai i soliti problemi tecnici..., ma dimmi un po di te"

Armin: "C'e' poco da dire, sono una spalla nell'ombra che lavora nelle sei giorni, di cui posso dire essere un discreto specialista"

Io: "Con la tuia vittoria ed il secondo posto di Hugo siete primi con la CILO, puntate a vincerla questa sei giorni?"

Armin: "Stiamo calmi ragazzi, siamo alla prima corsa del primo giorno, abbiamo inizato bene ed io mi impegerò al massimo, ma con questa concorrenza anche arrivare ultimo risulta un onore"

Io: "Cio Armin, complimenti e bonne chanche... almeno creda si dica così".

Mi dileguo compiaciuto a farmi una birra ed a valutare l'affluenza del pubblico. Sembra che ci sia da stare allegri, sia le tribune che i tavoli centrali sono ricolmi di persone che mangiucchiano e soprattutto bevono. Penso che per domani dovrò ritornare alla LIDL a fare scorta di alcolici......

Link to comment
Share on other sites

Prima Giornata

Corsa a Punti - Prima serie

16 giri - 4 Volate

Andiamo avanti sulla corsa a punti, che sarà veramente interessante, anche se oggi si corre su una distanza breve:

il primo sprint viene aggiudicato a Leo Duyndam che precede Rik VanLooy, Fausto Coppi e Bruno Risi, appena fuori dai punti un rabbioso Eddy Merckx che promette vendetta.

Nella seconda volata Martinello precede Moser, ancora Risi e Van Looy.

Terzo sprint e Risi vincendolo si porta al comanda della corsa con 8 punti, secondo nella volata, come in classifica (7 punti) Van Loy a pari punti con il terzo classificato Duyndam, mentre Coppi strappa un punticino con il 4° posto.

Ed eccoci alla volata più importante ed ecco Jacques Anquetil che stacca tutti e precede Riviere, Coppi e Phinney. Anche in questo caso un solo sprint e bastato per la vittoria finale ed è così che Anquetil conquista anche un giro bonus con una singola progressione. Risi secondo con 8 punti (2 in meno di Jacques) ed a 7 punti troviamo VanLooy, Duyndam e Coppi.

g14.gif

Io: "Jacques, sei stato grande.."

Jacques : "Oui dov'à lo champagne, ho vinto facendo il minimo sforzo. Devo festeggiare"

Io: "Subito un cartone .... volevo dire una bottiglia di vino per il vincitore, offre l'organizzazione"

Link to comment
Share on other sites

Prima Giornata

Corsa a Punti - Seconda serie

16 giri - 4 Volate

La prima volata e vinta facilmente da Zabel che precede Adolfo Leoni e lo svizzero Van Buren ed il tedesone Rudy Altig.

Il secondo sprint vede prevalere di una mezza ruota Marvulli su Roger DeVlaeminck, mentre Terruzzi e Leoni anticipano di un soffio Doyle e Wiggins.

Terza volata con Villa che antipica Altig, Marvulli e Zabel, mentre Wiggins sembra abbonata ai piazzamenti fuori dalla zona punti. Nella generale Marvulli precede Zabel e Villa.

g12.gif

Ultimo sprint con punteggio doppio a Pijnen che precede Altig, Leoni e Doyle. Vince la corsa Pijnen con il solo colpo finale e precede Altig con lo stesso punteggio e Leoni, il più regolare.

g13c.gif

Terminata la corsa a punti cerco dopo la premiazione Pijnen, il vincitore della prova. Lo trovo ad elargire consigli a dei ragazzini che lo assegiano. Lo chiamo:

Io: "Marinus Augustinus Josephus..... Marinus Augustinus Josephus..."

Renè: "Ascolta giovane... puoi chiamarmi Renè, altrimenti resti senza fiato.

Io: "Grazie Marinus Augustinus Josephus.... volevo dire Renè. Ti danno fastidio questi ragazzini, vuoi che li mandi via?"

Renè: "No tranquillo, oramai sono abituato, faccio 6 giorni da anni anche se ho fatto strada (vincendo anche la 100 km col mio piu' famoso collga Zoetomelk alle olimpiadi del Messico), e data la mia esperienza la federazione olandese mi ha affidato l'incarico di preparare i giovani pistards, quindi per me è un'abitudine dare consigli ai più giovani, inoltre quando si vince bisogna essere disponibili"

Io: "Perfetto sai avevo paura che denunciassi l'organizzazione per molestie..., per qualsiasi cosa sono a disposizione"

Bene, ero molto preoccupato, se ci fosse qualcosa che non va il Boss mi liquida (nel vero senso della della parola)...

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
  • Recently Browsing   0 members

    • No registered users viewing this page.


×
×
  • Create New...